Vai al contenuto


Foto
* * * - - 5 Voti

#brexit E Futuro (Istituzionale, Politico, Economico) Dell'ue: Parliamone


  • Please log in to reply
1501 replies to this topic

#21 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10983 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 15:36

A naso, chiacchierando di questa faccenda con alcuni amici britannici (nemmeno pochi eh):

 

La totalità di loro di si professa a favore del "Remain". Il fatto è che loro per lo più fanno parte del ceto privilegiato che si può permettere gli studi all'UCL, fare l'erasmus nel resto d'Europa e poi prendersi l'anno sabbatico in giro per il mondo. Molti di loro hanno lavorato o lavorano in qualche paese dell'Eurozona (Germania e Francia in primis). Ridicolizzano sul fantomatico "orgoglio britannico" e capiscono l'insensatezza di un modello in stile Norvegia per l'Uk. Non proprio un campione rappresentativo.

 

Non ci vuole un genio per capire l'enorme scollatura che intercorre tra loro e il resto dell'Uk (working class ma non solo), specie fuori Londra, che vive in maniera nettamente diversa e sente esigenze ben più populiste e chissà se ha mai messo piede fuori dall'Uk.    

 

Staremo a vedere. 

 

Questo è verissimo, purtroppo. Del resto gli inglesi sono isolani, hanno la Regina e si sentono superiori al "continente". Londra è ovviamente pro-remain, ma la mentalità nel resto dell'Inghilterra è ben diversa, e ai fini del risultato di questo referendum la componente nazionalista non è assolutamente da sottovalutare.

 

Ma al di là dell'orgoglio nazionale, e delle solite stronzate stile Uk jobs for Uk people, io non riesco proprio a vedere argomentazioni davvero valide a favore dell'uscita dall'EU (come del resto non le vedevo per la Scozia, che se si fosse staccata dall'UK e poi aggregata all'EU sarebbe entrata come l'ultimissima ruota del carro contro superpotenze come Francia e Germania, che le avrebbero letteralmente pisciato dentro ogni lattina di Irn-Bru). Questo per dire che l'EU - nonostante sia lontanissima dall'essere perfetta e sia chiaramente dominata dalla Germania - crea una rete socio-economica dal potenziale enorme e nella quale oggi come oggi è importatissimo avere un posto per poter assicurare i propri interessi, soprattutto per un paese come l'Inghilterra, che è potente e viene ascoltato con più attenzione rispetto a quelli del Sud.

L'unico modo per vivere veramente bene in autonomia è essere la Svizzera o le Cayman, ma l'Uk è troppo grossa e frastagliata per potersi trasformare in un paradiso fiscale. E dal momento che l'industria è morta, le manifatture si fanno in Cina e il terziario giova soprattuto grazie al traffico esterno, io non riesco proprio a vedere un'Inghilterra in grado di trasformari in super potenza a sé stante - o per lo meno, lo posso vedere per chi si muove ai piani altissimi della finanza all'interno della City, ma ironicamente l'average Joe che non ha mai messo piede fuori dalle Midlands se lo prenderà sempre e comunque nel culo come ai tempi di Maggie. E mi dispiace dirlo, ma con i mezzi che ci sono oggi la cosiddetta "ignoranza" della working class non è più una scusa, non sono mica come i neri in America, qui c'hanno NHS e istruzione di buona qualità per tutti.

 

Comunque, staremo a vedere.


  • 7
OR

#22 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6141 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 16:32

Mi pare però che l'approccio qui sia "chi vota a favore della brexit o è un ignorante proletario o c'ha qualche problema mentale o è un reazionario nazionalista bastardo." asd


  • 1

#23 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10983 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 16:44

Mi pare però che l'approccio qui sia "chi vota a favore della brexit o è un ignorante proletario o c'ha qualche problema mentale o è un reazionario nazionalista bastardo." asd

 

Oppure uno ricco coi soldi depositati a Panama al quale dell'Uk non frega sostanzialmente un tubo ashd

 

 

Comunque non volevo passare per drastico, ma dal momento che effettivi e sicuri benefici economici io non ne vedo, mi viene da pensare che questo brexit sia una questione principalmente di orgoglio, esattamente come per la Scozia pochi mesi fa. Politicamente ed economicamente al momento sarebbe una sorta di suicidio, e mi sembra che lo stiano dicendo un po' tutti. Poi magari scoprono il petrolio a Bristol, e allora ci può anche stare...


  • 1
OR

#24 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6141 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 16:46

Secondo me conta anche una certa rivalità mai troppo sopita con i crucchi, gli inglesi sono molto sensibili a ste cose e le velate minacce di Schauble sicuramente non hanno aiutato.


  • 0

#25 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10983 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 16:58

Sì, c'è sicuramente tanta insofferenza verso i tedeschi. Ma il punto rimane sempre lo stesso: per poter tenere sotto controllo le manovre della Germania (o per capire se stanno organizzando una nuova invasione della Polonia asd ) il metodo migliore è stare seduti al loro tavolo. Tirarsi fuori equivale a togliersi la possibilità di interferire. Che senso ha, al giorno d'oggi?


  • 0
OR

#26 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3195 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 17:37

Dunque da quanto leggo l'upper class sarebbe a favore del Remain, mentre le lower class preferirebbero un'uscita dall'UE sotto la spinta di Farage (il Salvini d'Albione, giù per lì), ho capito bene?

 

Al solito dipende tutto da quando deciderà la middle class, secondo me. Sempre che alla middle class il destino europeo dell'Inghilterra interessi. 


  • -1

#27 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17171 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 20:44

Per dare un'idea del livello del dibattito sgancio questo capolavoro di sottigliezza, praticamente degna delle vignette di Michael Cummings sugli irlandesi

Ckwk-BvWsAEAzES.jpg

Se ce la faccio lunedì vado in paese e fotografo quelli del banchetto Vote Leave, praticamente dei tuberi antropomorfi con panze da nono mese e metà denti mancanti che sputacchiano consegnando volantini.
  • 8

#28 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6437 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 22:10

Un interessante link con i sondaggi sulla brexit disaggregati per categorie.

 

http://www.economist...s-eu-referendum

 

In sintesi:

Conservatori favorevoli, Laburisti contrari, LibDems contrari, UKIP favorevolissssssimi.

Scozzesi contrari, gallesi incerti, Inglesi incerti sia nel nord che nel sud.

Uomini e donne incerti.

Ricchi contrari, poveri favorevoli.

Giovani contrari, vecchi favorevoli.


  • 1
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#29 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30334 Messaggi:

Inviato 14 giugno 2016 - 22:13

 

Giovani contrari, vecchi favorevoli.

 

Grazie mille, Archie.

Quest'ultimo era l'unico dato che consideravo scontato. Clamoroso il dato dei LibDem: solo il 68% per rimanere, per un partito che negli ultimi anni ha fatto dell'europeismo la sua unica bandiera, è piuttosto basso. Segno che davvero la questione rimescola le carte della politica tradizionale (dato che anche gli altri partiti maggiori risultano spaccati).


Messaggio modificato da combatrock il 14 giugno 2016 - 22:16

  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#30 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15612 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 15 giugno 2016 - 08:20

 

A naso, chiacchierando di questa faccenda con alcuni amici britannici (nemmeno pochi eh):

 

La totalità di loro di si professa a favore del "Remain". Il fatto è che loro per lo più fanno parte del ceto privilegiato che si può permettere gli studi all'UCL, fare l'erasmus nel resto d'Europa e poi prendersi l'anno sabbatico in giro per il mondo. Molti di loro hanno lavorato o lavorano in qualche paese dell'Eurozona (Germania e Francia in primis). Ridicolizzano sul fantomatico "orgoglio britannico" e capiscono l'insensatezza di un modello in stile Norvegia per l'Uk. Non proprio un campione rappresentativo.

 

Non ci vuole un genio per capire l'enorme scollatura che intercorre tra loro e il resto dell'Uk (working class ma non solo), specie fuori Londra, che vive in maniera nettamente diversa e sente esigenze ben più populiste e chissà se ha mai messo piede fuori dall'Uk.    

 

Staremo a vedere. 

 

Questo è verissimo, purtroppo. Del resto gli inglesi sono isolani, hanno la Regina e si sentono superiori al "continente". Londra è ovviamente pro-remain, ma la mentalità nel resto dell'Inghilterra è ben diversa, e ai fini del risultato di questo referendum la componente nazionalista non è assolutamente da sottovalutare.

 

Ma al di là dell'orgoglio nazionale, e delle solite stronzate stile Uk jobs for Uk people, io non riesco proprio a vedere argomentazioni davvero valide a favore dell'uscita dall'EU (come del resto non le vedevo per la Scozia, che se si fosse staccata dall'UK e poi aggregata all'EU sarebbe entrata come l'ultimissima ruota del carro contro superpotenze come Francia e Germania, che le avrebbero letteralmente pisciato dentro ogni lattina di Irn-Bru). Questo per dire che l'EU - nonostante sia lontanissima dall'essere perfetta e sia chiaramente dominata dalla Germania - crea una rete socio-economica dal potenziale enorme e nella quale oggi come oggi è importatissimo avere un posto per poter assicurare i propri interessi, soprattutto per un paese come l'Inghilterra, che è potente e viene ascoltato con più attenzione rispetto a quelli del Sud.

L'unico modo per vivere veramente bene in autonomia è essere la Svizzera o le Cayman, ma l'Uk è troppo grossa e frastagliata per potersi trasformare in un paradiso fiscale. E dal momento che l'industria è morta, le manifatture si fanno in Cina e il terziario giova soprattuto grazie al traffico esterno, io non riesco proprio a vedere un'Inghilterra in grado di trasformari in super potenza a sé stante - o per lo meno, lo posso vedere per chi si muove ai piani altissimi della finanza all'interno della City, ma ironicamente l'average Joe che non ha mai messo piede fuori dalle Midlands se lo prenderà sempre e comunque nel culo come ai tempi di Maggie. E mi dispiace dirlo, ma con i mezzi che ci sono oggi la cosiddetta "ignoranza" della working class non è più una scusa, non sono mica come i neri in America, qui c'hanno NHS e istruzione di buona qualità per tutti.

 

Comunque, staremo a vedere.

 

 

 

Comunque non so a voi, ma mi pare che in Europa la preoccupazione al riguardo sia solo istituzionale. 

Sarei curioso di capire quanti cittadini europei sono favorevoli all'uscita e quanti quelli che vogliono gli inglesi ancora dentro.


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#31 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6437 Messaggi:

Inviato 15 giugno 2016 - 08:52

Sarei curioso di capire quanti cittadini europei sono favorevoli all'uscita e quanti quelli che vogliono gli inglesi ancora dentro.

 

 

 

http://www.pewglobal...-beyond-brexit/

 

70% Brexit bad for Europe

16% Brexit good for Europe

gli altri (credo) indecisi

 

 

There is overwhelming sentiment across Europe that Brexit would be a bad thing for the European institution: 89% in Sweden, 75% in the Netherlands and 74% in Germany say the British leaving would be not good for the EU.
France is the only country where more than a quarter (32%) of the public says it would be positive for the EU if the UK departed.


  • 1
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#32 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27551 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 15 giugno 2016 - 08:55

http://www.lastampa....kqN/pagina.html

 

Qual è il rischio più grande che corre l’Unione Europea ?

«C’è un susseguirsi di eventi che potrebbe derivare dall’addio di Londra. All’uscita britannica potrebbe seguire una separazione dall’Unione anche dei Paesi del Nord, quelli scandinavi in particolare. A questo si aggiunge la possibile elezione di Trump in America che porterebbe a un mix pericoloso. Il rischio peggiore per l’Europa è di fare un rovinoso salto indietro fino agli anni ’30 del Novecento, quelli che hanno preceduto l’avvento di Hitler e la Seconda Guerra Mondiale».


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#33 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6141 Messaggi:

Inviato 15 giugno 2016 - 09:00

tumblr_mojqcxv1Us1qz6z2wo1_400.gif


  • 0

#34 uomoz

uomoz

    ឡុកឡាក់

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 939 Messaggi:
  • LocationGunung Agung

Inviato 15 giugno 2016 - 15:59

Celebrity deathmatch  asd 

 

NIGEL FARAGE vs BOB GELDOF
 

 


  • 0

#35 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3351 Messaggi:

Inviato 15 giugno 2016 - 17:06

Da quanto mi dicono i miei colleghi inglesi l equazione working class = leave non è poi così esatta. Mi hanno parlato di parecchi familiari o amici di ceto e istruzioni elevati pronti a votare per uscire.
  • 0

#36 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11959 Messaggi:

Inviato 15 giugno 2016 - 20:36

Comunque non è possibile che la risposta a nazioni che fanno referendum sul fatto di stare o meno in Europa sia semplicemente minacciarle che tutto andrà male in caso di uscita. Anche perchè la Grecia per esempio è rimasta e non è che poi la situazione lì sia migliorata.

Prima al telegiornale sentivo inglesi intervistati che dicevano di essere a favore dell'uscita citando tra i motivi quello che succede in Grecia e Italia. Hai voglia a convincerli che fanno male se su cose come immigrazione e austerità l'Europa non cambia. E credo che molti si rendano conto che al di là dei proclami l'Europa non ha alcuna intenzione (o forse neppure la capacità politica attualmente) di cambiare.


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#37 Guybrush Threepwood

Guybrush Threepwood

    avvocato delle cause perse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3769 Messaggi:
  • Locationromagnolo in teutonia

Inviato 15 giugno 2016 - 21:00

Comunque non è possibile che la risposta a nazioni che fanno referendum sul fatto di stare o meno in Europa sia semplicemente minacciarle che tutto andrà male in caso di uscita. Anche perchè la Grecia per esempio è rimasta e non è che poi la situazione lì sia migliorata.

Prima al telegiornale sentivo inglesi intervistati che dicevano di essere a favore dell'uscita citando tra i motivi quello che succede in Grecia e Italia. Hai voglia a convincerli che fanno male se su cose come immigrazione e austerità l'Europa non cambia. E credo che molti si rendano conto che al di là dei proclami l'Europa non ha alcuna intenzione (o forse neppure la capacità politica attualmente) di cambiare.

 

la grecia e l italia avevano giá problemi (e gli stessi tra l altro) ben prima di far parte dell euro eh...


  • 1

#38 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15612 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 15 giugno 2016 - 22:49

Giusto meritavano il colpo di grazia soprattutto i greci che ci mancava poco venissero direttamente bombardati.
  • 1

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#39 Guybrush Threepwood

Guybrush Threepwood

    avvocato delle cause perse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3769 Messaggi:
  • Locationromagnolo in teutonia

Inviato 16 giugno 2016 - 05:51

Anche un po' di autoresponsabilitä non guasterebbe in ogni caso. Molti fingono che i problemi siano caduti dal cielo cosi', all improvviso. Non e' che fare qualche riforma seria faccia male eh, solo si vanno a toccare centri di interesse e di potere e ovviamente tutti sono d accordo che bisogna cambiare, ma non io, lo facciano gli altri. Poi per caritä si puö discutere sicuramente sulle modalitä e sui mezzi usati.
  • 1

#40 brachilone

brachilone

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3035 Messaggi:

Inviato 16 giugno 2016 - 06:53

Comunque non è possibile che la risposta a nazioni che fanno referendum sul fatto di stare o meno in Europa sia semplicemente minacciarle che tutto andrà male in caso di uscita. Anche perchè la Grecia per esempio è rimasta e non è che poi la situazione lì sia migliorata.

Prima al telegiornale sentivo inglesi intervistati che dicevano di essere a favore dell'uscita citando tra i motivi quello che succede in Grecia e Italia. Hai voglia a convincerli che fanno male se su cose come immigrazione e austerità l'Europa non cambia. E credo che molti si rendano conto che al di là dei proclami l'Europa non ha alcuna intenzione (o forse neppure la capacità politica attualmente) di cambiare.

 

Che le ricette dell'Europa non abbiano funzionato in Grecia e Italia ok, ma da qui ad accusare l'Europa di aver causato i problemi è profondamente sbagliato. Se l'Italia non fosse entrata nello SME avrebbe dichiarato bancarotta


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq