Vai al contenuto


Foto
* * * * - 8 Voti

The Horrors - V (2017)


  • Please log in to reply
245 replies to this topic

#101 il nostro caro angelo

    Anello di Saturno

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2826 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 29 settembre 2017 - 20:29

Procedendo con l'ascolto mi sento di dire che l'unico punto debole del disco è WORLD BELOW, anonima, e di fondo un pò la prevedibilità della scrittura (strofa+ritornello sempre).

 

 

giphy.gif


  • 1

#102 Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 29 settembre 2017 - 22:27

I Killers vanno ancora, incredibile.

 

Io tolgo a Hologram per dare a It's a Good Life e confermo che sia un disco bellissimo, tetro come può esserlo la Los Angeles di Blade Runner. Questo tipo di scrittura attuale li smarca sempre più dal puro citazionismo di cui erano perlopiù fatti i primi due dischi e li porta ad essere una macchina pop-rock tra le più devianti e allucinate di questi poveri anni.

 

Ghost caga in testa a tutto, sorella di Scarlet Fields e pezzo che conferma che in questo disco hanno raccolto le cose migliori della loro carriera, quindi riconfermando anche il modus operandi di Luminous e l'eterogeneità di Skying ma convince sopratutto la produzione, che poteva essere il difetto principale del disco precendente e di Skying, ma stavolta porta gli umori del disco a depositarsi dentro inseguendoti anche dopo l'ascolto, Point of no Reply è esemplare da questo punto di vista, una pozzanghera pop di rara pregevolezza.

 

Altro passo avanti, altro mattoncino a una carriera splendida.

 

+ ma già da Primary Colours non si sono mai limitati al puro citazionismo.


  • 0

 

 

 


#103 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 30 settembre 2017 - 10:43

Ma poi chi starebbero scimmiottando? Donna Summer?
  • 1

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#104 Sleepyhead

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6012 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2017 - 12:40

E' un vecchio tarlo, ma pezzi come New Ice Age m'hanno sempre puzzato di copia-incolla nonostante la mano santa di Barrow, probabilmente li trovo penalizzati nel confronto ristretto con genialate mostruose alla Mirror's Image. Disco incredibile perché appunto è qualitativamente incoerente visto che ci puoi trovare il pezzo del decennio e subito dopo la scrittura post-punk da vecchio citrullo, non a caso quel tipo di canzoni verranno completamente abbandonate nei dischi successivi.

 


tetro come può esserlo la Los Angeles di Blade Runner.

Sei sintonizzato su Italia 1, vero? :D
 
No, doveva ancora iniziare.  ;D Il discorso del Cyber-punk tirato fuori in rece+Faris io non la vedo tanto buttato lì, magari inquadrato male e più adatto a un concetto di umore che il disco vuole evocare, che è il principale motivo per cui sono innamorato di questo disco.
 
Cyber-punk lo erano magari i Sigue Sigue Sputnik.

  • 0

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione discute e vi fa discutere dei vostri problemi, perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#105 vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17965 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2017 - 14:31

Sì, umore anche. Ci mancherebbe. L'umore è importante. Delinea tanto, soprattutto quando c'è una varianza stilistica nei vari episodi che induce a non potere contestualizzare in maniera concisa.
  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#106 Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6370 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2017 - 19:03

E se uno non avesse mai sentito una sola nota degli Horrors, questo album può essere quello giusto per iniziare a conoscerli?


  • 1

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#107 bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 30 settembre 2017 - 22:42

Secondo me sì
  • 2

#108 Jean-Charles Garpelletto

    Caught Beneath The Landslide

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25938 Messaggi:

Inviato 02 ottobre 2017 - 08:32

Che belle che sono POINT OF NO REPLY e GATHERING 


  • 1
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
"vabbeh garp te oltre alla barriera linguistica c'hai pure la barriera monogenere"
 

 


#109 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 02 ottobre 2017 - 10:02

la migliore per me resta la prima forse, sono indeciso tra quella e la bellissima it's a good life.


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#110 Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12875 Messaggi:

Inviato 04 ottobre 2017 - 14:24

E se uno non avesse mai sentito una sola nota degli Horrors, questo album può essere quello giusto per iniziare a conoscerli?

 

Io ho ascoltato da qualche giorno Luminous e poi questo V. Mi sembrano entrambi album con forte dose di energia, orecchiabili ma non in modo ruffiano, suoni molto curati (in vari brani ho ritrovato influssi MBV). Li sto apprezzando molto, ma non amando però.


  • 0

#111 Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 08 ottobre 2017 - 00:44

*
POPOLARE

6A226pZ.png

 

:wub:


  • 13

 

 

 


#112 Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6370 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2017 - 17:22

E se uno non avesse mai sentito una sola nota degli Horrors, questo album può essere quello giusto per iniziare a conoscerli?

 

Primo ascolto, ieri pomeriggio.

Mi è piaciuto.


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#113 Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 15 ottobre 2017 - 10:14

bonus track (Fire Escape - Water Drop)


  • 1

 

 

 


#114 Tony Randine

    Utente misofono

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1876 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2017 - 11:59

Personalmente, ad oggi, lo ritengo un discreto album e nulla più. Ottimo impatto iniziale, ma con gli ascolti si sgonfia non poco.
  • 0

#115 Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 15 ottobre 2017 - 12:02

Personalmente, ad oggi, lo ritengo un discreto album e nulla più. Ottimo impatto iniziale, ma con gli ascolti si sgonfia non poco.

 

mah, per me invece cresce con gli ascolti.

 

A primo impatto mi era piaciuto molto di più Luminous, ora preferisco V o comunque non lo ritengo inferiore ai precedenti.


  • 2

 

 

 


#116 Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12352 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2017 - 10:31

Come sono le 2 bonus track giappe? Vale la pena o sono minchiatine messe lì tanto per? (Ma perché i giappi le esigono per ogni disco che esce? Mai capita 'sta roba).

By the way il disco mi sta piacendo, con gli ascolti capirò quanto e mi si sgraneranno anche le peculiarità dei singoli pezzi.
  • 1
A chemistry of commotion and style

#117 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 17 ottobre 2017 - 11:32

L'ultimo disco che ha attirato cosi tanto la mia attenzione negli ultimi anni è stato il disco dei Portishead. Che era più consistente, estremo. Questo me lo ricorda un pò nei suoni, c'è una ricerca ossessiva della perfezione, sopra una scrittura ottima e non eccezionale (come nel caso dei Portishead). Però secondo me gli Horrors hanno il pregio di andare sempre avanti.


  • -1

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#118 Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12352 Messaggi:

Inviato 19 ottobre 2017 - 11:44

Ma niente niente It's a Good Life e (soprattutto) Something to Remember me by fanno molto, moltissimo Pet Shop Boys? L'ho notato solo io?

In generale lo trovo di base un disco molto synth-pop oriented ma che evita revivalismi e retromanie vestendosi con abiti e stratificazioni al passo coi tempi (in questo chi citava i MBV non aveva torto marcio, non dico tanto come risultato ma c'è un lavoro allucinante da questo punto di vista, un suono pieno fino alla saturazione ma gestito molto bene).

Cyberpunk ce ne sento pochino o almeno non mi rimanda a quell'immaginario (poi magari testi e video, che non ho visto...boh). E' però uno dei loro dischi più notturni, questo sì, e quindi lo si può apparentare a Primary Colours - anche se con soluzioni molto diverse - mentre Skying e Luminous sarebbero i loro dischi diurni.

 

Secondo me non diceva male neanche Simon quando tirava in ballo (anche se per sminuire) Pornography dei Cure, però limiterei il discorso alla sola Holograms, con quell'incedere elefantiaco, quasi la batteria si abbattesse giù da qualche altezza e anche per la voce che tiene sempre la stessa linea vocale, ritornello a parte. Ecco, confermano che sanno scrivere dei ritornelli della madonna, preparandoli per bene, pare sempre che ad un certo punto comincino ad avvitarsi su se stessi preparandosi al decollo che puntualmente arriva.

 

Grande lavoro di produzione e nell'uso dello studio di registrazione che qui possono essere considerati a tutti gli effetti dei membri aggiunti alla band. Soprattutto nello scortare la voce che potrebbe essere il tallone d'achille ma che qui addirittura si apre, mi pare, ad inflessione inedite e - azzardo - qualsi Sylvianiane.

 

Per ora siamo sul 7,5. C'è anche da dire che è il primo disco degli Horrors che "attendo". Lo stesso Luminous lo avevo amato (anche) sull'onda dell'allora recente scoperta della loro musica.


  • 2
A chemistry of commotion and style

#119 simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12822 Messaggi:

Inviato 19 ottobre 2017 - 23:29

6A226pZ.png

 

:wub:

 

 

freccia verde perchè davanti l'amore o aspetti che attraversi le strisce pedonali o ci vai incontro demortificandolo. mi sto riprendendo da una sorta di influenza mentale che aveva rubato il mio animo trasportandolo su Urano, si crede che possa discrivere con una certa dose di coraggio una volta per tutte, questa immensa zuccheriera.

 

I Cure sono da sempre la mia grande fissa dark pop, soprattutto la trilogia della malattia mentale, dei buchi neri etc... non volevo sminuire diciamo che questo combo riesce ad accumulare un agglomerato di tropi affatto originali possedendoli fino a far sentir loro le ossa possenti, fasciate da muscolature cremisi autarchiche: fripper non ci entra comunque, era solo una licenza di uccidere poetica.

 

Considero questo disco un ottimo disco ma quest'anno ne sono usciti tantini, come quello geniale dei LAIBACH o dei DS e tanta ma tanta altra roba buona e mi accollo alla visione perfetta dell'immane NOT.

 

 

secondo il mio pensiero figlioccio di un Bataille-Artaud riconvertiti ad una possibilità umana in queste quattro mure domestiche che è il mondo... per raggiungere le fattezze del capolavoro manca solamente il PHATOS devozionale, tutto uno svenimento animalesco ma super umano come questo brano

 


  • 1

„Non si può che confermarsi 'stranieri nella propria lingua'. Il plurilinguismo (crogiuolo di idioletti, arcaismi, neologismi di che trabocca il poema) è il contrario d'una accademia di scuola interpreti. È 'Nomadismo': divagazione, digressione, chiosa, plurivalenza, ecc. Il testo intentato è (deve essere) smentito, travolto dall'atto, cioè de-pensato.“

CARMELO BENE
 

 

 


#120 Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4035 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2017 - 08:56

che pezzo che hai postato Simon... :eyebrows:


  • 1

#121 simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12822 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2017 - 19:27

che pezzo che hai postato Simon... :eyebrows:

 

il gruppo del topastro è davvero buono e i miei contrappunti iniziali sono stati appena appena scortiganti l'ego fumino di tanta delizia scrivana... diciamo che potrebbero arrivare alle vette dei Simple Minds del 1982 o dei Cure dello stesso periodo se avessero in cantiere un tocco di phatos in più: la butto lì tanto è un brodino che non fa male a nessuno; il prossimo albo se verrà prodotto da Andrew Weatherall potrebbe incupire e pathos logicizzare una band già molto buona. degli immani critici del forum hanno parlato anche dei MBV... oddio capperi lì stiamo dalle parti della MONTAGNA SACRA e del CATTIVO TENENTE... voglio dire hanno saputo sintetizzare trent'anni di rock per trasvolarlo completamente in un sadismo psichico tattile che è ANCHE musica. Eno del 1993 con i James potrebbe essere anche la mente analogica digitale che potrebbe trasformarli in una sorta di avant U2 blastorama. poi il tempo arcano ci dirà


  • 0

„Non si può che confermarsi 'stranieri nella propria lingua'. Il plurilinguismo (crogiuolo di idioletti, arcaismi, neologismi di che trabocca il poema) è il contrario d'una accademia di scuola interpreti. È 'Nomadismo': divagazione, digressione, chiosa, plurivalenza, ecc. Il testo intentato è (deve essere) smentito, travolto dall'atto, cioè de-pensato.“

CARMELO BENE
 

 

 


#122 Reinessenz

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 654 Messaggi:
  • LocationViareggio

Inviato 22 ottobre 2017 - 08:51

Comunque a proposito di chi credeva al salto "mainstream" degli Horrors:

- peggior loro performance in termini di permanenza in Top 100 UK di sempre (a meno di improbabili rientri in classifica)

- male un po' ovunque (Belgio, Francia) rispetto agli ultimi 2-3 dischi

- niente top 200 negli USA (cosa riuscita con gli ultimi 2 dischi) 

 

Why? :facepalm:


  • 0

#123 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15175 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 08:57

Ma secondo me neanche mirano a fare grandi numeri.

Sicuramente non a questo giro. Vedi video, copertina, ma anche le canzoni stesse.


  • 0

#124 Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17363 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 09:58

Ma secondo me neanche mirano a fare grandi numeri.
Sicuramente non a questo giro. Vedi video, copertina, ma anche le canzoni stesse.


Non ho capito Tom, quindi a quale scopo continuano a far musica?
Io penso che non gli farebbe così schifo vendere di più.
Poi, certo, la proposta non è mainstream e ammiccante (come ha erroneamente scritto qualcuno)
  • 0

#125 bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 10:21

Ho sentito una versione mutilata di Something to Remember Me By su BBC Radio 1 e ci ho sperato ma la cosa non si e' ripetuta, purtroppo.

 

Non mi sono ancora espresso a pieno sul disco, che per me e' bello quanto i tre precedenti. Qualcuno ha parlato di World Below come un momento minore. Forse lo e' ma messa tra i pezzi piu' lenti del disco ha un suo perche'.

 

Quando e' partita Gathering per la prima volta ho avuto un'epifania. Forse la loro canzone piu' tradizionale in assoluto ma essendo un primato nella loro discografia mi ha spiazzato ben piu' di canzoni piu' inusuali come Machine.


  • 2

#126 James Lepo

    Afro Kolektyw

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 678 Messaggi:
  • LocationIn the chinese restaurant

Inviato 22 ottobre 2017 - 11:07

Ma secondo me neanche mirano a fare grandi numeri.

Sicuramente non a questo giro. Vedi video, copertina, ma anche le canzoni stesse.

 

Io penso che invece la sterzata decisa rispetto a Luminous (e secondo me a tratti anche abbastanza contraddittoria rispetto agli ultimi tre dischi) volesse proprio essere finalizzata a rilanciarsi a livello di hype/vendite.

Solo che ormai sono fuori dal 'giro che conta', purtroppo.. 

 

Comunque non scherziamo, Luminous, Skying e Primary Colours erano decisamente superiori rispetto a 'V' (che è un buonissimo disco anche lui, non lo nego assolutamente, però quegli altri erano tre capolavori). 


  • -1

#127 solaris

    Simmetriade.

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7535 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 11:14

Ma secondo me neanche mirano a fare grandi numeri.

Sicuramente non a questo giro. Vedi video, copertina, ma anche le canzoni stesse.

 

Concordo. O non mirano a questo o la loro percezione dei gusti mainstream* è falsata / ottimistica.

 

*non che volessero fare un disco 100% mainstream


  • 1

#128 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15175 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 11:35

Si' certo che con con il disco prima c'avevano provato ad essere piu' appetibili e ovvio che vendere di piu' non gli farebbe schifo (infatti strizzano evidentemente l'occhiolino al sempre fido mercato giapponese).

Dicevo che e' con quest'ultimo che mi pare abbiano abbandonato velleita' commerciali a livello mainstream. Altrimenti sono dei Don Chisciotte se pensano di vendere, nel 2017, con una copertina di quel tipo e con i video malatini.


  • 0

#129 solaris

    Simmetriade.

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7535 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 11:43

Dicevo che e' con quest'ultimo che mi pare abbiano abbandonato velleita' commerciali a livello mainstream. Altrimenti sono dei Don Chisciotte se pensano di vendere, nel 2017, con una copertina di quel tipo e con i video malatini.

 

Mah, c'è qualcosa del genere, diciamo più nel midstream (?), roba appunto come Arca o Grimes, credo che un certo gusto sia filtrato anche in cose maggiori (che non seguo), ma evidentemente gli manca qualcosa per riuscirci, e in ogni caso mi pare che a livello promozionale non si siano mossi granché bene. Per dire una scemenza, non hanno ancora pubblicato la parte 2 del track by track, parte 1 pubblicata un mese fa, e da allora il loro canale yt è fermo.


  • 0

#130 James Lepo

    Afro Kolektyw

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 678 Messaggi:
  • LocationIn the chinese restaurant

Inviato 22 ottobre 2017 - 11:53

 

 

 

 percezione dei gusti mainstream

 

 

 

 

 

Ma secondo me volevano rilanciarsi anche solo a livello indie, visto che anche lì Luminous era stato molto snobbato. E allora, ecco che dalla vena 'solare' (tra moltissime virgolette) del disco del 2014, iperstratificato a livello di arrangiamenti ed incastri melodici (e dal sound visionario), hanno fatto un disco molto più 'perverso' come estetica e compatto a livello di suono, con bordate noise-'cyberpunk'. In definitiva, hanno rilasciato un disco più semplice come costruzione, proprio per accontentare un pubblico indie che solitamente va maggiormente in brodo di giuggiole per un'idea di suono 'sporco'. 

 

Il video di Something to remember me by è forse il migliore della carriera, anche in ottica di hype, ha addirittura una TRAMA! asd

Solo che, ripeto, temo sia ormai tardi anche per risalire sul treno del successo indie... Alla fine hanno già una carriera di 11 anni, è difficilissimo ricostruirsi l'hype in questi casi se per qualche motivo lo hai perso. Chiaro che spero ce la possano fare, in qualche modo...


  • 0

#131 Nowhere

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 934 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 22 ottobre 2017 - 11:57

parte 2 del track by track

 

http://www.gigwise.c...-track-by-track

 

ma è chiaro che con la musica bellissima che fanno non potranno mai finire alti in classifica o restarci e secondo me ne sono consapevoli. Speravano solo di vendere un po' di più e di ricevere recensioni migliori rispetto a quelle di Luminous. 


  • 0

 

 

 


#132 bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2017 - 19:55

Questo disco non ha niente di riconducibile al mainstream di oggi, dai. Niente.

Hanno fatto il disco che volevano fare e a occhio sembra si siano divertiti
  • 2

#133 good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8457 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 23 ottobre 2017 - 11:28

L'opinione di gozer su V qual è?


  • 0
Immagine inserita

#134 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 23 ottobre 2017 - 15:24

 

 

 

 

 percezione dei gusti mainstream

 

 

 

 

 

Ma secondo me volevano rilanciarsi anche solo a livello indie, visto che anche lì Luminous era stato molto snobbato. E allora, ecco che dalla vena 'solare' (tra moltissime virgolette) del disco del 2014, iperstratificato a livello di arrangiamenti ed incastri melodici (e dal sound visionario), hanno fatto un disco molto più 'perverso' come estetica e compatto a livello di suono, con bordate noise-'cyberpunk'. In definitiva, hanno rilasciato un disco più semplice come costruzione, proprio per accontentare un pubblico indie che solitamente va maggiormente in brodo di giuggiole per un'idea di suono 'sporco'. 

 

Il video di Something to remember me by è forse il migliore della carriera, anche in ottica di hype, ha addirittura una TRAMA! asd

Solo che, ripeto, temo sia ormai tardi anche per risalire sul treno del successo indie... Alla fine hanno già una carriera di 11 anni, è difficilissimo ricostruirsi l'hype in questi casi se per qualche motivo lo hai perso. Chiaro che spero ce la possano fare, in qualche modo...

 

 

ma magari non gliene frega un cazzo, hanno un loro seguito e si tengono quello.


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#135 Tony Randine

    Utente misofono

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1876 Messaggi:

Inviato 24 ottobre 2017 - 09:06

 

Ma secondo me neanche mirano a fare grandi numeri.
Sicuramente non a questo giro. Vedi video, copertina, ma anche le canzoni stesse.


Non ho capito Tom, quindi a quale scopo continuano a far musica?
Io penso che non gli farebbe così schifo vendere di più.
Poi, certo, la proposta non è mainstream e ammiccante (come ha erroneamente scritto qualcuno)

 

 

Probabilmente nel senso che loro fanno la musica che gli piace fare e bona lì. Consapevoli del fatto che non aprirà a loro (salvo miracoli) chissà quali sfavillanti scenari di vendite e sdoganamenti vari.

Gli americani che potrebbero essere attratti un minimo dalla loro proposta poi sono troppo impegnati ad acquistare le ultime smoscionerie di Beck e St.Vincent per accorgersi di V.


  • 0

#136 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 25 ottobre 2017 - 08:21

davvero ci stiamo chiedendo che senso abbia fare musica se non si incrementano sempre le vendite?


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#137 Sleepyhead

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6012 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 08:41

Una delle eredità di Gozer quando doveva giustificare la morte di band come Scum e i Chapel Club.


  • 0

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione discute e vi fa discutere dei vostri problemi, perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#138 Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17363 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 09:39

davvero ci stiamo chiedendo che senso abbia fare musica se non si incrementano sempre le vendite?

 

Sì ma, Ucca, non prendiamoci per il culo.

Gli artisti non fanno musica per farti un piacere o per sapere cosa ne pensa Ucca (è un esempio) del nuovo album.

Fare il musicista a certi livelli diventa un lavoro, piaccia o meno. E qual è il fine primario se non quello di raggiungere il bacino più ampio di persone con la propria musica? Il che non significa, ovviamente, sputtanarsi o fare bieco mainstream.
Poi, certo, fare musica è anche e ancora una passione, ma non è più quella che avevi a 14 anni quando suonavi in garage, dai.


  • 0

#139 Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12352 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 10:04

 

davvero ci stiamo chiedendo che senso abbia fare musica se non si incrementano sempre le vendite?

 

Sì ma, Ucca, non prendiamoci per il culo.

Gli artisti non fanno musica per farti un piacere o per sapere cosa ne pensa Ucca (è un esempio) del nuovo album.

Fare il musicista a certi livelli diventa un lavoro, piaccia o meno. E qual è il fine primario se non quello di raggiungere il bacino più ampio di persone con la propria musica? Il che non significa, ovviamente, sputtanarsi o fare bieco mainstream.
Poi, certo, fare musica è anche e ancora una passione, ma non è più quella che avevi a 14 anni quando suonavi in garage, dai.

 

 

Secondo me è pigliarsi per il culo (o almeno segno di ingenuità) anche fare questi discorsi facendo finta che il nuovo degli Horrors non venga scaricato a volontà, anche qui dentro. Voglio dire, in altre parole, stiamo ancora parlando di quanto vende un disco indie come se nulla fosse successo?

Mi spiace per gli Horrors, che mi piacciono tantissimo e di cui ho ordinato ieri il CD, ma quello che vendono (quanto non lo so eh) sarà sempre perfettamente in linea coi tempi e con la musica che fanno.

E' vero che fare musica può essere considerato un lavoro, ma ormai buona parte di questo lavoro significa guadagnarsi da vivere andando in tour...


  • 3
A chemistry of commotion and style

#140 cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13987 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 25 ottobre 2017 - 10:30

Trespass ringrazia il computer aziendale dato che non posso quotare ma meriteresti legnate per quello che hai scritto


  • 0
Adescatore equino dal 2005

#141 Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17363 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 10:39

Va bene dai, torno nell'oblìo.
Aveva ragione Gozer, come sempre.
Ciao
  • 0

#142 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 25 ottobre 2017 - 11:02

 

davvero ci stiamo chiedendo che senso abbia fare musica se non si incrementano sempre le vendite?

 

Sì ma, Ucca, non prendiamoci per il culo.

Gli artisti non fanno musica per farti un piacere o per sapere cosa ne pensa Ucca (è un esempio) del nuovo album.

Fare il musicista a certi livelli diventa un lavoro, piaccia o meno. E qual è il fine primario se non quello di raggiungere il bacino più ampio di persone con la propria musica? Il che non significa, ovviamente, sputtanarsi o fare bieco mainstream.
Poi, certo, fare musica è anche e ancora una passione, ma non è più quella che avevi a 14 anni quando suonavi in garage, dai.

 

 

Certo che è un lavoro. Però non credo che tutti gli artisti (penso ai Talk Talk o The The o tanti altri che ho amato in passato) abbiano l'ossessione di aprirsi fette di mercato. A volte sono ricchi di famiglia, altre volte si accontentano di ciò che hanno ($) per privilegiare la ricerca musicale. Ti ho citato i Talk Talk, ad esempio, che si sono commercialmente suicidati dopo i primi successi, raggiungendo vette artistiche che altrimenti si sarebbero sognati. Ultimamente, penso al percorso dei Portishead, che tra l'altro hanno convidiso per un periodo anche il produttore con gli Horrors. Non esiste solo l'opzione 0-100, quindi garage o stadio. 


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#143 Sleepyhead

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6012 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 12:44

Portishead che però un tour ogni tanto lo fanno eh, altrimenti Beth Gibbons come se le paga le sigarette?

 

La questione che faceva Gozer era inerente al fatto che certi gruppi britannici non sfondano nemmeno nel loro circuito indie, e quello che si teme succeda ai The Horrors è un lento e inesorabile declino persino nella loro scena d'appartenenza. Colpa loro? Colpa dei Chapel Club? No, è che il gusto rock si è spostato nell'essere meno arty possibile (The Horrors) e più altare e candele per cuori infranti (The National), non a caso la critica più comune al gruppo di Faris è proprio quella di non scrivere testi "interessanti".

 

In tutti questi gruppi Gozeriani è sempre prevalso il lato sonoro, di produzione e molto meno l'aggancio sentimentale agli ascoltatori. L'ultimi dischi di Bon Iver ("il gesu cristo del Folk") sono stati sminuiti anche per questo motivo.


  • 0

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione discute e vi fa discutere dei vostri problemi, perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#144 Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2950 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:02

Comunque quest'album sembra essere stato pensato,scritto, diretto, prodotto e suonato appposta per Nowhere. 


  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#145 markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8996 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:10

Comunque quest'album sembra essere stato pensato,scritto, diretto, prodotto e suonato appposta per Nowhere. 

 

loro stessi sono stati creati in laboratorio per il beneficio di nowhere.


  • 2

#146 Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6370 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:11

Per me è buffo che ci si preoccupi tanto per quanto vendono gli Horrors* (ma chi siamo, i loro commercialisti? asd), proprio mentre io ho in heavy rotation un album di un tizio inglese che quando è uscito -l'estate scorsa- non è nemmeno entrato nella Top 100 UK degli album.  ?_?  :lol:

 

 

* che comunque, anche con V hanno fatto una fugace presenza in classifica (una settimana sola, ma al numero 8).


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#147 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:17

Portishead che però un tour ogni tanto lo fanno eh, altrimenti Beth Gibbons come se le paga le sigarette?

 

La questione che faceva Gozer era inerente al fatto che certi gruppi britannici non sfondano nemmeno nel loro circuito indie, e quello che si teme succeda ai The Horrors è un lento e inesorabile declino persino nella loro scena d'appartenenza. Colpa loro? Colpa dei Chapel Club? No, è che il gusto rock si è spostato nell'essere meno arty possibile (The Horrors) e più altare e candele per cuori infranti (The National), non a caso la critica più comune al gruppo di Faris è proprio quella di non scrivere testi "interessanti".

 

In tutti questi gruppi Gozeriani è sempre prevalso il lato sonoro, di produzione e molto meno l'aggancio sentimentale agli ascoltatori. L'ultimi dischi di Bon Iver ("il gesu cristo del Folk") sono stati sminuiti anche per questo motivo.

 

La critica ai testi ci sta tutta eh, forse ne risentiamo meno noi italiani perchè non ci interessa capirli. Ma nel loro caso (almeno fino a questo album, che non ho indagato più di tanto) i testi sono sempre stati di una semplicità quasi fastidiosa. Sono frasi buttate là, senza alcuna pretesa. 


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#148 markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8996 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 13:21

avevo detto altrove che il loro percorso artistico mi ricorda quella dei wild beasts, per entrambi l'ultimo album e' un lavoro di semplificazione delle strutture e certosinita' nella produzione ipermuscolare. i wild beasts si sono sciolti un annetto dopo l'uscita dell'ultimo. cosi', per dire. bands, those funny little plans. #tns (o forse solo un po' sospetti)


  • 0

#149 ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21839 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 25 ottobre 2017 - 14:41

anche se fosse, hanno fatto 5 dischi. Mica sono pochi.


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#150 markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8996 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2017 - 14:45

a chi lo dici, la mia band mi sa che si scioglie prima di farne uno  ashd


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi