Vai al contenuto


- - - - -

[Monografia] Stanley Kubrick


  • Please log in to reply
324 replies to this topic

Sondaggio: Scegliete il film preferito (229 utente(i) votanti)

Scegliete il film preferito

  1. Orizzonti di Gloria (6 voti [2.33%])

    Percentuale di voti: 2.33%

  2. Spartacus (1 voti [0.39%])

    Percentuale di voti: 0.39%

  3. Votato Lolita (8 voti [3.10%])

    Percentuale di voti: 3.10%

  4. Votato Il Dottor Stranamore (33 voti [12.79%])

    Percentuale di voti: 12.79%

  5. 2001: Odissea nello spazio (65 voti [25.19%])

    Percentuale di voti: 25.19%

  6. Votato Arancia Meccanica (61 voti [23.64%])

    Percentuale di voti: 23.64%

  7. Votato Shining (27 voti [10.47%])

    Percentuale di voti: 10.47%

  8. Full Metal Jacket (25 voti [9.69%])

    Percentuale di voti: 9.69%

  9. Barry Lyndon (25 voti [9.69%])

    Percentuale di voti: 9.69%

  10. Eyes wide shut (7 voti [2.71%])

    Percentuale di voti: 2.71%

  11. Rapina a mano armata (0 voti [0.00%])

    Percentuale di voti: 0.00%

  12. Il bacio dell'assassino (0 voti [0.00%])

    Percentuale di voti: 0.00%

Voto I visitatori non possono votare

#21 Peel Slowly And See

Peel Slowly And See

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 825 Messaggi:

Inviato 04 luglio 2006 - 16:31

Quando si lancia un sondaggio, bisogna inserire tutti i film, altrimenti non ha molto senso. Mancano "Rapina A Mano Armata" e "Il Bacio Dell'Assassino", film che qualcuno potrebbe prediligere. In ogni caso io ho votato "2001: Odissea Nello Spazio", capolavoro assoluto, film "definitivo" che miscela in maniera entusiasmante immagini e suoni.
  • 0

#22 Guest_Julian_*

Guest_Julian_*
  • Guests

Inviato 04 luglio 2006 - 17:28

Ho già scritto di non averli inseriti perchè non li conosco e perchè pensavo fossero dei corti.
Ah, bellissima l'analisi dell'ultimo post, la condivido più o meno in toto.

#23 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12068 Messaggi:

Inviato 04 luglio 2006 - 18:09

Ho molto apprezzato anche "Orizzonti di gloria" e "Lolita", anche se sono opere ancora acerbe rispetto alle evoluzioni successive.


;D :)

2001 senza dubbio. Un capolavoro senza tempo, complesso e stratificato come pochi, ma soprattutto avanti di secoli (come del resto molti capolavori del maestro). Assieme a "Quarto Potere" il film definitivo, secondo me.


Sottoscrivo (a patto di inserire pure "I racconti della luna pallida d'agosto" di Mizoguchi), e per questo voto "2001: odissea nello spazio".

Eppure qui ci troviamo di fronte ad uno dei (pochi) registi capaci di realizzare quasi esclusivamente capolavori.

"Rapina a mano armata" andava assolutamente aggiunto. E pure "Il bacio dell'assassino".
  • 0

#24 DottorDivago

DottorDivago

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 178 Messaggi:

Inviato 04 luglio 2006 - 23:54

Non riesco proprio a dare preferenze. Ritengo che Kubrick sia un genio.. Non amo un suo film in particolare: mi son piaciuti tutti!
  • 0

#25 Malato_del_vinile

Malato_del_vinile

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 734 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 00:15

BARRY LINDON......AMEN!!!!!!!!!!!!!!!
  • 0

#26 DottorDivago

DottorDivago

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 178 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 00:53

BARRY LINDON......AMEN!!!!!!!!!!!!!!!


Di Barry Lindon la colonna sonora è spettacolare!!!
Qualche anno fa al saggio di chitarra classica, come brano di musica d'insieme portammo il tema principale...
  • 0

#27 Pierrot le fou

Pierrot le fou

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 645 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 07:17

Eyes wide shut
così come la scena dell'orgia è il doppio oscuro del ballo iniziale (magari con gli stessi protagonisti).


Questa bellissima scena è molto simile ad una di Introduzione all'antropologia (1966) del novello scomparso Shoei Imamura. Chissà se Kubrick vide questo film...
  • 0

#28 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 05 luglio 2006 - 08:19

secondo me "eyes wide shut" è, a suo modo, un film di denuncia: le perversioni e i curiosi passatempi notturni dell'altissima società newyorkegna (e non solo).

il tutto abilmente mascherato da elucubrazione intellettual-filosofica.

p.s. di recente ho notato l'occhio-nel-triangolo della locandina di arancia meccanica:

Immagine inserita

(per chi non lo sapesse, è un simbolo massonico-esoterico che alcuni chiamano "occhio di lucifero", e dal 1935 appare anche su tutte le banconote da un dollaro)

#29 Lor444

Lor444

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1448 Messaggi:
  • LocationNapoli

Inviato 05 luglio 2006 - 10:31

ho votato "il dottor stranamore" per affetto (è il primo che ho visto), ma per me è a parimerito con "arancia meccanica", "shining", "2001" e "full metal jacket"
  • 0
"Together we stand, divided we fall"

#30 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 05 luglio 2006 - 11:32

2001 odissea nello spazio; uno dei film spartiacque nella storia del cinema e soprattutto uno dei più belli;

#31 dendrite

dendrite

    un tempo any01

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1911 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 11:45

ho votato per 2001, film che ritengo esemplare del modo di fare cinema di Kubrick, della sua filosofia e, non da ultimo, film che segna uno spartiacque nella cinematografia mondiale, avendole praticamente "regalato" la 3a dimensione.
2001
difficile dire qualcosa su questo "mostro" cinematografrico; 2001 sta al cinema come le leggi di Mawxell stanno all fisica. Esso ha semplicemente aperto una nuova strada all'evoluzione della settima arte, almeno per quanto riguarda lo specifico filmico ossia l'immagine.
2001 regala sequenze che lasciarono (e lasciano) qualunque spettatore a bocca apera. La fantascienza, genere allora minore e di serie b, si trasfigura in metafisica suggellata da certi passaggi che resteranno per sempre nella memoria collettiva.
Il film viene realizzato in GB che diventerà la patria definitiva del regista.

Non avrei saputo dirlo meglio.
2001 è uno dei film che fa comprendere meglio la definizione di "settima arte".
  • 0
La mia vita in vantablack

#32 nick

nick

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 22 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 12:20

Premetto che il Dott. Stranamore, Arancia Meccanica e 2001 sono film che considero al limite della perfezione.Anzi no, sono semplicemente perfetti.

Forse la popolarita' del Nostro e' dovuta in larga parte alla presenza di 'messaggi' piu' o meno facilmente comprensibili, o comunque intuibili da chiunque. Con un film di Kubrick e' impossibile sentirsi dire "questo film non ha senso!" (cosa di cui ho fin troppa esperienza per un mucchio di altri capolavori).La dimensione filosofica, o almeno intellettuale dei suoi film puo' essere colta quasi da chiunque.
Cio' che intendo dire e' che cio' puo' avere una sorta di effetto 'gratificatore' nello spettatore,che magari tende non a sopravvalutare Kubrick (non credo sia possibile), ma a sottovalutare molti altri registi altrettanto meritevoli ma meno 'popolari'.
Esempio: considero, per dirne un paio non citati cosi' spesso, "la paura mangia l'anima" di Fassbinder e "anche i nani hanno cominciato da piccoli" di Herzog film perfetti come i 3 di Kubrick citati sopra, eppure non godono della stessa fama.

Precisazione: quella di sopra e' un'osservazione,non una critica.Non sono talmente snob da considerare la popolarita' una colpa.
(quello che voglio dire credo sia chiaro, al di la' dei miei eccessi di paraculismo) 8)
  • 0

#33 Hollywood

Hollywood

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 95 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2006 - 15:33

ah finalmente si parla di Mr.K...Bè che cè da dire è semplicemente una leggenda..un uomo ke si è fatto da solo e ke fa venire magnificenza ad ogni sua inquadratura... :oHa fatto tutti capolavori a parte E.W.S. ke secondo me è troppo montato..cmq rimane il meglio in tutti i sensi e penso ke insieme a Sergio Leone o Scorzese abbia fatto la storia sel cinema!!!!!!
  • 0

#34 Guest_The Man With a Movie Came_*

Guest_The Man With a Movie Came_*
  • Guests

Inviato 05 luglio 2006 - 22:19

premessa: il topic non mi piace affatto , è crudele e malvagio...fatene uno di Burton , Lynch o Scorsese , ma i film di Kubrick sono tutti stupendi ,rivoluzionari e che dire sono uno più bello dell'altro , anche se per me è impossibile stabilire quale sia bello e quale bellissimo...a parte questo di certo non posso votare spartacus e nemmeno rapina a mano armata, ma solo per il gusto personale e con sincero rispetto verso altri suoi film scelgo Dottor Stranamore

#35 Icra

Icra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 371 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 10:45

Kubrick è un genio del cinema, forse l'unico grande regista che è riuscito a coniugare il successo commerciale a una totale libertà espressiva.
Ha fatto film diversissimi tra loro, sempre vertici nel loro genere.

"Il bacio dell'assassino" e" rapina a mano armata" sono belli ma non capolavori.

-Barry Lyndon è stupendo e conta dii una colonna sonora superba.Capolavoro

-Arancia meccanica è GENIALE: uno dei film più originali e incisivi mai fatti.Capolavoro

-Shining è, nel suo genere, il capolavoro

-Full metal Jacket: il film "sulla guerra" più bello che abbia visto insieme a " La sottile linea rossa"

-Orizzonti di gloria: bel film, STUPENDA  la scena finale della ragazza tedesca che canta

-Spartacus: non l'ho visto

-Lolita: è uno dei film di kubrick che mi ha convinto meno.

-Il dottor stranamore: gran film

-2001 odissea nello spazio: Capolavoro

-Eyes wide shut: schifezzuola. Si vede che non è tutto suo; non regge minimamente il confronto con gli altri suoi lavori.
  • 0

#36 Guest_JackNapier_*

Guest_JackNapier_*
  • Guests

Inviato 06 luglio 2006 - 11:25

-Eyes wide shut: schifezzuola. Si vede che non è tutto suo; non regge minimamente il confronto con gli altri suoi lavori.

noooo, ma perché tutti lo odiano  :-X ? A me piace molto

#37 Guest_Mia_*

Guest_Mia_*
  • Guests

Inviato 06 luglio 2006 - 11:54

A mio parere Eyes wide shut è un grandissimo film. Scenografie, costumi, musica, fotografia ( soprattutto) perfetti, come in ogni film del maestro.Non ti appassiona visceralmebte come altri film di Kubrick, ma tecnicamente è un film sul quale non si può dire nulla.

#38 Icra

Icra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 371 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 14:35

Sulla forma vi dò ragione.Il film è stilisticamente perfetto ma mi sembra anche naturale visto che ad un film di Kubrick non possono che lavorare grandi professionisti. Un po come succede oggi con Tarantino ad esempio.Personalmente però nel giudizio di un film tendo a privilegiarne la sostanza. La forma è un "di più" , non "il più". E' una sorta di lente che sta tra lo spettatore e l'opera ed è in grado di deformarne il vissuto, mettere l'accento su alcuni prticolari, indurre una certa prospettiva allo spettatore. Ciò è lampante ad esempio in un film horror. Se è usata per potenziare un'opera è una cosa, se è usata per celare debolezze o per sostituire la sostanza è un'altra cosa.Un film bello è bello anche se spogliaio, se non di più. e questo vale anche nella musica ( vedasi ad esempio "in direzione ostinata e contraria" di De Andrè).Tutto ciò che può essere catalogato nella forma, se mal usato, può allontanare lo spettatore dall'opera, rendere il lavoro freddo e distante.Ad esempio Bresson, o il  Kieslowski de " il decalogo" risultano molto più comunicativi del Kubrick di "Eyes wide shut", proprio eliminando ogni condizionamento sovrapposto all'opera. Il loro cinema risulta molto più vicino,caldo,  quasi come se i protagonisti fossero a pochi metri da noi. E perciò molto più incisivo.Il loro cinema sarebbe estremamente più debole, se filtrato. Questo perchè hanno qualcosa da dire, e questo  qualcosa arriva intensamente anche allo spettatore. Non c'è bisogno di potenziarlo, si rischierebbe solo di ottenere  iòl risultato contrario. Addirittura Bresson teorizzva la non recitazione, in modo da lasciar libero lo spettatore  di indovinare gli stati d'animo del protagonista a seconda della scena. Per lui musica, montaggio erano modi di inporre allo spettatore determinate senzazioni, prese di posizione ed emozioni anzichè lasciarlo libero davanti alle immagini. Da qui si può dedurre che un uso esagerato di musica, montaggio frenetico... può esplicare il ruolo che sarebbe delle immagini rendendo queste ultime forti quando in realtà non lo sono. Ecco io penso che Eyes wide shut abbia avuto bisogno della forma per celare delle lacune, dei punti deboli di una storia poco incisiva, lontana dal sentire comune.
Ciò non significa che non si deve ricorrere alla "forma" ma che la forma deve essere soltanto la classica "ciliegina sulla torta. AD esempio la trilogia cinematografica del signore degli anelli è guardabile esclusivamente per gli effetti speciali. E' mal recitato, privo di forza, noioso. Si è anteposta la forma all'essenza. Se oltre agli effetti speciali si fosse curato anche altro sarebbe potuto uscire un filmone. Così non è stato.
Vogliamo paragonare un "Bowling For Columbine" ad un  Elephant di Gus Van Sant? UNo è un documentario che ha qualcosa da die, l'altro è un tremendo esercizio di formalismo. Eppure è stato celebratissimo. Eroneamente a mio avviso.
Oppure pensiamo a un "memento": grande successo. Provate a vederlo con una linea temporale lineare: spazzatura. Si è speculato, e non poco sulla forma.
Ciò non vuol dire che non si possa ricorrere alla forma: "quel che resta del giorno" di Ivory ad esempio è un bel film che deve molto alla forma. Qui però è usata in modo programmatrico e sensato. Ha un effetto positivo.
Shining, per tornare a Kubrick, si basa molto sulla forma, ma, anche qui, la cosa è programmatica, dichiarata.
Un film per essere un grande film ti deve lascire qualcosa addosso, esaltazione, commozione, arricchimento culturale o umano, qualcosa però! Ti deve rimanere dentro, ti deve segnare, almeno un pò.
Ora io Eyes Whide shut non me lo ricordo perfettamente perchè l'ho visto un'annetto fa e non mi ha lasciato niente, niente di niente. Altri film sarei in grado di raccontarli fotogramma per fotogramma. Perchè?
Ciò non significa che il film non abbia niente di buono :la fine del  matrimonio dei due protagonisti non penso sia totalmente slegata da questa loro interpretazione. Un pò come è accaduto a Andrey Zvyagintsev , protagonista quindicenne dello splendido  "Il ritorno" che è morto annegato nello stesso lago in cui era stato sepolto, nella finzione, il padre. Credo che Cruise e la Kidman siano stati segnati dal film e questo significa che la storia aveva una sua forza. Peccato non sia stata tramutata in immagini
  • 0

#39 whitekross

whitekross

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 156 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2006 - 15:03

icra, ma sai che non ho capito molto il tuo discorso sulla forma del cinema? secondo me hai ragione quando dici che shining è basato sulla forma, anzi è "formalmente perfetto". e credo che la sua grandazza, la sua atmosfera unica non può prescindere da ciò, non è la ciliegina sulla torta, è la torta stessa. le inquadrature geometriche, simmetriche, matematiche, sono quelle che, contrastando con il senso di irraziolismo che pervade il film, creano tensione, ansia, paura. non è pensabile secondo me un film senza forma. al massimo è pensabile un film che la rinneghi, ma di fatto anche quello è un modo di abbracciarla, anche se da un altro punto di vista (penso al cinema di vontrier). il cinema, come lo conosciamo noi è di per se forma: il montaggio è l'atto formale per eccellenza.

detto questo ho votato shining perchè mi sta sul cazzo stephen king, e kubrick gli ha dimostrato la sua superiorità, facendo un film che è decisamente migliore (in un ipotetico confronto trans-mediale) del suo libro  :P.
ps: non uccidetemi, ma seppur riconosca la grandezza assoluta di 2001, proprio non ce la faccio a vederlo fino alla fine. è "formalmete" il capolavoro del cinema ( :)), ma proprio non ce la faccio a sopportare mezz'ora di fluttuazioni nello spazio cosmico.
  • 0

#40 Guest_JackNapier_*

Guest_JackNapier_*
  • Guests

Inviato 06 luglio 2006 - 15:05

vabbé poi qui si entra molto nel soggettivo... a me Eyes Wide Shut mi ha lasciato abbastanza "disturbato" per qualche giorno. Provavo una strana sensazione mentre nella mia mente ricordavo le scene del film. Tutta l'opera ha un'atmosfera particolare. C'è chi "sente" di più di altri il film e può dire che non è vero che si tratti di un opera fredda, perfetta nello stile ma sterile nel contenuto, e chi invece resta del tutto indifferente (per motivi vari) e non apprezza a pieno l'opera.
Comunque rispetto la tua opinione (sacrosanta) anche perché sono tantissimi a pensarla come te, ma rimango della mia idea.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq