Vai al contenuto


Foto
- - - - -

"animals" Dei Pink Floyd: Pareri Contrastanti


  • Please log in to reply
53 replies to this topic

#21 wetton76

wetton76

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 290 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2018 - 13:14

Sheeps dai connotati meno propriamente rock mi mancava.

 

Sheep (senza la s!) è un brano progressive per la sua struttura (tipo suite), ma soprattutto per il suo intermezzo strumentale.

 

Tuttavia le strofe cantate (escludendo la intro pianistica di Wright) per me sono un po' meno "rock" e forse più vicine alla "new-wave"!

 

Del resto da "Raving and Drooling" l'arrangiamento un po' è cambiato, con un uso massiccio di effetti sonori dei vari sintetizzatori, ed insieme alla performance vocale di Waters contribuiscono a farmi percepire Sheep meno rock nel senso classico, rispetto ad esempio ad una Dogs (tra l'altro opera di Gilmour e non di Waters).


  • 0

#22 RogerCrimson

RogerCrimson

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1066 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2018 - 01:38

Dogs è firmata da entrambi. Il testo è interamente di Waters e la musica mi risulta composta sia da Gilmour che da Waters, collaborazione all'epoca ormai divenuta tormentata, ma che alla fine degli anni '70 diede vita ad alcuni tra i pezzi migliori della band, come Dogs, appunto, e Comfortably Numb.


  • 0

#23 Lo Scià

Lo Scià

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2570 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2018 - 11:54

Dogs è firmata da entrambi. Il testo è interamente di Waters e la musica mi risulta composta sia da Gilmour e da Waters, collaborazione all'epoca ormai divenuta tormentata, ma che alla fine degli anni '70 diede vita ad alcuni tra i pezzi migliori della band, come Dogs, appunto, e Comfortably Numb.


Già nel 1974?
  • 0

RIDATECI NOTKER!


#24 RogerCrimson

RogerCrimson

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1066 Messaggi:

Inviato 18 maggio 2018 - 01:27

Non ho vissuto in diretta l'uscita di Animals perché ero ancora troppo piccolo, ma ricordo sufficientemente bene l'uscita successiva di The Wall e i dibattiti che ne scaturirono. In sostanza Animals all'epoca era sottovalutato semplicemente perché era venuto dopo i due successi planetari di The Dark Side e Wish You Were Here, i dischi dei Pink Floyd dal suono astrale, epico, levigato, addolcito e ruffiano, tanto belli e perfetti quanto nazionalpopolari, e prima di un'opera monumentale come The Wall, che conteneva una quantità e una varietà spettacolare di brani, compreso il loro pezzo più famoso e quello più rappresentativo negli anni seguenti, quanto meno tra i brani di breve durata.

Nel tempo Animals è stato rivalutato come merita, sia per la qualità dei pezzi, sia perché rispecchia pienamente l'epoca di transizione in cui è nato, epoca ancora indefinita, tra il punk e la discomusic che erano appena esplose e il prog che non era morto, ma quanto meno agonizzante.

Così, nello stesso anno in cui uscì quell'influente (mezza) boiata di Never Mind The Bollocks e un disco affascinante e innovativo come Marquee Moon, i Pink Floyd pubblicarono un album basato in sostanza su soli tre pezzi (quello che apre e chiude è solo un minibrano di contorno), come un Close To The Edge fuori tempo massimo, una struttura prog per un sound che non solo si distaccava dal periodo similprog di Atom o Meddle, ma che rinnegava buona parte della ruffianeria dei due disconi precedenti per cercare sonorità nuove, consapevole dei tempi che stavano mutando. Non i  Punk Floyd, non esageriamo, ma di certo chitarre cattive, melodie meno suadenti, suono più sporco, ritmi che occhieggiavano al funky e in qualche modo alla new wave che sarebbe venuta. Disco strano e spiazzante, un po' come fu Going For The One degli Yes dello stesso anno. Erano ancora gli Yes che suonavano prog, ma era un prog strano, malato, anche se la qualità dei brani era al livello dei loro dischi migliori di qualche anno prima.

Era un momento artisticamente ambiguo ma anche molto stimolante, nel quale non a caso Bowie (che con la sua sensibilità non poteva che cogliere e assorbire tutti gli imput del tempo che stava vivendo e andare oltre) creò il suo capolavoro. Pure Low è del '77. 


  • 0

#25 Lo Scià

Lo Scià

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2570 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2018 - 10:31

Sbagli solo una cosa: DSotM non è nato per essere ruffiano.
  • 1

RIDATECI NOTKER!


#26 wetton76

wetton76

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 290 Messaggi:

Inviato 21 maggio 2018 - 18:59

Prendo un estratto dal sito del mitico Scaruffi:

 

... Waters e Gilmour hanno soprattutto scoperto un modo per allungare a dismisura il tema di una canzone, lasciando fluttuare la melodia su fitte nuvole di elettronica, percussioni e droni melodici di chitarra, un formato che diventera` uno standard di riferimento per i produttori degli anni '80.

 

Penso faccia proprio riferimento alla tecnica con cui in "Animals" hanno allungato la durata dei brani con degli intermezzi strumentali, struttura ripetuta in tutti e tre i brani: Dogs, Pigs (3DO) e Sheep.


  • 0

#27 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 21 maggio 2018 - 19:29

è stato rivalutato come merita da chi chiedo venia, no perché io prima di animals, come album, metto quasi qualsiasi altra cosa prodotta dai quattro meno uno, e quel meno è stato colpa di david che ci è andato giù troppo pesante, non tanto degli acidi e tutto il resto che valgono più come scusa, infatti se poi ripensi a momentary lapse of reason ti rendi connor che gilmour era e forse è ancora il più pericoloso di tutti

 

si è rivalutato da solo in pratica, gliel'hanno chiesto e lui, il coso volante, ha detto di essere buono



#28 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2018 - 09:42

Animals è l'album dei Floyd che al momento riascolto di più. Suoni splendidi, chitarra fantastica.


  • 0

#29 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 22 maggio 2018 - 10:39

nessuno nega che sia un signor disco, solo che contiene idee per un ep e lo hanno stirato su cinquanta minuti (per dire), siamo dalle parti di eno e a me la cosa non piace, se la musica è fatta per non essere ascoltata ma solo sentita io mi chiamo fuori, se volete chiamatemi oscar che gli faccio un

 

prendi fearless, da sola vale più di tutto l'album che allude alla terra piatta in copertina



#30 Suxxx

Suxxx

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21208 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2018 - 11:20


prendi fearless,

:ossequi:

 

Animals è l'album dei Floyd che al momento riascolto di più. Suoni splendidi, chitarra fantastica.

ecco la rivalutazione poi porta a queste problematiche

meglio restare conservatori


  • 0

#31 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2018 - 14:02

sempre amato, dal primo ascolto nel lontano 1985, la rivalutazione non c'entra nulla

se non vi piace ascoltatevi altro 


  • 1

#32 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 22 maggio 2018 - 14:13

guarda ho per l'appunto provato un paio d'ore fa ma già i primi secondi di dogs e pigs mi stavano facendo addormentare, quella sembra buona musica ma io intrasento qualcos'altro, se sei capace di fare un pezzo da quattro minuti epocale perché me lo devi srotolare fino a 16 o 12, o magari tutto il lato a, se vai a riascoltare atom heart mother ti accorgi che regge per una decina di minuti, che è comunque tantissimo, poi certo c'è chi sa riempire 8 cd di niente e ingraziarsi la critica nei modi più svariati, altre volte ci sono album musicalmente interessanti che la critica snobba senza motivo, o con un motivo



#33 Suxxx

Suxxx

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21208 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2018 - 14:16

sempre amato, dal primo ascolto nel lontano 1985, la rivalutazione non c'entra nulla

se non vi piace ascoltatevi altro 

non lo sapevo che lo amavi già dal primo ascolto

scusami

fai conto che a me ha fatto davvero cagare (tranne sheep) fino a quando l'ho riascoltato più volte leggendo la grande rivalutazione data sul web

ora apprezzo in parte pure Dogs

ma è un album davvero pesante e con pochi momenti esaltanti

anche il precedente denotava una forte stanchezza, ma qui c'è addirittura della rabbia, quasi un odio per il proprio lavoro

i Floyd hanno compiuto il miracolo con Dark Side, l'uomo comune che raggiunge la consapevolezza, il pop di strada intelligente, universale

ma è stato un passo che si fa una volta sola, poi l'uomo si è rinchuso in una stanza a rimuginare su se stesso


  • 0

#34 wetton76

wetton76

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 290 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2018 - 18:43

Riporto un estratto da un libro cartaceo, "Pink Floyd Songs" (Autori vari, Edizioni Blues Brothers, 1990):

 

Animals venne pubblicato il 23 gennaio 1977, giorno in cui prese avvio una nuova tournèe mondiale dei Floyd. Si trattava di un album mediocre, privo di inventiva, con il consueto perfezionismo tecnico al servizio di una certa sommarietà concettuale. E tuttavia, buona parte della critica - essendo ormai i Floyd un gruppo "sacro" - lo accolse con favore. "New Musical Express", per esempio, giudicò Animals <<il più completo album da molti anni a questa parte e forse dell'intera loro carriera... Uno dei più drastici, inflessibili, tormentosi e anticonformisti lavori musicali a essere mai stato pubblicato>>; "National Rockstar" lo definì <<largamente superiore al precedente>>. Prescindendo dal modesto aspetto strettamente musicale, Animals risultava più interessante nella sua parte testuale, ideale completamento della trilogia, iniziata con The Dark Side of the Moon e proseguita con Wish You Were Here, sull'alienazione umana, sulla follia della società tecnologica. In questo senso il lavoro era pervaso da una forte vena pessimistica rispetto al genere umano, considerato irrimediabilmente corrotto e alienato. I testi di Waters, infatti - diretti, coinvolgenti, in certi passaggi crudi - tratteggiavano un affresco esistenziale ricorrendo allegoricamente a figure di animali: cani, maiali e pecore.

 

Ecco perchè a inizio thread parlavo di pareri contrastanti su questo album, ed il libro di sopra, riguardando solo i Pink Floyd, in teoria dovrebbe tendere più a esaltare i loro dischi...


  • 0

#35 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2018 - 07:26

Indubbiamente è sempre stato un album controverso, a me piace proprio per l'atmosfera e non trovo particolarmente pesanti le "sospensioni" che ci sono in mezzo alle canzoni. Certo capisco che occorre prenderle per il verso giusto altrimenti ti restano sullo stomaco.

Non ho detto che lo trovo l'album migliore, ma solo quello che alla fine mi trovo ad ascoltare di più. Mi piacciono le narrazioni lunghe.


  • 0

#36 wetton76

wetton76

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 290 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2018 - 20:05

A proposito, dopo le pesanti critiche che ho letto e riportato nei precedenti post, non poteva mancare questo:

 

http://starling.rine...ink.htm#Animals

 

praticamente l'esatto contrario...  :lol:


  • 0

#37 Lo Scià

Lo Scià

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2570 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2018 - 20:24

Come si fa a definire Animals mediocre?
  • 0

RIDATECI NOTKER!


#38 wetton76

wetton76

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 290 Messaggi:

Inviato 24 maggio 2018 - 12:21

Come si fa a definire Animals mediocre?

 

Secondo me, mentre Dogs è un brano costruito meglio anche a livello "melodico" ed è un pezzo più propriamente rock, le altre due Pigs e Sheep sono quasi due brani "gag" (per dirla alla Scaruffi) allungati, c'è da dire comunque che l'intermezzo strumentale di Sheep è un po' più articolato e vario di quello di Pigs, mentre buoni in entrambe sono i due assolo di chitarra finali.

Per dire Pigs è una sorta di Corporal Clegg da 11 minuti però, forse c'è quasi un ritorno alle origini, anche con gli urli di Waters quasi soppressi nella versione in studio ma che esplodono nelle performance live...

 

Dunque con Animals si và molto a gusti personali, se piace quel tipo di musica ok, altrimenti meglio passare ad altro.

 

C'è da dire invece che i due precedenti album della trilogia (Dark Side e Wish) riscuotono solitamente pareri più unanimi, in quel caso è la musica a parlare da sola in modo più oggettivo.


  • 0

#39 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 24 maggio 2018 - 16:02

dogs è un capolavoro completamente fuori dagli schemi, folk,  effetti speciali sonori (per l'epoca), rock, etc.. il tutto perfettamente condensato in maniera oserei dire semplice, fluida e spontanea, senza quelle forzature tipiche del prog con cambi di tempo improvvisi o inaspettati. sheep è avanguardia allo stato puro, pezzo incatagolabile davvero ultra originale a livello musicale. pigs non è brutta ma niente di che


  • 2

#40 wetton76

wetton76

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 290 Messaggi:

Inviato 24 maggio 2018 - 18:47

dogs è un capolavoro completamente fuori dagli schemi, folk,  effetti speciali sonori (per l'epoca), rock, etc.. il tutto perfettamente condensato in maniera oserei dire semplice, fluida e spontanea, senza quelle forzature tipiche del prog con cambi di tempo improvvisi o inaspettati. sheep è avanguardia allo stato puro, pezzo incatagolabile davvero ultra originale a livello musicale. pigs non è brutta ma niente di che

 

Sono d'accordo con te, aggiungo che di solito quando ascolto "Animals" metto Pigs e Sheep che scorrono via molto facilmente, mentre ascolto un po' di meno Dogs in quanto, secondo me, richiede un maggior impegno nell'ascolto per poter essere apprezzata al meglio (in parte forse dovuto alla durata superiore del brano).


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq