Vai al contenuto


Foto
* * * - - 1 Voti

Il Lungo Addio: L'elogio Funebre Di Ondacinema


  • Please log in to reply
875 replies to this topic

#1 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2015 - 01:01

Il doveroso saluto a personaggi e autori, più o meno importanti, dei nostri ricordi cinetelevisivi.

 

Ancora rattristato per la recente scomparsa dell'83enne Omar Sharif, unico grande divo internazionale nato su suolo arabo, colgo l'occasione per ricordare due nomi che ci hanno lasciato le scorse settimane:

 

Mary Ellen Trainor, ex moglie di Robert Zemeckis e dagli anni ottanta brava caratterista in oltre quaranta film\tvmovie. La lista è da colpo al cuore per chi ha vissuto da vicino quel decennio: l'esordio in All'inseguimento della pietra verde, poi Trappola di cristallo, Ritorno al futuro-parte II, Ghostbusters II, Forrest Gump..Ma sopratutto il ruolo di mamma Irene Walsh nel cult generazionale I Goonies e quello della psichiatra Stephanie Woods nella serie di Arma letale. È deceduta il 20 maggio a 62 anni per un cancro al pancreas.

 

08fae47376.jpg

mary-ellen-trainor.jpg

 

Dick Van Patten, morto il 23 giugno a 86 anni. Volto bonario in decine di show tv [Happy days, Love boat, That 70's show] e principalmente conosciuto per aver interpretato Tom nella Famiglia Bradford, papà ideale di una buona parte dei quarantenni che nei primi ottanta frequentavano l'asilo o al massimo le elementari. Al cinema ha recitato spesso per la Disney e Mel Brooks [Alta tensione, Balle spaziali].

 

Dick-Van-Patten-high-anxiety-1977-eyegla

 

DVP-spaceballs-2.jpg


  • 5
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#2 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2015 - 13:17

Il 18 luglio, dopo 79 anni di vita terrestre, è defunto per un tumore Alex Rocco [nato Alexander Federico Petricone Jr.]. Fu un richiesto caratterista a partire dalla metà degli anni sessanta, quando si trasferì da Boston a Los Angeles con il nome fittizio di Alex Rocco: faccia di sequoia in tanti film e telefilm del decennio successivo [sopratutto polizieschi, come Starsky & Hutch], il suo ruolo più celebre è tuttavia rimasto quello del boss di Las Vegas Moe Greene nel primo Padrino coppoliano. 

 

Discorso a parte merita la sua molto pittoresca vita, degna di una violenta copula artistica fra Altman e Scorsese: dopo i natali a Somerville, nel Massachusetts, "Bobo" Petricone viene affiliato in gioventù alla Winter hill gang, la mafia irlandese di Boston, motivo per cui sarà sospettato dell'assassinio di Bernie McLaughlin dell'ottobre '61. In seguito si trasferisce in California, diventa membro della religione monoteista Baha'i faith e a breve entra nel mondo della recitazione grazie all'amico bostoniano Leonard Nimoy ( ! ). Ma certi discussi, vecchi legami torneranno spesso a galla nell'esistenza borderline di Rocco. Significativo l'aneddoto sul set del gangster movie Gli amici di Eddie Coyle tratto dal libro cult di Higgins George V. [Peter Yates, 1973], dove un volpone della wild side come Robert Mitchum gli chiese esplicitamente di presentargli il gangster James "Whitey" Bulger [Black mass con Johnny Depp ne racconterà le gesta al prossimo Festival di Venezia], conosciuto quando faceva parte dell'irish mob irlandese-americana a Boston. Incontro che lo sfuggente Bulger, latitante per 17 anni fino al 2011, rifiuterà sempre.

 

Alex_Rocco-1979-Michael_Ochs_Archives_Ge

 

CKUmVRgUMAARGK6.jpg

 

bfi-00n-msa.jpg?itok=1-6GO1-a


  • 3
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#3 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9138 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2015 - 14:05

mg.gif


  • 0

#4 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15241 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 08:44

Roddy Piper 1954 - 2015

 

image.jpg


  • 9

#5 An Absent Friend

    We're happening

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3389 Messaggi:
  • LocationFuori della storia e in abito borghese

Inviato 01 agosto 2015 - 08:48

Questa va soprattutto in sport, però :(


  • 0

 

Talmente brutto che e' da considerare 90

 

 
In pratica vogliono il magical negro senza i poteri magici, sai che palle.

 

 

I voti sono sull'attività svolta e sulle iniziative dichiarate o parzialmente avviate

 


#6 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 17:13

Roddy. :facepalm:

 

Miglior scazzottata di sempre, che ve lo dico a fare.

 

ani-they-live-sorry-man-o.gif


  • 1
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#7 William Wilson

    Doppelgänger

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1184 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 01 agosto 2015 - 23:22

Roddy. :facepalm:

 

Miglior scazzottata di sempre, che ve lo dico a fare.

 

ani-they-live-sorry-man-o.gif

 

Ho rivisto Essi vivono proprio pochi giorni fa...  :(

 

Quella scazzottata però mi è sembrata davvero interminabile! 

"Ti vuoi mettere gli occhiali?!" ahahahah  asd


  • 1

#8 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2015 - 14:48

Yvonne Craig ha salutato questa valle di lacrime lo scorso 17 agosto, aveva 78 anni ed era da tempo malata di cancro al seno. Nata a Taylorville il 16 maggio 1937, iniziò la sua carriera come ballerina dei Balletti russi di Monte Carlo durante i '50 ma per le luci della ribalta dovrà aspettare fino al 1967, quando viene scelta per la terza stagione del telefilm Batman con Adam West e Burt Ward. Diventata famosa per la batgirl alter ego della bibliotecaria Barbara Gordon, figlia del Commissario Gordon, e per il ruolo di Marta nella terza stagione di Star Trek [interpretava l'aliena verde di Orione che voleva uccidere Kirk nell'episodio "Il sogno di un folle"] recitò anche in Perry Mason, La grande vallata, Dottor Kildare, Organizzazione U.N.C.L.E., Kojak, L'uomo dai sei milioni di dollari, in due film con Elvis [Bionde, rosse e brune.. nel 1963 e Il monte di Venere l'anno successivo] e in A noi piace Flint con James Coburn, prima di dedicarsi completamente al mondo degli affari come produttrice di spettacoli musicali e poi nell'ambito del mercato immobiliare.

 

GettyImages-567907073.jpg

 

103715017-3c6a9826-6d30-4a91-8361-69741a

 

103718061-60999de4-d0c7-4ac2-bfb9-79b5bb

 

yvonne-craig-in-a-bikini_1.jpg

 

Batman-2115.jpg

 

103723235-5e499574-cd06-46f6-b140-2ca352

 

103711621-3828eeb2-d5c6-43c4-8300-67a016

 

25d21df64f9e4ce02c7d147ea39ff1c5.jpg

 

158b2954dd7a88030b529142fd832932a788fc75

 

Yvonne_Craig_Star_Trek.jpg

 

batgirl_yvonne_craig.jpg

 

7_marta.jpg


  • 7
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#9 paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24715 Messaggi:

Inviato 05 settembre 2015 - 09:15

Mauro_Vestri.jpg


Mauro Vestri (1938-2015)

Ora insegna agli angeli l'espressionismo tedesco :°°°
  • 6

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#10 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 12:41

Un saluto a Franco Interlenghi, tra i volti più celebri del neorealismo. Se ne va a 83 anni dopo una lunga e importante carriera fra cinema e teatro.

 

161330161-9fe51676-6a73-49fe-96cf-69bae1

[con Rinaldo Smordoni in Sciuscià di De Sica, 1946]

 

165635230-92ae2c9e-af62-4875-9122-504352

[Domenica d'agosto di Luciano Emmer, 1949]

 

161326629-949c0384-8089-4322-87aa-9a385f

[con Leonora Ruffo in I vitelloni, 1953]

 

165635276-e31eb962-9abc-4c76-91fa-28fb7c

[con Ava Gardner e Bogart durante la lavorazione di La contessa scalza, 1954]

 

161310250-c2ff6bfa-2fd2-4d47-bcc1-8f7468

[con Pasolini ed Enzo Cerusico, 1974]

 

Spoiler


  • 6
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#11 pooneil

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6106 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 13:09

Assieme a Raf Vallone uno dei miei miti del cinema d'antan.


  • 2

#12 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15241 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 17:42

Grande Interlenghi. Devo confessare che ignoravo fosse ancora vivo. 

Tanti film memorabili, soprattutto da giovanissimo, ma probabilmente perse l'occasione per la vera gloria quando Fellini abortì il progettato "Moraldo va in città", sequel dei Vitelloni che lo avrebbe visto come protagonista assoluto. Idee e spunti di quel film poi confluiranno in "Il bidone" e soprattutto in "La dolce vita".

 

Mi è sempre piaciuto moltissimo il suo dialogo con il ragazzino nei Vitelloni (da 3:00 in poi). Il particolare di quando lo trattiene ancora e per un attimo il ragazzino si mostra inquieto è una di quelle annotazioni felliniane che da sole valgono interi film...

 


  • 1

#13 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9138 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 18:33

Assieme a Raf Vallone uno dei miei miti del cinema d'antan.

 

Fatalità oggi pomeriggio causa influenza mi sono rivisto prima Non c'è pace tra gli Ulivi e poi i Vitelloni.

Due grandi attori un po' sottoutilizzati al cinema anche se si sono ampiamente rifatti a teatro soprattutto Vallone.


  • 0

#14 pooneil

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6106 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 18:41

Ma no il grande RAF era uno di quei volti che sono legati ad un periodo (tipo Servillo oggi o Tony Sperandeo nei primi novanta)!

 

p.s. ma quanto è bravo tecnicamente De Santis? Ci sono delle sequenze in cui fa volare la macchina da presa che neanche i registi d'oggi.

 

8136_FRA.JPG

 

29_non_c%C3%A8_pace.jpg


  • 0

#15 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9138 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 18:50

No dai, Vallone ha lavorato moltissimo anche in America e in Francia favorito dal suo essere un perfetto poliglotta, a teatro Arthur Miller scriveva opera per lui (Uno sguardo dal Ponte, poi diventato film diretto da Lumet), ed è proprio il teatro la sua vera dimensione visto che al cinema si è pian piano limitato a parti di caratterista di lusso (il cardinal Lamberto nel Padrino III).

Fidati che era un attore con i controcazzi e tra l'altro la sua vita stessa sembra un film (giocatore del torino, giornalista, partigiano durante la guerra, quindi attore, amico di Piccasso, Sartre, Camus...).


  • 1

#16 pooneil

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6106 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 19:03

Che fosse un attorone non ci sono dubbi, contestavo il suo sottoutilizzato, dato che quando esploravo il cinema di quegli anni me lo sono beccato spesso e volentieri.


  • 0

#17 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9138 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2015 - 19:05

Scusa avevo frainteso, a quanto dicono il suo poco utilizzo successivo sembra sia dovuto anche a un carattere a dir poco spigoloso e alla scarsa propensione a fare il divo.


  • 1

#18 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2015 - 17:53



Fatalità oggi pomeriggio causa influenza mi sono rivisto prima Non c'è pace tra gli Ulivi e poi i Vitelloni.

Due grandi attori un po' sottoutilizzati al cinema anche se si sono ampiamente rifatti a teatro soprattutto Vallone.

 



p.s. ma quanto è bravo tecnicamente De Santis? Ci sono delle sequenze in cui fa volare la macchina da presa che neanche i registi d'oggi.

 

De Santis fu un artigiano coi fiocchi di cui s'è perso lo stampino, spesso bravo a combinare con naturalezza un approccio visuale e interpretativo molto "americano" con tematiche e contesti di chiara ascendenza neorealista. Riguardando il suo melodrammone sociale del '50 [sceneggiato da Lizzani e fotografato nel magnifico b\n di Piero Portalupi] bisognerebbe ridefinire l'abusato concetto di attrice che buca lo schermo a ogni fotogramma in cui compare la Bosè. Di una bellezza ultraterrena.

 

Raf Vallone grandissimo attore e uomo dalle molteplici qualità. Stima nei secoli anche per la comprovata fama di tombeur de femmes [fra cui Marlene Dietrich e la Bardot, ma il vero amore per cinquant'anni sarà sempre la moglie Elena Varzi].

 

C'è un bel aneddoto di Tullio Kezich dove racconta il suo primo incontro con il divo di Tropea: "nell' ottobre '59, a Parigi, ero in grande imbarazzo. Inviato per I sequestrati di Altona, avevo scoperto che la prima del nuovo dramma di Sartre era stata rinviata e non sapevo come cavarmela. Mi salvò Raf Vallone, che al teatro Antoine recitava Uno sguardo dal ponte di Arthur Miller. «Vorresti leggere la "pièce"? Eccola!»; e come un prestigiatore tirò fuori il segretissimo copione. «Jean-Paul me l' ha mandato per un giudizio», spiegò con una punta di sbruffoneria. Arrivando da una tournée attraverso 100 città di Francia, Svizzera e Africa Settentrionale, Vu du pont si recitava a teatri esauriti; e per arrivare al camerino di Raf avevo dovuto farmi forte di un' amicizia nata anni prima sul set di Cuori senza frontiere, del quale lui era il divo e io un tirapiedi della produzione. Poco più che quarantenne, il nostro era in quel momento l' idolo del «tout Paris», come verificai accompagnandolo in un giro di locali dove lo ricevettero come un sovrano. Anche se «l' Express» gli aveva dedicato la copertina con una frase di Anouilh che lo proclamava il più grande attore del mondo, l'interessato sapeva accogliere attestazioni del genere senza crederci troppo. «Questa città è una gatta che oggi ti fa le fusa e domani si prepara a graffiarti»: accade proprio così l' anno dopo, con il fiasco di Il riposo del guerriero di Christiane Rochefort. Nel corso della nostra scorribanda notturna, ricordo che a cena mi lesse commosso le letterine dei suoi bambini per poi lanciarsi in un panegirico sulla Nouvelle Vague che scoppiava sugli schermi degli Champs Élysées. Dovetti giurare di andare subito a vedere Hiroshima mon amour e di telefonare per dirgli che condividevo il suo entusiasmo. Sospettai che avesse in vista lavori con Resnais o Truffaut, invece niente: si trattava di entusiasmo puro, senza secondi fini, lui era così.."


  • 2
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#19 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9138 Messaggi:

Inviato 01 ottobre 2015 - 10:29

Morto John Guillermin, regista tra gli altri de L'inferno di Cristallo e il King Kong di De Laurentis, aveva 89 anni.

A essere onesto pensavo fosse morto già vent'anni fa.

 

mort-sur-le-nil-1978-tou-01-g.jpg


  • 0

#20 solaris

    Simmetriade.

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7607 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2015 - 08:47

Ot?

 

Fuori

 

apolloingresso.jpg

 

 

Dentro

 

retail-fifth-avenue-landscape.jpg

 

 

Imbarazzante l'articolo di wired (scritto dall'ufficio stampa di Apple, o da uno dei ritardati che andrà a farci la coda) esaltato per l'architettura del nuovo, fondamentale, cubotto di vetro.

 

Rip.


  • 3

#21 debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22978 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2015 - 09:08

davvero? ma l'Apollo non è incastrato dentro a quel palazzo? com'è possibile che sia come quello nel render?


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#22 solaris

    Simmetriade.

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7607 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2015 - 09:20

davvero? ma l'Apollo non è incastrato dentro a quel palazzo? com'è possibile che sia come quello nel render?

 

è quello di ny penso, preso a caso da google.

 

link


  • 0

#23 debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22978 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2015 - 09:24

tristezza, l'Apollo è uno dei pochi rimasti che fa belle cose.

 

ah:

La struttura dovrebbe comprendere una lunga scalinata che condurrà i clienti fino al centro della piazza, un ingresso secondario in Galleria De Cristoforis e un grande parallelepipedo di cristallo come porta principale di accesso.


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#24 vandiemen

    L'ultima spiaggia

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 635 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2015 - 10:19

L'ho saputo stamattina e non riesco a capacitarmene.

Ci rimane giusto l'Anteo e poco altro.


  • 0

#25 signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19618 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2015 - 10:21

vi toccherà venire al Metropolis di Paderno Dugnano


  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#26 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15241 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2015 - 16:32

Scopro solo ora che lo scorso marzo è morto a 94 anni il regista Gene Saks.
Amico e collaboratore di Neil Simon, attivo come attore soprattutto per la tv, alla fine degli anni 60 prenotò il suo posticino nella storia del cinema con un poker di quelle commedie vellutate e malinconiche che più 60s non si può. Le prime due sono ancora (spero) due grandi cult...

1967 A piedi nudi nel parco (Barefoot in the Park)
tumblr_m7sjksrm_Tc1qk8tj9.jpg

 

1968 La strana coppia (The Odd Couple)
ae0b12bc13922ef03c6cc10fb90769c8.jpg

 

1969 Fiore di cactus   (Cactus Flower)  

cactus_flower_01.jpg

 

1972 Amiamoci così, belle signore (Last of the Red Hot Lovers)

91318_full.jpg


  • 3

#27 signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19618 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2015 - 16:45

Fiore di cactus <3
  • 1

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#28 An Absent Friend

    We're happening

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3389 Messaggi:
  • LocationFuori della storia e in abito borghese

Inviato 13 ottobre 2015 - 16:56

Tentai invano di aprire un topic su quel filone di commedie. Proprio in questi giorni sto recuperando film di Walter Matthau per consolare mia madre da un lutto, ho già ripreso I Ragazzi Irresistibili e Appartamento al Plaza.


  • 0

 

Talmente brutto che e' da considerare 90

 

 
In pratica vogliono il magical negro senza i poteri magici, sai che palle.

 

 

I voti sono sull'attività svolta e sulle iniziative dichiarate o parzialmente avviate

 


#29 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 29 ottobre 2015 - 18:39

La Jane Fonda\Corie Bratter di A piedi nudi nel parco credo sia una delle più belle cose capitate all'umanità. Saks è stato un raffinato e bravo regista della migliore commedia americana dell'epoca, un ottimo autore spesso dimenticato. Eppure ha trasposto Neil Simon come nessun altro.

 

Purtroppo mi duole ricordare un'altra grande perdita di pochi giorni fa: sabato 24 ottobre è morta a 95 anni Maureen O'Hara, indimenticabile rossa e talentuosa attrice della old Hollywood anni quaranta\cinquanta. Un vero mito cinematografico e una interprete dalle indubbie capacità recitative che estenderà la sua carriera nell'arco di un cinquantennio, lavorando per gente come Hitchcock [La taverna della Giamaica, 1939], John Ford [Com'era verde la mia valle, 1941; Rio Bravo, 1950; La lunga linea grigia; 1955], Jean Renoir [Questa terra è mia, 1943], Henry King [Il cigno nero, 1942], Jean Negulesco [La strada proibita, 1949], Nicholas Ray [Ho sempre mentito, 1949], Carol Reed [Il nostro agente all'Avana, 1959] e Sam Peckinpah nel suo esordio del '61 La morte cavalca a Rio Bravo. Nata Maureen FitzSimons a Dublino, sarà spinta alla recitazione dai genitori teatranti avendo già innate doti da cantante lirica. L'esordio arriverà appena quattordicenne al dublinese Ireland's National Theatre, il primo celebre e importante provino quattro anni dopo a Londra con il grande Charles Laughton.

 

maureen-ohara.jpg

 

maureen-o-hara-1940.jpg

 

tumblr_m7dsltyNHQ1qbewogo1_500.jpg

 

2655554_Film_-_Lad_3482420b.jpg

 

028-maureen-o-hara-theredlist.jpg

 

maureen-ohara18.jpg?w=611&h=458

 

5712634-3x2-940x627.jpg


  • 3
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#30 signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19618 Messaggi:

Inviato 29 ottobre 2015 - 22:19

un mito <3

rip


  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#31 Jack DiSpade

    Critico proto-punk

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 629 Messaggi:
  • LocationArezzo

Inviato 31 ottobre 2015 - 11:29

http://www.corriere....8d18d1f0e.shtml


  • 1

#32 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2015 - 15:29

Giusto celebrarla qui [con grave ritardo]: Catherine E. Coulson, la Signora Ceppo di Twin Peaks, ci ha salutati il 29 settembre dopo una lunga lotta contro il cancro. 71enne attrice di gran esperienza shakespeariana, fu assistente alla regia per David Lynch prima nel 1974 per il corto L'amputata e successivamente per Eraserhead-La mente che cancella dove nel 1977 conobbe il suo primo marito, l'attore Jack Nance. Sarebbe dovuta tornare sul set l'anno prossimo proprio nella terza stagione della serie prodotta da Lynch e Mark Frost [slittata al 2017].

 

112265-full.jpg

 

cs7qlKJ.jpg

 

tumblr_nvezqcJUub1uqa0z5o1_r1_500.gif

 

"Ho perso una delle mie amiche più care -ha dichiarato Lynch all'Hollywood reporter- Era sempre disponibile per i suoi amici e piena d’amore per chiunque, per la sua famiglia, per i suoi amici e per il suo lavoro. Era una lavoratrice instancabile, con un grande sense of humor. Amava ridere e far ridere, era una persona spirituale, era la Signora Ceppo."


  • 2
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#33 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15241 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2015 - 14:58

Gunnar Hansen 1947 - 2015.

Ovvero il Leatherface originale, uno dei personaggi più spaventosi della storia del cinema (prima di essere banalizzato dai sequel e dai remake).

 

3016628-poster-p-1-leatherface-speaks-ch

 

New%252520Picture%2525203_thumb%25255B2%


  • 7

#34 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2015 - 20:51

Addio a Melissa Mathison, sceneggiatrice di E.t. e Kundun ed ex moglie di Harrison Ford.

 

Melissa-Mathison.jpg

 

large_CTDwnczVEAE0fm9.jpg

 

melissa-mathison-obituary-et.jpg


  • 1
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#35 kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1012 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2015 - 09:12

Nicoletta Machiavelli

La più bella attrice del western italiano.

 

B_XXz1oW8AEvf0z.jpg


  • 3

#36 solaris

    Simmetriade.

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7607 Messaggi:

Inviato 26 novembre 2015 - 10:26

msUT3tbwrHj1tGlffPy8fsV9J9B.jpg

 

Setsuko Hara / Masae Aida.

 

 

si era ritirata dalle scene nel 1962, all'età di 42 anni, decidendo di trascorrere una vita riservata e isolata a Kamakura, città di quasi 200.000 abitanti a 50 chilometri dalla capitale Tokyo, nella prefettura di Kanagawa, nascosta e circondata da una catena di montagne che la rendono quasi una fortezza inespugnabile e inavvicinabile, tanto da esser stata in passato la capitale medievale del Giappone. L'attrice era stata ricoverata in ospedale nel mese di agosto e aveva chiesto ufficialmente che la notizia non venisse diffusa, perché non voleva che se ne parlasse, come ha riferito poi il nipote all'agenzia Kyodo News. Non ci saranno funerali, ma una semplice cerimonia privata, senza alcun tipo di sfarzo, come la stessa attrice aveva chiesto. «Non ero io che brillavo: semplicemente a quei tempi tutti brillavano» aveva dichiarato in una rarissima intervista nel 1992.


  • 1

#37 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15241 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2015 - 10:37

Robert Loggia 1930 – 2015

Che dove lo mettevi stava bene.

 

01_05033951_d617ce_2591181a.jpg


  • 5

#38 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9138 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2015 - 11:45

Grande caratterista, mi piace ricordarlo nel ruolo del mitico Governatore Marchese Alfonso Felipe Gonzaga in Porgi L'altra Guancia.


  • 0

#39 paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24715 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2015 - 11:54

STRADE PERDUTE
  • 1

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#40 StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4930 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2015 - 14:59

Loggia attore e faccia da quercia come non se ne vedono più in giro. Esordì in Lassù qualcuno mi ama di Wise, ma dove lavorò moltissimo fino alla vecchiaia fu in televisione: lo ricordo rimarchevole presenza in episodi di Alfred Hitchcock presenta, Cannon, Starsky & Hutch e I Soprano.

 

Il 2 dicembre è morto a Roma un altro grande interprete caro a molti, Gabriele Ferzetti.

 

Nato a Roma il 17 marzo del 1925, Pasquale detto Gabriele ebbe un lunga carriera teatrale cominciata nel dopoguerra grazie a Visconti. Al cinema era già arrivato giovanissimo in Via delle cinque lune di Luigi Chiarini, dopo gli anni all'Accademia d'arte drammatica Silvia D'Amico. Ha recitato in più di 160 film: tra i ruoli più celebri quelli in La provinciale di Mario Soldati [1953], L'avventura di Antonioni [1960], La bibbia di John Huston [1966], A ciascuno il suo di Petri [1967], C'era una volta il west di Leone [1968], Gli intoccabili di Giuliano Montaldo [1969] e 007-Al servizio segreto di sua maestà di Peter Hunt [sempre 1969].

 

XB-107051.jpg

 

00021701.JPG

 

still-of-gabriele-ferzetti-and-monica-vi

 

_ferzetti_963b60b6.jpg

 

vlcsnap-2012-10-10-14h42m25s110.png

 

gabriele-ferzetti-tilda-swinton-e-alba-r


  • 3
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#41 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9138 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 16:25

*
POPOLARE

Se ne va Alan Rickman, grande attore caratterista inglese, i più lo ricorderanno per il ruolo di Severus Piton nella saga di Harry Potter o come cattivo psicopatico nel primo Die Hard ma era un attore completo dalla solida formazione teatrale e le sue apparizioni al cinema sono innumerevoli e sempre di alto livello (memorabile anche in TV nel ruolo di Rasputin per cui vinse un Golden Globe).

Aveva 69 anni.

 

Alan-in-Rasputin-alan-rickman-20507802-7

Alan-Rickman-Hans-Gruber.jpg

Alan-Rickman-piton.jpgAlan-in-Sweeney-Todd-alan-rickman-154619Michael-Collins-Alan-as-Eamon-De-Valera-

robin_hood_0.jpgalan-rickman-as-alexander-dane-in-galaxy


  • 10

#42 William Wilson

    Doppelgänger

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1184 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 14 gennaio 2016 - 16:47

Era il CATTIVO. Gli mancava solo un ruolo da Conte Dracula. Ma vi ha supplito abbondantemente con altri personaggi.
Io lo ricorderò soprattutto per la parte dello Sceriffo di Nottingham nel Robin Hood con Kevin Costner, dove diede una prestazione attoriale davvero notevole. Da bambino ho visto così tante volte quel film che il videoregistratore mi mangiò il nastro della cassetta per disperazione.
Ultimamente aveva diretto un film sul Re Sole che non aveva avuto recensioni tanto positive...
  • 1

#43 An Absent Friend

    We're happening

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3389 Messaggi:
  • LocationFuori della storia e in abito borghese

Inviato 14 gennaio 2016 - 16:52

Bravi ad aver messo una foto di quel :wub:  che è Galaxy Quest.


  • 0

 

Talmente brutto che e' da considerare 90

 

 
In pratica vogliono il magical negro senza i poteri magici, sai che palle.

 

 

I voti sono sull'attività svolta e sulle iniziative dichiarate o parzialmente avviate

 


#44 Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 14 gennaio 2016 - 19:00

Un grandissimo attore, uno di quelli che ti risollevano anche i filmetti da poco. Perfetto nella mimica e nell'espressività, ma ancor meglio nella voce: assolutamente da ASCOLTARE in lingua originale.

 

Un piccolo esempio, al di fuori dal grande schermo:

 

 

https://www.youtube....h?v=xP06F0yynic

 

R.I.P.


  • 0

#45 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15241 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 19:05

Grandissimo, uno di quelli che riusciva a fare la sua figura anche nei film del cavolo.
Ovviamente per me era il cattivo di "Die hard" e il "Robin Hood" di Costner (l'unico film in cui lo sceriffo di Nottigham ruba la scena al re dei ladri), ma anche di quel gioiellino sottovalutato che è "Carabina Quigley".

Memorabile il suo angelo scoglionato (in tutti i sensi) di "Dogma".

 

tumblr_nwcuejDI8U1up7jcxo1_500.gif


  • 4

#46 Reynard

    No OGM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10266 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 14 gennaio 2016 - 19:12

ma anche di quel gioiellino sottovalutato che è "Carabina Quigley".


 

Più per te per averlo ricordato.


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#47 TDK AR 50

    Acoustic Response Cassette

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8149 Messaggi:
  • LocationSide A

Inviato 14 gennaio 2016 - 19:18

perfetto in Galaxy Quest e Dogma , purtroppo la mia idiosincrasia per HP mi ha impedito di apprezzarlo anche li.


  • 0

Ja196z8.jpg

superstereo!

*lastfm*

 

 


#48 William Wilson

    Doppelgänger

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1184 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 14 gennaio 2016 - 20:11

Oggi ci lascia anche Franco Citti...

http://m.repubblica....lini-131277938/
  • 0

#49 Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 14 gennaio 2016 - 23:49

Va be', ma che cazzo è, un'epidemia?


  • 0

#50 debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22978 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 07:34

È la classica moria di fine/inizio anno
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi