Vai al contenuto


Foto
* * * * - 3 Voti

[Monografia] David Lynch


  • Please log in to reply
472 replies to this topic

#81 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 15 febbraio 2007 - 19:36

La cosa secondo me pazzesca è che si possa fare un film (che richiede del tempo fisiologico per la sua preparazione, come minimo si settimane) mantenendo lo stesso stato di "incoscienza mistica" in cui si trova l'ipotetico pittore che dipinge il quadro in un'ora.


Esatto! Ed è proprio per questo che reputo Lynch un genio.

#82 mongodrone

mongodrone

    post-feudatario

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10458 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2007 - 20:19

secondo me parlare di 'incoscienza' o di 'emozione istantanea' è leggermente fuorviante..nel senso che ci vuole comunque una grande preparazione per arrivare a questo grado di 'spontaneità'... e l'ispirazione del momento è sempre il frutto di una crescita artistica personale, di un certo modo di lavorare.. geni insomma si diventa..
  • 0

#83 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 15 febbraio 2007 - 21:30




Se la "colpa" è di qualcuno (ovvio che non si tratta di colpa), è di Lynch, che ha sfornato qualcosa che, proprio perché oltre, innovativa, bla bla, è anche osticissima. Dubito che nel cinema di Canicattì se ne senta la mancanza.


non mi pare che "Mulholland Drive" fosse un esempio di classico cinema lineare, classico, hollywoodiano. Eppure, non facendo sfaceli al box office, ha incassato 20 milioni di dollari, mentre "Inland Empire" in tutto il mondo non è arrivato agli 800 mila dollari (!!!).

La colpa è dei distributori che non ci hanno creduto dall'inizio...


Mah, fino ad un certo punto...se tu fossi un distributore, quanto ti andrebbe di rischiare su di un film che alla fine vedranno quasi solo i fan di Lynch? Poi, che non sia stato minimante pubblicizzato è un altro paio di maniche.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#84 oyster

oyster

    none

  • Administrators
  • 333 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2007 - 22:53

A furia di sentire tutti 'sti discorsi sulla scarsa distribuzione me lo vado a vedere domani sera prima che me lo tolgano dalla circolazione.
  • 0

#85 Guest_ephemerol_*

Guest_ephemerol_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 00:27





Se la "colpa" è di qualcuno (ovvio che non si tratta di colpa), è di Lynch, che ha sfornato qualcosa che, proprio perché oltre, innovativa, bla bla, è anche osticissima. Dubito che nel cinema di Canicattì se ne senta la mancanza.


non mi pare che "Mulholland Drive" fosse un esempio di classico cinema lineare, classico, hollywoodiano. Eppure, non facendo sfaceli al box office, ha incassato 20 milioni di dollari, mentre "Inland Empire" in tutto il mondo non è arrivato agli 800 mila dollari (!!!).

La colpa è dei distributori che non ci hanno creduto dall'inizio...


Mah, fino ad un certo punto...se tu fossi un distributore, quanto ti andrebbe di rischiare su di un film che alla fine vedranno quasi solo i fan di Lynch? Poi, che non sia stato minimante pubblicizzato è un altro paio di maniche.


Bravo, Homer. A me dà fastidio vedere che sembra che tutti gli esercenti di cinema e la distribuzione (che poi è la BIM, non, che so, la Fox) siano cattivi perché non vogliono far vedere il film di Lynch e non ci credono e bla bla.
Il film è invedibile da un non-lynchano. Poi se voi siete convinti che il pubblico che affolla le sale per vedere Notte prima degli esami e Natale in India sarebbe corso a vedere Lynch se solo l'avessero pubblicizzato (ma in che modo?!?!? senza una trama, con una durata simile e con attori semisconosciuti al grande pubblico), vi auguro di restare nel mondo delle favole a lungo.

(Ora arriverà chi dice che sono snob perché mi vedo le cose fighe e colte mentre lascio che la gente normale vada a vedere Boldi e De Sica e li guardo dall'alto al basso, lo so, ci sono abituato, evitate)

#86 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 00:58


Il film è invedibile da un non-lynchano.


Non è vero, anzi mi pare più snob questa frase di tutto il discorso su Boldi e De Sica. Perchè sembra precludere al grande pubblico la possibilità di vedere e apprezzare anche opere più complesse e difficili, che vadano aldilà dei canoni tradizionali.

Io non dico che Inland Empire avrebbe fatto i miliardi, ma di certo avrebbe attirato un certo tipo di pubblico, non solo i fan di Lynch, ma del buon cinema in generale.

Se poi vogliamo assumere un atteggiamento del tipo "tanto la gente non capisce un cazzo, lasciamogli vedere hannibal lecter capitolo 18 e fine" io non ci sto. Perchè continuo a credere che il pubblico siù più intelligente di quello che pensano i distributori.

Oggi doveva uscire il nuovo film di Clint Eastwood. Prodotto da Steven Spielberg, e candidato a svariati premi oscar, incluso MIGLIOR FILM.

Ebbene questo film è uscito in nemmeno 30 sale in tutta Italia. A Ferrara non c'è ovviamente, a Bologna è in una sala....a Roma non c'è!

Tu come me lo motivi? Col fatto che il film è invedibile da chi non apprezza Eastwood?

#87 Guest_ephemerol_*

Guest_ephemerol_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 01:17



Il film è invedibile da un non-lynchano.


Non è vero, anzi mi pare più snob questa frase di tutto il discorso su Boldi e De Sica. Perchè sembra precludere al grande pubblico la possibilità di vedere e apprezzare anche opere più complesse e difficili, che vadano aldilà dei canoni tradizionali.

Io non dico che Inland Empire avrebbe fatto i miliardi, ma di certo avrebbe attirato un certo tipo di pubblico, non solo i fan di Lynch, ma del buon cinema in generale.

Se poi vogliamo assumere un atteggiamento del tipo "tanto la gente non capisce un cazzo, lasciamogli vedere hannibal lecter capitolo 18 e fine" io non ci sto. Perchè continuo a credere che il pubblico siù più intelligente di quello che pensano i distributori.

Oggi doveva uscire il nuovo film di Clint Eastwood. Prodotto da Steven Spielberg, e candidato a svariati premi oscar, incluso MIGLIOR FILM.

Ebbene questo film è uscito in nemmeno 30 sale in tutta Italia. A Ferrara non c'è ovviamente, a Bologna è in una sala....a Roma non c'è!

Tu come me lo motivi? Col fatto che il film è invedibile da chi non apprezza Eastwood?


Vegeta, alla gente non gliene frega niente del cinema. Non gliene frega che il film sia di Clint Eastwood, o meglio, non è disposta a seguire Clint Eastwood se fa qualcosa di molto particolare. Il film di Eastwood sarà di difficile visione (già il tema non è allettante di per sé, poi i sottotitoli sono un ostacolo davvero insormontabile per moltissime persone), ergo esce in poche sale.

Avevo specificato che non volevo sentirmi dare dello snob perché già lo sapevo, ma visto che hai ribadito, ribadisco anch'io: i fan del "buon cinema in generale" sono un tot. Sono disposti, per andare a vedere il film di Lynch, a farsi un po' di km. Mettiamo che i fan sono 100 e le sale sono 10: magari vanno solo in 80, però quelle sale perlomeno fanno 8 di incasso. Se il film esce in 20 sale, il tot non cambia, sono sempre quelli perché gli altri vanno a vedersi il blockbusterone della settimana, per cui magari andranno anche in 85 ma che diviso 20 fa un incasso basso per sale. Per cui nessuna sala se lo piglia. E le capisco, eccome se le capisco. Mica fanno beneficenza. Devono fare soldi per mangiare.

Se il pubblico fosse così intelligente non entrerebbe nei multisala a casaccio e comunque non ci andrebbe solo per passare il sabato sera. Non è questione di intelligenza, è questione che non a tutti interessa il CINEMA inteso come
registi autori etc.
E' un peccato è un disastro è una vergogna è è è. E' così.
Ma credi veramente che alla BIM siano dei cretini che non hanno fatto due conti e due ricerche per capire come sfruttare il film il più possibile? Credi che se avesse immaginato che fosse possibile ricavare due soldi in più non l'avrebbe fatto?

Quanto al film di Clint, piccola annotazione: a Roma sarà senz'altro uscito. Aspetta che aggiornino Trovacinema.

#88 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 16 febbraio 2007 - 07:23

Io comunque non volevo difendere i distributori o chi per essi.
Stavo semplicemente cercando di capire quale potesse essere il motivo di una così scarsa distribuzione.

Siccome I.E. è un film "difficile", si preferisce dare più sale a Manuale d'Amore 2 (uno dei maggiori incassi del momento: 18.004.596 euro) o Notte prima degli esami oggi(il primo ebbe un successo clamoroso ed inaspettato) o all'ultimo film di Hannibal Lecter, perchè si è più sicuri che la gente, vivendo spesso il cinema solo come un modo per passare la serata, cercherà film poco impegnati. In questo caso bisognava rischiare ma si è comunque dato per scontato che in generale non sarebbe interessato come film, senza nemmeno provare se poteva coinvolgere una fetta di pubblico più ampia. Insomma, anche io sono convinto che il pubblico sia più intelligente di quello che pensano i distributori, ma non viene molto spesso data loro l'opportunità di provare.

D'altronde è anche vero che ho avuto più volte modo di vedere che alla gente ben poco interessa se questo è l'ultimo film del tal regista, che magari continua il discorso intrapreso con le pellicole precedenti.

Sull'ultimo film di Clint, due considerazioni. Secondo me la logica della distribuzione dipende molto anche dagli incassi nel paese d'origine. Letters from Iwo Jima, a quanto ha scritto Vegeta, ha incassato pochissimo negli USA e di riflesso in Italia si pensa che non avrà un grande successo (insomma, lo si da quasi per scontato). E secondo me centra poco il fatto che sia sottotitolato o meno: Apocalypto ha guadagnato sui 6.547.000 euro, e non è poco.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#89 Guest_PadovaScoppia_*

Guest_PadovaScoppia_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 10:33






Se la "colpa" è di qualcuno (ovvio che non si tratta di colpa), è di Lynch, che ha sfornato qualcosa che, proprio perché oltre, innovativa, bla bla, è anche osticissima. Dubito che nel cinema di Canicattì se ne senta la mancanza.


non mi pare che "Mulholland Drive" fosse un esempio di classico cinema lineare, classico, hollywoodiano. Eppure, non facendo sfaceli al box office, ha incassato 20 milioni di dollari, mentre "Inland Empire" in tutto il mondo non è arrivato agli 800 mila dollari (!!!).

La colpa è dei distributori che non ci hanno creduto dall'inizio...


Mah, fino ad un certo punto...se tu fossi un distributore, quanto ti andrebbe di rischiare su di un film che alla fine vedranno quasi solo i fan di Lynch? Poi, che non sia stato minimante pubblicizzato è un altro paio di maniche.


Bravo, Homer. A me dà fastidio vedere che sembra che tutti gli esercenti di cinema e la distribuzione (che poi è la BIM, non, che so, la Fox) siano cattivi perché non vogliono far vedere il film di Lynch e non ci credono e bla bla.
Il film è invedibile da un non-lynchano. Poi se voi siete convinti che il pubblico che affolla le sale per vedere Notte prima degli esami e Natale in India sarebbe corso a vedere Lynch se solo l'avessero pubblicizzato (ma in che modo?!?!? senza una trama, con una durata simile e con attori semisconosciuti al grande pubblico), vi auguro di restare nel mondo delle favole a lungo.

(Ora arriverà chi dice che sono snob perché mi vedo le cose fighe e colte mentre lascio che la gente normale vada a vedere Boldi e De Sica e li guardo dall'alto al basso, lo so, ci sono abituato, evitate)


Per me in parte falso.

Certo non è un film per tutti, però per quello che può contare la mia esperienza... ero al cinema con due "lynchani" e la mia compagna che era al primo film di David lince ed in genere lontana dal cinema "d'autore" (liceo classico e laurea in medicina, nessuna frequentazione alternativa, pochi grilli per il capo).

Il film è piaciuto un sacco a me, alla mia compagna e ad uno dei due lynchani, non all'altro che ha fatto discorsi tipo i tuoi.
La mia ragazza l'ha vissuto come un quadro di Dalì o dell'ultimo Picasso e si è divertita senza farsi troppe domande.

Non è vero, anzi mi pare più snob questa frase di tutto il discorso su Boldi e De Sica. Perchè sembra precludere al grande pubblico la possibilità di vedere e apprezzare anche opere più complesse e difficili, che vadano aldilà dei canoni tradizionali.


Quoto col sangue...che poi quel tipo di ragionamenti tanto in voga nella cultura blogghettara (non parlo in particolare di Davide), fatti sempre da persone che poi certe cose le apprezzano, mi suonano sempre tristi e viscidi.

#90 botty

botty

    ask me about intersectionality

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5588 Messaggi:

Inviato 16 febbraio 2007 - 13:21

Se pensare che INLAND EMPIRE nei multisala con 500 copie sia improponibile è cultura blogghettara allora 'sti blogger vanno rivalutati, sembrano persone di buon senso! ;D

E poi, davvero pensate che qualche spettatore in più attirato non si sa come (è pur sempre un film di tre ore con un solo attore famoso e una locandina inquietante) faccia davvero bene a Lynch, al film o al pubblico stesso? Io sono convinta che per uno folgorato ci sarebbero mille persone a maledire i sette euro e cinquanta uscendo dalla sala dopo 15 minuti.
Davvero pensate che non sia stato pubblicizzato abbastanza (sempre essendo d'accordo sul fatto che è stato pubblicizzato poco)?
E per concludere, visto che chi voleva vedere IE l'ha visto o lo vedrà (mettendo per un attimo da parte il dispiacere di/per i lynchani penalizzati dalla distribuzione) si può sapere perché dobbiamo necessariamente propinare anche agli altri le cose che piacciono a noi, soprattutto quando come in questo caso si tratta di roba invedibile?

Edit: a margine, non ha senso lamentarsi per la cattiva distribuzione di INLAND EMPIRE e poi per esempio dire ancora dopo due anni che chi ha tradotto in italiano Se mi lasci ti cancello ha snaturato il senso del titolo originale facendo credere che si trattasse di un altro film etc... Non ha davvero senso.
  • 0

I aim to misbehave


#91 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22452 Messaggi:

Inviato 16 febbraio 2007 - 13:29

E perchè il multisala di 10 sale del mio quartiere deve costringermi alla trasferta programmando roba che IO ritengo invedibile? Non sarebbe forse il caso di miscelare il tutto?

Ora non ho tempo, ma prima o poi dovremo approfondire anche qua il bene (o il male) che i mega-multisala hanno fatto al cinema da quando sono usciti...mi ricordo che qui a Roma quando fu aperto il Warner di 18 sale ci furono pareri contrastanti...la difesa della società era che con 18 sale e tutto l'ambaradan di scazzi intorno avrebbe fatto solo bene ai piccoli produttori ed ai piccoli film...immediatamente è stato vero il contrario...su 18 sale erano presenti solo 5 o 6 film con 2 o 3 sale a testa, nemmeno la 18a e piccolissima sala veniva riservata ad un film più particolare, o magari ad un lavoro italiano...e così è stato per tutte quelle multisala che sono state aperte in seguito...intanto i cinema del centro, che non possono certo competere con l'offerta di pizza, birra, musica, bowling, pista da ghiaccio che offrono Warner, Uci e compagnia varia hanno cominciato a scegliere: o si adattavano o chiudevano...l'unico modo per contrastare i multisala è stato offrire gli stessi identici film in programmazione di là...

La verità è che un film come INLAND EMPIRE o come Lettere da Iwo Jima, 10 anni fa non avrebbe trovato difficoltà ad essere ampiamente visto per lo meno nei grandi centri...mentre ora diventa complicatissimo visionarli anche se si vive a Roma o Milano..
  • 0

#92 Guest_PadovaScoppia_*

Guest_PadovaScoppia_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 13:46

Se pensare che INLAND EMPIRE nei multisala con 500 copie sia improponibile è cultura blogghettara allora 'sti blogger vanno rivalutati, sembrano persone di buon senso! ;D

E poi, davvero pensate che qualche spettatore in più attirato non si sa come (è pur sempre un film di tre ore con un solo attore famoso e una locandina inquietante) faccia davvero bene a Lynch, al film o al pubblico stesso? Io sono convinta che per uno folgorato ci sarebbero mille persone a maledire i sette euro e cinquanta uscendo dalla sala dopo 15 minuti.
Davvero pensate che non sia stato pubblicizzato abbastanza (sempre essendo d'accordo sul fatto che è stato pubblicizzato poco)?
E per concludere, visto che chi voleva vedere IE l'ha visto o lo vedrà (mettendo per un attimo da parte il dispiacere di/per i lynchani penalizzati dalla distribuzione) si può sapere perché dobbiamo necessariamente propinare anche agli altri le cose che piacciono a noi, soprattutto quando come in questo caso si tratta di roba invedibile?

Edit: a margine, non ha senso lamentarsi per la cattiva distribuzione di INLAND EMPIRE e poi per esempio dire ancora dopo due anni che chi ha tradotto in italiano Se mi lasci ti cancello ha snaturato il senso del titolo originale facendo credere che si trattasse di un altro film etc... Non ha davvero senso.


Non so se parli con me ma io non ho mai scritto una cosa del genere.

Ho soltanto lasciato intendere che si poteva osare qualcosa in più e magari, aggiungo, si poteva cercare di "venderlo" meglio puntando sull'esperienza esclusiva e assolutamente particolare del vederlo.

Si ricordi cosa (esagerando) è stato fatto con Blair Witch Project, pseudofilm totalmente inguardabile. (io dormivo dopo 10 minuti e il 70% dei tamarri attratti dalla martellante pubblicità giocava col cellulare).

Poi il concetto di invedibile che ti piace per me non ha senso, almeno che te a priori non ritenga altri non degni o non in grado di apprezzare quello che ti piace e quindi il concetto è sempre "poverini loro sono bravi ma non ci arrivano non giudichiamoli male per quello e lasciamoli con le loro cose".
Che poi se lo giudichi invedibile perchè ti piace? Autoflagellazione?
Conosco film migliori se hai voglia di punirti ;-) .

#93 botty

botty

    ask me about intersectionality

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5588 Messaggi:

Inviato 16 febbraio 2007 - 14:47

Poi il concetto di invedibile che ti piace per me non ha senso, almeno che te a priori non ritenga altri non degni o non in grado di apprezzare quello che ti piace e quindi il concetto è sempre "poverini loro sono bravi ma non ci arrivano non giudichiamoli male per quello e lasciamoli con le loro cose".
Che poi se lo giudichi invedibile perchè ti piace? Autoflagellazione?
Conosco film migliori se hai voglia di punirti ;-) .


Chi dice che mi è piaciuto? ;D Mi sono annoiata come poche volte nella vita. Tra l'altro il paralogismo che mi attribuisci è esattamente l'omologo del tuo con i tuoi film brutti, perdonami.
Comunque non mi riferivo a te quando dicevo di Se mi lasci ti cancello, è una riflessione generale scaturita dalla lettura dell'apposito thread.

E perchè il multisala di 10 sale del mio quartiere deve costringermi alla trasferta programmando roba che IO ritengo invedibile? Non sarebbe forse il caso di miscelare il tutto?


A me sembra molto semplice: se sono in due a voler vedere INLAND EMPIRE contro duemila di Notte prima degli esami si accontentano prima i duemila e poi si vede cosa si può fare per i due (spesso niente, ma i cinema devono tutelare il proprio interesse, non l'acculturazione e il raffinamento dei gusti cinematografici dei propri spettatori).
E comunque Manuale d'amore e simili saranno pure brutti ma non sono faticosi da vedere come IE.

Per quanto riguarda i multisala io non ho mai vissuto delle situazioni di disagio perché la mia città natale pur essendo piccola ha tre cinema d'essai in cui esce quasi tutto (anche IE!) e anche nel multisala principale c'è quasi sempre un film "altro", mentre nella mia zweite Heimat finora ho potuto vedere tutti i film che volevo, quindi da fortunata non posso dire niente ;D
  • 0

I aim to misbehave


#94 Guest_PadovaScoppia_*

Guest_PadovaScoppia_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 14:57

Poi il concetto di invedibile che ti piace per me non ha senso, almeno che te a priori non ritenga altri non degni o non in grado di apprezzare quello che ti piace e quindi il concetto è sempre "poverini loro sono bravi ma non ci arrivano non giudichiamoli male per quello e lasciamoli con le loro cose".
Che poi se lo giudichi invedibile perchè ti piace? Autoflagellazione?
Conosco film migliori se hai voglia di punirti ;-) .


Chi dice che mi è piaciuto? ;D Mi sono annoiata come poche volte nella vita. Tra l'altro il paralogismo che mi attribuisci è esattamente l'omologo del tuo con i tuoi film brutti, perdonami.
Comunque non mi riferivo a te quando dicevo di Se mi lasci ti cancello, è una riflessione generale scaturita dalla lettura dell'apposito thread.

E perchè il multisala di 10 sale del mio quartiere deve costringermi alla trasferta programmando roba che IO ritengo invedibile? Non sarebbe forse il caso di miscelare il tutto?


A me sembra molto semplice: se sono in due a voler vedere INLAND EMPIRE contro duemila di Notte prima degli esami si accontentano prima i duemila e poi si vede cosa si può fare per i due (spesso niente, ma i cinema devono tutelare il proprio interesse, non l'acculturazione e il raffinamento dei gusti cinematografici dei propri spettatori).
E comunque Manuale d'amore e simili saranno pure brutti ma non sono faticosi da vedere come IE.

Per quanto riguarda i multisala io non ho mai vissuto delle situazioni di disagio perché la mia città natale pur essendo piccola ha tre cinema d'essai in cui esce quasi tutto (anche IE!) e anche nel multisala principale c'è quasi sempre un film "altro", mentre nella mia zweite Heimat finora ho potuto vedere tutti i film che volevo, quindi da fortunata non posso dire niente ;D


Allora spiegati meglio, se non ti è piaciuto di che siamo a parlà?

E poi basta con le banalità, io intendevo dire che commercialmente si poteva sfruttare meglio (non darlo per beneficenza o per acculturare le masse), te probabilmente pensi di no, punto.

Per quanto paralogisticamente mi riguarda, autopunirmi in gruppo è goliardica fonte di sollazzo, e poi ogni tanto si incontrano comunque pellicole ed idee interessanti ;-)...
per esempio una cinefila colta come te potrebbe indubbiamente approfondire il maestro Godfrey Ho e la sua tematica del doppio che rende, tra l'altro, i suoi film molto Lynchiani.

#95 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 15:38

piuttosto...è abbastanza preoccupante che abbia già sentito dire da varie persone che un film come "Inland Empire" è INVEDIBILE solo perchè non ha una vera e propria trama.

#96 Guest_ephemerol_*

Guest_ephemerol_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2007 - 15:55

piuttosto...è abbastanza preoccupante che abbia già sentito dire da varie persone che un film come "Inland Empire" è INVEDIBILE solo perchè non ha una vera e propria trama.


E' preoccupante anche che tu abbia scritto INLAND EMPIRE non in maiuscolo, occhio  ;D

#97 theydontsee

theydontsee

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 115 Messaggi:

Inviato 16 febbraio 2007 - 18:53


visto ieri sera. Sono dovuto andare a Bologna perchè da me non è uscito.

un mio commento a caldo...QUALCHE SPOILER


Inland Empire. Un nome che forse non significa nulla, scelto dal regista perchè amava il suono delle parole "Inland" e "Empire".


Non che sia rilevante, ma per quanto ne so "Inland Empire" e' anche un area della California. Ad ogni modo un titolo bellissimo. Incredibile ma vero, qui a Catania il film non è in programmazione. Forse questo fine settimana???


Mai disperare, questo fine settimana e' arrivato anche qui. Domani lo vado a vedere :D
  • 0

#98 oyster

oyster

    none

  • Administrators
  • 333 Messaggi:

Inviato 17 febbraio 2007 - 18:41

L'ho visto ieri sera.
Che dire, qui non si tratta più di cinema, Inland Empire va considerato come una vera e propria opera d'arte, un opera estremamente complessa, rivoluzionaria e del tutto ingiudicabile.
Un gioco di specchi infranti in cui sono riflesse scatole/stanze una dentro l'altra nell'infinito labirinto della psiche umana. Inutile trovare una spiegazione logica (anche se ricomponendolo non escludo che ci sia), bisogna lasciarsi andare e vedere questo film come se fosse una vera e propria esperienza sensoriale.
Una esperienza che ti segna e ti lascia senza fiato.
Nel bene o nel male.
  • 0

#99 dazed and confused

dazed and confused

    festina lente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6082 Messaggi:

Inviato 17 febbraio 2007 - 21:09

Io non ho proprio voglia di farmi lynchare per tre ore... ;D
  • 0

#100 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12568 Messaggi:

Inviato 17 febbraio 2007 - 21:11

Io non ho proprio voglia di farmi lynchare per tre ore... ;D


Io a questi livelli mi farei lynchare anche per una giornata intera. ;D
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq