Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Il sistema universitario nel sistema paese


  • Please log in to reply
269 replies to this topic

#41 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21918 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 00:08

In realtà in genere credo siano 5 gli anni di PhD in america, partendo da un BSc.
Concordo col fatto che le specialistiche sono spesso pensate abbastanza di merda, per quanto ho visto. Non puoi solo pensare di continuare a fare esami più o meno nozionistici, con corsi frontali-sono passato-evviva, ma devi cominciare a dare opportunità di assaggiare da una parte la ricerca o lo sviluppo 'attivi', non solo al momento della tesi, dall'altra cose più pratiche incoraggiando internship e cose varie al contorno. Purtroppo molte aziende italiane gli stage li prendono come sfruttamento del lavoro aggratiss, non è per niente facile trovare qualcosa di decente
Nei piani di studi poi spesso ci sono poi troppi paletti dettati più dalla tradizione o da chissà quali politiche interne che dall'effettiva utilità all'interno del percorso [io ho dovuto dare alla specialistica 5 cfu di fisica, non c'entrava una sega]
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#42 gulliver

gulliver

    Classic Rocker

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5070 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 00:33

Purtroppo molte aziende italiane gli stage li prendono come sfruttamento del lavoro aggratiss


che scoperta asd
  • -4

#43 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21918 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 10:35


Purtroppo molte aziende italiane gli stage li prendono come sfruttamento del lavoro aggratiss


che scoperta asd

E quindi?
  • 1

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#44 gulliver

gulliver

    Classic Rocker

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5070 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:03



Purtroppo molte aziende italiane gli stage li prendono come sfruttamento del lavoro aggratiss


che scoperta asd

E quindi?



se trovo una frase pleonastica perchè non dovrei scriverlo, solo per la tua bella faccia?
  • 0

#45 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21918 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:10

Ma pleonastica de che? Mica pretendo di essere illuminante, scrivo un post. Te quando capisci qualcosa fai un fischio.
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#46 gulliver

gulliver

    Classic Rocker

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5070 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:15

e chi ti impedisce di scrivere post? scrivili e zitto no?
  • 0

#47 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 83034 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:16

tocca a deb, forza
  • 0

#48 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4842 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:17

fagli male!!
  • 0

#49 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21918 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:18

asd
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#50 gulliver

gulliver

    Classic Rocker

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5070 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:18

debaser, nun te temo (cit)
  • 0

#51 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21918 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 13:19

il partito dell'amore trionferà sull'odio
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#52 Nihor

Nihor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3330 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2012 - 20:16

Che le specialistiche siano spesso fatte di merda concordo però non avete scritto se nonostante "tutto" qualcosa di buono lo possa dare anche la scanzonata università italiana.

Mi va bene lo stesso se continuate così Gully e Deb siete tenerissimi asd
  • 0
"Il mio vicino di posto è un rumeno e i rumeni si piccano di parlare una lingua latina, c'è una cosa che capisco e che condividiamo immediatamente: HAGI Fotbalistul De Raså. Veramente Fotbalistul De Raså"

#53 gulliver

gulliver

    Classic Rocker

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5070 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2012 - 11:51


Mi va bene lo stesso se continuate così Gully e Deb siete tenerissimi asd



beh si deba è wubbissimo, caca il cazzo ad ogni piè sospinto a buona fetta dell'utenza ma se gli muovono un appunto si inalbera altrettanto facilmente asd
  • 0

#54 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18775 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2012 - 21:01

http://www.almalaure...ta/occupazione/
sembra interessante
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#55 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13449 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2012 - 21:33

signora, per me che studio lettere è troppo difficile da capire, me lo spiega?

scherzo eh, grazie(oggi ho scoperto che dietro l'uni c'è una VIA DELLA SIGNORA)
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#56 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18775 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2012 - 21:42

sei in Festa del Perdono?
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#57 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13449 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2012 - 22:04


  • 1

Siamo vittime di una trovata retorica.


#58 scirocco

scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 07 marzo 2012 - 11:58

Parole sacrosante:
http://www.lastampa....D_articolo=9851
  • 0

#59 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 07 marzo 2012 - 12:20

D'accordo, ma c'è anche da dire che le stesse politiche sull'università negli ultimi due decenni hanno contribuito a svuotare di significato (e qualità) lo stesso titolo della laurea, in nome dell'elevazione delle percentuali di laureati a livelli simili a quelle di altri Paesi europei.
Peccato che a tutto ciò sia corrisposto da una parte lo svilimento del livello dell'istruzione universitaria (lauree triennali, atenei improbabili che crescono come funghi) e dall'altra l'inadeguatezza del mercato del lavoro ad accogliere i profili professionali usciti dagli atenei.
L'elevatissima disoccupazione dei laureati è purtroppo al tempo stesso una disfunzione del sistema, ma anche il frutto dell'assenza di selezione e meritocrazia a partire dalla scuola, per cui si sono messi in moto strumenti in base ai quali chiunque potesse accedere al "pezzo di carta" che, da solo, è appunto solo un pezzo di carta come tanti altri.
È una verità scomoda e impopolare, ma sarebbe il caso che qualcuno cominciasse a dirla, a margine di dati che di per sé restano comunque del tutto irragionevoli in un Paese che vuol essere incivile.
  • 0
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#60 scirocco

scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 07 marzo 2012 - 15:44

L'elevatissima disoccupazione dei laureati è purtroppo al tempo stesso una disfunzione del sistema, ma anche il frutto dell'assenza di selezione e meritocrazia a partire dalla scuola, per cui si sono messi in moto strumenti in base ai quali chiunque potesse accedere al "pezzo di carta" che, da solo, è appunto solo un pezzo di carta come tanti altri

Vero ma fino a un certo punto, secondo me. Indubbiamente la riforma 3+2 ha abbassato la qualità rispetto al vecchio ordinamento: esami più snelli - divisi in blocchi - scarso approfondimento, molti meno testi, ovvero possibilità di sostituirli con appunti di lezione o tesine varie, ma soprattutto ha sviluppato il "mercato nero" delle cattedre e dei favori politici. Qui non ci piove. Però, nonostante tutto, sforniamo ancora laureati mediamente preparati rispetto agli altri paesi. Quindi non è del tutto vero che il livello delle nostre università sia così basso.

Invece è di questa "disfunzione del sistema" che voglio parlare con grande forza, perchè se il paese è fermo da circa vent'anni è soprattutto a causa dei mancati investimenti di una classe imprenditoriale che ha smesso di fare il proprio lavoro da troppo tempo. Hai voglia ad aumentare il livello medio di istruzione della popolazione... Hai voglia a diminuire la pressione fiscale sulle imprese... Ma quando continuiamo a "galleggiare" con microaziende familiari di 3 addetti, gestite da 60-70enni con la terza media, dove vogliamo andare?

Il problema è iniziato con gli sciagurati accordi del '93 tra imprenditori, governo e sindacati. I primi avrebbero dovuto impegnarsi a investire i guadagni competitivi della svalutazione della lira in progetti di lungo periodo con il consenso di CGIL/CISL/UIL che non avrebbero opposto resistenza alla moderazione salariale. Invece da quel pasticcio non ne siamo mai più usciti! Anzi... Prima il Pacchetto Treu, poi la Legge Maroni hanno definitivamente cancellato qualsiasi chance di sviluppo attraverso il giovane capitale umano qualificato. Poi negli ultimi dieci anni circa si è messa di mezzo pure la speculazione finanziaria che ha definitivamente deviato quelle poche risorse che avrebbero potuto creare innovazione di processo e prodotto (di cui l'Italia ha disperatamente bisogno).

No, non c'è niente da fare... L'Italia è ancora un paese largamente sottosviluppato per struttura economica, gestione e organizzazione del lavoro, cultura, tradizione (purtroppo siamo molto più vicini ai marocchini che ai tedeschi). Non è un paese per laureati, né per chi ha capacità, merito, idee, progetti (quell'imbarazzante 12% di richieste annuali di laureati è un dato agghiacciante, che dovrebbe smuovere un popolo intero). Finché la laurea continuerà a incutere timore agli imprenditori, tanto da provocare disprezzo o peggio indifferenza, non ne usciremo mai. Non è il livello dell'università a doversi alzare, ma quello di una classe imprenditoriale che vive ancora negli anni 50 e ogni tanto si affaccia all'oblò compiacendosi di ammirare ancora gli anni 80. Poi al primo viaggio nella civiltà contemporanea (Nord Europa, ma anche solo la Francia) capisce che gli mancano ancora trent'anni.
  • 4




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq