Vai al contenuto


Foto
* * - - - 9 Voti

Bohemian Rhapsody (Singer, 2018)


  • Please log in to reply
225 replies to this topic

#61 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16492 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 23:23

Il film va criticato per altri aspetti, fra i quali quello appunto sull'AIDS, ma non su pedanterie del genere.


Filì, non mi hai capito.
Non intendevo dire che dovevano riproporre ogni minima cagata e aneddoto della loro vita. Ma semplicemente che, tra le tante cose, avrebbero potuto approfondire degli aspetti personali importanti, invece che limitarsi a fare una carrellata di brani in stile documentario.
  • 0

#62 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 23:42

 

Il film va criticato per altri aspetti, fra i quali quello appunto sull'AIDS, ma non su pedanterie del genere.


Filì, non mi hai capito.
Non intendevo dire che dovevano riproporre ogni minima cagata e aneddoto della loro vita. Ma semplicemente che, tra le tante cose, avrebbero potuto approfondire degli aspetti personali importanti, invece che limitarsi a fare una carrellata di brani in stile documentario.

 

 

Ma gli aspetti che hai elencato ci sono: si calca molto sul fatto che fosse un immigrato (e qui non capisco chi parla di "morale conservatrice" quando il messaggio di fondo del film sarebbe proprio l'opposto), e anche il tema dell'omosessualità c'è e viene affrontato a mio avviso con rispetto. Si capisce perfettamente che cosa combinava in camera da letto e nei gay bar in quegli anni della sua vita, come detto non penso che approfondire quell'aspetto in modo voyeuristico con qualche scena esplicita avrebbe apportato chissà quale valore biografico aggiunto alla pellicola. Ci hanno pure infilato la sua passione per i gatti!

Sulla fedeltà nel come Mercury è stato rappresentato sinceramente non comprendo la base delle critiche: ripeto per me il vero pomo della discordia è semmai il modo con cui diverse questioni interne alla band siano state raccontate, quasi tutte tendenti a illustrare il punto di vista di Ser Brunetto. Per me quello è il vero punto debole della faccenda.


  • 0

#63 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16492 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 23:46

Ora vado a dormire perché sono stanco, ma sono curioso di sentire il tuo discorso relativo alle scelte e idee di May che avrebbero condizionato la pellicola (lo penso anch'io eh).
  • 0

#64 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2018 - 11:39

Ora vado a dormire perché sono stanco, ma sono curioso di sentire il tuo discorso relativo alle scelte e idee di May che avrebbero condizionato la pellicola (lo penso anch'io eh).

 

Giusto alcune che mi vengono in mente ora (spoilero)

 

Spoiler

 

Ce ne sono almeno un altro paio, comunque queste sono quelle che ho considerato più fastidiose, in quanto chiaramente dettate da una ricostruzione parziale e soggettiva di situazioni che erano state riportate in ben altro modo fino all'uscita di questo film.


  • 0

#65 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16492 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2018 - 14:52

Sì, immaginavo intendessi quegli esempi (che poi sono quelli cui mi riferivo anch'io).

May l'ho sempre visto molto "padre, padrone" in ogni loro progetto post-1991 (molto più di Taylor) e immaginavo che anche nel film riuscisse a condizionare in maniera forte molte scelte.

 

In realtà ho sempre pensato che May fosse un po' invidioso della percezione che il pubblico aveva di Mercury. Secondo me May si è sempre considerato l'altro leader e tutte le scelte che ha fatto negli ultimi tre decenni ("Queen Rocks", la scelta di Rodgers, ecc..) portano verso questa direzione.

Il film non fa eccezione: il voler rimarcare il fatto che sia stato lui ad avere l'intuizione di "We Will Rock You", la frase/battuta che evidenzia come l'assolo di Bo Rhap l'abbia scritto lui, la gag in cui fa uscire Mercury dalla stanza quando devono decidere se accettarlo nuovamente nella band, ecc..ecc..


  • 0

#66 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13880 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2018 - 16:13

Ma sul serio avete fatto partire la teoria complottista anti May?

 

Freddie ne esce benissimo, la gente si commuove e applaude. Hanno realizzato una super celebrazione nei suo confronti, caricaturale, fumettistica, enfatizzata quanto vi pare, ma è una celebrazione.

 

I Queen furono soprattutto Mercury e zio Brian (e zio Roger too) lo sa.


  • 1

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#67 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2018 - 22:46

Ma sul serio avete fatto partire la teoria complottista anti May?

 

Freddie ne esce benissimo, la gente si commuove e applaude. Hanno realizzato una super celebrazione nei suo confronti, caricaturale, fumettistica, enfatizzata quanto vi pare, ma è una celebrazione.

 

I Queen furono soprattutto Mercury e zio Brian (e zio Roger too) lo sa.

 

 

Sicuramente l'intento celebrativo e l'omaggio nei confronti di Mercury sono riusciti, questo non lo metto in dubbio, ma l'impressione che si ricava da quelle scene è che lui comunque avesse qualche questione irrisolta che ha voluto mostrare secondo la sua posizione, voglio dire non si è mai sentito né letto alcun aneddoto su quella riunione nell'ufficio del manager dove Mercury veniva perculato, a me è venuto quasi da mettere la mano davanti allo schermo.

Che sia successo qualcosa del genere è anche probabile, i litigi interni erano burrascosi, ma io mi immagino comunque May in post-produzione che riguarda quella scena e annuisce dicendo a tutti "sì è proprio così che è andata!"

Mi è sembrato stridere con il tono generale del film.


  • 2

#68 suche

suche

    Strunz

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22885 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 06:07

Tutto sto interesse anche qui il film su Hendrix non l'ha suscitato. Vi meritate i Maneskin.
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic


#69 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13880 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 11:52

 

Ma sul serio avete fatto partire la teoria complottista anti May?

 

Freddie ne esce benissimo, la gente si commuove e applaude. Hanno realizzato una super celebrazione nei suo confronti, caricaturale, fumettistica, enfatizzata quanto vi pare, ma è una celebrazione.

 

I Queen furono soprattutto Mercury e zio Brian (e zio Roger too) lo sa.

 

 

Sicuramente l'intento celebrativo e l'omaggio nei confronti di Mercury sono riusciti, questo non lo metto in dubbio, ma l'impressione che si ricava da quelle scene è che lui comunque avesse qualche questione irrisolta che ha voluto mostrare secondo la sua posizione, voglio dire non si è mai sentito né letto alcun aneddoto su quella riunione nell'ufficio del manager dove Mercury veniva perculato, a me è venuto quasi da mettere la mano davanti allo schermo.

Che sia successo qualcosa del genere è anche probabile, i litigi interni erano burrascosi, ma io mi immagino comunque May in post-produzione che riguarda quella scena e annuisce dicendo a tutti "sì è proprio così che è andata!"

Mi è sembrato stridere con il tono generale del film.

 

 

 

Riunione che non ci fu, perché non ci fu nessun scioglimento. Nel 1984-85-86 i Queen produssero due album, con tanto di colonna sonora Immortale, e due tour esagerati.

 

Crisi, scioglimento e reunion sul palco del Live Aid sono escamotage abilmente costruiti per enfatizzare ancora di più il modello Rocky dell'outsider che vince a discapito di ogni difficoltà, e se noi possiamo cambiare, e tornare una famiglia, anche il mondo può cambiare...

 

(con i genitori che guardano orgogliosi, pentiti e pieni di lacrime)


  • 2

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#70 Frank Pisciobbomba

Frank Pisciobbomba

    utente blasonato

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 417 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 12:35

Per me ne esce un Freddie un po' troppo complessato, pieno di problemi, probabilmente lo era, ma avrei preferito che avessero puntato di più sul versante guascone, esaltato della sua personalità.

Alla fine Bohemian Rhapsody è uno dei pezzi più folli nella storia del rock, un film con quel titolo avrebbe dovuto essere un po' più arzillo... e invece è venuto fuori un film drammatico.

 

Ora, sarà un limite mio, ma a parte Innuendo, di drammatico nei Queen non ci ho mai trovato nulla, e visto che il film si ferma ben prima di quel periodo... beh insomma, mi sarei aspettato più scene come quella della sassata alla finestra e meno scene di lacrimoni e segnali morse disperati con abat-jour (una pena davvero quella parte).


  • 0

Mi chiamo Ash, reparto ferramenta


#71 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 12:36

Una crisi del genere (ce ne furono diverse dai primi anni '80 in poi) accadde effettivamente intorno al periodo 1984-85, in particolare proprio nei mesi antecedenti l'esibizione al Live Aid: quello che contesto è il modo in cui viene rappresentata nel film, cioè che era tutta colpa di Mercury per aver voluto fare un disco solista.

E' piuttosto accertato che i rapporti personali in quegli anni fossero complicati, ma ciò che vediamo sullo schermo pare (e non solo a me, da quanto leggo altrove) una ricostruzione che segue il punto di vista di Brian May.

Da quanto si sa, praticamente alla realizzazione di ogni disco uno dei quattro a turno sbroccava e abbandonava la band per poi rientrarci dopo due giorni, ma nel film vediamo che la cosa accade solo a Mercury allettato dal contratto milionario:

anche ponendo che ciò sia veritiero, davvero ci vogliamo bere che lui fosse l'unico a pensare ai soldi mentre May era l'artista che pensava al bene della "famiglia"?  E' questo che trovo stridente, non tanto il messaggio di cui parli che sicuramente funziona.


  • 0

#72 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13880 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 12:46

La cosa importante, nell'ottica del film, e del suo successo, è proprio la famiglia, non chi dei quattro ne propugni più forte l'idea.

 

Alla fine il concetto viene abbracciato da tutti e partono i lacrimoni, che non interessano solo voi cinici che non siete altri!  :P

 

Litigi, controversie, dissidi, offese sono all'ordine del giorno in ogni famiglia che si rispetti, se si enfatizzano, come avviene nel lungometraggio, tutto diventa più forte, solido, oltre che cucciolone.

 

(Nella realtà, l'album solista di Freddie arrivò dopo i progetti solisti di Taylor e May, e nell'estate 1985 i Queen erano tutti per uno Freddie per tutti, freschi di un tour particolarmente lungo e rodatissimi, nonché pronti per tornare in studio e registrare Kind Of Magic. Nel video di One Vision, indossano le t-shirt del Live Aid)


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#73 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 13:03

Per come la metti ci sta, la storia ottiene l'effetto voluto e sono il primo a sorvolare sulle modifiche cronologiche, diciamo che essendo un fan del gruppo, come si sarà capito, fatico a pensare che Mercury avrebbe apprezzato una rappresentazione unidirezionale di quella faccenda.

Anche perché sicuramente sai che lo stesso May scalpitava per fare cose sue, dato che il suo materiale hard rock trovava sempre meno spazio nei dischi degli anni '80, così come Mercury mise nell'album solista molti pezzi disco/funky che erano stati rigettati dalla band.


  • 0

#74 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16492 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 13:32

segnali morse disperati con abat-jour (una pena davvero quella parte).

 

Sì, quella scena lì è patetica. Sembra un decerebrato :facepalm:

 

 

quello che contesto è il modo in cui viene rappresentata nel film, cioè che era tutta colpa di Mercury per aver voluto fare un disco solista.

 

Concordo.
Il problema non è il fatto che sia una balla (ho già detto che, essendo un film, ci stanno licenze narrative ed errori). Il problema è che lo fanno passare come uno stronzo e, no, non penso sarebbe contento di questo trattamento.

 

 

Mercury mise nell'album solista molti pezzi disco/funky che erano stati rigettati dalla band.

 

Peggior album della storia della musica, per quel che mi riguarda. Con una pianola Bontempi da 30 euro ne faremmo uno meglio noi..


  • 0

#75 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 13 dicembre 2018 - 13:38

A me piace, è cheap e frivolo ma è interessante ascoltare suoi pezzi così, spogli e ariosi, senza le mille sovraincisioni tipiche dei Queen, anche se ammetto che i pezzi rilavorati dalla band per "Made In Heaven" suonano molto meglio: comunque non so se faccio testo, la voce di Mercury la ascolterei anche se cantasse l'elenco telefonico.


  • 0

#76 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2018 - 13:56

Forse va ritrattata un attimo la questione sulla crisi del gruppo mostrata nel film, essendo rispuntata questa vecchia intervista del 1985 dove effettivamente Mercury allude al fatto di essere stato a un passo dallo scioglimento durante la realizzazione di "Mr. Bad Guy". Stasera comunque vado a rivederlo.

 

https://queen4everbl...cury-da-un.html


  • 0

#77 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16492 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2018 - 20:51

Non c'è da ritrattare nulla. In questa intervista Mercury ne parla in maniera tranquilla, come fosse una boutade, un'idea immaginaria.
E in più gli altri avevano già fatto dischi solisti prima di lui.

Mentre invece nel film ci sono liti furibonde e non menzionano i lavori solisti di Taylor e May, facendolo passare per una merda.
  • 0

#78 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4985 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2018 - 22:17

Non c'è da ritrattare nulla. In questa intervista Mercury ne parla in maniera tranquilla, come fosse una boutade, un'idea immaginaria.
E in più gli altri avevano già fatto dischi solisti prima di lui.

Mentre invece nel film ci sono liti furibonde e non menzionano i lavori solisti di Taylor e May, facendolo passare per una merda.

 

Il fatto che lui la ponesse in modo leggero nell'intervista non significa comunque che non ci fossero state discussioni serie intorno a quel periodo.  Le liti furibonde ci furono, anche su youtube si trovano sue interviste del periodo dove ammetteva che i rapporti personali non fossero buoni, e negli stessi credits di Mr.Bad Guy scrisse "grazie a Brian, Roger e John per non avere interferito".

Detto ciò, resta il fatto che nel film viene mostrata una ricostruzione dei fatti più dall'ottica degli altri tre che non dalla sua, anche se molto viene fatto ricadere sul suo assistente personale. Non so se sia questione di ritrattare, più che altro mi suona strana l'ipotesi che abbiano stravolto i fatti in modo così radicale per un mero effetto di sceneggiatura...quindi un fondo di verità io credo ci possa essere.


  • 0

#79 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16492 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2018 - 22:23

negli stessi credits di Mr.Bad Guy scrisse "grazie a Brian, Roger e John per non avere interferito".


Questa non la sapevo, anche perché fa talmente cagare quel disco che non lo prenderei manco gratis asd
  • 0

#80 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13880 Messaggi:

Inviato 17 dicembre 2018 - 17:37

Trespy lo sa: il gruppo in crisi, praticamente sciolto, senza alcuna conferma arrivata dagli uffici stampa, con i membri che avevano difficoltà anche nel salutarsi, in quell'estate 1985, quasi costretto a riunirsi perché all'apice, perché al numero 1 in America e nel mondo con la canzone portante di James Bond, arrivata dopo una sequela di canzoni epocali, che non suonava live da 14 mesi, di fronte al quale Bob Geldof quasi si inginocchiò in nome dell'amicizia (il cantante infatti sarebbe stato il testimone di nozze del matrimonio del vice premio Nobel l'anno dopo) e delle promesse degli sponsor "Se ci sono anche loro, ti diamo 25 milioni di dollari in più", quel gruppo erano i Duran Duran, che infatti salirono sul palco americano sul finire, subito dopo i Led Zeppelin, tra le attrazioni principali dopo aver provato per soli due giorni.

 

Freddie, ma una ragazza fissa ce l'hai?


  • 2

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq