Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

Julia Holter - Have You In My Wilderness


  • Please log in to reply
188 replies to this topic

#41 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11618 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2015 - 15:35

Su Metacritic vola altissimo

http://www.metacriti...eases/metascore

(magari non conta un cazzo ma mi fa piacere)


  • 1
A chemistry of commotion and style

#42 Cyclo

Cyclo

    Solingo ne' tumulti

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5978 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2015 - 15:44

Da una settimana mi sono accostato con fiducia a questo lavoro.

Confesso che ancora non ci ho capito granchè ma.... sta crescendo. ;)


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#43 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11618 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2015 - 10:58

Disco eccezionale, come dice Claudio un concentrato del miglior cantautorato femminile, produzione cristallina e arrangiamenti spettacolari(il sax/basso/violoncello), le voci sovrapposte in Silhoutte. E le canzoni su tutto, complesse ma non prive di spunti melodici. Vazquez 9/10. :indahaus:


In Vasquez l'assonanza è così ben dissimulata dalla personalità dell'autrice (o sono tonto io) che ci ho messo un pò a rendermi conto di quanto abbia in comune con Rock Bottom di Wyatt (corrispondenza che si potrebbe d'altronde allargare).
  • 0
A chemistry of commotion and style

#44 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 17 ottobre 2015 - 13:06

Grande Not, fai conto che per me Rock Bottom è veramente uno dei miei dischi preferiti di sempre, quindi capisci anche l'entusiasmo di trovare una cantautrice che in qualche modo ne ricalca le gesta. A livello "tecnico" credo che un fattore comune sia l'uso frequente dei pedali/bordoni(forse più accentuati in Wyatt, un po' fusi con tutto l'arrangiamento nel caso della Holter), e poi un certa atmosfera soffusa, quasi impalpabile.(almeno a me sembra così) A livello di arrangiamenti/produzione siamo veramente a livello maniacale.(fischi, fruscii, pizzicati). 1 volta non basta quasi mai, va sempre in loop.



#45 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7052 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2015 - 16:51

anche qui sto procedendo pian piano, come cyclo (come con joanna partivo con un po' di pregiudizi, forse un eccesso di artiness che mi dava l'idea di freddezza). e devo dire che il disco mi sta lentamente ed inesorabilmente seducendo.
 
il suono e' bellezza pura. e dove prima vedevo un po' di pretenziosita', adesso mi sento un po' come lo sfigato che pian piano s'innamora della prima della classe. perche' pop "barocco" a questi livelli era da parecchio che non ne sentivo, ed ad ogni ascolto mi sembra sempre piu' difficile trovare qualcosa che sia di troppo. c'e' eleganza nel modo in cui queste canzoni sognanti si sviluppano, ed allo stesso tempo semplicita' (ma non banalita') nelle melodie, pur nel capogiro che alcune orchestrazioni creano.
 
sicuramente non si parla di musica sperimentale tout court (tutto corto), ma l'approccio agli arrangiamenti e alla composizioni lo trovo decisamente sperimentale, e molto riuscito. d'altra parte si parla di una che annovera laurie anderson fra le sue eroine, come gia' fatto notare. 
 
magari mi dilungo un po' di piu' quando ho metabolizzato meglio, ma gia' dal principio le note allungate degli archi che creano quell'atmosfera onirica in feel you e il progedire sincopato della sezione ritmica sono tutt'altro che scontati. poi i battiti di mani ed un basso distorto che esplode prima del ritornello finale, con quel continuo gioco di contrappunti vocali sullo sfondo. ed ancora i coretti che punteggiano silhouette e quel finale con gli archi furiosi. le note inaspettate nella melodia di how long (Do you know the proper way to ask for a ci-i-garette?), e pure li' violini che si curvano minacciosi ed inaspettati, etc. etc. 
 
lucette poi non ne parliamo, il mondo e' un posto piu' bello da quando e' stata creata, non si parla neanche piu' di pop. e non abbiamo detto delle strutture delle canzoni, tutt'altro che formulaiche, anzi, veri e propri percorsi iniziatici. 
 
ovviamente non di soli tecnicismi si vive, tant'e' che forse la mia preferita e' la relativamente semplice night song, con quella melodia ipermalinconica alla montgolfier brothers che non manca mai di colpirmi al bassoventre. anzi no, mi rimangio tutto ed opto per betsy, con quel finale che sembra catturarti come una tromba d'aria in direzione oz (e' un pianoforte impazzito sommerso dall'eco quello che si sente sullo sfondo?).
 
per adesso dico solo(!) che e' un disco che mette serenita'. mi mettero con calma anche a riscoprire loud city song, che all'epoca non mi prese. 

  • 5

#46 Bugskull

Bugskull

    Been going to bed early

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 357 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2015 - 18:25

mi mettero con calma anche a riscoprire loud city song, che all'epoca non mi prese.

Se hai voglia ti consiglio di scoprire (o riscoprire) anche Tragedy, il suo primo lavoro.
Comunque io ho in parte cambiato opinione sul disco. Il primo impatto era stato non dico pessimo, ma di sicuro non mi aveva preso come speravo. Adesso invece sta pian piano iniziando a piaciucchiarmi, pur rimanendo per me ampiamente sotto i precedenti. Molti elementi che non avevo colto all'inizio (ad esempio la stupenda semplicità, almeno apparente, di certe melodie) cominciano ad assumere un significato diverso e più profondo, e ciò mi fa molto piacere, trattandosi di un'artista a cui sono particolarmente affezionato.
  • 1

#47 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80823 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2015 - 18:31

 

 ' pop "barocco" a questi livelli  

 

 

io fatico proprio a vedere l'aggettivo barocco, o meglio può anche esserlo nella costruzione ma la resa è molto sobria


  • 0

#48 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80823 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2015 - 18:32

 anche Tragedy, i 

 

 

questo mi è piaciuto molto, ora ne conosco: LCS, T e HYIMW

 

che altro provo per diventare il suo fan numero uno?


  • 0

#49 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11405 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2015 - 18:54

Ma chi è questa? Belle canzoni, ora ascolto tutto.


  • 0

#50 bar shoma

bar shoma

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 888 Messaggi:

Inviato 20 ottobre 2015 - 20:16

 

 

questo mi è piaciuto molto, ora ne conosco: LCS, T e HYIMW

che altro provo per diventare il suo fan numero uno?

 

 

Ekstasis <3


  • 2

#51 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1742 Messaggi:
  • LocationBrissie

Inviato 21 ottobre 2015 - 04:11

Bar shoma non sbaglia un colpo..


  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#52 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11618 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2015 - 11:05

Non riesco a farmi una ragione che non faccia date in Italia. Secondo me è perché si porta appresso una "big band" e quindi costa troppo. Comunque che tristezza.


  • 0
A chemistry of commotion and style

#53 naviossab

naviossab

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 56 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2015 - 19:11

Comunque che tristezza.

 

Veramente.

Faccio però fatica ad immaginare che sia una questione di dimensioni della band...

Ma non sono assolutamente esperto in queste cose, magari qualcuno potrà spiegare meglio.


  • 0

#54 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11618 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2015 - 20:32

Manco io me ne intendo, supponevo solo.


  • 0
A chemistry of commotion and style

#55 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4472 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 15 novembre 2015 - 16:13

Gli altri suoi dischi li ho apprezzati, ma fino ad un certo punto. Questo è quello che mi convince di più.

Brava e con un bel senso della melodia, sofisticata e leggera. Uno dei dischi più belli di quest' anno, mi sa.


  • 0

#56 auslöschung

auslöschung

    internal bio-reverb

  • Moderators
  • 3098 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2015 - 16:25

Brava e con un bel senso della melodia, sofisticata

 

va beh, ha studiato con i migliori maestri (è allieva di pisaro); un tempo ci faceva anche le cose belle EAI insieme.

 

 

 

3-uffa-non-embeddabile-per-sopraggiunto-limite-di-MEDIA

 

e altri.

 

ovviamente è peggiorata, poteva essere la nostra moe kamura.

semi-related-ondalibri: pisaro ha tradotto egger.


  • 2

#57 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7052 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2015 - 16:46

ovviamente è peggiorata

 

non e' vero!


  • 0

#58 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11618 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2015 - 19:15

 

ovviamente è peggiorata

 

non e' vero!

 

 

vabbè, ma è auslo, che t'aspetti? (nel senso che mi sarei stupito enormemente se avesse detto il contrario).


  • 0
A chemistry of commotion and style

#59 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80823 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2015 - 22:21

io la trovo sempre non-banale, e ormai sono, come numero di ascolti, a quota 4 album, abbastanza diversi tra loro; tra l'altro usciti in 4 anni assieme a altri lavori, insomma qualità e quantità

 

riesce a essere classica in brani sperimentali

https://www.youtube....h?v=c5yzv8IRfIs

 

e particolarissima/raffinata/ricercatrice anche nell'ultimo che è pop e di facile presa

https://www.youtube....h?v=wql7tG_jwJA

questo per me il capo del disco, Vasquez penultima traccia

 

4 lp da 10 secco almeno:

Tragedy  
Ekstasis 
Loud City Song 
Have You In My Wilderness
 
 
 

 

Faccio però fatica ad immaginare che sia una questione di dimensioni della band...

 

 

le dimensioni contano sempre


  • 0

#60 LurkerFakeTroll

LurkerFakeTroll

    Re (Salmone) di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10618 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 15 novembre 2015 - 22:28

"Mah..."
Ho trascurato gli altri album per provare ad innamorarmi: niente. Feel You è una canzone ideale, perfetta per me; Vazquez (fatemi dire una cazzata) mescola In a Silent Way di Miles con una versione dilatata di See Emily Play o qualche altra idea di Barrett/Wright.
Il resto non riesce a prendermi.
Spesso quando canta (come detto, è il punto debole e non che stoni) mi sembra tartagliare e ho pure controllato di dove fosse per capire un po' 'sta masticazione di sillabe. Mi tedia anche questo vizio di scendere di un semitono ogni volta che nella scala è al grado più basso fra semitoni adiacenti.
Torno ad Ekstasis che qui date abbastanza per scontato, temo.
  • 0

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq