Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Sicko (M. Moore, 2007)


  • Please log in to reply
238 replies to this topic

#41 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 agosto 2007 - 18:38

In compenso noi abbiamo sviluppato i peggio regimi dittatoriali della storia!


Speravo che ti risparmiassi questa risposta.

Ovviamente mi riferivo al periodo successivo ai regimi dittatoriali.
Volevo solo ribadire che gli Usa non sono il Paradiso senza che questo debba necessariamente implicare che lo sia l'Europa.


Io speravo che non arrivassimo al punto di parlare di saggezza e cose simili.
Ti ricordo che metà continente è vissuto sotto dittature fino a poco più di 15 anni orsono.
Per il resto penso che anche il più accanaito e intransigente cattolico abbia abbandonato l'idea del paradiso in terra.. ;)
  • 0

the music that forced the world into future


#42 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 18:58


però vediamo di farci sfuggire un punto fondamentale: Moore fa film/documentari a tema; questa è una sua peculiarità. che poi il film possa piacere o meno, questo è sacrosanto.
Moore parte da un "fatto": in Europa come in Canada la Salute è un diritto, in America invece oggi è un bene di consumo, anzi bene di lusso.
di per sè, questa è un'ingiustizia; da questa "tesi" parte l'inchiesta di Moore che, ovviamente, non deve avere per forza i crismi dell'inchiesta giornalistica, quella fatta di dati come richiamava Astrodomini.
Il film di Moore è un gran film che, in quanto tale, regala molti momenti di forte emozione.
Il dipingere l'Europa e il Canada come paradisi, per quanto possa sembrare grottesco, è tipico dello spirito americano di vedere le cose.
in base ai dati dell'OMS la Francia ha il miglior sistema sanitario al mondo (e l'Italia è seconda!); gli USA stanno molto, molto in basso e per un Paese che ha fatto dell'esportazione del proprio stile di vita (l'american way of life) una delle sue massime priorità è davvero un paradosso enorme!


Ho capito chiaramente il punto di vista di Moore ma è il modo in cui lo espone che non mi piace, non riesce a colpirmi e non credo riesca a colpire i milioni di scettici sulla sanità pubblica. Mi sembra buttato lì per essere bersagliato e ridicolizzato, se avessi un sacco di soldi farei decisamente altro e in maniera molto più serrata e inattaccabile.

considero molto lontano dalla vecchia Europa che si accusa sempre di decadenza, ma che nei secoli ha sviluppato una saggezza ancora lungi da venire per il Nuovo Mondo.


In compenso noi abbiamo sviluppato i peggio regimi dittatoriali della storia!

Comunque Moore prima di parlare di mortalità e malattie dovrebbe consigliare ai suoi spettatori di non ridursi come lui e buona parte dei suoi intervistati, in sovrappeso quando non obesi.



I milioni di scettici dove?
  • 0

#43 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 19:04

Purtroppo anche qui la faziosità di persone come Astrodomini prende piede, e la cosa è francamente molto triste.Purtroppo il passo fra questo e parlare di Sbarco sulla Luna Chewing gum e polvere di uova è abbastanza piccolo.
Torno comunque ora ora dalla visione e devo dire che vi ho trovato esattamente ciò che mi aspettavo. NON un inchiesta giornalistica NON un reportage di chissà quale acume
MA
per dirlo come lo si dice nei collettivi studenteschi dei licei IL GRANDE RUOLO DEL "FARE INFORMAZIONE".
Portare nelle case della gente un messaggio chiaro, sintetico, che non ha bisogno di dati e statistiche ma che fa appello a un patrimonio ben più antico: quello della questione morale.
Il fatto che ogni anno muoiano centinaia di migliaia di persone, ne vadano in rovina altrettante e che nel complesso 50 milioni in maniera all inclusive(sprovvisti di alcun tipo di assicurazione) + altri 100 solo su alcune sindromi/patologie (direi abbastanza comuni tipo cancro, ogni sorta di trapianto, diabete) rischiano la vita ogni giorno NON HA BISOGNO DI ALTRI COMMENTI.
Uno stato civile non può permetterselo così come un mondo civile non può permettersi che milioni di persone non ne siano a conoscenza.
Moore in tutti e tre i suoi ultimi lavori ha cercato(mi pare riuscendoci) di far entrare le persone(per esempio quel 60% di afroamericani che non votano in USA) non nel profondo delle questioni che ha affrontato ma di fargli capire semplicemente che queste questioni esistono.
Si tratta di capire che la gente muore, com'è possibile di fronte a questo non provare rabbia, orrore e ripiegare su chissà quale quadrato ideologico che ci difenda da quella parte di coscienza che certamente pulsa quando si viene posti davanti a cose del genere.
Certo il film non è fatto per chi scrive su questo forum, ma pensate a tutte quelle persone che per decenni sono state calate nello stereotipo di pubblico=comunista, pensate a quelle persone intimorite da uno stato che per decenni ha arrestato migliaia di persone solo perchè flirtavano con idee del genere, a tutte queste persone questo film fa bene, così come fa bene a tanti italiani ed europei capire quale sia fino in fondo la verità dell'america.
La funzione sociale di Moore è così ovvia che pare inutile anche parlarne.
Poi certamente a me che di queste cose mi ero già interessato ha sconvolto molto di più Syriana, gigantesco monito su come l'America gestisca a colpi di pallottole e ricatti la situazione di 3/4 del mondo.
Ma il ruolo di SiCKO non è quello di ritrarre le vie principali attraverso cui uno stato estende sul mondo le sue mani dittatoriali, il ruolo di SiCKO è molto più semplice, e per questo paradossalmente molto più importante.
Non c'è bisogno solo di Milena Gabanelli c'è bisogno anche di Beppe Grillo.
Forse un giorno non sarà così, ma quando si ha a che fare con il paese che ha il più alto tasso di analfabetizzazione in occidente direi che davanti a opere del genere bisogna solo abbassarsi il cappello. E contribuire tutti affinchè alcuni standard di civiltà su temi come ambiente guerra sanità sicurezza vengano finalmente raggiunti da tutti.
  • 0

#44 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 agosto 2007 - 19:32

Purtroppo anche qui la faziosità di persone come Astrodomini prende piede, e la cosa è francamente molto triste.


Ti esalti per un Moore e poi accusi di me di faziosità. Quantomeno curioso.

Moore in tutti e tre i suoi ultimi lavori ha cercato(mi pare riuscendoci)


Infatti dopo aver vinto la palma d'Oro a Cannes ed essere andato spavaldo al congresso Repubblicano a fare il segno della L(osers) le presidenziali sono state sonoramente vinte da Bush. Per fortuna Moore ci riesce..

Il fatto che ogni anno muoiano centinaia di migliaia di persone, ne vadano in rovina altrettante e che nel complesso 50 milioni in maniera all inclusive(sprovvisti di alcun tipo di assicurazione) + altri 100 solo su alcune sindromi/patologie (direi abbastanza comuni tipo cancro, ogni sorta di trapianto, diabete) rischiano la vita ogni giorno NON HA BISOGNO DI ALTRI COMMENTI.


Si tratta di capire che la gente muore, com'è possibile di fronte a questo non provare rabbia, orrore e ripiegare su chissà quale quadrato ideologico che ci difenda da quella parte di coscienza che certamente pulsa quando si viene posti davanti a cose del genere.


Peccato che quando un personaggio pubblico/politico importante (Hillary Clinton) ha tentato di porre il problema nel giro di poco tempo è stata affossata dalla propaganda contraria e dalle paure della gente.
Ora è meglio un documentario ampiamente attaccabile o qualcosa di serio che metta i responsabili di tale sistema con le spalle al muro (soprattutto pensando all'influenza e alla fama di Moore)?
Secondo me Moore in primis non sembra aver capito nulla dai fatti accaduti alla Clinton.

pensate a quelle persone intimorite da uno stato che per decenni ha arrestato migliaia di persone solo perchè flirtavano con idee del genere


Quali decenni scusa? Il Maccartismo non è durato nemmeno cinque anni.

Si tratta di capire che la gente muore, com'è possibile di fronte a questo non provare rabbia, orrore e ripiegare su chissà quale quadrato ideologico che ci difenda da quella parte di coscienza che certamente pulsa quando si viene posti davanti a cose del genere.


Quadrato ideologico? Cosa stai dicendo?
Qua mi sembra che tutti compreso io hanno detto che la sanità pubblica è un bene! ???

Forse un giorno non sarà così, ma quando si ha a che fare con il paese che ha il più alto tasso di analfabetizzazione in occidente direi che davanti a opere del genere bisogna solo abbassarsi il cappello.


Io capisco che per te qualsiasi documentario che metta sotto torchio gli USA sia da abbassarsi il cappello ma se vedo che si tratta di un documentario parzialmente sprecato perchè non devo dirlo? Io sono convinto che Moore poteva e doveva fare di più e stia buttando la sua fama nel cesso.
Spero solo di sbagliarmi, il precedente di Fahreneit 9/11 non è buono però come non credo nel grande impatto di Bowling For Columbine (secondo me il migliore dei tre).
  • 0

the music that forced the world into future


#45 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 19:43

pensate a quelle persone intimorite da uno stato che per decenni ha arrestato migliaia di persone solo perchè flirtavano con idee del genere


Quali decenni scusa? Il Maccartismo non è durato nemmeno cinque anni.



il maccartismo fu lo zenith di una politica del terrore perpetrata da Washington ma, anche dopo quella stagione, il pericolo comunista fu uno spauracchio non di poco conto in USA; ricordo che sotto Reagan c'era gente che dichiarava il proprio terrore al solo pensiero di incontrare un russo, manco fossero dei venusiani con i tentacoli viscidi... a proprosito, come ti spieghi i film di fantascienza incentrati sul terrore verso il "diverso che viene da un posto alieno"?
il terrore comunista è stato un qualcosa di subdolo e che ha inciso non poco sulla società americana.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#46 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 19:43

Spero solo di sbagliarmi, il precedente di Fahreneit 9/11 non è buono però come non credo nel grande impatto di Bowling For Columbine (secondo me il migliore dei tre).


Quello più falso e subdolo insomma...
  • 0

#47 Guest_andara_*

Guest_andara_*
  • Guests

Inviato 28 agosto 2007 - 19:48


Oltre il modo di vedere di ognuno di noi, il vuoto sentimentalismo e il duro opportunismo, io, personalissimamente, nel post di Pickpocket ho ritrovato quel sottile e tanto raro filo che lega la mente al cuore. 

#48 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 agosto 2007 - 19:49


pensate a quelle persone intimorite da uno stato che per decenni ha arrestato migliaia di persone solo perchè flirtavano con idee del genere


Quali decenni scusa? Il Maccartismo non è durato nemmeno cinque anni.



il maccartismo fu lo zenith di una politica del terrore perpetrata da Washington ma, anche dopo quella stagione, il pericolo comunista fu uno spauracchio non di poco conto in USA; ricordo che sotto Reagan c'era gente che dichiarava il proprio terrore al solo pensiero di incontrare un russo, manco fossero dei venusiani con i tentacoli viscidi... a proprosito, come ti spieghi i film di fantascienza incentrati sul terrore verso il "diverso che viene da un posto alieno"?
il terrore comunista è stato un qualcosa di subdolo e che ha inciso non poco sulla società americana.


Ma chi fu arrestato per decenni? Qualche lista?

Quello più falso e subdolo insomma...


Può essere, nel 2002 ero appena maggiorenne e vagamente sinistreggiante. Forse dovrei rivederlo.
  • 0

the music that forced the world into future


#49 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 19:51



pensate a quelle persone intimorite da uno stato che per decenni ha arrestato migliaia di persone solo perchè flirtavano con idee del genere


Quali decenni scusa? Il Maccartismo non è durato nemmeno cinque anni.



il maccartismo fu lo zenith di una politica del terrore perpetrata da Washington ma, anche dopo quella stagione, il pericolo comunista fu uno spauracchio non di poco conto in USA; ricordo che sotto Reagan c'era gente che dichiarava il proprio terrore al solo pensiero di incontrare un russo, manco fossero dei venusiani con i tentacoli viscidi... a proprosito, come ti spieghi i film di fantascienza incentrati sul terrore verso il "diverso che viene da un posto alieno"?
il terrore comunista è stato un qualcosa di subdolo e che ha inciso non poco sulla società americana.


Ma chi fu arrestato per decenni? Qualche lista?


ho scritto forse che sotto Reagen ci furono degli arresti politici?
mi interessava risponderti in merito alla pervasività del "terrore comunista" e al fatto che si limitò alla sola stagione del maccartismo. non ho scritto nulla in merito ad arresti.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#50 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 agosto 2007 - 19:55




pensate a quelle persone intimorite da uno stato che per decenni ha arrestato migliaia di persone solo perchè flirtavano con idee del genere


Quali decenni scusa? Il Maccartismo non è durato nemmeno cinque anni.



il maccartismo fu lo zenith di una politica del terrore perpetrata da Washington ma, anche dopo quella stagione, il pericolo comunista fu uno spauracchio non di poco conto in USA; ricordo che sotto Reagan c'era gente che dichiarava il proprio terrore al solo pensiero di incontrare un russo, manco fossero dei venusiani con i tentacoli viscidi... a proprosito, come ti spieghi i film di fantascienza incentrati sul terrore verso il "diverso che viene da un posto alieno"?
il terrore comunista è stato un qualcosa di subdolo e che ha inciso non poco sulla società americana.


Ma chi fu arrestato per decenni? Qualche lista?


ho scritto forse che sotto Reagen ci furono degli arresti politici?
mi interessava risponderti in merito alla pervasività del "terrore comunista" e al fatto che si limitò alla sola stagione del maccartismo. non ho scritto nulla in merito ad arresti.


Ma io volevo capire a quali arresti si riferisse Pickpocket. Il terrore comunista c'era anche da noi, figuriamoci in America.
  • 0

the music that forced the world into future


#51 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 19:57

Può essere, nel 2002 ero appena maggiorenne e vagamente sinistreggiante. Forse dovrei rivederlo.


Eri anche più simpatico  asd
  • 0

#52 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 20:23





pensate a quelle persone intimorite da uno stato che per decenni ha arrestato migliaia di persone solo perchè flirtavano con idee del genere


Quali decenni scusa? Il Maccartismo non è durato nemmeno cinque anni.



il maccartismo fu lo zenith di una politica del terrore perpetrata da Washington ma, anche dopo quella stagione, il pericolo comunista fu uno spauracchio non di poco conto in USA; ricordo che sotto Reagan c'era gente che dichiarava il proprio terrore al solo pensiero di incontrare un russo, manco fossero dei venusiani con i tentacoli viscidi... a proprosito, come ti spieghi i film di fantascienza incentrati sul terrore verso il "diverso che viene da un posto alieno"?
il terrore comunista è stato un qualcosa di subdolo e che ha inciso non poco sulla società americana.


Ma chi fu arrestato per decenni? Qualche lista?


ho scritto forse che sotto Reagen ci furono degli arresti politici?
mi interessava risponderti in merito alla pervasività del "terrore comunista" e al fatto che si limitò alla sola stagione del maccartismo. non ho scritto nulla in merito ad arresti.


Ma io volevo capire a quali arresti si riferisse Pickpocket. Il terrore comunista c'era anche da noi, figuriamoci in America.


Mio dio ma scherzi. Per arrestare qualcuno che ti risulta scomodo mica devi per forza dire che lo stai arrestando per la ragione per cui veramente lo stai arrestando.
Pensa alla percentuale della popolazione afroamericana in galera, tutti arrestati perchè delinquenti? Se un bianco e un nero commettono qualcosa che è al limite del reato uno viene arrestato e l'altro no. E ti lascio indovinare chi è quello che finisce dietro le sbarre. La caccia alle streghe in america è durata decenni eccome, e non si tratta mica di arrestare solo chi sta a capo delle organizzazioni, si tratta di fare retate ai concerti, nei pub. Pensa a EasyRider (per dire qualcosa che tutti conoscono), mi riferisco al modo in cui vengono trattati i due in tutta la seconda metà del film, quel modo di relazionarsi a quel tipo di persone è durato decenni in alcune zone degli USA. Arresti, assassini brutali: se permetti io lo imputo ad uno stato che passava su tutti i terreni Radio/Giornali/Tv/Politica un certo tipo di messaggio e non alle iniziative personali dei contadini del Texas. Suvvia in USA vigeva e vige un clima da Far West verso ogni forma di diversità in alcune parti del tessuto sociale, e questo è certamente il risultato di un precisissimo modo di governare e di intendere lo stato. Io ho nominato il comunismo in riferimento alla sanità pubblica, ma è la stessa cosa verso tantissime altre espressioni della personalità e, come nel caso degli afroamericani, della genetica.
Altrimenti vai a farti un giro nelle cittadine del Nevada con un magliettone con la faccia di Fidel e prova a scolarti due birre, magari in compagnia di un afroamericano, poi ci racconti.
  • 0

#53 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 20:44


anche quando tratta argomenti scottanti e terribili, non disdegna lo houmor ma... ecco il punto... non ama il contraddittorio... e questo, per un giornalista, è uno dei difetti più incresciosi.


a me pare che quello della necessità del "contraddittorio" nelle inchieste giornalistiche o nei documentari sia un principio neo-berlusconiano di recente invezione, ma forse sbaglio.




No,non sbagli. Uno dei pochi giornalisti esteri che parla di contraddittorio è alexander stille,che,guardacaso, è stato anni in Italia. Non è vero che di tutto puoi affermare il contrario,la realtà è socialmente costruita (non individualmente) e ci sono limiti personale nella determinazione della realtà sociale. Un ragionamento valido va avanti da sé,indipendentemente dalla conformazione ai dogmi sociali : cosa sarebbe stata la scienza se Galileo avesse affermato che la terra ruoto attorno al sole, tranne che a Natale? Chi se ne frega di sentire i responsabili delle assicurazioni e delle case farmaceutiche?Credete che le loro posizioni giustifichino il sistema sanitario USA? Non credo: l'importante è informare,il film è un documentario,un prodotto intellettuale,non una telenovela in cui non sono stati sviluppati alcuni personaggi.
  • 0

#54 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 20:52



anche quando tratta argomenti scottanti e terribili, non disdegna lo houmor ma... ecco il punto... non ama il contraddittorio... e questo, per un giornalista, è uno dei difetti più incresciosi.


a me pare che quello della necessità del "contraddittorio" nelle inchieste giornalistiche o nei documentari sia un principio neo-berlusconiano di recente invezione, ma forse sbaglio.




No,non sbagli. Uno dei pochi giornalisti esteri che parla di contraddittorio è alexander stille,che,guardacaso, è stato anni in Italia. Non è vero che di tutto puoi affermare il contrario,la realtà è socialmente costruita (non individualmente) e ci sono limiti personale nella determinazione della realtà sociale. Un ragionamento valido va avanti da sé,indipendentemente dalla conformazione ai dogmi sociali : cosa sarebbe stata la scienza se Galileo avesse affermato che la terra ruoto attorno al sole, tranne che a Natale? Chi se ne frega di sentire i responsabili delle assicurazioni e delle case farmaceutiche?Credete che le loro posizioni giustifichino il sistema sanitario USA? Non credo: l'importante è informare,il film è un documentario,un prodotto intellettuale,non una telenovela in cui non sono stati sviluppati alcuni personaggi.


Concordo in toto.
  • 0

#55 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2007 - 23:57

Continuando a pensarci non posso non concordare con quanti in questi giorni stanno affermando che filmicamente è il peggiore dei lavori di Moore. Balza agli occhi la grande diminuzione del tasso ironico sarcastico rispetto agli altri e anche una mastodontica disomogeneità.
Ma il discorso è proprio questo: valutazioni del genere hanno davvero senso davanti ad un'opera di così alto valore civico e morale?
Ad ogni modo Sicko è certamente un film più per gli americani che per gli europei. Il valore della parte su Guantanamo e Cuba si perde molto agli occhi di chi è fuori dalla questione.
  • 0

#56 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 agosto 2007 - 23:58

...


Francamente non mi interessa fare un analisi della situazione americana, richiederebbe troppo tempo e non ho le conoscenze per farlo. Tu che spari così tante sicurezze devi averci vissuto di sicuro molti anni.
Personalmente mi sembra di leggere italiani pizza, mafia e mandolino.

Quello mi premeva sapere è che arresti e omicidi per comunismo durati per decenni sono tue invenzioni.
Detto questo se ti va puoi argomentare sulle critiche che ho mosso al film.

(purtroppo non ho mai visto Easy Rider)
  • 0

the music that forced the world into future


#57 maelstrom

maelstrom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2106 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2007 - 00:35

Ma al di là della lista dei comunisti arrestati (che ovviamente è stata resa pubblica vero??) perché accanirsi così contro un film che meravigliosamente porta sulla bocca di tutti un problema serissimo, attuale e vero (o son teorie complottistiche anche queste?!) che non ha minimamente bisogno di contradditorio: l'urgenza della questione non lo permette! Non si tratta di convincere la gente ma di portare una questione di così importanza alla luce del giorno (e di fatti è finalmente il tema portante della campagna politica americana). E poi cosa servirebbe il contradditorio? Ci sono scuse per lasciar morire la gente?! Tutti i giri di parole del mondo non servirebbero a nulla.
Ho usato apposta il tono di moore, di uno spaventato sia da un sitema che accetta certe assurdità che soprattutto da persone (come te) che fanno il pelo alla gente (come me) per sottigliezze. Spero tu sia un fake perché mi spaventi. Dovresti essere indignato per la sanità pubblica americana o evidenziare le enormi carenze di quella italiana e invece trovi inutili e trascurabili difetti ad un'opera che se ne frega di ogni difetto lasciando da parte anche l'onnipresente satira.

PS Scusa il tono acceso ma era da due giorni che mi trattenevo :) , ciao
  • 0

#58 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 29 agosto 2007 - 01:20

E poi cosa servirebbe il contradditorio? Ci sono scuse per lasciar morire la gente?!


Infatti se tu avessi letto il mio intervento ho messo la questione del contraddittorio in secondo piano.

Ho usato apposta il tono di moore, di uno spaventato sia da un sitema che accetta certe assurdità che soprattutto da persone (come te) che fanno il pelo alla gente (come me) per sottigliezze.


Appurato che sul sistema americano qui dentro c'è una certa unità di pensiero posso giudicare come questa opera è stata realizzata o devo lodarla perchè tratta un problema conosciuto ormai da decenni?

Dovresti essere indignato per la sanità pubblica americana o evidenziare le enormi carenze di quella italiana


Rileggiti i miei interventi prima di scrivere.

Stiamo parlando di un film/documentario secondo me realizzato in maniera non buona e ho tutto il diritto di dirlo. Portare un problema rilevante non fa necessariamente di un documentario un opera straordinaria e fare il pelo a un opera in un thread apposito non mi sembra sbagliato ma normale.
Non possiamo giudicare o parlare dei film sul razzismo perchè trattano un tema importante e morale? Un film o un documentario morale è intoccabile per il solo fatto di essere tale? Secondo me no.
Fare un documentario poco documentato, attaccabilissimo, faziosissimo etc. per me è un modo sbagliato e poco fruttuoso, infatti Moore non ha spostato mezzo voto con il suo precedente film, anzi..

La linea a sfondo ideologico che tu e altri avete espresso e quanto di più assurdo abbia mai letto in questo forum, capisco che molti si saranno bagnati a vedere sul grande schermo uno dei baluardi dei discorsi antiamericani (perchè il 90% dei sinistri ogni volta che si parla di America tira fuori "eh ma la non ti curano") ma non è questo che deve annientare il giudizio critico.
Lo dico condividendo la tesi di Moore e lo schifo per un sistema del genere.

Per il resto ti ricordo che lo stesso senatore McCarty fu affossato dall'opinione pubblica americana per il clima di terrore esasperato e per le accuse sommarie e/o false usate.

Ma poi come si può definire la trovata di Cuba geniale? Lo avrei fatto anche io! Più logico di un vicino comunista e odiatissimo che però aiuta i malati. Ricordo che quando lessi la notizia che Moore lavorava a questo film dissi a mia madre "vedrai che va a Cuba".

  • 0

the music that forced the world into future


#59 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2007 - 07:59

Ricordo che quando lessi la notizia che Moore lavorava a questo film dissi a mia madre "vedrai che va a Cuba".


Non deve essere facile per tua madre, ha tutta la nostra solidarietà.

(perchè il 90% dei sinistri ogni volta che si parla di America tira fuori "eh ma la non ti curano")


Meno male che ci sei te, grande conoscitore degli States immune da pregiudizi, ad illuminarci sui pregiudizi dei sinistri.

Per quanto mi riguarda, tra i "pregiudizi dei sinistri" questo è di sicuro uno dei più assennati e di sicuro è tra le cose che più balzano agli occhi di un italiano che si fa un giro in america, non solo nella new york che conta.

Finchè non avrò i soldi per andarci (ma poi io sarò sempre viziato dal pregiudizio comunista...) sono costretto a raccontarti un mio recente aneddoto personale, non è quindi una statistica autorizzata da Giuliano Ferrara o un contraddittorio con le assicurazioni sanitarie, quindi vedi un po' te se andare avanti o meno.

Per curiosa coincidenza il mio vicino di casa è tornato or ora da un viaggio di un mese negli states, non la New York che conta, ma uno di quei viaggi belli distesi, con tanto di giro nelle periferie ed il cartone di Las Vegas per finire.
Ora, mi contatta ieri l'altro e mi raconta del viaggio.

Premessa: il mio amico se lo chiami "sinistro" si offende, questo riassume il senso delle nostre tipiche discussioni politiche....e non è nemmeno uno che non sa cosa vuol dire pagare le tasse, tanto più che lavora da 7 anni come dipendente e con uno stipendio più che dignitoso.

La domanda che gli ho fatto dopo un po' di racconto è stata: "quindi sei tornato più filoamericano di quanto fossi?"
La risposta è stata :"assolutamente no, l'america, e New York in particolare è un posto che se monti sulla giostra vivi alla grande, ma tanti purtroppo non ce la fanno....e la gente che muore per la strada c'è per davvero, è uan cosa che non ti rendi conto...mi sono sentito orgoglioso di essere italiano"

Tra l'altro non sapeva nemmeno dell'uscita di Sicko e di cosa trattasse, gli ho consigliato quindi di andarlo a vedere perchè cadeva a fagiolo.

P.S.
Siccome penso che questa "testimonianza" (sempre se hai continuato a leggere) ti sembrerà -giustamente- che arrivi puntuale in modo sospetto, se mi contatti in privato ti do il suo contatto MSN, così gli chiedi se quanto ti ho raccontato sulle sue "impressioni" corrisponde a verità o meno.
  • 0

#60 superunknown

superunknown

    Emilia Paranoica

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 380 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2007 - 08:35

Può essere, nel 2002 ero appena maggiorenne e vagamente sinistreggiante.

ah...errori di gioventu'.. asd  asd


(perchè il 90% dei sinistri ogni volta che si parla di America tira fuori "eh ma la non ti curano")


per precisazione e' nell'estrema sinistra che regna ancora antiamericanismo! non pensi di generalizzare anche tu ogni tanto...
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq