Vai al contenuto


Foto
* * - - - 1 Voti

Alitalia


  • Please log in to reply
383 replies to this topic

#41 ur79

ur79

    Complottista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1340 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2008 - 17:58

Veramente una spiegazione c'è:

In un cosiddetto paese specializzato in produzione di posti di lavoro pubblici a scopo clientelare,ogni licenziamento è benedetto.

La Lega quindi se la stava prendendo per Malpensa e per i licenziamenti dei lavoratori del Nord ma in realtà era tutta una tattica per attendere e beneficiare maggiormente nel farne licenziare di più.
Sempre all'avanguardia, non c'è che dire. ;)
  • 0
Minden út Rómába vezet

#42 Russian

Russian

    populista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6175 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2008 - 18:09

Veramente una spiegazione c'è:


In un cosiddetto paese specializzato in produzione di posti di lavoro pubblici a scopo clientelare,ogni licenziamento è benedetto.

La Lega quindi se la stava prendendo per Malpensa e per i licenziamenti dei lavoratori del Nord ma in realtà era tutta una tattica per attendere e beneficiare maggiormente nel farne licenziare di più.
Sempre all'avanguardia, non c'è che dire. ;)



Andava salvata Malpensa e andavano licenziati migliaia di parassiti che infestano l'Alitalia.Dai dirigenti che guadagnano il triplo rispetto a KLM,Air France,British etc... alle ostess con autista al seguito.
Il mio pensiero.Quello che pensa la Lega non importa...
  • 0

#43 FUsandro

FUsandro

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4409 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2008 - 20:16

tubolario
Immagine inserita
http://www.enricodal...ochi/tubolario/

Bellissimo!!!
Adesso capisco da dove vengono i discorsi di Bertinotti.
  • 0

#44 darc said

darc said

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 414 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2008 - 22:25

che pena
è un capolavoro di incompetenza
giocano con le aziende e i nostri soldi
come se fossero al monopoli
sicuri che tanto alla fine del gioco, nessuno farà mai un turno in prigione

ci si meraviglia ogni giorno di quanto siano deficienti.
toglieteci l'euro così falliamo e finiamo come l'argentina.
almeno si riparte da zero

  • 0

#45 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8252 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2008 - 09:42


http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/economia/alitalia-23/cordata-soci/cordata-soci.html

qualcuno potrebbe spiegarmi perchè è stata preferita una soluzione che mette sulla strada il doppio dei dipendenti rispetto al piano "air france"? grazie.

saluti.

Perché è finita la campagna elettorale. C'è altro da aggiungere?

direi di sì, soprattutto se la spiegazione arrivasse da qualche sostenitore dell'attuale governo.

ciao.


? difficile, per non dire impossibile, convincere qualcuno del fatto che duemila licenziamenti da parte francese siano moralmente più beceri di quattromila operati dai tuoi italianissimi amichetti d'infanzia. Ci sarebbero da fare i salti mortali per colmare i vuoti di sceneggiatura. Anche rivolgendosi ad una popolazione a maggioranza ovi-caprina, come quella che abita la penisola italica.
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#46 Russian

Russian

    populista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6175 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2008 - 11:07



http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/economia/alitalia-23/cordata-soci/cordata-soci.html

qualcuno potrebbe spiegarmi perchè è stata preferita una soluzione che mette sulla strada il doppio dei dipendenti rispetto al piano "air france"? grazie.

saluti.

Perché è finita la campagna elettorale. C'è altro da aggiungere?

direi di sì, soprattutto se la spiegazione arrivasse da qualche sostenitore dell'attuale governo.

ciao.


? difficile, per non dire impossibile, convincere qualcuno del fatto che duemila licenziamenti da parte francese siano moralmente più beceri di quattromila operati dai tuoi italianissimi amichetti d'infanzia. Ci sarebbero da fare i salti mortali per colmare i vuoti di sceneggiatura. Anche rivolgendosi ad una popolazione a maggioranza ovi-caprina, come quella che abita la penisola italica.


Se non sbaglio ci dovrebbe comunque essere la fusione con AirOne.
Ovvero parte sostanziale del piano caldeggiato dal governo Prodi pericolante...
...che poi si facciano i nomi di Benetton,Colaninno e altri,essendo quelli beneficiati dalla sinistra per autostrade e telecominicazioni,mi sembra che ci sia poco poco di nuovo sotto il sole.
Se ne facciamo una questione di posti di lavoro persi,rischiamo di parlare del nulla perchè manca la controprova di quanto avrebbe ottenuto il precedente esecutivo,avesse portato a termine quanto aveva ipotizzato inizialmente.
Certo è che con tagli di quell'ordine ci si avvicina a quello che dovrebbe essere un assetto realistico della compagnia.
Si sa quanto costerà in termini di ammortizzazione sociale ? Ci sono delle stime ?
  • 0

#47 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 25 luglio 2008 - 16:16

... e intanto le figure di merda fioccano come la neve ad anchorage...

http://photogallery....d=171047&page=1

saluti.
  • 0

#48 King Of Woolworths

King Of Woolworths

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 624 Messaggi:

Inviato 25 luglio 2008 - 16:22

Alla Ryan Air dovrebbero stare zitti, con la reputazione che hanno.....
  • 0

#49 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 25 luglio 2008 - 16:27

Alla Ryan Air dovrebbero stare zitti, con la reputazione che hanno.....

chiunque ha una reputazione migliore di quella di umberto bossi...

ciao.
  • 0

#50 Guest_Number 5_*

Guest_Number 5_*
  • Guests

Inviato 25 luglio 2008 - 20:21

La gestione folle della vicenda Alitalia è il capolavoro di Berlusconi. L'articolo odierno su Il Sole 24 Ore esemplifica benissimo il disastro che si sta verificando quando tutti già ora potevano essere salvi. Incredibile, altro che terzo mondo!


#51 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:

Inviato 25 luglio 2008 - 22:43


pateracchio all'italiana in arrivo...

il piano di intesa prevede oltre 4.000  esuberi il doppio di quelli di air france

http://www.corriere....44f02aabc.shtml


Come ampiamente previsto... L'ennesima promessa ridicola, sulla pelle dei lavoratori. Speriamo che almeno quelli di Alitalia si incazzino perché qui sembra ormai che l'unto dal Signore goda di una sorta di immunità popolare preventiva e definitiva (in attesa di beneficiare di quella parlamentare, ma siamo a buon punto).


Dei tantissimi lavoratori italiani che si fanno un culo così otto o più ore al giorno per pagare le tasse che un azienda fallimentare, piena zeppa di assunzioni politiche (e di esuberi) e privilegiata sotto ogni punto di vista ha sperperato per anni e anni alle loro spalle. Dovevano lamentarsi del sistema che ha permesso a molti di loro di entrare in Alitalia godendo di trattamenti molto al di sopra della media, un sistema marcio che ora li fagocita. Il tutto mantenendo prezzi altissimi e proibitivi per buona parte della nazione che li mantiene, merde.
La gestione di queste settimane della cosa poi è l'ennesima conferma che ai partiti interessa solo il voto e il conseguente potere, da Berlusconi ottenuto anche grazie a mega sparate e bugie con le gambe cortissime in partenza. Il giorno delle prossime elezioni piuttosto di recarmi al seggio mi faccio legare come Hannibal Lecter.

  • 0

the music that forced the world into future


#52 Guest_Ortodosso_*

Guest_Ortodosso_*
  • Guests

Inviato 28 luglio 2008 - 17:37

Ricordo che parliamo di gente che non più tardi di tre anni fa, per "scioperare", si è messa tutta insieme per tre giorni in malattia. Che normalmente ti ride dietro quando tenti di prendere un aereo che è più vecchio di te per tornare a casa alle 23:35 del venerdì sera.

La gestione della faccenda da parte del governo è stata ridicola e censurabile*, ma mai quanto il fatto che questi abbiano campato e campino sulle nostre spalle prendendoci anche in giro.

Se Alitalia va in malora, io son contento. E comunque non l'avrei data ad Air France quanto a Tpg (magari facendo un bel pacchettino con Trenitalia).

* che poi non ho mai capito questa cosa dei voti: ma quanti voti muoverà mai Alitalia? Di sicuro Berlusconi ne avrebbe presi un bel po' - tra cui il mio - se avesse detto "quando vado al governo, faccio l'asta e basta, non l'asta-che-però-alla-fine-decido-io come Prodi". Invece ha fatto peggio.

#53 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35153 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 28 luglio 2008 - 17:48

Se Alitalia va in malora, io son contento.


Allora in pratica mi vuoi dimezzare il bilancio familiare: indovina un po' dove lavora mia moglie?  ;D
Comunque, al di là dei casi familiari, posso garantire che, per tanti parassiti annidati là dentro, all'Alitalia lavorano anche fior di professionisti, quasi sempre sottopagati e regolarmente trombati, a vantaggio di amanti di amministratori delegati, raccomandati figli di lup. mann., ruffiani para-sindacali e compagnia bella.

p.s. Né mia moglie né tutte le persone che conosco di Alitalia (e sono almeno una ventina) per "scioperare" si sono messi tutti insieme per tre giorni in malattia. Insomma, a generalizzare si fa sempre presto, ma si fa anche torto a molti.
  • 0

#54 Guest_Ortodosso_*

Guest_Ortodosso_*
  • Guests

Inviato 28 luglio 2008 - 17:52

Domanda non retorica:

se i fior di professionisti che ci lavorano sono sottopagati ipertrombati e quant'altro, perché non se ne vanno da un'altra parte (essendo fior di professionisti)? Che potrebbe essere meglio per tutti, anche per il tuo bilancio familiare.

#55 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35153 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 28 luglio 2008 - 18:17

Domanda non retorica:

se i fior di professionisti che ci lavorano sono sottopagati ipertrombati e quant'altro, perché non se ne vanno da un'altra parte (essendo fior di professionisti)? Che potrebbe essere meglio per tutti, anche per il tuo bilancio familiare.


Sei convinto che il mercato del lavoro attuale in Italia riservi tutte queste formidabili opportunità per chi a 40/50 anni si licenzia da un'azienda? (altra domanda non retorica)
Alcuni, ad esempio, si sono trasferiti ad Air One, ma la musica - a loro dire - non è molto diversa, né il trattamento economico.

Detto ciò, sono molte le ragioni che possono indurre dei dipendenti a non licenziarsi da un'azienda marcia come questa. Tanto per dire, mia moglie attualmente è riuscita a ottenere un part-time per seguire i bambini, difficile che se viene riassunta in una qualsiasi azienda possa beneficiarne subito.
In ogni caso, io non farei processi alle intenzioni altrui, persino a chi decide di restare perché si è trasferito a Fiumicino o perché ama l'Alitalia, limitandomi a discernere il grano dalla gramigna. E garantisco che di grano ce n'è.
  • 0

#56 Guest_Ortodosso_*

Guest_Ortodosso_*
  • Guests

Inviato 28 luglio 2008 - 18:44

Il mercato del lavoro è pieno di opportunità per chi è bravo. Persino in Italia. Di certo, e come in tutte le cose, la coperta è corta.

Se (a parità di cv) uno:

- vuole stare in Italia, anzi, nella sua città
- vuole lavorare non più di un tot di ore
- vuole fare quallo che gli piace
- vuole il posto sicuro e garantito

allora dovrà essere pronto a sacrificare un po' di gratificazione economica. Oppure fa a meno di una delle cose di cui sopra e prende di più. A lui/lei la scelta.

Alla base del disastro del mercato del lavoro italiano c'è tanto il lato dell'offerta quanto quello della domanda - il lavoratore o futuro lavoratore italiano ha la flessibilità di uno stecchetto.

Questo vale non solo e non tanto per Alitalia, è un discorso generale.


* sulla cosa dell'eta: io la capisco per chi non ha potuto studiare. A coloro (e ce ne sono) invece che sono restati 10 anni in un'azienda che li sottopagava/li trattava male/non li soddisfava e ora credono di avere poche possibilità (sono tanti), dico**: a) cercate bene perché, se siete bravi e un po' flessibili, c'è sicuramente qualcosa di meglio b) vi svegliate adesso?


#57 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17429 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 28 luglio 2008 - 19:07

Il mercato del lavoro è pieno di opportunità per chi è bravo. Persino in Italia. Di certo, e come in tutte le cose, la coperta è corta.

Se (a parità di cv) uno:

- vuole stare in Italia, anzi, nella sua città
- vuole lavorare non più di un tot di ore
- vuole fare quallo che gli piace
- vuole il posto sicuro e garantito

allora dovrà essere pronto a sacrificare un po' di gratificazione economica. Oppure fa a meno di una delle cose di cui sopra e prende di più. A lui/lei la scelta.

Alla base del disastro del mercato del lavoro italiano c'è tanto il lato dell'offerta quanto quello della domanda - il lavoratore o futuro lavoratore italiano ha la flessibilità di uno stecchetto.

Questo vale non solo e non tanto per Alitalia, è un discorso generale.


* sulla cosa dell'eta: io la capisco per chi non ha potuto studiare. A coloro (e ce ne sono) invece che sono restati 10 anni in un'azienda che li sottopagava/li trattava male/non li soddisfava e ora credono di avere poche possibilità (sono tanti), dico**: a) cercate bene perché, se siete bravi e un po' flessibili, c'è sicuramente qualcosa di meglio b) vi svegliate adesso?


quoto tutto, sono anni che me lo chiedo perchè i cazzo i lavoratori di Alitalia restano in una compagnia sull'orlo del fallimento. Quando ormai tutti sanno che si regge solo sulle tasche dei contribuenti, buco su buco. Quando tutti sanno che la cosa migliore visto il servizio e i prezzi, sarebbe fucilare i manager e chiudere tutto. Tra l'altro gli ammortizzatori sociali sono previsti per il personale da mandar via, e sono roba mica da poco..pagati con i soldi di tutti, alcuni lavoratori hanno un privilegio che io che sono precario (e come gran parte della mia generazione con laurea e magari master) non riesco nemmeno a sognarmi. Fanculo i sindacati e fanculo anche ai lavoratori di Alitalia, scusatemi.



  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#58 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35153 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 28 luglio 2008 - 23:10

A me sorprende sempre la facilità con cui ci si mette nei panni degli altri e si stabilisce cosa sia giusto o meno per loro, ma pazienza, forse il mio è il retaggio di un pensiero superato. In ogni caso, d'accordo che si debba essere flessibili, ma Alitalia ha 20.000 dipendenti: auguri a chi riesce a ricollocarli tutti!

Nota a margine: questo clima da guerra civile tra nuovi occupati/disoccupati-vecchi occupati ex-posto fisso in aziende ormai in crisi mi pare che non porterà da nessuna parte.
  • 0

#59 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8405 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 28 luglio 2008 - 23:51

A me sorprende sempre la facilità con cui ci si mette nei panni degli altri e si stabilisce cosa sia giusto o meno per loro, ma pazienza, forse il mio è il retaggio di un pensiero superato. In ogni caso, d'accordo che si debba essere flessibili, ma Alitalia ha 20.000 dipendenti: auguri a chi riesce a ricollocarli tutti!

Nota a margine: questo clima da guerra civile tra nuovi occupati/disoccupati-vecchi occupati ex-posto fisso in aziende ormai in crisi mi pare che non porterà da nessuna parte.


nella mia azienda mi occupo di formazione ai nuovi inseriti, pertanto collaboro a stretto contatto con l'ufficio recruiting, oltre ovviamente ad occuparmi della gestione delle persone ufficialmente selezionate.

posso garantirti che l'atteggiamento descritto da ortodosso è non solo realistico, ma addirittura minimizzato. la cosa triste è che ad avere questo atteggiamento non sono gli "adulti" ma proprio i giovani che dovrebbero aver capito in che mondo viviamo.
invece questi ragazzi, nonostante le difficoltà che hanno nel trovare lavoro, arrivano con delle pretese assurde.

tra l'altro non hanno nessuna voglia di "lanciarsi", aspettando un posto fisso che credono pure gli cada dal cielo. zero umiltà, zero intraprendenza, zero iniziativa, zero fiducia nei propri mezzi, zero pazienza, zero visione a lungo termine.

insomma per fartela breve: su 100 ragazzi ne scartiamo 95, quando ci va bene.
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#60 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35153 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 29 luglio 2008 - 00:48


A me sorprende sempre la facilità con cui ci si mette nei panni degli altri e si stabilisce cosa sia giusto o meno per loro, ma pazienza, forse il mio è il retaggio di un pensiero superato. In ogni caso, d'accordo che si debba essere flessibili, ma Alitalia ha 20.000 dipendenti: auguri a chi riesce a ricollocarli tutti!

Nota a margine: questo clima da guerra civile tra nuovi occupati/disoccupati-vecchi occupati ex-posto fisso in aziende ormai in crisi mi pare che non porterà da nessuna parte.


nella mia azienda mi occupo di formazione ai nuovi inseriti, pertanto collaboro a stretto contatto con l'ufficio recruiting, oltre ovviamente ad occuparmi della gestione delle persone ufficialmente selezionate.

posso garantirti che l'atteggiamento descritto da ortodosso è non solo realistico, ma addirittura minimizzato. la cosa triste è che ad avere questo atteggiamento non sono gli "adulti" ma proprio i giovani che dovrebbero aver capito in che mondo viviamo.
invece questi ragazzi, nonostante le difficoltà che hanno nel trovare lavoro, arrivano con delle pretese assurde.

tra l'altro non hanno nessuna voglia di "lanciarsi", aspettando un posto fisso che credono pure gli cada dal cielo. zero umiltà, zero intraprendenza, zero iniziativa, zero fiducia nei propri mezzi, zero pazienza, zero visione a lungo termine.

insomma per fartela breve: su 100 ragazzi ne scartiamo 95, quando ci va bene.


Sì, ma non fatico a crederlo. Così come è senz'altro vero che molti dipendenti Alitalia sono semplicemente parassiti, alimentati da un sistema d'impresa a dir poco folle. Resto però sempre perplesso quando si tende a fare di tutta l'erba un fascio, perché là dentro, garantisco, è anche pieno di gente che ha professionalità di tutto rispetto e che è molto più prigioniera di un sistema scellerato (sistema in senso ampio, riferito anche al mercato del lavoro) che artefice. Credo peraltro che pretendere da cinquantenni con famiglia l'adattabilità a trasferirsi ovunque dall'oggi al domani, cambiando tutto della loro vita, sia un po' eccessivo. Molto meno lo è chiederlo a un ventenne che si affaccia sul mercato del lavoro, su questo spero che saremo d'accordo.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq