Vai al contenuto


Foto
- - - - -

300


  • Please log in to reply
235 replies to this topic

#21 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 25 marzo 2007 - 20:36

Premetto che non ho visto il film.
Ma, in merito al recente intervento di Eva, volevo aggiungere che, nel criticare Alexander di Stone (che comunque di difetti ne ha!), molte volte ho letto di quanto fosse retorica e fastidiosa l'aquila, che compariva prima della battaglia. Ecco, quell'aquila non era certo frutto della mente di Stone o di chi ha sceneggiato il film, ma viene raccontata (certo in modo un pò "romanzato", passatemi il termine) già nelle Vite Parallele da Plutarco. Inoltre, se si legge il capitolo di tale opera dedicato ad Alessandro Magno, si potrà notare come alcuni aspetti/situazioni presenti nel film vengano presi proprio dalle pagine del biografo greco.

Ecco, forse si tratta di caratteristiche, aspetti narattivi magari un pò esagerati ma che, alla fine, non sono sempre "inventati" e hanno una base storica (più o meno attendibile). E di questo bisognerebbe tenerne conto.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#22 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 25 marzo 2007 - 21:14

va bè, non è colpa di Frank Miller, non è colpa del regista...guardate, per me il film poteva anche essere stato scritto da Oscar Wilde, ma resta una puttanata tamarra e volgare.

#23 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 25 marzo 2007 - 21:41

va bè, non è colpa di Frank Miller, non è colpa del regista...guardate, per me il film poteva anche essere stato scritto da Oscar Wilde, ma resta una puttanata tamarra e volgare.


La colpa loro può essere, come ho detto, di avere un pò esagerato, calcalto la mano su aspetti comunque non inventati da loro (e questo ci tengo a precisarlo). Non volevo certo "giustificare" Miller, Stone o chi per essi.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#24 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8125 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 25 marzo 2007 - 23:11

ringraziamo eva per aver finalmente detto qualcosa di "pertinente" asd. le critiche al machismo sono veramente ridicole, considerando che non sono invenzione di miller ma ereditate dalla letteratura dell'epoca.


per quanto mi riguarda già applicare una categoria moderna come il "machismo" all'epica greca è un errore madornale, figuriamoci prendersela poi con frank miller.

in ogni caso me lo andrò a vedere mercoledi senza particolari aspettative e come per sin city mi godrò semplicemente lo spettacolo che mi proporranno. c'è da dire che sono un esteta e quindi questo tipo di film hanno su di me grande presa.
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#25 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 25 marzo 2007 - 23:23

ringraziamo eva per aver finalmente detto qualcosa di "pertinente" asd. le critiche al machismo sono veramente ridicole, considerando che non sono invenzione di miller ma ereditate dalla letteratura dell'epoca.


Ma se invece di tacciare di ridicolaggine le opinioni degli altri provaste un po' a motivare le vostre affermazioni? Ma l'avete visto almeno sto benedetto film? Perchè io dai commenti letti finora non sono andato al di là del "le battaglie sono godibili".

Scusate eh, ma io di ridicolo ci vedo solo l'atteggiamento di alcune persone pronte a snobbare certo cinema mainstream per poi tuffarsi allegramente a vedere questa roba.

Ribadisco poi che il machismo c'è eccome. E non parlo di certo della letteratura dell'epoca, ma del modo in cui è messa in scena in questo film (e non venitemi a dire che l'estetica da videoclip, la musica con schitarrate heavy metal e altri tocchi di classe non sono degni della classica produzione Jerry Bruckheimer)



#26 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8125 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 25 marzo 2007 - 23:30


ringraziamo eva per aver finalmente detto qualcosa di "pertinente" asd. le critiche al machismo sono veramente ridicole, considerando che non sono invenzione di miller ma ereditate dalla letteratura dell'epoca.


Ma se invece di tacciare di ridicolaggine le opinioni degli altri provaste un po' a motivare le vostre affermazioni? Ma l'avete visto almeno sto benedetto film? Perchè io dai commenti letti finora non sono andato al di là del "le battaglie sono godibili".

Scusate eh, ma io di ridicolo ci vedo solo l'atteggiamento di alcune persone pronte a snobbare certo cinema mainstream per poi tuffarsi allegramente a vedere questa roba.

Ribadisco poi che il machismo c'è eccome. E non parlo di certo della letteratura dell'epoca, ma del modo in cui è messa in scena in questo film.



vegeta scusa ma la battaglia delle termopili non è mica invenzione di frank miller. partendo dal presupposto che l'episodio storico è stato trattato in primis dagli storici e letterari dell'epoca. quindi ragioniamo: le caratteristiche che tu, a mio parere erroneamente, chiami machismo sono le caratteristiche degli eori (e non solo) evidenziate dagli autori dell'epoca, non certo da franki miller.

la cultura spartana della guerra (come della forza) era già descritta in molti testi antichi, chiamarlo oggi machismo è una tua forzatura, dato che all'epoca non esisteva il concetto di machismo. frank miller ha disegnato la storia delle termopili cosi come si evince da molti testi storici come letterari, non l'ha mica inventata con la propria ideologia.

per cui dire che frank miller ha disegnato un fumetto machista è un errore madornale, oltre che un affermazione superficiale. la categoria del machismo che tu adoperi è una caratteristica della cultura spartana, non una interpretazione di miller.
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#27 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 25 marzo 2007 - 23:38



ringraziamo eva per aver finalmente detto qualcosa di "pertinente" asd. le critiche al machismo sono veramente ridicole, considerando che non sono invenzione di miller ma ereditate dalla letteratura dell'epoca.


Ma se invece di tacciare di ridicolaggine le opinioni degli altri provaste un po' a motivare le vostre affermazioni? Ma l'avete visto almeno sto benedetto film? Perchè io dai commenti letti finora non sono andato al di là del "le battaglie sono godibili".

Scusate eh, ma io di ridicolo ci vedo solo l'atteggiamento di alcune persone pronte a snobbare certo cinema mainstream per poi tuffarsi allegramente a vedere questa roba.

Ribadisco poi che il machismo c'è eccome. E non parlo di certo della letteratura dell'epoca, ma del modo in cui è messa in scena in questo film.



vegeta scusa ma la battaglia delle termopili non è mica invenzione di frank miller. partendo dal presupposto che l'episodio storico è stato trattato in primis dagli storici e letterari dell'epoca. quindi ragioniamo: le caratteristiche che tu, a mio parere erroneamente, chiami machismo sono le caratteristiche degli eori (e non solo) evidenziate dagli autori dell'epoca, non certo da franki miller.


No no, non ci siamo. Sto "300" è tutto tranne che un film storico, e sono andato a vederlo sapendolo bene...sarà pure ispirato ad un fatto reale, ma i mostri e altre creature simil fantasy che cacchio centrano?

Parliamoci chiaro: "300" è innanzitutto una creazione di Frank Miller.

Che poi quelle caratteristiche facessero parte della cultura spartana non lo metto in dubbio. Io contesto IL SENSO di far uscire un film così OGGI. Che valori vorrebbe mettere in luce? Avevamo davvero bisogno di un film così?

E altra cosa che contesto (e a cui nessuna vuole replicare): la messa in scena truzza e volgare. Ragazzi...beati voi che siete degli esteti che vi divertite a vedere delle "belle immagini".

A me vedere delle "belle immagini" non basta. Siete liberissimi di vedere e apprezzare "300", a patto poi di non sputtanare prodotti come "Troy", perchè il meccanismo di base è esattamente lo stesso, non ci piove.

#28 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8125 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 25 marzo 2007 - 23:43



No no, non ci siamo. Sto "300" è tutto tranne che un film storico, e sono andato a vederlo sapendolo bene...sarà pure ispirato ad un fatto reale, ma i mostri e altre creature simil fantasy che cacchio centrano?


a parte il fatto che già eva ti ha fatto notare che ci sono stati autori che hanno parlato di alcuni strani uomini facenti parte dell'esercito persiano. frank miller ovviamente ha preso spunto da questo per immaginare mostri o strani guerrieri, sopratutto per enfatizzare "visivamente" la potenza dell'esercito persiano



Che poi quelle caratteristiche facessero parte della cultura spartana non lo metto in dubbio. Io contesto IL SENSO di far uscire un film così OGGI. Che valori vorrebbe mettere in luce? Avevamo davvero bisogno di un film così?

non ho capito, perchè il film deve per forza essere portatore di un messaggio?, non può essere che smplicemente interpreta in chiave romanzata un episodio storico senza voler essere un apologia dei valori in esso raccontati?. tu guardi i film perchè ne hai bisogno?


E altra cosa che contesto (e a cui nessuna vuole replicare): la messa in scena truzza e volgare. Ragazzi...beati voi che siete degli esteti che vi divertite a vedere delle "belle immagini".

A me vedere delle "belle immagini" non basta. Siete liberissimi di vedere e apprezzare "300", a patto poi di non sputtanare prodotti come "Troy", perchè il meccanismo di base è esattamente lo stesso, non ci piove.


cosa vuol dire essere truzzo e volgare?, esistono delle categorie oggettive di truzzo e volgare?. perchè se mi piace l'estetica di 300 deve piacermi anche l'estetica di troy?
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#29 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 25 marzo 2007 - 23:47



cosa vuol dire essere truzzo e volgare?, esistono delle categorie oggettive di truzzo e volgare?. perchè se mi piace l'estetica di 300 deve piacermi anche l'estetica di troy?


No, ma infatti. Io ho espresso il mio parere, tutto qui, nulla di oggettivo (era necessario dirlo?) Guarda il film e poi dimmi che ne pensi.

A proposito...hai letto il mio primo commento all'inizio? Vuoi che ti rispieghi perchè il film non mi è piaciuto? Voilà:

Come ormai si era capito Frank Miller ha una visione del mondo violenta e machista (alla Jerry Bruckheimer), che qui è al servizio di un lungo (e noioso) videoclip, che sembra diretto da un Ridley Scott sotto acido: ralenti a non finire, musica tamarra, controluce stucchevoli.

#30 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 25 marzo 2007 - 23:52

non può essere che smplicemente interpreta in chiave romanzata un episodio storico senza voler essere un apologia dei valori in esso raccontati?

tu guardi i film perchè ne hai bisogno?


1)Mi piacerebbe, ma ci credo poco. Io l'apologia ce l'ho vista, e ripeto, trovo molto difficile sganciare un'opera d'arte (un film, una canzone, un dipinto) dal contesto storico in cui viene prodotta. Per me non è affatto casuale che "300" sia stato realizzato in questo momento, e non mi stupisce che il pubblico americano lo abbia enormemente apprezzato. Magari sono un paranoico fissato, ma tanto per rispondere alla seconda domanda...

2)Si.


#31 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8125 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 25 marzo 2007 - 23:57




cosa vuol dire essere truzzo e volgare?, esistono delle categorie oggettive di truzzo e volgare?. perchè se mi piace l'estetica di 300 deve piacermi anche l'estetica di troy?


No, ma infatti. Io ho espresso il mio parere, tutto qui, nulla di oggettivo (era necessario dirlo?) Guarda il film e poi dimmi che ne pensi.

Hai letto il mio primo commento all'inizio? Vuoi che ti rispieghi perchè il film non mi è piaciuto? Ti accontento:

Come ormai si era capito Frank Miller ha una visione del mondo violenta e machista (alla Jerry Bruckheimer), che qui è al servizio di un lungo (e noioso) videoclip, che sembra diretto da un Ridley Scott sotto acido: ralenti a non finire, musica tamarra, controluce stucchevoli.


ma infatti io non contesto il fatto che il film non ti piaccia, quelli son fatti tuoi. contesto che si venga a dire che miller vuole portare avanti una visione machista del mondo in questo film, dato che non è la sua visione ma quella storica. addure il machismo del film come punto debole sarebbe come dire che la frociaggine di alessandro è il problema di alexander, non puoi prescinderne a mio parere.

in ogni caso per me finisce qui, quando lo vedrò ti saprò dire se mi è piaciuto o meno. rimane il fatto che siamo divesi, io non guardo film per bisogno
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#32 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 26 marzo 2007 - 00:02



in ogni caso per me finisce qui, quando lo vedrò ti saprò dire se mi è piaciuto o meno. rimane il fatto che siamo divesi, io non guardo film per bisogno


Io intendevo dire che mi aspetto che un film comunichi qualcosa. "300" non mi ha detto nulla, e fa trasparire una visione del mondo (che non posso non associare al panorama politico attuale) che ho trovato reazionaria e preoccupante (anche per la maniera caotica in cui è messa in scena). Non so se la colpa sia di Miller, del regista, di Erodoto o della Warner Bros...fatto sta che il film non mi ha assolutamente convinto.

Saluti :)

#33 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21856 Messaggi:

Inviato 26 marzo 2007 - 11:16

Francamente il 'messaggio' (se c'è..) è moolto ambiguo. Non credo che ci sia, effettivamente.
Poi, premetto che Troy l'ho troato una tronata pretenziosa e pallosissima, 300 è più divertente.
Se aspettavi che ti comunicasse qualcosa di profondo, beh, forse sei andato a vederlo col piede sbagliato.
300 secondo me comunica che è bello ogni tanto vedersi un storiella fatta di botte, violenza e ideali proto-fascisti tamarri al punto giusto per farsi quattro risate parteggiando una volta tanto per i pazzi fascistoni.
Se poi il pubblico si emoziona o applaude o crede agli ideali e alle esagerazioni del film, beh, allora effettivamente è meglio se questi film se li risparmiano.
Quindi, in conclusione, diciamo che se lo fanno vedere a me va bene, se gli americani ignoranti ci sentono qualcosa di più mi spiace.
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#34 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21470 Messaggi:

Inviato 26 marzo 2007 - 11:33




in ogni caso per me finisce qui, quando lo vedrò ti saprò dire se mi è piaciuto o meno. rimane il fatto che siamo divesi, io non guardo film per bisogno


Io intendevo dire che mi aspetto che un film comunichi qualcosa. "300" non mi ha detto nulla, e fa trasparire una visione del mondo (che non posso non associare al panorama politico attuale) che ho trovato reazionaria e preoccupante (anche per la maniera caotica in cui è messa in scena). Non so se la colpa sia di Miller, del regista, di Erodoto o della Warner Bros...fatto sta che il film non mi ha assolutamente convinto.

Saluti :)


Ammesso e non concesso che dietro a questo film ci sia unìidea del mondo fortemente reazionaria quale sarebbe il problema?
  • 0

#35 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 26 marzo 2007 - 11:36

Ammesso e non concesso che dietro a questo film ci sia unìidea del mondo fortemente reazionaria quale sarebbe il problema?


e che problema c'è se uno fa notare che un film è molto reazionario, e che la cosa gli dà fastidio?

#36 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 26 marzo 2007 - 11:37


però suppongo che, nonostante la fedelta della trasposizione, possano esserci notevoli differenze tra l'intento del fumetto miller (che non ho letto) e quello di chi ha prodotto il film (che non ho visto).

nel caso di "v per vendetta", per esempio, l'effetto del fumetto e del film secondo me è molto diverso: da una parte c'è l'opera di un individuo, uscita mi pare in tempi non sospetti, anarchica, sporca e cattiva; dall'altra una mega-produzione di lusso uscita in piena emergenza terrorismo, che stringi stringi veicola il messaggio "o con il sistema (il nostro sistema), o con il terrorista".


Sì è vero, io non ho letto il fumetto di V però il film è una ciofeca mai vista, uno dei film più brutti che io abbia mai visto.
  • 0

#37 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 26 marzo 2007 - 11:41


Ammesso e non concesso che dietro a questo film ci sia unìidea del mondo fortemente reazionaria quale sarebbe il problema?


e che problema c'è se uno fa notare che un film è molto reazionario, e che la cosa gli dà fastidio?


Mi hai preceduto d'un soffio.

#38 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 26 marzo 2007 - 11:45


300 secondo me comunica che è bello ogni tanto vedersi un storiella fatta di botte, violenza e ideali proto-fascisti tamarri al punto giusto per farsi quattro risate parteggiando una volta tanto per i pazzi fascistoni.


mi spiace, ma piuttosto mi vedo "Saw 3" o "Ghost Rider", almeno lì non ci sono sottotesti fastidiosi.

ps: il pubblico in sala (quasi tutti giovincelli) ha gradito eccome, e, come scopro ora, il film di Snyder ha realizzato incassi record pure in Italia (quasi 3 milioni e mezzo di euro).

#39 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21470 Messaggi:

Inviato 26 marzo 2007 - 11:50


Ammesso e non concesso che dietro a questo film ci sia unìidea del mondo fortemente reazionaria quale sarebbe il problema?


e che problema c'è se uno fa notare che un film è molto reazionario, e che la cosa gli dà fastidio?


Nessun problema...tant'è che ho precisato anche il mio fastidio...solo che non sono d'accordo a che un fatto del genere influenzi il giudizio su un film in generale e più in particolare su un'opera a carattere eminentemente ludico..
  • 0

#40 Lor444

Lor444

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1448 Messaggi:
  • LocationNapoli

Inviato 26 marzo 2007 - 11:57

ho trovato il film (il film in sè) molto piacevole, a tratti divertente (ci sono acune battute clamorose) e soprattutto assolutamente non noioso. del resto a me piacciono (anche) i film che "mi fanno gasare", e "300" a mio parere trasmette un bel pò di carica.

per quanto riguarda il sottofondo ideologico, bisogna prima prendere atto che gli scritti di erodoto rispecchiano l'ideologia greca dell'epoca (ve la devo descrivere? "noi siamo il centro del mondo e tutti gli altri sono brutti e cattivi"), e, come si diceva prima, soprattutto quella di sparta, città che appunto si basava sulla cultura della forza e del coraggio, e su tali scritti si basa il fumetto di miller; inoltre, per quanto riguarda i "mostri", si deve anche dire che un rinoceronte, che per noi, pur non essendo un gattino domestico, è comunque qualcosa che sappiamo riconoscere, daii greci non era stato mai visto, quindi per loro era effettivamente un "mostro". più difficile da spiegare è la presenza di quella specie di "edward mani di forbice" che mozza la testa a un generale...davvero grottesco.

infine, dire "il film esce ora perchè gli usa stanno preparando l'attacco all'iran" è fare dietrologia. gli usa stanno preparando un attacco indipendentemente da un film, e i generali non saranno così fessi da credere che un film possa restituirgli quel consenso che negli ultimi anni hanno perso con delle atrocità sotto gli occhi di tutti.

chi si va a vedere "300" sappia che si va a vedere un film di mazzate, se il sangue gli piace se lo goda, altrimenti spenda i soldi per qualcos'altro.
  • 0
"Together we stand, divided we fall"




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq