Vai al contenuto


Foto
- - - - -

John Zorn


  • Please log in to reply
341 replies to this topic

#21 Nekokuma

Nekokuma

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1197 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 08:45

Perché qualcuno ha deciso che gli indie-rockers demmerda non ascoltano gèzz né altra improv o avanguardia, ma John Zorn e i Naked City sì. Ma non è tutto: hanno delle OTTIME e INTELLIGENTI motivazioni per questo loro comportamento.



seppure fosse, chi se ne fotte degli indie-rockers demmerda.
  • 0

#22 ayler

ayler

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 54 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 09:01

Eppure su qualunque forum indie demmerda è più facile trovare discussioni e richieste su John Zorn e i Naked City piuttosto che su Duke Ellington o che cazzo ne so, Nobukazu Takemura



Ti credo, direte voi, Takemura è una rottura di coglioni unica




Il che è vero, ma ci siamo capiti
  • 0

#23 Nekokuma

Nekokuma

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1197 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 09:22

sì ho capito ma dove sta il problema, perchè si dovrebbero sentire Duke Ellington, Takemura o chi cazzo vuoi tu invece di Zorn se gli va di sentirsi Zorn, e soprattutto, a noi che ce ne fotte se se lo sentono o no questo Zorn.
  • 0

#24 ayler

ayler

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 54 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 09:30



Bè non c'è nessun problema ovviamente, stiamo solo parlando di easy listening, chi se ne frega in realtà


Ma siccome uno è qui per passare il tempo magari risponde anche alle discussioni.

In ogni caso la domanda è: perché vogliono ascoltare Zorn e non Mingus? Perché Zorn va bene nell'ambiente che circonda tutti noi appassionati (poi in questi casi nessuno legge riviste o consulta siti internet, e Dio bono, nessuno conosce neanche altri appassionati... si vede che Zorn arriva nelle menti come pensiero autoprodotto. Uno dorme e all'improvviso si sveglia urlando ZORN!; poi si riscopre circonciso e la sua vita non sarà mai più la stessa), e quindi """"mi fa rabbia"""" -tra molte virgolette perché è ovvio che in sostanza non me ne frega niente, come è giusto e logico che sia- che una persona ignara sia ingiustamente traviata ad ascoltare Zorn, che non è male, ma secondo me non è il migliore dei mondi possibili, è un po' leccato e patinato e cose così


Comunque, ripeto, non è male, perciò caro amico/a che vuoi tanto sentire Zorn, secondo me ascoltati un paio di dischi dei naked city ed è grasso che cola, ma anche uno solo e direi Grand Guignol




Ah, la cosa più bella di John Zorn e il motivo per cui ho simpatia per lui è che ha chiamato la sua label TZADIK perché è un grande ebreo sionista estremista


Sei tutti noi Johnny!
Immagine inserita
  • 0

#25 Nekokuma

Nekokuma

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1197 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 09:40

Io veramente direi che la spiegazione è molto semplice, Zorn ha fatto un casino di cose di generi diverse, anche rock come ben sai, a differenza di Duke Ellington o Mingus. Di conseguenza, è molto probabile che un indie-rocker con velleità sperimentali abbia più voglia di accostarsi a Zorn rispetto che a uno degli altri due.
  • 0

#26 ayler

ayler

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 54 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 09:47

Mmmmh non so


L'interesse non viene da te, l'interesse non viene da te (come dice un gruppo italiano serio, anche se di recente ha un po' rotto)



  • 0

#27 out of the cool

out of the cool

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 608 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 16:10

cazzo, sto finalmente sentendo masada guitars ed è davvero bellissimo.
sparks, ribot e frisell mi fan davvero venir voglia di buttare il mio strumento nel cesso  uffa :'(
  • 0

#28 Guest_absolutelyRUBEN_*

Guest_absolutelyRUBEN_*
  • Guests

Inviato 31 luglio 2006 - 09:49

l'osservazione tagliente su zorn è abbastanza vera ma può essere 'mitigata' da vari elementi, alcuni già forniti da altri: è molto bravo nel promuoversi e tutti i suoi prodotti di solito vanno un po' oltre oltre il mero aspetto musicale, è molto bravo nel trovarsi musicisti di altissimo livello con cui suonare, è molto produttivo ed eclettico (quelli che citi tu no) ed è oltretutto 'in vita' (elligton no).

poi, nel mio caso, mi tirerei fuori: sono un 'masadista' e adoro lo zorn più jazz in quartetto, quello delle masade rifatte in tutte le salse in trio o solo per chitarra come il bellissimo 'masada guitars' e adoro lo zorn di 'bar kokhba' o 'circle maker'. Invece lo zorn speedcore lo ascolto un po' ma non è che impazzisca, come del resto lo zorn più improvvisativo, che dopo poco mi stanca.
Ascolto anche Mingus, eh.

#29 Guest_absolutelyRUBEN_*

Guest_absolutelyRUBEN_*
  • Guests

Inviato 31 luglio 2006 - 09:56

cazzo, sto finalmente sentendo masada guitars ed è davvero bellissimo.
sparks, ribot e frisell mi fan davvero venir voglia di buttare il mio strumento nel cesso  uffa :'(


meraviglioso e soft, un sottofondo di extra-lusso
a me piace parecchio sparks, il meno noto dei tre, sul libretto non c'è scritto ma penso che lui nel cd suoni una classica, dal suono così mi parrebbe. Per ribot ho poi una venerazione.

#30 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6773 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 31 luglio 2006 - 11:38

Ti credo, direte voi, Takemura è una rottura di coglioni unica


semplici pareri, eh.
  • 0

#31 fanculo rambo

fanculo rambo

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 629 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2006 - 12:13



L'interesse non viene da te, l'interesse non viene da te




io lo vado dicendo da tempo che siamo tutti dei lobotomizzati


  • 0

#32 PrebenElkjaer

PrebenElkjaer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3806 Messaggi:
  • LocationVerona

Inviato 31 luglio 2006 - 14:01


L'interesse non viene da te, l'interesse non viene da te

io lo vado dicendo da tempo che siamo tutti dei lobotomizzati

Le idee della massa le abbiamo in testa anche senza volerlo e sentire tante persone di cui si ha stima o ci si fida che parlano bene di un disco ci incuriosisce. Poi se non ci piace il disco osannato da tutti si rischia di rimanere un po' spiazzati, ma può succedere, non siamo tutti uguali e per fortuna c'è musica per tutti i gusti.
Per fare un paio di esempi con Zorn, i Cobra o il vol 12 dei Painkiller non riesco a digerirli. In tanti apprezzano quei dischi ed io no. Che fare? Non li ascolto e passo ad altro!

Su Zorn quoto questo:

....
sono un 'masadista' e adoro lo zorn più jazz in quartetto, quello delle masade rifatte in tutte le salse in trio o solo per chitarra come il bellissimo 'masada guitars' e adoro lo zorn di 'bar kokhba' o 'circle maker'.
....

masada guitars lo devo ancora sentire ma cercherò di rimediare quanto prima.
Non ho capito se ti piacciono pure gli electric masada. Il loro At The Mountains Of Madness mi fa impazzire e pure il 50th Birthday Celebration Vol. 4 non scherza.
  • 0
Fat Moe: Noodles, cos'hai fatto in tutti questi anni?
Noodles: Sono andato a letto presto.

Tu sai citare i classici a memoria... ma non distingui il ramo da una foglia...

Fiero membro

Ci sono più dischi di merda che vita!

#33 Panfilo Maria Lippi

Panfilo Maria Lippi

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3088 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2006 - 14:03

adoro lo zorn più jazz in quartetto


Mi consigli qualcosa di questo tipo... ho cercato di capire da solo da quale cominciare per conoscere quest'aspetto ma mi sento sperso in mezzo a tutti quei dischi ???
  • 0

#34 Guest_absolutelyRUBEN_*

Guest_absolutelyRUBEN_*
  • Guests

Inviato 31 luglio 2006 - 14:28


adoro lo zorn più jazz in quartetto


Mi consigli qualcosa di questo tipo... ho cercato di capire da solo da quale cominciare per conoscere quest'aspetto ma mi sento sperso in mezzo a tutti quei dischi ???


come dicevo sopra (e anche jazzer diceva) i live sono ottime sintesi zornico-masadiste, i consigliati sono quello in 'sevilla' (un filo più roccioso) e il doppio al tonic di NY mi pare del 2001. Le 10 masade in studio suonano giusto un po' meno dure e hanno (ovviamente) un bel po' di  improvvisazioni e soli in meno. Sentire come suonano live è poi, perlomeno per me, molto appagante.
Poi parte il 'gioco', dispendioso per l'ascoltatore, di zio john zion zorn, che porta ad andare a sentire le versioni originali (quindi nelle 10 masade in studio) o i rifacimenti per ensemble differenti, come lo splendido 'masada guitars'.

#35 Guest_absolutelyRUBEN_*

Guest_absolutelyRUBEN_*
  • Guests

Inviato 31 luglio 2006 - 14:47


Su Zorn quoto questo:


....
sono un 'masadista' e adoro lo zorn più jazz in quartetto, quello delle masade rifatte in tutte le salse in trio o solo per chitarra come il bellissimo 'masada guitars' e adoro lo zorn di 'bar kokhba' o 'circle maker'.
....

masada guitars lo devo ancora sentire ma cercherò di rimediare quanto prima.
Non ho capito se ti piacciono pure gli electric masada. Il loro At The Mountains Of Madness mi fa impazzire e pure il 50th Birthday Celebration Vol. 4 non scherza.


sì, piacciono parecchio pure a me, ma preferisco lo zorn più morbido, o quello in quartetto, o quello dei rifacimenti vari. Ascolto molto di più il live triplo del 'bar kokhba sextet' o lo zorn 'da camera' del 50th vol1 in trio, per es., che non quelli che citi.
C'è lo zorn giusto per ognuno di noi (amen).

#36 PrebenElkjaer

PrebenElkjaer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3806 Messaggi:
  • LocationVerona

Inviato 31 luglio 2006 - 15:18

....
sì, piacciono parecchio pure a me, ma preferisco lo zorn più morbido, o quello in quartetto, o quello dei rifacimenti vari. Ascolto molto di più il live triplo del 'bar kokhba sextet' o lo zorn 'da camera' del 50th vol1 in trio, per es., che non quelli che citi.
C'è lo zorn giusto per ognuno di noi (amen).

Era solo curiosità visto che hai citato dischi che ho sentito ed apprezzato anch'io tipo il triplo bar kokhba, il circle maker, etc.
  • 0
Fat Moe: Noodles, cos'hai fatto in tutti questi anni?
Noodles: Sono andato a letto presto.

Tu sai citare i classici a memoria... ma non distingui il ramo da una foglia...

Fiero membro

Ci sono più dischi di merda che vita!

#37 fanculo rambo

fanculo rambo

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 629 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2006 - 07:34

Poi se non ci piace il disco osannato da tutti si rischia di rimanere un po' spiazzati



no no ci prende proprio male, e ci ascoltiamo piu volte captain beefheart "perche ancora devo capirlo bene", i velvet underground "perche devo inquadrarli", i joy division "perche comunque sono fondamentali nella storia" (esempi assolutamente a caso magari vi è capitato con altri gruppi)
senza queste forzature nn ci saremmo mai appassionati
poi ora tutti diranno "eh ma io l'ho fatto perche mi piace, per curiosità intellettuale", no siamo proprio lobotomizzati
ma il thread è su zorn, scusate x l'ot



  • 0

#38 mongodrone

mongodrone

    post-feudatario

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9813 Messaggi:

Inviato 30 agosto 2006 - 14:33

potresti provare a farti una cultura tirando dei dadi...
  • 0

#39 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 30 agosto 2006 - 21:11

Sinceramente il fatto che Zorn sia uno dei pochi artisti Jazz (-oriented) che riscuote successo nel mondo Indie c'entra molto poco con ciò che fa o sulla sua produzione; se si vuole giudicarlo o stroncarlo lo si faccia in base a ciò che suona e/o crea e non su ragionamenti accessori che francamente non interessano a nessuno. Cosa cambia se gli Indie ascoltano Zorn e non Mingus? A me nulla.

Intanto ultimo ascolto targato Zorn:

Immagine inserita

John Zorn - Filmworks X: In The Mirror Of Maya Deren (2002, Tzadik)

Devo dire che la serie Filmworks non mi ha ancora deluso: niente di trascendentale sicuramente, molto semplice e a tratti malinconico ma comunque di impatto adatta a un serata solitaria, buia e polverosa.
  • 0

the music that forced the world into future


#40 vichy

vichy

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 36 Messaggi:

Inviato 31 agosto 2006 - 00:02


Perché qualcuno ha deciso che gli indie-rockers demmerda non ascoltano gèzz né altra improv o avanguardia, ma John Zorn e i Naked City sì. Ma non è tutto: hanno delle OTTIME e INTELLIGENTI motivazioni per questo loro comportamento.



seppure fosse, chi se ne fotte degli indie-rockers demmerda.



tu sei un genio ti doro
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq