Vai al contenuto


Foto
* * - - - 9 Voti

Bohemian Rhapsody (Singer, 2018)


  • Please log in to reply
219 replies to this topic

#21 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3469 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 16:09

al contrario, perchè Venom ha avuto così succeesso? all'annuncio un anno fa pareva assurdo facessero un film su un villain di Spider-man... chi avrebbe attirato se non i fan duri e puri di Spider-man e le fan di Tom Hardy? e invece mi sa che alla fine ha fatto più numeri di qualunque Spider-man uscito negli ultimi 10 anni.


ha fatto meglio solo degli amazing spider-man, cioè la serie abortita con andrew garfield… però certo, per essere uno spin off (massacrato dalla critica, a differenza dei marvel disney), ha stupito … secondo me un po' come suicide squad, se c'è da fare un parallelismo è con quel film: sono due film che diversificano , hanno un target diverso dai marvel canonici che sono tarati per il 13enne, questi invece si danno l'appeal da anti-eroe con target 16-17enne... e a quanto pare funziona, non è una fascia molto considerata, in america ricade tutta sotto l'onnicomprensivo PG-13 però secondo me sono fasce demografiche differenti, da non sottovalutare

per il film sui queen, ripeto: così a naso, senza essermi informato o aver approfondito, direi che è un successo da circoscrivere più ad europa/estero che america. i queen sono ancora un mito in europa, in italia. altro che i supereroi
  • 0

#22 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5131 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 16:10

 

Giubbo quel marketing incide moltissimo ma serve una base di consenso (il mito di mercury; la nostalgia anni 80 di stranger things), qualcosa che abbia appiglio, su cui ricamare all'infinito col marketing. Poi è difficile avere la controprova perché certi budget si spendono solamente se ragionevolmente sicuri del ritorno.

 

ok, però siamo d'accordo che partendo dalla stessa base (fare un film nel 2018 sul mito di Mercury) senza l'adeguato marketing avrebbe potuto benissimo passare come un film dal successo discreto ma senza certo isteria di massa?

 

parlo di questo senza neanche aver visto un trailer, quindi da completo ignorante, ma forse proprio per questo ho una sensibilità maggiore sull'andamento della popolarità nel tempo.

 

di miti anni '80 ce ne sono parecchi per cui i produttori potrebbero fregarsi le mani. ma ad esempio, perchè il nuovo Ghostbusters è stato un flop? perchè hanno sbagliato il soggetto mettendoci dentro 4 ragazzette scoreggione? o la verità è molto più complessa ed arzigogolata, e si può riassumemere semplicemente con "non è passato da canali giusti"?

 

al contrario, perchè Venom ha avuto così succeesso? all'annuncio un anno fa pareva assurdo facessero un film su un villain di Spider-man... chi avrebbe attirato se non i fan duri e puri di Spider-man e le fan di Tom Hardy? e invece mi sa che alla fine ha fatto più numeri di qualunque Spider-man uscito negli ultimi 10 anni.

 

EDIT: Cine, a te la parola, ti aspettavamo. non ho giudizi sul popolo bue, faccio solo ragionamenti su come si stia modificando ciò che sta dietro un budget elevato, e sugli effetti che sortisce.

 

 

Giubbo, ci son robe che vanno al di là del marketing, come dice Tress, pure tanta roba che non ha funzionato aveva società belle attrezzate dietro.

È un insieme di cose messe assieme, e non basta nemmeno assommarle per avere la risultante. Perché poi serve il fattore culo su un prodotto del genere.

Non è una questione di qualità, questo sia chiaro. 


  • 1

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#23 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3469 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 16:16

attenzione però non facciamo confusione: blockbusters come i ghostbusters e i supereroi hanno altre potenze di fuoco rispetto ad un film , mainstream certamente, come bohemian rhapsody. il budget dei ghostubers era di 144 milioni di dollari (non so quanti saranno finiti in marketing), i film dei supereroi ormai non scendono sotto i 200 milioni… bohemian rhapsody ha un budget di 50 milioni di dollari...
  • 0

#24 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5515 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 16:17

Non ho visto il remake dei Ghostbusters, ma un'idea potrebbe essere che se vuoi cavalcare la nostalgia devi presentare un'immagine molto aderente (anche a mero livello superficiale) a quella che lo spettatore ha già in testa. Metà dei biglietti di questo film li hanno staccati con le immagini di Rami coso che fa di tutto per ricalcare fedelmente Freddy per aspetto e movenze. Di là è sembrato che s'approfittasse del remake per far passare un messaggio anzitutto politico che probabilmente è ancora minoritario, creando antipatie specialmente nel fandom – tutti generalmente conservatori.


  • 0

#25 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15580 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 16:21

Rami coso


Che, peraltro, ha appena ricevuto la nomination ai prossimi Golden Globe come miglior attore in a drama ashd
  • 0

#26 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3875 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 16:28

 

 

Giubbo quel marketing incide moltissimo ma serve una base di consenso (il mito di mercury; la nostalgia anni 80 di stranger things), qualcosa che abbia appiglio, su cui ricamare all'infinito col marketing. Poi è difficile avere la controprova perché certi budget si spendono solamente se ragionevolmente sicuri del ritorno.

 

ok, però siamo d'accordo che partendo dalla stessa base (fare un film nel 2018 sul mito di Mercury) senza l'adeguato marketing avrebbe potuto benissimo passare come un film dal successo discreto ma senza certo isteria di massa?

 

parlo di questo senza neanche aver visto un trailer, quindi da completo ignorante, ma forse proprio per questo ho una sensibilità maggiore sull'andamento della popolarità nel tempo.

 

di miti anni '80 ce ne sono parecchi per cui i produttori potrebbero fregarsi le mani. ma ad esempio, perchè il nuovo Ghostbusters è stato un flop? perchè hanno sbagliato il soggetto mettendoci dentro 4 ragazzette scoreggione? o la verità è molto più complessa ed arzigogolata, e si può riassumemere semplicemente con "non è passato da canali giusti"?

 

al contrario, perchè Venom ha avuto così succeesso? all'annuncio un anno fa pareva assurdo facessero un film su un villain di Spider-man... chi avrebbe attirato se non i fan duri e puri di Spider-man e le fan di Tom Hardy? e invece mi sa che alla fine ha fatto più numeri di qualunque Spider-man uscito negli ultimi 10 anni.

 

EDIT: Cine, a te la parola, ti aspettavamo. non ho giudizi sul popolo bue, faccio solo ragionamenti su come si stia modificando ciò che sta dietro un budget elevato, e sugli effetti che sortisce.

 

 

Giubbo, ci son robe che vanno al di là del marketing, come dice Tress, pure tanta roba che non ha funzionato aveva società belle attrezzate dietro.

È un insieme di cose messe assieme, e non basta nemmeno assommarle per avere la risultante. Perché poi serve il fattore culo su un prodotto del genere.

Non è una questione di qualità, questo sia chiaro. 

 

 

il fattore culo sembra importante perchè ormai i meccanismi di "funzionalità" del marketing sono sempre più indecifrabili, e quindi viene definito "culo" ciò che a noi sembra insondabile. e quindi anche grandi società di produzione evidentemente non riescono bene a leggere il contesto, non riescono a trovare i giusti "canali" (è un termine effimero che non saprei come altro chiamare, proprio perchè è un meccansimo secondo me sempre più sfuggente).

per questo il marketing è sempre più materia di professionisti secondo me, sempre più potente, e forse la sua potenza sta proprio nel non farsi notare più di tanto.


  • 0

#27 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5131 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 17:16

Beh è una roba complessa. Ho sintetizzato con la parola "culo" perché servirebbe qualcuno del settore per parlarne con cognizione di causa.

Nella sua complessità, per dire, vediti questo link: 

https://www.theguard...-russian-trolls

 

Non è che spieghi nulla, ma fa capire quanti elementi ci siano in causa nella comunicazione di un film, a favore e contro. 

 

 

 

@cine, qualcuno di OC ti ha picchiato da piccolo? Che significa il tuo messaggio di astio?


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#28 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3469 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 17:22

@cine, qualcuno di OC ti ha picchiato da piccolo? Che significa il tuo messaggio di astio?


ma che astio? è solo una sana presa per i fondelli ashd

dai la sezione "film recensiti" è tragicomica
  • 0

#29 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 18:18

il successo dei film dei Queen era preventivabile dai, come se in Italia facessero un film su Vasco.

 

per fare paragoni più consoni invece, i film sui Doors\Jim Morrison quanto hanno incassato?


  • 1

#30 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5131 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 18:36

dice  $34,416,893 nel 1991.

Su un budget di 38M.

 

 

Mah son due prodotti che non c'entrano niente uno con l'altro. Cioè, non dico nella qualità (ripeto non vedrò quello sui queen), ma di là c'era Oliver Stone eh, e si vedevano le tette di Meg Ryan.


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#31 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12710 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 20:32

Il caso dei film sui Queen mi pare quello di un film ottimamente pubblicizzato, anticipato da una riuscita campagna durata ANNI che ha ben calibrato le notizie sulla produzione, creando molta curiosita' e attese. Per certi versi mi ha ricordato i film sui supereroi: tipo la lunga attesa e poi le lunghe discussioni su chi avrebbe interpretato "l'eroe": il tipo di film che molti vanno a vedere perche' tutti devono avere un punto di vista sul medesimo, quindi obbligatorio tra i fan del gruppo (cosa assolutamente non scontata come invece molti di voi scrivono). Non a caso Singer viene da quel mondo. E ci sarebbe pure da fare dei paralleli tra come gli X-Men stanno ai comics americani come i Queen stanno al ruock classico.

 

Il film sui Doors e' un prodotto diverso realizzato in un momento molto diverso, come diversa e' la storia dei due gruppi. Al di la' degli incassi il film di Stone fu quasi un fenomeno culturale e provoco' la vera esplosione del fenomeno Doors, prima del film molto famosi, ma neanche lontanamente tra i piu' famosi di sempre come dopo il film.


  • 2

#32 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12014 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 10 dicembre 2018 - 22:31

Queen,Venom o Avengers sempre mostri ci sono...
  • 1
FATE TORNARE LO SPECCHIETTO DI RYM IN FIRMA

#33 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21318 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 23:02

Lo dico sottovoce:
io sarei in imbarazzo a farmi vedere al cinema a vedere il film dei queen
Io eh, perché sono fatto male


Ma mi sarei vergonato pure per il film dei Doors
Che poi ho visto al liceo sul pullman mentre andavamo in gita a Praga sotto alluimonoidi
  • 1
Caro signor Bernardus...

#34 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5796 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 08:11

Ma sul serio è così tremendo?

Aldilà del mio totale disinteresse per il fenomeno Queen a quel che ricordo Singer non è poi un regista così mefitico....


  • 0

#35 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5515 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 08:58

Per una persona normale non è così tremendo e anzi potrebbe pure piacere, per un ondarocker abituato a snobbare i Talk Talk sbagliati è da cavarsi gli occhi. Due-tre scene mi han fatto scendere dei brividi lungo la schiena, succo si sarebbe sotterrato – e giustamente. Il regista dev'essere uno a cui evidentemente della propria reputazione non importa nulla.


  • 2

#36 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5515 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 10:59

E aggiungo (scusa Bandit)

l'altra roba che dà davvero fastidio è la banalità della morale che vuol far passare e su cui basa l'enfasi, la retorica e persino le gag.

 

le frequentazioni pericolose & infruttuose vs la famiglia/amici di sempre con cui cambi il mondo

il difetto che diventa pregio

la famiglia che finisce con l'accettarti

il discografico miope che viene smerdato

 

tutto a livello moralina da recita delle elementari


  • 2

#37 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15580 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 11:10

 

Più che altro, verso la fine mi sono messo nei panni di chi magari era al cinema per caso (o forzatamente) e, oltre a tutta la colonna sonora che permea le due ore di film, si è pure dovuto sorbire gli ultimi venti minuti di esibizione Live Aid ininterrotta.
Secondo me Solar tu non vedevi l'ora che fosse finito asd


  • 0

#38 Conato

Conato

    Roadie

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 762 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 11:10

Un racconto realistico ed elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985.

 

bohemianrhapsody_locandina.jpg

 

http://www.ondacinem...hemian-rhapsody


  • 0
Ogni uomo nella culla
succia e sbava il suo dito
ogni uomo seppellito
è il cane del suo nulla

#39 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5515 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 11:25

Secondo me Solar tu non vedevi l'ora che fosse finito asd


Io pensavo trattassero anche la fase finale (in un film sui Queen non c'è traccia di Innuendo, forse la loro cosa migliore), infatti non mi spiegavo come potesse starci in quel poco tempo rimanente... dopo 10 min di concerto iniziavo a capirlo asd dopo 20 ero basito. Chiuso in quel modo poi. Più ci penso più m'ha fatto cagare, e nemmeno l'ho potuto confessare appieno asd
  • 5

#40 John Trent

John Trent

    Genio incomprensibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1358 Messaggi:
  • LocationBassa Depressa Bergamasca

Inviato 11 dicembre 2018 - 14:48

E aggiungo (scusa Bandit)
l'altra roba che dà davvero fastidio è la banalità della morale che vuol far passare e su cui basa l'enfasi, la retorica e persino le gag.
 
le frequentazioni pericolose & infruttuose vs la famiglia/amici di sempre con cui cambi il mondo
il difetto che diventa pregio
la famiglia che finisce con l'accettarti
il discografico miope che viene smerdato
 
tutto a livello moralina da recita delle elementari


Tra l'altro dal pulpito di chi, regista compreso, si comporta nell'esatto opposto per fare quello che fa con successo nella vita.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq