Vai al contenuto


- - - - -

Francesco Guccini


  • Please log in to reply
175 replies to this topic

#41 Guest_Julian_*

Guest_Julian_*
  • Guests

Inviato 09 febbraio 2008 - 14:35


Nel senso che secondo me spesso i suoi testi hanno maggiore portata politica in senso lato.


sicuramente Guccini non ha un disco che sia una specie di commentario politico come Storia di un impiegato, sulla maggior portata dei testi non saprei, sono semplicemente modi di scrivere differenti ma per quanto riguarda la loro capacità di scrivere liriche li vedo sullo stesso piano.


Sono d'accordo, forse mi sono espresso male, ma non mi riferivo affatto alla qualità (anche perchè tendo a preferire Guccini in senso assoluto, quanto ad abilità lirica). Mi riferivo alla "politicizzazione" dei testi: e quelli di De Andrè mi sembrano parecchio più schierati in buona parte dei casi.

#42 Max Stirner

Max Stirner

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14087 Messaggi:
  • LocationAci Trezza(CT)

Inviato 09 febbraio 2008 - 18:00

Beh forse il problema sta nel come viene ricordato un cantautore, De Andrè più che altro viene ricordato per le sue canzoni più "semplici" diciamo, mentre di solito di Guccini si ricordano di più quelle più "politicizzate". Per il resto anche secondo me in De Andrè c'è una maggiore critica sociale, intesa come interi album dedicati ad essa.
  • 0
"Ho abituato i miei occhi al sangue." Georg Büchner


"Caedite eos! Novit enim Dominus qui sunt eius"

#43 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19282 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 09 febbraio 2008 - 18:06

In Guccini riesco a vedere una coerenza poetica estrema, che invece non rintraccio in De André. E' come se ogni canzone fosse il tassello di un unico mosaico ideologico, dove per "ideologico" non intendo tanto l'aspetto politico, quanto piu' il modo di concepire e rapportarsi al mondo.

Credo pero' che non sia questo il motivo che fa preferire o disprezzare l'uno rispetto all'altro: molti "Gucciniani", anche relativamente appassionati, non si accorgono nemmeno di questa coerenza filosofica, che ho cercato di evidenziare nella mia "aggiunta".
  • 0

#44 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19282 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 09 febbraio 2008 - 18:13

Beh forse il problema sta nel come viene ricordato un cantautore, De Andrè più che altro viene ricordato per le sue canzoni più "semplici" diciamo, mentre di solito di Guccini si ricordano di più quelle più "politicizzate". Per il resto anche secondo me in De Andrè c'è una maggiore critica sociale, intesa come interi album dedicati ad essa.


Hai ragionissima, su entrambe le questioni. De Andre' e' ricordato soprattutto per le sue "belle storie", i suoi personaggi (il Pescatore, i ladroni di "Il Testamento di Tito", Marinella, Carlo Martello etc): hanno un contenuto polemico molto forte, ma essendo l'ideologia "latente" e non esplicitata in qualche maniera vengono riconosciute come "universali".

Guccini, che paradossalmente ha dedicato molta meno attenzione al sociale e al politico rispetto a De André, è invece ricordato per quelle 10 canzoni espressamente "schierate" che ha scritto. Alcune di queste poi (penso ad "Eskimo", ad esempio) sono "schierate" solo perche' fanno leva su una vita che "schierata" lo e' stata di suo: in realta' l'attenzione non e' posta sulla politica in se', ma su altri temi (lo scorrere del tempo in questo caso) eppure quello che passa e' l'equivalenza "Guccini = Eskimo = 68 = sinistra extraparlamentare".
  • 0

#45 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12456 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2008 - 22:09

Mi potreste dire, chessò, una ventina di canzoni da sentire per farmi un'idea, dato che ora non ho molto tempo per ascoltare molti dischi?
  • 0

#46 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7298 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2008 - 22:56

boh, è molto vario nei temi, comunque te ne dico un po' a caso che mi piacciono, a costo di non essere originale ma chissene:
Canzone per un'amica, Autogrill, La locomotiva, L'orizzonte di KD, Cyrano, La genesi, Primavera di Praga, Quello che non, Dio è morto.

  • 0

#47 OldfieldReturn

OldfieldReturn

    Progressivo

  • Moderators
  • 6589 Messaggi:
  • LocationVercelli

Inviato 26 luglio 2008 - 23:12

Cyrano

:-* :-* :-* :-* :-* :-*
  • 0

#48 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12619 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2008 - 23:16

amerigo  (da amerigo)
canzone quasi d'amore (live) (da fra la via emilia e il west)
il pensionato (da via paolo fabbri)
canzone delle osterie di fuori porta (da stanze di vita quotidiana)
canzone di notte n.2 (da via paolo fabbri)
libera nos domine (da amerigo)
antenor (da metropolis)
canzone per piero (da stanze di vita quotidiana)
un altro giorno è andato (live) (da fra la via emilia e il west)
incontro (da radici)
canzone delle situazioni differenti (da stanze di vita quotidiana)
l'avvelenata (da via paolo fabbri)
il frate (live) (da fra la via emilia e il west)
piccola città  (da radici)
vedi cara (da due anni dopo)
asia (live) (da fra la via emilia e il west)
bisanzio (da metropolis)
venezia (da metropolis)
canzone dei dodici mesi (da radici)
100 pennysilvania avenue (da Amerigo)
canzone delle domande consuete (da Quello che non)

sono venti? boh, potevo dirne pure di più



  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#49 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12619 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2008 - 23:20

cyrano è molto a presa rapida, però è anche abbastanza ruffianetta. Alla fine si, ci sta tra quelle da sentire proprio per quello. Non è tra quelle profonde, però è sicuramente d'impatto (non è sua tra l'altro, come venezia del resto)
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#50 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7298 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2008 - 07:29

Mi ero dimenticato di citare Il frate, L'avvelenata e Asia, che sicuramente aggiungerei al mio minielenco scarso (non so quante ne ho dette ieri sera ma sicuramente meno di venti...)
  • 0

#51 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12456 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2008 - 09:28

Ok, grazie dei consigli..

[quanto è un genio quando fa l'Avvelenata live ?]
  • 0

#52 Guest_BillyBudapest_*

Guest_BillyBudapest_*
  • Guests

Inviato 27 luglio 2008 - 10:13

cyrano è molto a presa rapida, però è anche abbastanza ruffianetta. Alla fine si, ci sta tra quelle da sentire proprio per quello. Non è tra quelle profonde, però è sicuramente d'impatto (non è sua tra l'altro, come venezia del resto)


Come no. Solo che l'ha scritta insieme a Dati & Bigazzi quelli che hanno composto i classici di Marco Masini.

#53 Guest_materasso-divino_*

Guest_materasso-divino_*
  • Guests

Inviato 27 luglio 2008 - 11:09

tre meravigliose canzoni d'amore:
Quattro stracci
Vorrei
Farewell [per me la più bella scritta dal guccio]
Piccola Storia Ingnobile [non d'amore ma sull'aborto]

#54 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12619 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2008 - 11:38


cyrano è molto a presa rapida, però è anche abbastanza ruffianetta. Alla fine si, ci sta tra quelle da sentire proprio per quello. Non è tra quelle profonde, però è sicuramente d'impatto (non è sua tra l'altro, come venezia del resto)


Come no. Solo che l'ha scritta insieme a Dati & Bigazzi quelli che hanno composto i classici di Marco Masini.


gli autori sono quelli che ricordo anche io, solo che io so che praticamente Guccini modificò una canzone preesistente. Poi può darsi benissimo che mi ricordi male. Su Venezia invece sono certo
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#55 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12619 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2008 - 11:40

tre meravigliose canzoni d'amore:
Quattro stracci
Vorrei
Farewell [per me la più bella scritta dal guccio]
Piccola Storia Ingnobile [non d'amore ma sull'aborto]


Quattro stracci piace molto anche a me. Farewell è considerata un classico, ma faccio eccezione, mi è sempre piaciuta poco (così come Eskimo)
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#56 Guest_BillyBudapest_*

Guest_BillyBudapest_*
  • Guests

Inviato 27 luglio 2008 - 11:44



cyrano è molto a presa rapida, però è anche abbastanza ruffianetta. Alla fine si, ci sta tra quelle da sentire proprio per quello. Non è tra quelle profonde, però è sicuramente d'impatto (non è sua tra l'altro, come venezia del resto)


Come no. Solo che l'ha scritta insieme a Dati & Bigazzi quelli che hanno composto i classici di Marco Masini.



gli autori sono quelli che ricordo anche io, solo che io so che praticamente Guccini modificò una canzone preesistente. Poi può darsi benissimo che mi ricordi male. Su Venezia invece sono certo


Non so come sia stata la dinamica di composizione, so solo che ho visto gli autori nei crediti del disco e ho esclamato "oh, santi numi".

#57 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12456 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2008 - 21:32

In "La Genesi" quando dice "Mentre pensava a se' stesso pensante" è un riferimento al Dio di Aristotele?
Perchè ero sulla pagina di Opera Buffa su wikipedia e l'ho aggiunto  :D

EDIT: Dio è morto è solo nei live?
  • 0

#58 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14451 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2008 - 08:17




cyrano è molto a presa rapida, però è anche abbastanza ruffianetta. Alla fine si, ci sta tra quelle da sentire proprio per quello. Non è tra quelle profonde, però è sicuramente d'impatto (non è sua tra l'altro, come venezia del resto)


Come no. Solo che l'ha scritta insieme a Dati & Bigazzi quelli che hanno composto i classici di Marco Masini.



gli autori sono quelli che ricordo anche io, solo che io so che praticamente Guccini modificò una canzone preesistente. Poi può darsi benissimo che mi ricordi male. Su Venezia invece sono certo


Non so come sia stata la dinamica di composizione, so solo che ho visto gli autori nei crediti del disco e ho esclamato "oh, santi numi".


Copio incollo, direttamente da Guccini:

[...]Cyrano, che di partenza non è mia, come Keaton era di Claudio Lolli. Me la fece ascoltare in prima battuta Beppe Dati, senza dirmi che la musica era di Bigazzi, contro il quale, sia chiaro, non ho nulla, sebbene lui sia spesso criticato per le canzonette che compone per Masini e compagnia bella. Trovai la musica di Cyrano molto bella e il testo di Dati molto interessante, anche se troppo "storico" e filologico. Cambiai perciò molte cose, attualizzandola e personalizzandola, insomma. C'era un verso, ad esempio, che diceva: "Mia madre non mi amava, sorelle non ne ho avute". Non avrei mai potuto cantare una cosa del genere.

Qui Guccini è diplomatico, ma ricordo una sua intervista ai tempi del boom di Masini in cui era piuttosto infastidito dei numerosi "prestiti" che la coppia Bigazzi/Masini si prendeva dalla sue canzoni a livello di testi (una delle più famose di Masini all'epoca - non chiedetemi il titolo -  era praticamente un remake di "Piccola storia ignobile").   

Dio è morto è solo nei live?


Sì, non l'ha mai incisa in studio.  
  • 0

#59 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1214 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2008 - 16:54

Per cominciare con Guccini, io prenderei 'Dalla via Emilia al West'. C'è tutto l'essenziale, arrangiato egregiamente. E preferisco sempre i live alle raccolte, perché sono musicalmente più coerenti.
  • 0

#60 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12456 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2008 - 16:43

Per cominciare con Guccini, io prenderei 'Dalla via Emilia al West'. C'è tutto l'essenziale, arrangiato egregiamente. E preferisco sempre i live alle raccolte, perché sono musicalmente più coerenti.


Ho trovato un Guccini Live Collection tra i dischi di mio padre, e ci sono quasi tutte le canzoni che mi avete consigliato.

A parte ciò, penso che 3-4 dischi interi li ascolterò. Ho anche qualche LP e "Stagioni"
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq