Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Pensieri Liberi Audiovisivi


  • Please log in to reply
826 replies to this topic

#21 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21431 Messaggi:

Inviato 12 marzo 2017 - 18:54

che cosa mi fa reagire con "ugh, troppo lungo" al pensiero di guardarmi un film di 2 ore e mezza, ma mi bingio felicemente 6 ore di puntate di una serie TV? che meccanismo mentale c'e' dietro?

che non ti piace il cinema


  • 1
Caro signor Bernardus...

#22 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5077 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2017 - 07:11

di una serie tv puoi anche vedere una sola puntata e poi smettere senza inficiare l'appagamento, se un film lo fermi dopo quaranta minuti vuol dire che è proprio una bella merda, e ne esci di conseguenza incazzato.


  • 0

#23 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21431 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2017 - 19:07

sto notando che da almeno un anno non riesco più a guardare film d'azione, catastrofici, non parlando poi di super eroi e fantasy

o almeno li vedo solo se sono davvero dei film bellissimi, ma se sono nella media, mi rompo subito 

il fracasso non lo tollero


  • 1
Caro signor Bernardus...

#24 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12782 Messaggi:

Inviato 28 marzo 2017 - 06:26

Ogni tanto cazzeggiando su youtube becco dei trailer di vecchi film mai sentiti che mi esaltano.
Tipo questo, che potrebbe far parte della categoria "probabile film della vita che non vedro' mai" quanto di quella "possibile cagata con due attori fighi che di figo ha solo l'idea di partenza"...
 

 
"When you race with the devil, you better be faster than hell" asd
  • 0

#25 Abdullah The Butcher

Abdullah The Butcher

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2252 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2017 - 12:24

Quali sono i film che rendono totalmente superflui la lettura dei libri dai quali traggono origine? Cioé, che una post-lettura del libro, dopo aver visto il film (o la serie) non aggiunge piú nulla al soggetto.

 

I primi che vengono inmente: Fight Club, Romanzo Criminale (Serie > Film > Libro) forse anche Trainspotting, pero ammetto di aver letto Welsh di fuggita, dopo aver visto il film per una serie di 3-4 volte consecutive. 


  • 1

#26 Reynard

Reynard

    django reinhardt the fox

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9583 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 30 marzo 2017 - 12:40

Noi siamo infinito.


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#27 An Absent Friend

An Absent Friend

    We're happening

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3283 Messaggi:
  • LocationFuori della storia e in abito borghese

Inviato 30 marzo 2017 - 17:40

Banale, ma Rosemary's baby.


  • 0

 

Talmente brutto che e' da considerare 90

 

 
In pratica vogliono il magical negro senza i poteri magici, sai che palle.

 

 

guarda uso di nuovo l'esempio del Mein Kampf che mi è piaciuto parecchio

 


#28 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 629 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2017 - 10:11

Ogni tanto cazzeggiando su youtube becco dei trailer di vecchi film mai sentiti che mi esaltano.
Tipo questo, che potrebbe far parte della categoria "probabile film della vita che non vedro' mai" quanto di quella "possibile cagata con due attori fighi che di figo ha solo l'idea di partenza"...
 

 
"When you race with the devil, you better be faster than hell" asd

 

Mi sono sacrificato io per te.  asd 
Ce l’avevo lì da un po’ di tempo in una buona edizione con audio italiano (ha avuto infatti anche una fugace distribuzione nel nostro paese, con il titolo In corsa con il diavolo). Dubito possa mai rientrare nella categoria “film della vita” di chiunque, però non è nemmeno una cagata. Anzi l’inizio horror e il lungo finale di inseguimenti sono fatti proprio bene. E pure il finale con la metaforica rivelazione che l’intera America è popolata da adoratori del male non è banale. Purtroppo la parte centrale è però parecchio noiosa e tirata per le lunghe, piena di momenti inutili per riuscire a raggiungere l’ora e 20’ di durata e di spunti che vengono lasciati poi per strada, oltre che di parecchie trovate ingenue e di soluzioni narrative approssimative. Insomma anche se ha due attori di un certo nome (la cui carriera hollywoodiana non è però mai veramente decollata) il film tradisce la derivazione di prodotto per certi versi quasi amatoriale e a budget 0.
Jack Starrett, il regista, era un forzato della serie B (oggi meglio nota come down-'n'-dirty low-budget drive-in exploitation pictures, come dice imdb) e nella sua carriera ha diretto film di un certo culto tra gli appassionati come Cleopatra Jones, Slaughter, l'uomo mitra e Un mucchio di bastardi.
Tempo fa mi ero procurato i suoi due western, Guerriero rosso e Una maledetta piccola squaw: sono riuscito ad arrivare a malapena a metà del primo, che ricordo come una delle cose più pallose mai viste.
Comunque Starrett come personaggio era interessante: texano puro sangue, scomparso a soli 50 anni, noto anche come attore, lo ricorderete sicuramente in Rambo
1rambo10-2.png


  • 2

#29 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5597 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2017 - 12:56

Che Hollywood sia arrivata a trovare accettabile una faccia del genere su ruoli "seri" e primari è forse da considerarsi un segno della lenta ma inesorabile evoluzione umana:
 

 

adam-driver-silence-paterson.jpg


  • 1

#30 Twin アメ

Twin アメ

    pendolare pre post attilio lombardo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8992 Messaggi:
  • Location1991

Inviato 04 aprile 2017 - 14:27

Che Hollywood sia arrivata a trovare accettabile una faccia del genere su ruoli "seri" e primari è forse da considerarsi un segno della lenta ma inesorabile evoluzione umana:
 

 

adam-driver-silence-paterson.jpg

 

In effetti vedendo Paterson (mai visto in altri film) mi ero posto delle domande di questo tipo.

Di solito mi rispondo col fatto che ci sono alcune facce che io trovo orribili ma in realtà piacciono (lui, Ibrahimovic, ma anche Cassel)


  • 0

“Ma il problema con i film hollywoodiani è che tendono a confortare le persone. E io non voglio che le persone si sentano confortate”. (Terry Gilliam)

"And I would rather be an interesting fraud than a boring professional any day of the week." (Travis Just)

 


#31 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5597 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2017 - 14:31

(lui, Ibrahimovic, ma anche Cassel)

 

O Ryan Gosling.

In realtà in Paterson ci sta anche, fa un po' il bamboccione.
Ieri sera ho cominciato* Silence, in alcune riprese quel viso è destabilizzante.


* la finitezza


  • 0

#32 auslöschung

auslöschung

    internal bio-reverb

  • Moderators
  • 3098 Messaggi:

Inviato 10 aprile 2017 - 12:02

17884017_1355057381229679_22742432748531


  • 1

#33 Abdullah The Butcher

Abdullah The Butcher

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2252 Messaggi:

Inviato 14 aprile 2017 - 16:47

Film visti al Titanic Film Festival (di Budapest): Samurai Rauni (Finlandia), Reza a Lenda/ Holy Biker (Brasile), Grave/ Raw (Francia o Belgio, non ho capito), Pop Aye (Thailandia), Birdshot (filippino) e ho anche rivisto The Wailing, giá visto al TFF.

 

che dire, tutti i film meritano una visione, ma sopratutto Birdshot per me é un film da 10, tra i piú belli che abbia visto al cinema recentemente. Mi é piaciuto molto anche Raw, forse un po' troppo esagerato negli ultimi 10-15 minuti. L'attrice protagonista cmq é la ragazza piú bella del mondo.

 

raw-poster-400x396.jpg

 

Voti, in definitiva:

 

 

Samurai Rauni: 8

Reza a Lenda: 7,5

Birdshot: 10

Pop Aye: 8/8,5

Raw: 8/8,5

 

The Wailing/ Goksung: 9


  • 0

#34 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12782 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2017 - 11:31

Pensieri in liberta' su Billy Wilder.
Togliere dalla lista dei suoi film il primo francese suo solo in parte, togliere l'ultimo che e' un remake fatto per fare qualcosa alle soglie della pensione, togliere giusto quel paio di film non spiacevoli, ma senz'altro minori.

Risultato: la perfezione fatta filmografia.
   
1934 Mauvaise graine
1942 The Major and the Minor
1943 Five Graves to Cairo
1944 Double Indemnity
1945 The Lost Weekend
1948 The Emperor Waltz
1948 A Foreign Affair
1950 Sunset Boulevard
1951 Ace in the Hole
1953 Stalag 17
1954 Sabrina
1955 The Seven Year Itch
1957 The Spirit of St. Louis
1957 Love in the Afternoon
1957 Witness for the Prosecution
1959 Some Like It Hot
1960 The Apartment
1961 One, Two, Three
1963 Irma La Douce
1964 Kiss Me, Stupid
1966 The Fortune Cookie
1970 The Private Life of Sherlock Holmes
1972 Avanti!
1974 The Front Page
1978 Fedora
1981 Buddy Buddy


  • 4

#35 xone89

xone89

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1112 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2017 - 10:36

Non sapevo bene dove postarlo, comunque: https://i-d.vice.com...i-tutti-i-tempi

 

Interessante e simpatica commistione fra cinema, moda e design...


  • 0

#36 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12782 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2017 - 02:25

Ho visto "Alien Covenant" (not bad) e la cosa piu' paurosa e' il completamento della mutazione di Katherine Waterston.

Da bomba ultra-sexi in "Vizio di forma", ad anonima tizia in "Animali fantastici", a cesso a pedali in questo "Alien". ashd

Le pluri-mutazioni dello xenomorfo fanno un baffo all'oscuro potere delle pettinature e delle mise femminili. 


  • 1

#37 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3527 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2017 - 20:20

ogni tanto capita anche a me di beccare un film degli anni 50 e mi soffermo a guardarlo sempre quel minimo indispensabile per beccarmi una tipica scena con la retroproiezione. più del ritmo soporifero, dell'assenza di sesso e violenza, dei dialoghi affettati, la retroproiezione è l'elemento che maggiormente mi deprime e mi fa parlare di DATATO

ma il ghigno da postmoderno che la sa più lunga svanisce molto in fretta quando mi fermo a riflettere su come vengono fatti i film oggi. penso allora ai blockbusters contemporanei, il 90% dei quali sono girati in studio con l'utilizzo del green screen. insomma la retroproiezione in CGI. e allora penso a chi tra 60 anni li guarderà. che effetto faranno? sembreranno tremendamente DATATI e artificiosi

[sono comunque ottimista sul fatto che tra 60 anni qualcuno guarderà ancora i film. soprattutto i film di 60 anni prima]
  • 0

#38 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21861 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2017 - 20:38

Il ragionamento ci sta tutto, ma già si vede l'effetto che fanno gli effetti speciali di dieci anni fa. La CGI della trilogia del signore degli anelli, per dire la prima cosa che mi viene in mente, già fa ridere adesso.
  • 1

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#39 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3527 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2017 - 21:20

più che sulla transitorietà del cinema mi porta riflettere sulla transitorietà della vita
  • 0

#40 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21431 Messaggi:

Inviato 12 maggio 2017 - 07:22

Cosa è la retroproiezione?
  • 0
Caro signor Bernardus...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq