Vai al contenuto


Foto
* - - - - 18 Voti

Sondaggio Hitler Vs Stalin


  • Please log in to reply
110 replies to this topic

Sondaggio: Sondaggio Hitler Vs Stalin (8 utente(i) votanti)

Chi è stato più diabolico?

  1. Stalin (3 voti [37.50%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 37.50%

  2. Hitler (5 voti [62.50%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 62.50%

Chi è stato il meno peggio per l'umanità?

  1. Stalin (4 voti [50.00%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 50.00%

  2. Hitler (4 voti [50.00%] - Visualizza)

    Percentuale di voti: 50.00%

Voto I visitatori non possono votare

#41 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21758 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 10:57

 

riguardo al discorso che stai facendo tu Drogo, mi pare che si tenga sempre a sottovalutare un aspetto fondamentale che non capisco nessuno prende in considerazione

 

l'abbassare la soglia di desiderio di possesso per le cose materiali, fa salire la soglia di possesso di quelle intellettuali

il desiderio di possesso di beni materiali viene continuamrnte innescato dalla competizione con l'altro:

"lui c'è l'ha, lo voglio anche io"

 

Non credo di aver inteso bene qual è la tua obiezione rispetto a quello che ho detto, ma su questo non posso parlare perché non sento minimamente questa tensione, cioè non desidero cose perché gli altri le possono avere ed io no.

 

tu scrivi:

Di sicuro non possiamo sottovalutare il lato puramente individualista e teso a voler essere meglio degli altri (in tutti i sensi, inclusa la condizione economica) che anima la mente di chi inventa cose, di chi le vende, di chi insomma volendo avere la pagina su wikipedia cerca di comunicare al mondo che lui ha fatto qualcosa di incredibile. Riuscirebbero queste persone ad esprimersi e portare i cambiamenti del progresso umano senza ottenere in cambio la ricchezza e il potere che nella società attuale gli viene tributato? 

 

La sfida del comunismo vero è quella di riuscire a preservare la libertà di espressione del proprio io, che ha un qualcosa di spirituale e contemporaneamente animale.

 

 

 

Io ti rispondo

Il comunismo non può vincere questa sfida, perchè la ricchezza materiale e il lavorare per il progresso per una gratificazione economica sono aspetti che vanno di pari passo e assieme preservano dall'odio ideologico che scaturirebbe se non ci fossero valutazioni sulle persone basate e pesate sul lato economico (quello che ho scritto prima)


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#42 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82161 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:06

 

 

il comunismo nasce dall'osservazione che la povertà in cui vivono i lavoratori è uno schifo disumano e propone una tecnica per far vivere a tutti una vita con maggior benessere

 

 

 

ah, questo sì che è interessante 

 

passando alla realtà italiana: quale partito di oggi, tra quelli grossi che possono avere potere, ha fatto questa osservazione e quindi ha un programma che deriva da una simile analisi?


  • 0

Spero che Ginger Baker sia morto senza vederlo.


#43 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21758 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:07

 

 

 

il comunismo nasce dall'osservazione che la povertà in cui vivono i lavoratori è uno schifo disumano e propone una tecnica per far vivere a tutti una vita con maggior benessere

 

 

 

ah, questo sì che è interessante 

 

passando alla realtà italiana: quale partito di oggi, tra quelli grossi che possono avere potere, ha fatto questa osservazione e quindi ha un programma che deriva da una simile analisi?

 

lassi ho appena scritto a Drogo quello che soprattutto può valere per Neuro

 

che poi dare accesso al benessere ai lavoratori può benissimo essere un'istanza al di fuori del comunismo, se non soprattutto al di fuori asd


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#44 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6892 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:14

Il comunismo non può vincere questa sfida, perchè la ricchezza materiale e il lavorare per il progresso per una gratificazione economica sono aspetti che vanno di pari passo e assieme preservano dall'odio ideologico che scaturirebbe se non ci fossero valutazioni sulle persone basate e pesate sul lato economico (quello che ho scritto prima)

 

Intendi dire che se Jeff Bezos facesse le stesse cose che fa ora senza essere un super-miliardario a cui la gente pensa in chiave "Amazon l'ha creata per diventare ricco" si formerebbe nei suoi confronti un'invidia ancora maggiore data dal fatto che la gente lo percepirebbe veramente come uno migliore e non solo come uno che vuole fare il riccone? 


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#45 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82161 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:15

adesso emergeranno i motivi del risentimento di alcune persone quando leggono il titolo di Jax e Fedez (2 filosofi mondiali, è giusto considerarli), i motivi del senso di colpa asd


  • 0

Spero che Ginger Baker sia morto senza vederlo.


#46 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21758 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:18

 

Il comunismo non può vincere questa sfida, perchè la ricchezza materiale e il lavorare per il progresso per una gratificazione economica sono aspetti che vanno di pari passo e assieme preservano dall'odio ideologico che scaturirebbe se non ci fossero valutazioni sulle persone basate e pesate sul lato economico (quello che ho scritto prima)

 

Intendi dire che se Jeff Bezos facesse le stesse cose che fa ora senza essere un super-miliardario a cui la gente pensa in chiave "Amazon l'ha creata per diventare ricco" si formerebbe nei suoi confronti un'invidia ancora maggiore data dal fatto che la gente lo percepirebbe veramente come uno migliore e non solo come uno che vuole fare il riccone? 

 

no


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#47 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6892 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:20

Ok, allora non ho capito.  asd


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#48 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21758 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:30

Drogo stiamo parlando di un sistema connettivo, di un tessuto connettivo fatto di milioni persone che comunicano tra loro

NON di un solo esempio di miliardario in rapporto con milioni di lavoratori.

Quei milioni di lavoratori tra loro e con altri si mettono in rapporto e di conseguenza si mettono in competizione.

 

 

 se adesso il lavoratore sfigato invidia quello di Amazon piuttosto che Lapo, piuttosto che il collega che fa il caporeparto e guadagna di più, in un sistema "Piatto" invidierebbe (odierebbe) le qualità intellettuali, la simpatia, il potere umano insomma.

C'è sempre nell'uomo quella voglia di guerra, di predominare, di odiare

Tieni conto che invidia=odio perchè nemico


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#49 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6892 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:41

Sì, questa cosa dell'invidia su tutti i livelli l'ho notata, c'è persino su cose insospettabili del tipo riuscire a non cadere in tentazione e tradire la propria compagna. La riconosco ma faccio fatica a comprenderla. Giuro che non ce la faccio proprio, se ho un superiore a lavoro la prima cosa che cerco di capire è quali siano le mie debolezze e quali le sue, di conseguenza tento di imparare da lui i suoi aspetti di forza. Per quanto riguarda poi un'eventuale promozione mia, è una cosa che non mi interessa guadagnarmi mettendolo in difficoltà, se lavoriamo nella stessa azienda siamo interessati alla stessa cosa, quindi in ogni occasione mi interessa aiutarlo. E ad un'eventuale promozione (che poi vuol dire anche avere più responsabilità, che può anche essere una rottura di coglioni) non ci penso, non credo di dover essere io a chiederla. Non capisco proprio l'utilità di una cosa come l'invidia, ma forse è perché in qualche modo IO sono un privilegiato. Se l'unico interesse nel lavorare in un'azienda è quello di salire di livello e stare sopra gli altri ed i meccanismi aziendali suggeriscono quest'ottica ultra-individualista credo sia un problema, non il motore che fa progredire realmente la società.


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#50 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82161 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 11:55

Sì, questa cosa dell'invidia su tutti i livelli l'ho notata, c'è persino su cose insospettabili del tipo riuscire a non cadere in tentazione e tradire la propria compagna.  

 

ma che invidia è?

è una roba supercontorta; di solito al massimo si invidia la compagna degli altri, altro che il non cadere in tentazione


  • 0

Spero che Ginger Baker sia morto senza vederlo.


#51 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 18 marzo 2018 - 12:36

 

 

l'abbassare la soglia di desiderio di possesso per le cose materiali, fa salire la soglia di possesso di quelle intellettuali

il desiderio di possesso di beni materiali viene continuamrnte innescato dalla competizione con l'altro:

"lui c'è l'ha, lo voglio anche io"

questa competizione, o desiderio di potenza sugli altri per affermarzione del sè, se lo metti solo e unicamente sul piano inetellettuale fa  scaturire un pericoloso odio dell'altro non in quanto possessore di cose, ma in quanto possessore di pensieri e idee.

Da qui per esempio anche la nostra storica litigiosità tipica della sinistra italiana.

Non si fanno fuori per soldi, ma per invidia di potere intellettuale

 

 

 

Il problema è sempre la fica, o il cazzo: pur essendo uguali economicamente, c'è sempre chi scopa e chi no, da qui i guai asd


  • 1

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#52 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6645 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 12:39

Beh, ma è un'opinione molto diffusa, conosco molte persone che la esplicitano come una cosa seria.

 

Sono d'accordo con te che l'equazione sei comunista=devi essere povero è una cagata, al limite il comunismo dovrebbe tendere ad far diventare tutti "ricchi" (magari non nel senso opulento che intendiamo normalmente, ma nel senso di benessere diffuso), ma è anche vero che la figura dell'universitario figlio di notaio che ti vende lotta comunista (non so se esistono ancora, ai miei tempi era un must) o il figlio di industriale nella dirigenza della FGCI suonavano un po' come Anna Frank con la t-shirt di Himmler con in mano la bolletta del gas. Anche perché di gente così che poi fa il suicidio di classe o molla i mezzi di prodizione non ne ho mai vista. Ecco capisco che questo fenomeno possa aver irritato e dato il la a distorsioni assurde e ridicole tipo la barca che D'Alema non avrebbe dovuto avere.

Posto che stiamo parlando di cose molto teoriche e più legate al passato, dato che il numero di persone che oggi si definisce comunista a ragion veduta (cioè che crede sul serio in un sistema che tenda ad abolire lo stato e le classi sociali e senza iniziativa privata legata ai mezzi di produzione) è ormai totalmente irrilevante. 


  • 1

#53 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 18 marzo 2018 - 12:44

La differenza sostanziale è a livello ideologico:

 

I nazisti sono banditi in partenza. Sanno di esserlo, non ne fanno mistero e si comportano di conseguenza;

 

i comunisti iniziano con i loro ideali di uguaglianza etc. ma poi, preso il potere, diventano banditi come i nazisti.

 

Il risultato per chi ci si trova sotto è più o meno lo stesso: privazione della libertà individuale, seppure sotto forme differenti, divieto di pensarla in altra maniera che non sia quella istituzionale, negazione di qualsiasi critica etc.


  • 2

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#54 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82161 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 13:00

sintetizzarono già tutto i Damned 40 anni fa in uno dei testi più belli e visionari di sempre, la citazione di Zorro è la chiave di lettura; loro sì che erano comunisti, e punk

 

https://www.youtube....h?v=mFZWBxvSCwM

 

I just hit the ground boy have I arrived
Tell the dinosaurs they just won't survive
So I fell and you just laughed
You think that I can't stand
To see me trip this way
You think I'm second hand 

I have seen it all she's the only one
She belongs to me I'm the lonely one
Counting sheep and swatting flies
You think there's no more left
Talk is cheap how many lies
Sustain a single breath 

Adam Chance and Zorro
Take them with a pinch of salt
Sad about tommorrow
Sorry but it's not my fault
While they were shooting at the moon
Somebody croaked and no one heard
But what's a sin or two
In the history of the world 

Someone said to me why'd you play so loud?
What do you want from me
You corrupt the crowd
Miles of print you'd think
We thought of nothing else
There's more important things
Thank ink and decibels 

Leave it to tommorrow
Corporal Clot and Stalingrad
There the ones to follow
There the ones that make me glad
No one alive and no one left
Nobody cares or ain't you heard
Looks like I'll take my dying breath
In the history of the world

 

damnedgro.jpg

 

photo_advert_1980_history_475.jpg


  • 0

Spero che Ginger Baker sia morto senza vederlo.


#55 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21758 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 13:55

l'abbassare la soglia di desiderio di possesso per le cose materiali, fa salire la soglia di possesso di quelle intellettuali
il desiderio di possesso di beni materiali viene continuamrnte innescato dalla competizione con l'altro:
"lui c'è l'ha, lo voglio anche io"
questa competizione, o desiderio di potenza sugli altri per affermarzione del sè, se lo metti solo e unicamente sul piano inetellettuale fa  scaturire un pericoloso odio dell'altro non in quanto possessore di cose, ma in quanto possessore di pensieri e idee.
Da qui per esempio anche la nostra storica litigiosità tipica della sinistra italiana.
Non si fanno fuori per soldi, ma per invidia di potere intellettuale

 
 
 
Il problema è sempre la fica, o il cazzo: pur essendo uguali economicamente, c'è sempre chi scopa e chi no, da qui i guai asd
Certo
Il fatto è che se ti servono soldi per cuccare ti puoi impegnare per averli, ma se ti serve fascino quelli non te lo puoi comprare. Da qui l'invidia economica attuitisce l'odio per chi ha di più
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#56 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7437 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 14:25

z2PJK0P.jpg
  • 3

#57 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6892 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 20:26

Posto che stiamo parlando di cose molto teoriche e più legate al passato, dato che il numero di persone che oggi si definisce comunista a ragion veduta (cioè che crede sul serio in un sistema che tenda ad abolire lo stato e le classi sociali e senza iniziativa privata legata ai mezzi di produzione) è ormai totalmente irrilevante. 

 

Chiaramente non ci credo neanch'io nello scenario attuale. E non lo dico pensando ai "poteri forti" della società, ma guardando innanzitutto come si comportano le persone che ho attorno. 

 

Alla fine la mia conclusione politica è "ognuno faccia un po' quello che gli pare", sei un giusto? Cerca di rispettare le leggi e di far cambiare quelle che ti sembrano sbagliate. Sei un bandito? Studiati bene le leggi, tanto c'è sempre il modo di fotterle. Sei un serial killer? Scegliti bene le vittime e cerca di non farti beccare. Sei un cinghiale? Suicidati immediatamente, chi cazzo te lo fa fare a vivere nello stesso mondo dell'essere umano. Che cazzo devo dire.


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#58 Twin アメ

Twin アメ

    pendolare pre post attilio lombardo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9139 Messaggi:
  • Location1991

Inviato 18 marzo 2018 - 21:32

 

I nazisti sono banditi in partenza.

 

i comunisti iniziano con i loro ideali di uguaglianza

 

 

Non è un dettaglio da poco, il fatto che ci si passi sopra o che si aprano thread del genere è il risultato di una lunga e intensa campagna capillare di mistificazione e appiattimento di qualsiasi ideologia.
E' il fatto stesso di avere un'ideologia che è diventato "il male".
Invece il male è la superficialità, la mancanza di riflessione, di un minimo di approfondimento, si è banalizzato tutto.

Il comunismo almeno è una speranza, il nazifascismo è la morte di ogni speranza, equipararli resta una vergogna assoluta.


  • 0

“Ma il problema con i film hollywoodiani è che tendono a confortare le persone. E io non voglio che le persone si sentano confortate”. (Terry Gilliam)

"And I would rather be an interesting fraud than a boring professional any day of the week." (Travis Just)

 


#59 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21758 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 21:44

 

 

I nazisti sono banditi in partenza.

 

i comunisti iniziano con i loro ideali di uguaglianza

 

 

Non è un dettaglio da poco, il fatto che ci si passi sopra o che si aprano thread del genere è il risultato di una lunga e intensa campagna capillare di mistificazione e appiattimento di qualsiasi ideologia.
E' il fatto stesso di avere un'ideologia che è diventato "il male".
Invece il male è la superficialità, la mancanza di riflessione, di un minimo di approfondimento, si è banalizzato tutto.

Il comunismo almeno è una speranza, il nazifascismo è la morte di ogni speranza, equipararli resta una vergogna assoluta.

 

beh caro il mio criticone

innanzitutto io non mi vergogno assolutamente, non mi sento mistificato da nessuno e credo di avere studiato abbastanza la storia per aprire un 3d del genere

il comunismo è almeno una speranza?

e perchè non può esserlo per altri il nazionalismo?

e perchè invece al contrario il comunismo non può essere la morte di ogni di speranza?

(com'è stato per molti credenti)

voglio solo comparare due mostri storici, che la storia ha fissato per sempre come mostri

non mi interessano le ipotesi, le speranze

mi interessano i fatti


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#60 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82161 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2018 - 22:16

Non è un dettaglio da poco, il fatto che ci si passi sopra o che si aprano thread del genere è il risultato di una lunga e intensa campagna capillare di mistificazione e appiattimento di qualsiasi ideologia.
E' il fatto stesso di avere un'ideologia che è diventato "il male".
Invece il male è la superficialità, la mancanza di riflessione, di un minimo di approfondimento, si è banalizzato tutto.
Il comunismo almeno è una speranza, il nazifascismo è la morte di ogni speranza, equipararli resta una vergogna assoluta.


diciamo anche che di solito è la poca coerenza di chi ha una ideologia che fa riflettere sulla possibilità di attuarla e consente a alcuni di evitare l'ipocrisia; anche questa è una riflessione, e non da poco 

 

poi conosco anche i coerenti ma sono pochini in ambito ideologie politiche, comunque ci sono, non lo nego


  • 0

Spero che Ginger Baker sia morto senza vederlo.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq