Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

Martin Scorsese


  • Please log in to reply
348 replies to this topic

#41 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22433 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2007 - 22:34

Dei cinefili io diffiderei sempre e comunque...però in questo caso hanno ragione..
  • 0

#42 satyajit

satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 05 luglio 2007 - 22:35

Tu eri compreso nella categoria.
  • 0

#43 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22433 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2007 - 22:37

Oh piano con le offese eh!
  • 0

#44 corey

corey

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2007 - 07:29

Tutti i cinefili con cui parlo di cinema si sono sempre lanciati in lodi sperticate verso FUORI ORARIO (il film). E' giunta l'ora di attivare il mulo.


personalmente gli preferisco the king of comedy.
trovo inoltre che l'arrivo notturno dell'ambulanza nell'ospedale/pandemonio di bringing out the dead sulle note vanmorrisoniane di t.b. sheets (and the sunlight shining through the crack in the window pane numbs my brain...) sia tra i momenti più intensi e strazianti dell'intero cinema scorsesiano/schraderiano.

in ogni modo mean streets resta su un altro pianeta, quello della profezia.
  • 0
i periti hanno dimostrato che non vi è alcuna certezza.

#45 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14263 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2007 - 07:58

C'è un'altra commedia nera a sfondo notturno, stranamente uscita nello stesso periodo, non altrettanto ingegnosa e mitica, ma apprezzabile, Tutto in una notte di Landis.


E' divertente confrontare TUTTO IN UNA NOTTE e FUORI ORARIO perché sono entrambi la summa delle nevrosi e dei luoghi comuni che gli americani attribuiscono alle "capitali" delle due coste, New York per Scorsese e Los Angeles per Landis. Due affreschi sulle anime delle due città più famose del cinema. Nevrotica e tossica dura New York, sonnambula e anfetaminica Los Angeles.

Entrambi fanno parte e sono i migliori risultati di quel sottogenere che negli anni '80 era stato chiamato "yuppie angst". Un altro capolavoro semisconosciuto di quel genere è STRESS DA VAMPIRO con un incredibile, inquietante e irripetibile Nicholas Cage.
  • 0

#46 Veteran of Disorder

Veteran of Disorder

    Baron Samedi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1354 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2007 - 09:21

A me è piaciuto molto anche "Re Per Una Notte", assieme a "Taxi Driver" (& "L'Ultima Tentazione Di Cristo") il film di Scorsese che preferisco...trattasi comunque di un giudizio parziale in quanto mi mancano "Mean Streets", "Alice Non Abita + Qui" e soprattutto "Toro Scatenato". "Gangs Of NY" sinceramente non m'era piaciuto, molto meglio allora "The Departed".
  • 0

#47 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 29 luglio 2007 - 07:41

Ieri sera ho visto finalmente Fuori Orario ed è senza ombra di dubbio, tra tutti quelli visti, uno dei film di Scorsese che più mi è piaciuto. Ottima commedia nera, a tratti surreale.

Bello, bello, bello! :-*
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#48 Shammgod

Shammgod

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1332 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2007 - 22:03

Ho visto Fuori Orario proprio qualche sera fa (di Scorsese avevo già visto Mean Streets, Toro Scatenato e forse anche qualcos'altro).
Veramente una gran pellicola.
Un film che riesce ad essere visionario rimanendo nei limiti del realismo, non senza ironia, e rappresenta al meglio le nevrosi di una metropoli nottambula (all'occhio dello spettatore sembra che nessuno a New York vada davvero a dormire).
Ha quei ritmi ed atmosfere tipici di quando si ha molto sonno eppure si continua, volenti o nolenti, a muoversi, ad agire, e la dimensione onirica è sottolineata dal fatto che il protagonista cerca invano, per tutta la notte, la via di casa, ed alla fine si trova - ironia della sorte - direttamente sul luogo di lavoro, pronto per ricominciare un'altra giornata di routine come se nulla fosse.
E questa è l'ultima scena, paradossale, un capolavoro nel capolavoro, con una sinfonia di musica classica (Beethoven?) a rendere l'esperienza ancora più straniante.
Nella prima scena invece, ambientata nel medesimo ufficio, mi sembra di aver riconosciuto un'aria di Bach nella colonna sonora.
Lo consiglierei a chiunque.
  • 0

#49 Guest_JackNapier_*

Guest_JackNapier_*
  • Guests

Inviato 27 settembre 2007 - 08:22

(& "L'Ultima Tentazione Di Cristo")

questo merita una gif di un altro forum Immagine inserita

#50 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 30 ottobre 2007 - 15:43

Altra fonte.

(AGM-LSP) Dopo Gangs of New York, The Aviator e The Departed, Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio tornano a lavorare insieme. Avverrà in "Shutter Island, film tratto da un romanzo di Denis Lehanne.
Il film drammatico ambientato nel 1954, vedrà DiCaprio nel ruolo del comandante Daniels, chiamato ad investigare sulla fuga di un'assassina evasa da un manicomio criminale e probabilmente nascosta nell'Isola di Shutter.
Le riprese inizieranno a Marzo.

  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#51 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14263 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2007 - 16:47

Sembra molto più interessante dell'annunciato/minacciato film su Roosvelt.
Anche se ancora DiCaprio... bravo eh, ma insomma... ::)

PS Ieri, dopo parecchhi anni ho rivisto QUEI BRAVI RAGAZZI; che capolavoro!
  • 0

#52 Guest_Stipe_*

Guest_Stipe_*
  • Guests

Inviato 30 ottobre 2007 - 19:06

Anche se ancora DiCaprio... bravo eh, ma insomma... ::)


Ma solo a me Di Caprio piace veramente tanto come attore?

#53 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 30 ottobre 2007 - 20:08


Anche se ancora DiCaprio... bravo eh, ma insomma... ::)


Ma solo a me Di Caprio piace veramente tanto come attore?


non credo. Davvero bravo pure per me.

#54 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 30 ottobre 2007 - 22:23

Stipe, a me piace da sempre, anche quando ha fatto Titanic e per molti era semplicemente l'idolo delle ragazzine.

Anche a me la storia ispira, ma vedremo cosa ne uscirà. E'chiaro che per Scorsere, oramai, Di Caprio sia il nuovo De Niro.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#55 Guest_lo sterminatore_*

Guest_lo sterminatore_*
  • Guests

Inviato 31 ottobre 2007 - 01:53

lo adoro perchè è un regista essenziale nel raccontare la società contemporanea.
taxi driver marchia a fuoco la nostra epoca, un film interiore, paranoico, lucido e violento. fuori orario è un altro capolavoro, un viaggio vorticoso e visionario nella notte della più grande metropoli del mondo, tra luci artificiali e personaggi sgangherati. gli altri li ho visti quasi tutti ma questi due per me sono la sua vetta.

#56 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14263 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2007 - 09:19

E'chiaro che per Scorsere, oramai, Di Caprio sia il nuovo De Niro.


Ecco appunto.
Non nego che DiCaprio sia un buon attore che ha fatto scelte anche coraggiose dopo il trionfo di "Titanic", e in questo momento mi è anche più simpatico di De Niro, ma per essere un grande attore non basta essere un ottimo attore (anzi a volte non serve nemmeno), ma bisogna avere quella particolare luce, quel carisma che DiCaprio non ha o ha solo in parte.
  • 0

#57 Guest_Stipe_*

Guest_Stipe_*
  • Guests

Inviato 31 ottobre 2007 - 10:50

fuori orario è un altro capolavoro


Questo lo vidi da piccolo (avrò avuto 7-8 anni) e me lo ricordo poco. Invece di "Re per una notte" che mi dite?

#58 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 31 ottobre 2007 - 16:08

Invece di "Re per una notte" che mi dite?


divertente, cinico al punto giusto e con un De Niro favoloso.

E' uno Scorsese "minore", che si scaglia, con non troppa originalità, contro la televisione americana e il mito dei "15 minuti di fama"...però è assai godibile.

#59 aSaucerfulOfSecrets

aSaucerfulOfSecrets

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 242 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2007 - 17:29

"The Departed" è una figata
  • 0

#60 Freddy Jazz

Freddy Jazz

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 305 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2007 - 17:36

"The Departed" è una figata


A me di "The Departed" mi è piaciuto sopratutto il finale. SPOILER Il regista ti fa innamorare del personaggio di Di Caprio e poi all' improvviso BAM!! Muore. Eccezionale ;)
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq