Vai al contenuto


Foto
* - - - - 18 Voti

Sondaggio Hitler Vs Stalin


  • Please log in to reply
110 replies to this topic

Sondaggio: Sondaggio Hitler Vs Stalin (8 utente(i) votanti)

Chi è stato più diabolico?

  1. Stalin (3 voti [37.50%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 37.50%

  2. Hitler (5 voti [62.50%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 62.50%

Chi è stato il meno peggio per l'umanità?

  1. Stalin (4 voti [50.00%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 50.00%

  2. Hitler (4 voti [50.00%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 50.00%

Voto I visitatori non possono votare

#1 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21725 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2018 - 20:50

Patto-Molotov-Ribbentrop-1939.jpg

 

 

 

Bene.

Facciamo che non è una sfida solo tra gli aspetti tragici e negativi, facciamo che non sia solo una sfida, anche se lo può essere, facciamo che lo possa essere sia per chi vuole manifestare quale sia la più becera tra le due ideoligie, ma pure per chi vuole manifestare da quali aspetti si è più affascinati.

Ci si può sbizzarrire parlando a tutto tondo di questi due mostri, non avendo paura di manifestare simpatie estetico filosofiche inerenti e anzi lanciandosi pure in nostaligici deliri di potenza.

Ovviamente si puà deviare con digressioni sul fascismo, nazisonlaismi, dittature e comunismi di ogni tipo.

Ma con calma.

 

 


  • 0
Caro signor Bernardus...

#2 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 16 marzo 2018 - 21:05

L'estetica è una roba pazzesca, su entrambi i fronti. Iconografia, simbologia, coreografie. I nazisti in più avevano le divise, veri capolavori di stile.


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#3 Garga Charrua

Garga Charrua

    La Cura.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9036 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2018 - 21:39

Mettere sullo stesso piano Nazismo  e Comunismo (persino nella sua variante più orrida chiamata Stalinismo) è una vera e propria porcata, intellettualmente disonesta e moralmente ignobile.

 

Per il resto, così finì e così finirà in saecula saeculorum:

 

time-100-influential-photos-yevgeny-khal

 

 

 


  • 7

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#4 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9879 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 marzo 2018 - 21:58

entrambi sono dei mostri



  • 6
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#5 Ugo Piazza

Ugo Piazza

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3135 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 01:11

Dell'epoca nazi adoro i Panzerlieder [cit. Grunf].
  • 0
Arcinemico della parola CRINGE

#6 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6888 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 09:06

Mettere sullo stesso piano Nazismo  e Comunismo (persino nella sua variante più orrida chiamata Stalinismo) è una vera e propria porcata, intellettualmente disonesta e moralmente ignobile.

 

Ultimamente sto molto studiando la figura di Stalin e la sua storia politica, mi chiedo come sia anche solo lontanamente possibile pensare al fatto che lo stalinismo sia una variante del comunismo. Lo stalinismo è il culto di Stalin, è la rat race giustificata dall'ideale comunista in cui tutte le altre relazioni di potere sono in funzione del soddisfacimento dei voleri del capo, non c'è nulla che ispiri un minimo di uguaglianza di condizione sociale tra gli individui in tutto ciò. Non che io abbia particolari speranze di vedere in vita qualcosa di diverso, per quanto più "dolce" da accettare di una roba come lo stalinismo.

 

Se è lo stato a possedere i mezzi di produzione, e nello stato tutte le decisioni devono avere il benestare di una persona, e la carriera passa attraverso il requisito fondamentale del compiacimento di una persona, non capisco come si faccia a pensare che lo stalinismo sia una variante del comunismo. 

 

Per me la giusta dose di alternanza in qualsiasi forma di potere in una società (legislativo, esecutivo, giudiziario) è il primo requisito fondamentale per realizzare l'uguaglianza tra classi sociali, che in un governo ideale verrebbero a trasformarsi in ruoli e non classi. Una società in cui una persona sta al potere per 30 anni è una società del cazzo. Se poi questa persona è anche affetta da patologie mentali, è una società del cazzo malata.


  • 1

Statisticamente parlando, non lo so.


#7 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6644 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 10:35

 

Mettere sullo stesso piano Nazismo  e Comunismo (persino nella sua variante più orrida chiamata Stalinismo) è una vera e propria porcata, intellettualmente disonesta e moralmente ignobile.

 

Ultimamente sto molto studiando la figura di Stalin e la sua storia politica, mi chiedo come sia anche solo lontanamente possibile pensare al fatto che lo stalinismo sia una variante del comunismo. Lo stalinismo è il culto di Stalin, è la rat race giustificata dall'ideale comunista in cui tutte le altre relazioni di potere sono in funzione del soddisfacimento dei voleri del capo, non c'è nulla che ispiri un minimo di uguaglianza di condizione sociale tra gli individui in tutto ciò. 

 

 

Beh, insomma, non è del tutto errato invece; non vedrei baffone come un fenomeno del tutto avulso dal marxismo. Lo stalinismo può essere considerato una degenerazione patologica della dittatura del proletariato, fase di transizione verso il comunismo compiuto, teorizzata da Karletto stesso. 


  • 0

#8 xone89

xone89

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1112 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 10:58

Mettere sullo stesso piano Nazismo  e Comunismo (persino nella sua variante più orrida chiamata Stalinismo) è una vera e propria porcata, intellettualmente disonesta e moralmente ignobile.

 

+


  • 0

#9 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6888 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 10:59

Oddio, non conosco bene la realtà della società russa attuale, ma così a occhio non mi sembra che la "transizione" staliniana abbia portato al compimento di qualcosa del genere. Lo stalinismo non è avulso dal marxismo certo, semplicemente con gli ideali di libertà e di uguaglianza sociale delle persone non centra niente. 


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#10 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6644 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 11:01

L'estetica è una roba pazzesca, su entrambi i fronti. Iconografia, simbologia, coreografie. I nazisti in più avevano le divise, veri capolavori di stile.

 

 

Secondo la teoria per cui statisticamente anche il peggiore degli stronzi almeno una cosa buona nella vita la deve averla fatta, i nazi sul punto abbigliamento in pelle erano imbattibili. Quei trench in pelle nera e quei giubbotti della Luftwaffe erano supremi, robe da far impallidire Brando nel Selvaggio.


  • 2

#11 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6644 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 11:06

Oddio, non conosco bene la realtà della società russa attuale, ma così a occhio non mi sembra che la "transizione" staliniana abbia portato al compimento di qualcosa del genere. 

 

Tu dici? asd

Scherzi a parte, non ho capito il senso della tua risposta, io ho solo sottolineato come una forma dittatoriale come lo Stalinismo alla fin fine altro non è stata che una degenerazione della dittatura del proletariato e, quindi, un fenomeno

non estraneo - anche se patologico - rispetto al percorso tracciato dai teorici del comunismo, mentre tu lo descrivevi come un fenomeno totalmente alieno al marxismo.


  • 0

#12 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6888 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 11:13

Marxismo e comunismo sono sinonimi? Spero di no.


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#13 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6644 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 11:14

Marxismo e comunismo sono sinonimi? Spero di no.

 

No, non sono sinonimi, ma forse qualche legame remoto lo hanno.


  • 0

#14 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5286 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 11:36

Risulta evidente da questi ultimi scambi come i mali della sinistra attuale abbiano radici storiche e quasi connaturate alla sua stessa identità, se infatti già nella prima pagina abbiamo parlato di:

 

marxismo

comunismo

stalinismo

 

a cui si possono facilmente aggiungere

 

leninismo

trozkismo

 

e io concluderei con un bel

 

autolesionismo


  • 2

#15 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6888 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 11:48

Finché si mette ismo come suffisso al nome di una persona per indicare un movimento politico o tutto un ambito di studio politico effettivamente per me ha poco senso parlare di sinistra. Per quanto riguarda esempi di applicazione ho idea che ad esempio il José Mujica degli ultimi anni sia a livello applicativo una persona che potrebbe costituire un esempio sostanzialmente buono di sinistra.


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#16 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 17 marzo 2018 - 12:35

 

L'estetica è una roba pazzesca, su entrambi i fronti. Iconografia, simbologia, coreografie. I nazisti in più avevano le divise, veri capolavori di stile.

 

 

Secondo la teoria per cui statisticamente anche il peggiore degli stronzi almeno una cosa buona nella vita la deve averla fatta, i nazi sul punto abbigliamento in pelle erano imbattibili. Quei trench in pelle nera e quei giubbotti della Luftwaffe erano supremi, robe da far impallidire Brando nel Selvaggio.

 

 

 

A me piace la divisa uberalles

 

ss-waffen-particolare.jpg


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#17 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9879 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 17 marzo 2018 - 12:50

A livello estetico il nazismo vince tutta la vita.

NS_Feb_2016_7.png

Lemmy%20Hetzer.jpg

837.jpg

Anche la prima boyband (the kam brothers) era tedesca:

danesoremkam.jpg
  • 3
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#18 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6888 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 12:57

Il Bowie nazista è uno dei miei Bowie preferiti.


  • 1

Statisticamente parlando, non lo so.


#19 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82137 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 16:09

A livello estetico il nazismo vince tutta la vita.

 

Lemmy%20Hetzer.jpg

 
 

 

 

ma come mai tanti artisti hanno/avevano quella fissazione?

io non ho mai capito

 

al di là del look, Lemmy era proprio una bella persona, quando era hippie come quando era nazimatto, uno così sì che avrebbe dovuto fondare un partito con degli ideali


  • 1

Spero che Ginger Baker sia morto senza vederlo.


#20 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6644 Messaggi:

Inviato 17 marzo 2018 - 16:55

Ricordiamo anche Ron Asheton, qui alle prese con un Iggy in forma devastante:
 
af20ce20ec973ad365088b879355a340--the-st

Pure Brian Jones ha fatto una puntatina dentro una uniforme nazi:

 

narstee.jpg

 
E il gruppo più elegante di tutti i tempi, i Ramones. "I'm a shock trooper in a stupor yes I am. I'm a Nazi shatze You know I fight for fatherland" cantavano, oltre al fatto che Dee Dee collezionava oggetti nazisti, ma lui era semplicemente matto come un cavallo. Poi va beh, i Ramones si odiavano a morte su tutti i fronti, anche politicamente avevano idee totalmente agli antipodi, ma nessuno di loro poteva definirsi nazi sul serio, come per altro nessuno degli altri musicisti citati, secondo me era un mix di provocazione estrema e fascino per le divise e simboli a livello estetico.


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq