Vai al contenuto


Foto
* * * * - 1 Voti

Cinema di Fantascienza:Ho visto cose che voi umani non potreste immaginare


  • Please log in to reply
214 replies to this topic

#61 Çorkan

Çorkan

    Utente onicofago con ghiri in culo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7752 Messaggi:
  • LocationBorgo San Lorenzo, Firenze

Inviato 02 giugno 2010 - 15:54



[quote="tom"]
La FS si è espressa molto meglio nel formato televisivo, tra telefilm e cartoni giapponesi.
[/quote]

tipo? twilight?

ad ogni modo, "mi prendo avanti con i lavori" guardandomi per la prima volta panic in year zero! di e con ray milland, '62.
[/quote]

"Ai confini della realtà"?
Se facciamo queste classifiche sarebbe la scusa buona per spararsela tutta.

Comunque anch'io sgli albori sono piuttosto ignorante.
magari qualcuno che ci chiappa potrebbe, prima di iniziare i voti, postare un bel listone di "classici" e chi ha tempo e voglia se li vede. Però forse si va un po' troppo per le lunghe.
  • 0
"La legge non dovrebbe imitare la natura, dovrebbe correggerla"

Dekalog 5

#62 BillyBudapest

BillyBudapest

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7708 Messaggi:

Inviato 02 giugno 2010 - 16:08


Comunque anch'io sgli albori sono piuttosto ignorante.
magari qualcuno che ci chiappa potrebbe, prima di iniziare i voti, postare un bel listone di "classici" e chi ha tempo e voglia se li vede. Però forse si va un po' troppo per le lunghe.


infatti. ad ogni modo se interessa a qualcuno, ecco la risposta alla domanda "a cosa serve rateyourmusic?".

anche questo sito per quanto riguarda gli anni '50. molto colorato.
"di certo più dei film di cui parla".
  • 0

#63 xone89

xone89

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1116 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2010 - 18:48

Ragazzi, visto che ne avete citati un paio degli 80's, vorrei sapere se invece ce ne sono altri degni di nota risalenti al decennio precedente a parte quelli elencati di seguito...

1971) Andromeda (??)
1971) Occhi bianchi sul pianeta terra
1971) L'uomo che fuggì dal futuro
1972) Solaris
1973) Zardoz
1973) Il mondo dei robot
1974) Dark star
1976) L'uomo che cadde sulla terra
1977) Guerre stellari
1977) Incontri ravvicinati del 3o tipo
1978) Terrore dallo spazio profondo
1978) Capricorn one
1979) Interceptor
1979) Stalker
1979) Star trek
1979) Quintet
1979) Alien

Che ne dite?

  • 0

#64 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12483 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2010 - 19:39

a parte il dormiglione di allen che è fantascienza relativamente ora non mi viene in mente altro
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#65 reese

reese

    moriremo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5669 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2010 - 19:57

Io mi sono segnato questi tre film da vedere che potrebbero interessarti
Silent Running (1972), sceneggiatura di Cimino http://www.imdb.com/title/tt0067756/
Logan's Run (1976) http://www.imdb.com/title/tt0074812/
The Omega Man (1971) http://www.imdb.com/title/tt0067525/

secondo me inoltre anche l'Arancia Meccanica dovrebbe esserci
  • 0

#66 Perfect

Perfect

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2708 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2010 - 20:01


secondo me inoltre anche l'Arancia Meccanica dovrebbe esserci


che c'è di fantascientifico in quel film ?
ormai si è avverato praticamente tutto  ::)

  • 0

#67 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22300 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2010 - 20:09

che c'è di fantascientifico in quel film ?
ormai si è avverato praticamente tutto  ::)


e che c'entra? anche il viaggio sulla luna s'è avverato
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#68 BillyBudapest

BillyBudapest

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7708 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2010 - 20:36

ci vuole qualcuno adibito a dirigere le operazioni.

"rien, sei adibito".
  • 0

#69 Çorkan

Çorkan

    Utente onicofago con ghiri in culo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7752 Messaggi:
  • LocationBorgo San Lorenzo, Firenze

Inviato 04 giugno 2010 - 21:04

Dai regà, fremo di più nell'attesa del classificone che del mondiale...   
  • 0
"La legge non dovrebbe imitare la natura, dovrebbe correggerla"

Dekalog 5

#70 Çorkan

Çorkan

    Utente onicofago con ghiri in culo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7752 Messaggi:
  • LocationBorgo San Lorenzo, Firenze

Inviato 04 giugno 2010 - 22:11

Famo qua no?
Però non penso di raggiungere i 10 film per nessuna decade....che schifo
  • 0
"La legge non dovrebbe imitare la natura, dovrebbe correggerla"

Dekalog 5

#71 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22300 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2010 - 23:50

Famo qua no?
Però non penso di raggiungere i 10 film per nessuna decade....che schifo


manco io temo
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#72 BillyBudapest

BillyBudapest

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7708 Messaggi:

Inviato 05 giugno 2010 - 09:46

magari avrebbe leggermente più visibilità aprendo un nuovo topic, con tanto di titolone apposito.

e poi questo è per discutere, non per classificare.
  • 0

#73 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 18 gennaio 2015 - 22:06

riporto su questo topic sul genere perché ho visto bagliori nel buio (1993), uno dei film più famosi se non IL più famoso sui rapimenti alieni. chissà che magari non si sviluppi una discussione se qualcuno è interessato all'argomento: nonostante sia infatti un argomento circoscritto all'interno della fantascienza, ci sono molti film che trattano il tema dell'abduction

225px-Fire_in_the_sky_poster.jpg

basato solo in parte sul libro the walton experience di travis walton, taglialegna dell'arizona che nel 1975 sparì per 5 giorni e dichiarò di essere stato rapito dagli alieni. il caso ebbe una incredibile risonanza mediatica e insieme al caso dei coniugi hill resta la più famosa testimonianza (vera? veritiera? falsa?) di abduction non solo negli stati uniti. la particolarità del caso walton è che al rapimento affermarono di essere stati presenti anche i suoi colleghi di lavoro. il gruppo di taglialegna stava infatti rincasando dopo una giornata di lavoro quando avvistarono un disco volante. walton fu l'unico ad avvicinarsi e a detta dei suoi colleghi venne colpito da un raggio proveniente dal disco. credendolo morto ed assaliti dalla paura, gli altri taglialegna scapparono per poi ritornare sul luogo dell'incidente e non ritrovare più il corpo dell'amico

sino a qui il film è fedele ai fatti narrati. in particolar modo rende bene i giorni concitati dopo la scomparsa, con la piccola cittadina di snowflake invasa da giornalisti, curiosi e polizia, e la popolazione che inizia a sospettare del gruppo di taglialegna visti come dei bugiardi, se non degli assassini. la ricomparsa di walton invece si discosta da come realmente andarono i fatti. esigenze di botteghino o licenza poetica, fatto sta che grazie a questo cambiamento bagliori nel buio è diventato non solo un classico della fantascienza, ma anche una scioccante pietra angolare del cinema sui rapimenti alieni, fino ad allora restio a esplorare il lato più oscuro degli incontri ravvicinati. mi sto ovviamente riferendo alla famosa sequenza in cui gli alieni compiono sul corpo di walton terribili esperimenti, al limite della tortura. il film sconfina in territori da fanta-horror grazie anche agli straordinari contributi degli effetti speciali e delle scelte scenografiche per rappresentare gli interni della nave aliena

al di là di questa parte finale che è un po' la ciliegina sulla torta, il film è fatto molto bene, ben narrato - molto usati i flashback - e sicuramente molto influente sua una serie tv che sarebbe partita quello stesso anno: x-files
  • 1

#74 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20413 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 03 aprile 2015 - 19:40

Riporto su per questo film che ho visto

Quintet (R. Altman, 1976)
Q. è un gioco di società e in un mondo post-glaciazione e materialista poiché povero di risorse e confusamente speculativo e destinato alla estinzione, il gioco diventa una cosa seria che, nonostante l'abuso di alcol la cui materia prima è la stessa dell'esplosivo, rimette in circolo una qualità psico-chimica perduta anch'essa: l'adrenalina.
Q. pronunciato alla francese è il gioco del 5, pentacolare come il cast che assembla il meglio di USA, Paul Newman, Spagna (Fernando Rey), Italia (Gasmann), Svezia (Bibi!) e Francia (Brigitte Fossey, che poi si perdette).
Distopia post-apocalittica, niente effetti speciali, film d'autore e di attori in cui per l'unica volta i blueyes di Newman si confondono con un intero mondo di ghiaccio come il suo sguardo.
7,5
  • 0

#75 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2016 - 16:40

punto di non ritorno (1997) di paul w.s. anderson
 
locandinapg2.jpg

se non fosse che la paramount ci ha investito una sessantina di milioni (senza ricavarci un centesimo), potrebbe essere benissimo un b-movie di fanta-horror. saccheggia impunemente classici del genere e li risputa rozzamente, i personaggi sono tagliati con l'accetta, il gore abbonda (anche se non come nel primo cut del film, a detta di anderson, costretto a tagliare ben mezz'ora di girato). certo bisogna sopportarsi circa un'ora di risibili interazioni tra personaggi stereotipati, supercazzole scientifiche, datati effetti computerizzati e prevedibili costruzioni della tensione e della suspense. ma poi diventa difficile per il fan dell'horror resistere alla furia punk con cui il regista trascina un film fino a quel momento convenzionale per gli standard hollywoodiani nelle estremizzazioni visive di un clive barker, tra orge sanguinolenti e torture cyberpunk. non è di certo questo il film che può redimere la carriera da coglionazzo di paul w.s. anderson, ma perché buttare l'acqua sporca con il bambino dentro?
  • 2

#76 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12483 Messaggi:

Inviato 24 maggio 2016 - 16:21

punto di non ritorno (1997) di paul w.s. anderson
 
locandinapg2.jpg

se non fosse che la paramount ci ha investito una sessantina di milioni (senza ricavarci un centesimo), potrebbe essere benissimo un b-movie di fanta-horror. saccheggia impunemente classici del genere e li risputa rozzamente, i personaggi sono tagliati con l'accetta, il gore abbonda (anche se non come nel primo cut del film, a detta di anderson, costretto a tagliare ben mezz'ora di girato). certo bisogna sopportarsi circa un'ora di risibili interazioni tra personaggi stereotipati, supercazzole scientifiche, datati effetti computerizzati e prevedibili costruzioni della tensione e della suspense. ma poi diventa difficile per il fan dell'horror resistere alla furia punk con cui il regista trascina un film fino a quel momento convenzionale per gli standard hollywoodiani nelle estremizzazioni visive di un clive barker, tra orge sanguinolenti e torture cyberpunk. non è di certo questo il film che può redimere la carriera da coglionazzo di paul w.s. anderson, ma perché buttare l'acqua sporca con il bambino dentro?

 

a me event horizon piacque molto più di tanti film di fantascienza acclamatissimi negli ultimi anni, da interstellar (che peraltro scopiazza in lungo e in largo peggio di event horizon) a gravity per dirne due.

E poi su, Liberate tuteme ex inferis.


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#77 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 855 Messaggi:

Inviato 10 novembre 2016 - 16:19

1975: OCCHI BIANCHI SUL PIANETA TERRA (The Omega Man) di Boris Sagal

2eat6jq.jpg

 

Dopo il successo planetario del pianeta delle scimmie che lo riportò sul proscenio hollywoodiano dopo un periodo di appannamento Charlton Heston pensò bene di continuare a calcare il genere fantascientifico, sempre nel filone post-apocalittico e 'uomo solo contro il male', quindi sulla scia del film di Schaffner uscirono nel giro di qualche anno 2022: i sopravvissuti di Fleischer che per me è un mezzo capolavoro (memorabile in particolare la scena della morte di Edward G. Robinson sulle note della musica di Vivaldi) e 1975: occhi bianchi sul pianeta Terra, che purtroppo invece è una mezza stronzata. Con l’aggravante dal fatto che il romanzo di partenza è talmente bello che bisognava proprio mettersi d’impegno per rovinarlo, ma quelli della produzione Warner ci riescono lo stesso.
La cosa più grave probabilmente è quella di stravolgere fin dalle basi il romanzo di Matheson, che era fondamentalmente un horror (infatti la sua versione cinematografica più fedele per quanto non dichiarata è probabilmente La notte dei morti viventi di Romero) cosicché i vampiri-zombi del libro diventano una sorta di setta di malati incappucciati e oscurantisti che girano con gli occhiali da sole anche di notte (Anthony Zerbe vince il premio per il vampiro più ridicolo e trash di tutta la storia del cinema), inoltre il romanzo era assolutamente nichilistico e privo di speranza e il protagonista era, di fatto, l’unico essere vivente in un mondo di morti (cosa che comportava alcune interessanti implicazioni metaforiche, che qui ovviamente vanno completamente perse).
Se tecnicamente si vede che il film aveva un certo budget e buone professionalità (buonissimi ad esempio gli stuntman) la regia del poco esperto Boris Sagal, credo uno dei pochissimi registi a morire sul set (falciato dalle pale di un elicottero), dopo un bell’inizio diventa ben presto inadeguata e il film è pieno di incongruenze che lo pongono ai livelli delle pellicole italiane più dilettantistiche.
Heston, poveraccio, si trova suo malgrado costretto a portare avanti il film tutto da solo, ma alla fine non riesce ad evitare di diventare una macchietta pure lui.


  • 0

#78 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7614 Messaggi:

Inviato 10 novembre 2016 - 16:31

1975: OCCHI BIANCHI SUL PIANETA TERRA (The Omega Man) di Boris Sagal

 

 

anno 2022: i sopravvissuti di Fleischer che per me è un mezzo capolavoro (memorabile in particolare la scena della morte di Edward G. Robinson sulle note della musica di Vivaldi)

 

Potrei sbagliarmi però la musica mi sembra fosse la Sinfonia Pastorale di Beethoven...


  • 0

#79 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 855 Messaggi:

Inviato 10 novembre 2016 - 17:09

Potrei sbagliarmi però la musica mi sembra fosse la Sinfonia Pastorale di Beethoven...


Sul serio? Ho sempre creduto che fosse Le quattro stagioni  :mellow: (questo mette in evidenza quanto ne capisca io di musica classica)  

Dimmi almeno che si somigliano…  asd


  • 0

#80 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11623 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 10 novembre 2016 - 17:10

non c'entrano un cazzo (pastorale con 4 stagioni) garantito te lo dico con simpatia


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq