Vai al contenuto


Foto
* * * * - 1 Voti

David Fincher


  • Please log in to reply
199 replies to this topic

#61 Querelle

Querelle

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 15 Messaggi:

Inviato 01 giugno 2007 - 17:08

Sì. Appunto intendevo che ha un tocco a volte troppo glamour e ammiccante, è per questo che i suoi thriller non mi lasciano impietrito\scioccato\disgustato, ma al massimo mi fanno dire "che figata la trovata del finale!".

Un Hitchcock gira finali scioccanti e dissacranti, ma non accomoda il pubblico, e va ben oltre il puro shock del momento (qualcuno disse che ogni film di Hitchcock è come una seduta psicanalitica), mentre autori come Fincher sembrano mettere le proprie scelte narrative al servizio dell'acquolina in bocca di un certo pubblico e sciorinano complesse e altisonanti soluzioni che non riescono mai a provocare in me altro che sorpresa momentanea e ammirazione per la creatività dello sceneggiatore. Insomma, con "Gli uccelli" <<ci sono rimasto VERAMENTE MALE>>, con Se7en un po' meno.
  • 0

#62 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 01 giugno 2007 - 18:05

Sì. Appunto intendevo che ha un tocco a volte troppo glamour e ammiccante, è per questo che i suoi thriller non mi lasciano impietrito\scioccato\disgustato, ma al massimo mi fanno dire "che figata la trovata del finale!".

Un Hitchcock gira finali scioccanti e dissacranti, ma non accomoda il pubblico, e va ben oltre il puro shock del momento (qualcuno disse che ogni film di Hitchcock è come una seduta psicanalitica), mentre autori come Fincher sembrano mettere le proprie scelte narrative al servizio dell'acquolina in bocca di un certo pubblico e sciorinano complesse e altisonanti soluzioni che non riescono mai a provocare in me altro che sorpresa momentanea e ammirazione per la creatività dello sceneggiatore. Insomma, con "Gli uccelli" <<ci sono rimasto VERAMENTE MALE>>, con Se7en un po' meno.


vabbè, ma paragonare ogni thriller, o film contemporaneo, a Hitchcock o altri autori del passato, non ha molto senso secondo me.

Ma "Zodiac" come t'è parso? Guarda che non pare nemmeno dello stesso regista di "Seven"...




#63 pajjetto

pajjetto

    CENERENTOLA AMERICA

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3910 Messaggi:
  • LocationNeukölln

Inviato 03 gennaio 2008 - 19:10

Di molto recente ho visto Zodiac.

Il film ha uno sviluppo narrativo pazzesco, zero momenti per tirare il fiato; la prima parte sembra eclissarsi sul poliziesco, indagini indizi e menate varie che difficilmente riesci pure a ricordare per intero. Poi Fincher piazza il colpo di coda, e tira fuori una seconda parte da inquietudine totale, con un vignettista impazzito che tenta di improvvisarsi poliziotto di vecchia data. Con un poliziotto di vecchia data che tenta di dimenticare il più grande caso irrisolto della sua carriera. Nel mezzo, Zodiac, Zodiac chi, dove e quando, salti temporali che saldano la storia nel tempo e per sempre. La storia, insomma, regge ogni secondo. Perchè è intensa, è studiata, è tutta concatenata, è profonda, perchè danza. E chissenefrega se potrebbe capitare di non capire l'episodio della madre rapita, del perchè Pel di Carota unico testimone oculare sparisce per ventuno anni e nessuno lo cerca, chissenefrega soprattutto se i volti dei protagonisti sono sempre uguali in vent'anni di storia. Nessun capello bianco, nessuna ruga, nessun chilo in più. Sono cose talmente macroscopiche che evidentemente a Fincher andava bene fossero così.
E poi: madonna che riprese, che movimenti di macchina, che turgido colore fosco e patinato. Dialoghi brillantissimi, scatenati. Sequenze da antologia, con Graysmith nella scena dello scantinato. Un gioco di sguardi, di luci e controluci, di scatti di macchina, che mi è venuta la pelle d'oca. E il primo omicidio, il secondo. E l' Avvocato che arriva al luogo dell'appuntamento con Zodiac, tra il casino generale; sembrava la copia meno lugubre della scena in Seven, quando i poliziotti arrivano sotto il palazzone del tossico incatenato a letto da un anno. Immagini perfette, poco da spiegare, è così e basta, e questo è insindacabile. Attori fenomenali: Downey istrione, sembrava Jack Nicholson. Mark Ruffalo è sempre più uno dei miei attori preferiti, quella parlata da paperino, sbiascicata, un po' frocia, un po' secca, sguazzante, e quell' espressione un po' tonta ma sfuggente, che tipo, che attore, che magnetismo. Per me ci sta tutto un paragone con Marlon Brando. Paragone,eh.
Di riflesso, la classica stoccata al sistema mediatico post-moderno, dove uno schizzoide come Zodiac può permettersi di andare in televisione e dire a tutti che ha mal di testa. E il vignettista che fiuta il colpaccio e piazza il best-seller sulla storia di Zodiac. E il personaggio di Downey, ma a margine, questo.

Prego per i poveri viandanti che hanno visto il film doppiato in italiano. Ho provato a guardare alcune scene. Un doppiaggio allucinante, dato in mano ad alcune voci che stanno diventando sfortunatamente quelle più in circolazione. La voce di Ruffalo e quella di Jake Gyllenhaal fanno ridere, fanno solo ridere.

Tiro il dado. Filmazzo. Una lezione di stile.
  • 1

#64 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 03 gennaio 2008 - 19:57


Prego per i poveri viandanti che hanno visto il film doppiato in italiano. Ho provato a guardare alcune scene. Un doppiaggio allucinante, dato in mano ad alcune voci che stanno diventando sfortunatamente quelle più in circolazione. La voce di Ruffalo e quella di Jake Gyllenhaal fanno ridere, fanno solo ridere.


a me non è sembrato così male il doppiaggio...certo, meno peggio di tante altre cose che ho visto di recente. Ma c'è da dire che negli ultimi anni si è registrato proprio un calo generale nella qualità dei doppiaggi.

Per il resto, nulla dire, sono con te. Per me è il miglior film dell'anno appena concluso...e Ruffalo-Gyllenhall-Downey sono tre attori formidabili, che si vorrebbe vedere di più al cinema (soprattutto Downey Jr.)

#65 pajjetto

pajjetto

    CENERENTOLA AMERICA

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3910 Messaggi:
  • LocationNeukölln

Inviato 03 gennaio 2008 - 21:37

Io difatti i film americani di un certo mercato tendo a non vederli al cinema, preferisco aspettarli in dvd, almeno ho la possibilità di evitare la tortura del doppiaggio. Ti dico, ti invito a prenderti il dvd e confrontare i due sonori. Cosa ti perdi delle fauci secche di Ruffalo, della psicotica parlata di Downey, della 'S' suzissata insicura di Gyllenhall (attore che comunque non mi ha ancora meravigliato). La voce più stronza è stata data a Ruffalo, che si è beccato uno di quei doppiatori che c'è spesso in puttanate come Scary Movie o robe simili. Penoso. Sia perchè il doppiatore in sè è un cane, sia perchè non c'azzecca nulla con le intonazioni e le sfumature di Ruffalo. Quanto a Downey, vabhè, il doppiaggio sballa tutto, ma almeno la voce italiana è una di quelle storiche che mi è sempre piaciuta.
Procuratelo, davvero. Merita. Per non parlare della voce di Zodiac: quando è partita la chiamata alla televisione, sono andato giù a controllare se avevo chiuso la porta d'entrata, che ero a casa da solo e me la stavo affa' addosso.

C'è anche da dire che Ruffalo parla un americano velocissimo, del tipo dieci parole in un secondo. Ed è un film molto parlato in generale, e spesso ai dialoghi in campo si accavallano voci fuori campo (della radio, della televisione). Insomma, non richiede un inglese minkibus. Io alla fine ho dovuto ricorrere spesso al sottotitolo italiano. D'altra parte oh, che cazzo ne so io che "Stucky" vuol dire "Nanetto".
  • 0

#66 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 03 gennaio 2008 - 22:39

Io difatti i film americani di un certo mercato tendo a non vederli al cinema, preferisco aspettarli in dvd, almeno ho la possibilità di evitare la tortura del doppiaggio. Ti dico, ti invito a prenderti il dvd e confrontare i due sonori.


ho il dvd infatti, ma ancora non ho avuto tempo-voglia di vedermelo in lingua originale.

ps: ho avuto un flash: la voce di Ruffalo in "Zodiac" è la stessa del ciccione del telefilm "La Vita Secondo Jim"...

http://www.youtube.c...h?v=kIwpWGtKqDo

asd asd asd

#67 satyajit

satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 04 gennaio 2008 - 12:44

Io difatti i film americani di un certo mercato tendo a non vederli al cinema, preferisco aspettarli in dvd, almeno ho la possibilità di evitare la tortura del doppiaggio.


E pensa che i film americani sono quelli doppiati meglio...
  • 0

#68 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 05 gennaio 2008 - 11:48

Io per rivederlo aspetto l'edizione in doppio DVD, così da potermelo gustare in lingua originale. E lo attendo con tantissima trepidazione!
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#69 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 05 gennaio 2008 - 12:31

Io per rivederlo aspetto l'edizione in doppio DVD, così da potermelo gustare in lingua originale. E lo attendo con tantissima trepidazione!


il director's cut esce negli USA la prossima settimana

http://italian.imdb....itle/tt0443706/

da noi....boh

#70 fatbob

fatbob

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2008 - 18:24

Fimografia di Fincher

Alien 3  6,5 (buon ritmo, sebbene tutto già visto e rivisto)

Seven  8 (film quasi perfetto, un nichilismo difficilmente riscontrabile altrove. Molto bravi gli attori, perfino Pitt)

The Game  6,5 (secondo me divertenete, da vedere almento una volta!)

Fight Club  7,5 (molto bello, ottimo Norton. Film che di culto per la mia generazione)

Panic Room  5,5  (nonostante il cast, mi ha annoiato.)

Zodiac 8,5 (Fantastico, strepitosa ricostruzione dei fatti, bravissimi gli attori!)
  • 0

#71 nicholas_angel

nicholas_angel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1629 Messaggi:

Inviato 08 gennaio 2008 - 20:33

Io sono l'unico che non ha trovato Zodiac un gran film. Girato bene, attori in forma, storia curatissima-fino al minimo dettaglio-... ma è tutto decisamente troppo freddo. Non siamo ai livelli di Miami Vice (quello era glaciale), perché qualche momento di brivido lo assicura sempre, come la scena nella cantina... grande! E non parliamo della scena dell'omicidio della coppia... WOW! Per il resto l'ho trovato nella norma: ha classe, ma è un altro film imperfetto per Fincher come lo è stato The Game. Quest'ultimo però mi ha sorpreso di più nel corso della visione e non mi ha mai fatto sbadigliare, al contrario di Zodiac.

Seven e Fight Club se la battono come suoi cult assoluti (se non capolavori)
  • 2
Immagine inserita

#72 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 18 giugno 2008 - 12:38

lo straordinario trailer del nuovo film di Fincher, "The Curious Case of Benjamin Button", in uscita a dicembre

http://www.apple.com...benjaminbutton/

:o
  • 0

#73 nicholas_angel

nicholas_angel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1629 Messaggi:

Inviato 19 giugno 2008 - 18:39

Ho già l'acquolina in bocca; ma il soggetto è ispirato a un romanzo o è l'invenzione di un genio di sceneggiatore?
  • 0
Immagine inserita

#74 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 19 giugno 2008 - 19:01

Ho già l'acquolina in bocca; ma il soggetto è ispirato a un romanzo o è l'invenzione di un genio di sceneggiatore?


no, è tratto da un romanzo di Scott Fitzgerald. La sceneggiatura è invece di Eric Roth (Insider, Munich, Forrest Gump)
  • 0

#75 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16465 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2008 - 09:18


Ho già l'acquolina in bocca; ma il soggetto è ispirato a un romanzo o è l'invenzione di un genio di sceneggiatore?


no, è tratto da un romanzo di Scott Fitzgerald.


che era un genio :-*
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#76 Jason

Jason

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 30 Messaggi:

Inviato 22 giugno 2008 - 13:59

Per alien 3 fincher non può essere giudicato visto che quello che abbiamo visto non è il film di fincher,il suo vero alien 3 è stato stravolto al montaggio dai produttori e pare che neanche quella del dvd sia la vera versione di fincher,ovviamente la sua regia è ottima e l'atmosfera apocalittica è gia presente,seven è un film magnifico,un meccanismo perfetto, quella sceneggiatura è un carro armato e fincher dirige con grande sicurezza,attori tutti bravi(pitt è quasi sempre molto bravo con qualsiasi regista e ultimamente è sempre più bravo),the game è un gioco divertente e di classe,fight club è il cult per eccellenza,meno bello di seven ma dice cose importantissime riuscendo a intrattenere il pubblico,specialmente ragazzi,cosa da non sottovalutare,panic room non funziona ma solo per colpa della sceneggiatura e zodiac è la dimostrazione finale che fincher è un grandissimo regista,cambia totalmente stile facendo(in maniera superba)un regia più sobria,il film è totalmente diverso da seven,sembra fatto da un altro regista,evidentemente il ragazzo è maturato e il suo prossimo film è gia adesso il più interessante del 2008.

  • 0

#77 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 15 luglio 2010 - 18:57

il nuovo film di Fincher, "The Social Network", racconta la creazione di Facebook come un thriller psicologico. Il protagonista è il bravissimo Jesse Eisenberg, affiancato dall'emergente Andrew Garfield (il nuovo "Spider Man"). Le musiche dei Nine Inch Nails. In uscita ad ottobre (negli Usa), da noi a novembre (in teoria)

Trailer: http://www.youtube.c...h?v=h6cUfQQMG4g
  • 0

#78 nicholas_angel

nicholas_angel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1629 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2010 - 12:23

La musica è da brividi è il cast è buono (a parte Timberlake): già dal trailer promette bene
  • 0
Immagine inserita

#79 Guest_ale_*

Guest_ale_*
  • Guests

Inviato 02 giugno 2011 - 08:53

dopo aver finalmente visto The social network, mi sono ritrovato naturalmente a riflettere su questo grande regista contemporaneo, che ha all'attivo pochi film, ma già di caratura straordinaria. e riflettendo sono giunto alla conclusione che il regista a cui più Fincher assomiglia è Ridley Scott, e non a caso, mi vien da dire, visto che Fincher ha una formazione molto simile a quella del regista inglese. Scott proviene dalla pubblicità, Fincher - che appartiene ad un'altra epoca - dai videoclip. in un certo senso, il cinema di Fincher è una filiazione del cinema di Scott. senza voler peccare di blasfemia, mi verrebbe da dire: Blade Runner è Dio, e Seven è il suo profeta. nel cinema di Fincher c'è la stessa cura maniacale per l'immagine, gli stessi scenari notturni e piovosi, apocalittici, la stessa stilizzazione, la semplificazione delle psicologie, tanto da fare dei personaggi quasi dei simboli astratti, la medesima "freddezza" formalistica che a volte sfiora la maniera.
veramente un grande. mi piacciono tutti i suoi film, ma non posso nascondere di avere una predilizione soprattutto per i primi girati negli anni '90: Alien 3, Seven, The Game, Fight Club.
magari un giorno spiegherò con più calma perché lo ritengo così un grande. basterebbe anche solo guardare come negli ultimi anni, nel totale silenzio della critica, ha diretto film unici nel panorama attuale come Zodiac e Benjamin Button, film che segnano anche un personale cammino verso una nuova estetica.

#80 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 02 giugno 2011 - 12:03

trailer del nuovo film di Fincher, nuovo adattamento del romanzo di Stieg Larssons

http://www.youtube.c...h?v=6yUwXwrR35U

trailer fenomenale, la cover di "Immigrant Song" è firmata Trent Reznor-Karen O degli Yeah Yeah Yeahs.

Ogni trailer dei film di Fincher da "Zodiac" in poi è una piccola opera d'arte a sè
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq