Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Cinema vs Letteratura


  • Please log in to reply
179 replies to this topic

#1 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22342 Messaggi:

Inviato 03 settembre 2006 - 18:58

Apro questo thread per pura curiosità...non do nessun mio imput iniziale, ma lascio a voialtri il compito di riempirlo rispondendo a queste mie due domande:

1) Quali sono gli adattamenti cinematografici che più si sono rivelati deludenti al cospetto del libro che li ha ispirati? ovviamente spiegatemi anche perchè...

2) Viceversa quali sono i film di spessore tratti da libri di più varia natura che a vostro giudizio non sono al livello del successivo rifacimento cinematografico? anche qui motivate le vostre indicazioni...

Detto questo mi aspetto numerosi pareri..
  • 0

#2 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 03 settembre 2006 - 19:40

Vorrei, prima di rispondere al topic vero e proprio, cosa che farò quando avrò tempo, parlare dell'unico caso, a mio parere, in cui un film ha arricchito un'opera letteraria, senza, però, esserne la trasposizione.
Il film si chiama Alphaville.E il libro è il mondo nuovo di A.Huxley.
Perchè il film arricchisce il libro?Perchè lo confronta con il mondo(o, per meglio dire, con il linguaggio) della filosofia, tracciandone i confini e i perimetri attraverso i significati, laddovè il libro, pur meraviglioso, conservava la chiara impostazione di narrativa fantascientifica.
Il tessuto teorico di Alpha 60, a partire dall'uomo e dalla sua storia, passando per il mondo della logica e finendo sul computer stesso come agente della distruzione pone su un altro piano l'intero corpus letterario di quel tipo di fantascienza(dal mondo nuovo fino a 1984).
  • 0

#3 Financo Mr Repetto

Financo Mr Repetto

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5974 Messaggi:

Inviato 03 settembre 2006 - 22:14

1) Quali sono gli adattamenti cinematografici che più si sono rivelati deludenti al cospetto del libro che li ha ispirati? ovviamente spiegatemi anche perchè...


"Alta fedeltà" con J.Cusak dal libro di Nick Hornby. Mi è sembrato un tentativo di inserire il maggior numero di citazioni dal libro nel minore tempo possibile, senza preoccuparsi di dare un minimo spessore ai personaggi.
Se non avete letto il libro state alla larga da questo film. Se avete letto il libro state alla larga da questo film.
  • 0

#4 grivs

grivs

    ---o<-<

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7827 Messaggi:
  • Locationale, i'vorrei che tu e pierpinky e io

Inviato 03 settembre 2006 - 23:53

Fight Club.
Un caso in cui l'accoppiata libro + film è consigliata.
 
La versione cinematografica non è superiore al romanzo, ma aiuta a capire meglio l'intreccio (nonostante la scena  finale sia diversa); soprattuto per chi si confronta per la prima volta con la scrittura di Palahniuk
  • 0
[0:08] webnicola: allora facendo una media di 80 anni e cagando 300 gr al giorno (siamo italiani dai caghiamo di piu) cachiamo 8,7 tonnellate in una vita quindi [0:09] webnicola: possiamo teorizzare che nella propria vita fa un peso di merda [0:10] webnicola: circa 100 volte il proprio peso [0:10] webnicola: cmq sostanzialmente in un anno circa si caga il proprio peso quindi potresti farti un amico di merda e nel tiro alla fune si sarebbe pari

[webnicola]: io [mi aspettavo] che si dimettesse subito o che non si dimettesse. tipo "resisto è stata solo un colpo di testa dei miei uomini" e l'assalto alla camera sfasciata e qualche cranio rotto, gente che caga dentro la testa di cicchitto morto, cose così

oggi ho combattuto come un toro. ho il cuore sfiancato. sento che stanno crollando le mura DI QUESTA BABILONIA PRECRISTIANA! vinceremo! Cit. Ale

webnicola: non sto leggendo. mi state facendo venire la colite

gli butto lì un "rizoma" così mi si bagna


#5 DerekForeal

DerekForeal

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 45 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 02:29

Trainspotting nella versione cinematografica perde molto perchè non trasmette le ambientazioni e l'atmosfera create dal libro, anke se ci hanno messo molti effetti speciali superflui.


  • 0

#6 DerekForeal

DerekForeal

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 45 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 02:36

Per 'Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino' c'è totale distacco del film rispetto a libro.
Se nel libro ti rimane un pò di interesse fino al finale, nel film neanke quello.
  • 0

#7 Zarathustra

Zarathustra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 183 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 09:21

Per me i peggiori sono quegli horror tratti dai libri di Stephen King durante gli anni ottanta e dintorni. Ne sono stati fatti diversi. Naturalmente escludo "SHining". Quest'ultimo invece arricchisce il libro di una chiave di lettura decisamente più interessante a mio parere: la follia di Jack Torrence non deriva più dall'Hotel, bensì da lui stesso. C'è insomma una forte dimensione psicologica che nel libro manca.
  • 0

#8 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 04 settembre 2006 - 10:12

1) Quali sono gli adattamenti cinematografici che più si sono rivelati deludenti al cospetto del libro che li ha ispirati? ovviamente spiegatemi anche perchè...


praticamente tutti quelli che mi è capitato di vedere. Trovo che il lettore di un libro si costruisca da solo certi particolari, ambienti, personaggi che, ovviamente, sono diversi da quanto ricostruito dal regista. Messi davanti alla "verità" di un altro si resta piuttosto delusi (o almeno è quello che succede a me).
Ricordo pochi film tratti da libri che avevo letto in precedenza che mi siano piaciuti davvero e che non hanno sfigurato rispetto al libro stesso: tanto per fare alcuni nomi (i primi che mi vengono in mente) tra questi metto "Il nome della rosa" (che magari tralascia alcune delle parti più filosofiche del libro per evidenziarne maggiormente la trama gialla, ma la cui ambientazione è fantastica) "Il silenzio degli innocenti" (dove la suspence è davvero superiore nel film) "2001 odissea nello spazio" (che non si discosta molto dal libro, ma che presenta immagini spendide) "Qualcuno volò sul nido del cuculo" (qui conta molto la recitazione splendida degli attori) e, se vale, ci aggiungerei anche il "Montalbano" televisivo.

2) Viceversa quali sono i film di spessore tratti da libri di più varia natura che a vostro giudizio non sono al livello del successivo rifacimento cinematografico? anche qui motivate le vostre indicazioni...


Sai che non me ne viene in mente nessuno ora? Forse "L'amico ritrovato" di cui ho trovato migliore il film che il libro (che resta comunque buono)...


  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#9 Gemini

Gemini

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 293 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 10:31

Fight Club.
Un caso in cui l'accoppiata libro + film è consigliata.
   
La versione cinematografica non è superiore al romanzo, ma aiuta a capire meglio l'intreccio (nonostante la scena  finale sia diversa); soprattuto per chi si confronta per la prima volta con la scrittura di Palahniuk


Per Fight Club secondo me vale il discorso del film migliore del libro. Ho letto il libro dopo aver visto il film e sinceramente non ha aggiunto quasi niente.


  • 0

#10 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22342 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 11:48

Fight Club.
Un caso in cui l'accoppiata libro + film è consigliata.
   
La versione cinematografica non è superiore al romanzo, ma aiuta a capire meglio l'intreccio (nonostante la scena  finale sia diversa); soprattuto per chi si confronta per la prima volta con la scrittura di Palahniuk


Assolutamente d'accordo...è uno di quei casi in cui al libro già meritevole di lettura si affianca un film altrettanto meritevole...

Ed il merito del film di Fincher sta proprio nell'incredibile riuscita della trasposizione del difficilissimo stile narrativo di Palahniuk..
  • 0

#11 Guest_Stipe_*

Guest_Stipe_*
  • Guests

Inviato 04 settembre 2006 - 14:58

"SHining". Quest'ultimo invece arricchisce il libro di una chiave di lettura decisamente più interessante a mio parere


Concordo, trasforma uno dei peggiori libri di King in un capolavoro (anche grazie al magnifico Nicholson).

#12 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 16:16


1) Quali sono gli adattamenti cinematografici che più si sono rivelati deludenti al cospetto del libro che li ha ispirati? ovviamente spiegatemi anche perchè...


praticamente tutti quelli che mi è capitato di vedere. Trovo che il lettore di un libro si costruisca da solo certi particolari, ambienti, personaggi che, ovviamente, sono diversi da quanto ricostruito dal regista. Messi davanti alla "verità" di un altro si resta piuttosto delusi (o almeno è quello che succede a me).
Ricordo pochi film tratti da libri che avevo letto in precedenza che mi siano piaciuti davvero e che non hanno sfigurato rispetto al libro stesso: tanto per fare alcuni nomi (i primi che mi vengono in mente) tra questi metto "Il nome della rosa" (che magari tralascia alcune delle parti più filosofiche del libro per evidenziarne maggiormente la trama gialla, ma la cui ambientazione è fantastica) "Il silenzio degli innocenti" (dove la suspence è davvero superiore nel film) "2001 odissea nello spazio" (che non si discosta molto dal libro, ma che presenta immagini spendide) "Qualcuno volò sul nido del cuculo" (qui conta molto la recitazione splendida degli attori) e, se vale, ci aggiungerei anche il "Montalbano" televisivo.

2) Viceversa quali sono i film di spessore tratti da libri di più varia natura che a vostro giudizio non sono al livello del successivo rifacimento cinematografico? anche qui motivate le vostre indicazioni...


Sai che non me ne viene in mente nessuno ora? Forse "L'amico ritrovato" di cui ho trovato migliore il film che il libro (che resta comunque buono)...



Non è così, ci sono una serie di casi in cui il film è un adattamento, cioè una trasposizione fedele non solo dei fatti, ma delle atmosfere, dei sapori, e quindi una messa in scena delle stesse indicazioni visive che il libro propone, su questi si può discutere, ma su un terreno strettamente concettuale, mai linguistico.Per il resto il cinema, che per il 60 percento prende spunto da storie di narrativa, non si occupa di narrare, si occupa di mostrare, e mostrare è il suo fine ultimo e la sua prima origine, criticare una versione cinematografica di un libro con la semplice ed universale motivazione di "leggendo un libro si immagina, vedendo un film si accoglie una realtà predefinita" vuol dire non aver proprio capito di cosa si occupa l'arte cinematografica.Sei proprio fuori strada.
  • 0

#13 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22342 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 17:03

Con chi ce l'hai?
Così so se devo replicare..
  • 0

#14 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 17:13

Con chi ce l'hai?
Così so se devo replicare..


Ce l'ho con Jazzer, ma se non sei d'accordo con quanto detto da me (leggi ovviamente il suo intervento che non ha niente a che vedere con il tuo) gradirei comunque una tua risposta.
  • 0

#15 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 04 settembre 2006 - 17:34

Sei proprio fuori strada.


Perfetto. Questa è la tua opinione. Te la lascio come - se permetti - mi tengo la mia. E meno male che a 40 anni finalmente ho capito che cos'è il cinema...
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#16 Guest_Pablito_*

Guest_Pablito_*
  • Guests

Inviato 04 settembre 2006 - 18:18

Temevo fosse la solita discussione TETTE VS CULI , invece... a me viene in mente, nella domanda n° 1, "Morte a Venezia" perchè penso che il film sia una meraviglia che non deve temere il confronto con il libro di cui conserva il fascino.

#17 Guest_Lukas_*

Guest_Lukas_*
  • Guests

Inviato 04 settembre 2006 - 18:26

allora, io ho trovato Alta fedeltà il film allo stesso livello del libro. Cioè il libro è stato adattato bene allo schermo, certo nessuno può aspettarsi che entrambe le arti combacino alla perfezione, ognuna delle due ha delle proprie esigenze. Cmq è quello meno peggio
Traspotting il film è molto meglio del libro che certamente ha molti + colpi di scena (superflui e inutili secondo me in quanto non permetteno un'ulterore evoluzione della storia)  ma che nell'economia del film non servono a molto. I tagli erano necessari e li approvo.
Brokeback mountain, il libro era già piccolo, quindi c'è entrato tutto tant'è che ang lee ha aggiunto qlk scena e ampliato qlk personaggio visto che poteva farlo ma secondo me ha evitato alcune battute Di Ennis che potevano essere utili per inquadrare meglio il suo sentimento già tanto soffocato.

E viva le edizioni feltrinelli!


#18 Guest_Lukas_*

Guest_Lukas_*
  • Guests

Inviato 04 settembre 2006 - 18:28

Temevo fosse la solita discussione TETTE VS CULI , invece... a me viene in mente, nella domanda n° 1, "Morte a Venezia" perchè penso che il film sia una meraviglia che non deve temere il confronto con il libro di cui conserva il fascino.


Morte a Venezia, sono molto affezionata a questo libro tant'è che non sono riuscita ad apprezzare a pieno il film, vabbè che l'ho visto una volta, merita un download e 1 riguardata.

#19 Guest_LoriVarney_*

Guest_LoriVarney_*
  • Guests

Inviato 04 settembre 2006 - 18:44

Per la domanda film che ho apprezzato piu' del libro:
Io sono piu' affezionata ed ammaliata dalla versione su schermo di L'Amante, piuttosto che dal libro di Marguerite Duras. Ho un debole per l'eroticismo, caldo, fitto e sudato, insieme a tante emozioni volutamente solo accennate, alcuni teneri gesti, e sguardi che esprimono piu' di mille parole, messi in scena da Annaud.

#20 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22342 Messaggi:

Inviato 04 settembre 2006 - 19:59


Con chi ce l'hai?
Così so se devo replicare..


Ce l'ho con Jazzer, ma se non sei d'accordo con quanto detto da me (leggi ovviamente il suo intervento che non ha niente a che vedere con il tuo) gradirei comunque una tua risposta.


No allora non replico...tanto più che il tuo intervento si concilia perfettamente col mio..
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq