Vai al contenuto


Foto
* * - - - 2 Voti

Topic Ufficiale Dei Commenti Alla Classifica Forum 2018


  • Please log in to reply
352 replies to this topic

#41 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8278 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2018 - 22:28

io quest'anno li do a quelli che mettono dischi belli (che promettono bene) che non conoscevo.


  • 0

#42 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5868 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 06:28

io metterò solo meno


  • 3

#43 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4183 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 08:47

Per quanto mi riguarda, è stato l'anno della brevità: i tre dischi che ho piazzato sul podio hanno durate comprese tra i 30 e i 36 minuti, e trattandosi di tre lavori squisitamente pop, è una caratteristica che accolgo con estremo piacere, considerando le recenti derive indotte dai servizi streaming, che hanno allungato a dismisura il formato dei dischi da classifica. Avere un pugno di canzoni da ascoltare a ripetizione, in qualunque momento si abbia mezz'ora di tempo per ascoltare qualcosa, non per questo escludendo la sensazione di completezza, è stata la mia salvezza in quest'anno pieno di impegni nuovi.

E' stato anche l'anno in cui guardare fuori dai confini angolofoni è stato necessario, e gratificante. Le prime due posizioni sono occupate dal grandisimo disco dei Suchmos, perla giapponese di levigata bellezza, e dal conturbante bignami di nuovo flamenco realizzato da Rosalia. Troye Sivan completa il podio con un disco essenziale per urgenza e sensibilità.


  • 2
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#44 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23831 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 09:29

 

 

È ufficialmente l'anno in cui il rock è morto?


Qualcuno direbbe che è morto da un pezzo asd, ma è innegabile che ora più che mai l'elettronica parli il linguaggio del presente, e si sia rivelata ancora piena di potenzialità espressive che il rock, francamente, ha esaurito da diversi anni. Persino i Low, oggetto di una diatriba del cazzo nell'altro topic, alla fine è un disco rock "invaso" dall'elettronica. Lampante.

 

Con questo tipo d'argomentazione si può dire che pure l'elettronica è morta.

 

 

 

Può darsi, ma comunque non è vero. asd


  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#45 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8278 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 11:47

comunicazioni agli utenti:

 

per rientrare nella definizione di ronzino quest'anno serve mettere 4 in classifica tra i seguenti:

suchmos, rosalia, troye sivan, bilderbuch o Gesu no kiwami otome (va bene anche indigo).

 

sotto i 4 non verrete accettati perche' resta comunque un club esclusivo. con 3 + yves tumor avrete comunque accesso ad alcune delle funzioni del forum riservate all'utenza con iscrizione completa.

 

metti meno a questo post.


  • 0

#46 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2603 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 12:03

User, ho ascoltato il disco di Sophie e ci sono dei pezzi che mi piacciono molto, ma anche oggettivamente il pezzo piu' brutto che sia stato mai fatto (Ponyboy), che faccio?


comunicazioni agli utenti:

 

per rientrare nella definizione di ronzino quest'anno serve mettere 4 in classifica tra i seguenti:

suchmos, rosalia, troye svan, bilderbuch o Gesu no kiwami otome (va bene anche indigo).

 

sotto i 4 non verrete accettati perche' resta comunque un club esclusivo. con 3 + yves tumor avrete comunque accesso ad alcune delle funzioni del forum riservate all'utenza con iscrizione completa.

 

Si cazzo!


  • -2
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#47 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1193 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 12:05

Ponyboy è una mina cazzo
  • 2

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#48 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8278 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 12:21

:o


  • 1

#49 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19317 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 12:23

mi sa che la faccio anch'io la classifica


  • 1

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#50 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2603 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 12:25

Ponyboy è una mina cazzo

 

Nel senso che muori dopo l'ascolto? 


  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#51 Stephen

Stephen

    Wannabe the Night Meister

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3513 Messaggi:
  • LocationLa Callaretta della Colla

Inviato 11 dicembre 2018 - 12:58

 

 

È ufficialmente l'anno in cui il rock è morto?


Qualcuno direbbe che è morto da un pezzo asd, ma è innegabile che ora più che mai l'elettronica parli il linguaggio del presente, e si sia rivelata ancora piena di potenzialità espressive che il rock, francamente, ha esaurito da diversi anni. Persino i Low, oggetto di una diatriba del cazzo nell'altro topic, alla fine è un disco rock "invaso" dall'elettronica. Lampante.

 

Con questo tipo d'argomentazione si può dire che pure l'elettronica è morta.

 

Dire l'elettronica è un po' come dire la musica con le trombette, come mamma appella il jazz. Cioè, elettronica come "segno" può avere senso per l'epoca in cui c'erano giusto Berio e Stockhausen, ma oggi...

 

"Storiograficamente", per quanto mi riguarda si sopravvaluta forse il ruolo che la strumentazione tradizionale chitarra+basso+batteria ha per il "rock". O no?  ?_? Come se anch'essa non fosse semplicemente "presa a prestito"/"quella disponibile al tempo". Poi credo che la fine della "musica materiale fatta con strumenti che si toccano" sia fatta passare in maniera un po' normalona (nei miei ascolti ho notato spesso lavori solisti proprio focalizzati su cose come l'espressività del contrabbasso, del corno francese o che ne so, della voce, ma sicuramente sono soltanto cose che iniziano a piacere di più a me, e basta).

 

Altre cose: almeno io devo ancora capire cosa significhi questa fine dell'opposizione mainstream/underground, questa cosa che il mainstream ha invaso quelle che una volta erano "nicchie critiche snob" e viceversa - questa cosa mi colpisce da qualche anno in tutte le classifiche di ondarock.


  • 0

E un passo di quella danza era costituito dal tocco più leggero che si potesse immaginare sull'interruttore, quel tanto che bastava a cambiare...

... adesso

e la sua voce il grido di un uccello

sconosciuto,

3Jane che rispondeva con una canzone, tre

note, alte e pure.

Un vero nome.


#52 James Lepo

James Lepo

    Afro Kolektyw

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 621 Messaggi:
  • LocationIn the chinese restaurant

Inviato 11 dicembre 2018 - 16:14

troye svan.

Troye sivan. È australiano, mica georgiano.
  • 1

#53 Il nostro caro angelo

Il nostro caro angelo

    Anello di Saturno

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2699 Messaggi:
  • LocationTorino

Inviato 11 dicembre 2018 - 16:29

Troye Svan Väth.
  • 1

#54 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8278 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 16:32

faccio lo spell check la prossima volta, mi e' costato 34 meni asd


  • 0

#55 James Lepo

James Lepo

    Afro Kolektyw

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 621 Messaggi:
  • LocationIn the chinese restaurant

Inviato 11 dicembre 2018 - 16:53

Troye Svan Väth.


Sarà il guerriero lobbista nella prossima stagione di Game of Thrones
  • 0

#56 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    Born too late

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4514 Messaggi:
  • LocationSan Pietroburgo, Russia

Inviato 11 dicembre 2018 - 17:07

È ufficialmente l'anno in cui il rock è morto?

 

In ottica forumistica può darsi, in assoluto... dipende. Nulla di eclatante, intendiamoci, ma qualche buon dischetto rock - tipo quello dei Parquet Courts, che a te piacerebbe un botto - è uscito. Propenderei quindi per una di queste due risposte alla tua domanda: 1) è morto da un pezzo (se allarghiamo il discorso, è proprio così); 2) è in fin di vita (ma il 2018 non gli ha assestato il colpo di grazia). 


  • 0

#57 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1193 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 17:17

Ha semplicemente smesso di essere lingua franca della musica popolare (intesa anche come roba meno mainstream, insomma tranne la musica di ricerca/avanguardia). Oggi è un genere come gli altri, esce un disco buono ok, magari anche bellissimo,  ci può essere quell'artista o trend che attinge ad alcune esperienze e linguaggi storicizzati all'interno dell'universo rock (tipo l'emergere del cosiddetto emo rap (cristo)) ma insomma è la fine che ha fatto il jazz. Questo non da mo, ad altezza 2018 ce ne accorgiamo su ondarock, ma quella nave è salpata da tempo.

 

Piuttosto sarà interessante la ricontestualizzazione futura della storia del rock e del suo rapporto con la storia della musica in generale, se insomma il racconto mitologizzato, quello che ci sorbiamo da 50 anni a questa parte rimarrà patrimonio collettivo, o semplicemente roba per appassionati.


  • 3

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#58 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13123 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 11 dicembre 2018 - 18:37

È ufficialmente l'anno in cui il rock è morto?

 
In ottica forumistica può darsi, in assoluto... dipende. Nulla di eclatante, intendiamoci, ma qualche buon dischetto rock - tipo quello dei Parquet Courts, che a te piacerebbe un botto - è uscito. Propenderei quindi per una di queste due risposte alla tua domanda: 1) è morto da un pezzo (se allarghiamo il discorso, è proprio così); 2) è in fin di vita (ma il 2018 non gli ha assestato il colpo di grazia).

Comprato in questi giorni infatti.

A proposito vedete di chiamarlo tutti nello stesso modo perché ne ho già contati due diversi.

La domanda mi è venuta spontanea leggendo le classi del forum ma soprattutto quella di Rumore che, al di là della classifica di per sé, nell'arco dell'anno ha pompato tanta roba sul versante black/rap/soul (recinto ampio e onnicomprensivo) più o meno sperimentale
  • 0
Adescatore equino dal 2005

#59 Nihor

Nihor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3355 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 20:38

 

 

Qualcuno direbbe che è morto da un pezzo asd, ma è innegabile che ora più che mai l'elettronica parli il linguaggio del presente, e si sia rivelata ancora piena di potenzialità espressive che il rock, francamente, ha esaurito da diversi anni. Persino i Low, oggetto di una diatriba del cazzo nell'altro topic, alla fine è un disco rock "invaso" dall'elettronica. Lampante.

Con questo tipo d'argomentazione si può dire che pure l'elettronica è morta.

 

 
 
Può darsi, ma comunque non è vero. asd

 

"è innegabile che ora più che mai l'elettronica parli il linguaggio del presente" presente di chi? La musica ha un peso nell'immaginario collettivo sempre minore per non dire ormai inesistente dove il "musicista" è diventato influencer che nei ritagli di tempo produce musica. Se parli invece di nicchia più o meno grande direi che la retromania sia ormai già abbondantemente digerita, stai semplicemente facendo un paragone tra 2 nicchie di cui una più grande e forse più vitale ma "piena di potenzialità espressive"  tutte da dimostrare. Stiamo sempre del medesimo campo da gioco con un approccio retro per entrambe (anche qui più o meno usurato), o sono morte tutte e due oppure nessuna.


  • 0
"Il mio vicino di posto è un rumeno e i rumeni si piccano di parlare una lingua latina, c'è una cosa che capisco e che condividiamo immediatamente: HAGI Fotbalistul De Raså. Veramente Fotbalistul De Raså"

#60 Roby Giubbottino

Roby Giubbottino

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84581 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 21:00

non è che magari proprio perché ormai è stato tutto digerito, si potrebbe fare un passo avanti e superare la distinzione elettronica-rock? tifosi dell'una e tifosi dell'altra, come fossero 2 mondi separati con destini separati

 

e pensare che una simile distinzione in base agli strumenti usati (perché questo è in sostanza), oggi, alla luce di quello che è successo, è abbastanza ridicola; poteva andare bene nel 1982 con i primi dischi di proto-techno e la sorpresa

 

e che come sempre, il vedere la morte del rock (o dell'elettronica se vogliamo distinguere ancora) dipende dai propri ascolti, dai propri sentimenti, ricordi, ecc ecc ecc, e non dalla realtà che produce dischi (a volte belli) di tutti i generi e sottogeneri

 

ARRENDETEVI!!! I fan di Sfera Ebbasta sono stati puniti, toccherà anche ai Radiohediani


  • 0
I will bring the comanchero his tomahawk
His lonesome walk, his lonesome walk
Who's in mind of comanchero a man of law
A pretty squaw, a pretty squaw




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq