Vai al contenuto


Foto
- - - - -

American Sniper (Eastwood, 2015)


  • Please log in to reply
123 replies to this topic

#1 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21563 Messaggi:

Inviato 01 gennaio 2015 - 12:11

Il film racconta la storia del Navy SEAL Chris Kyle (Cooper), che registrò il più alto numero di uccisioni come cecchino americano. Fu così temuto dagli insurrezionalisti iracheni da ricevere il soprannome al-Shaitan ("il diavolo"). Nel 2013 Kyle è stato ucciso in un poligono di tiro, da un altro veterano. Il film è tratto dal libro "American Sniper: The Autobiography of the Most Lethal Sniper in U.S. Military History".

 

 

American-Sniper-Poster1.jpg

 

 

http://www.ondacinem...can_sniper.html


  • 2

#2 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3604 Messaggi:

Inviato 01 gennaio 2015 - 12:23

5 a eastwood fa sempre un po' strano per chi si ricorda le vagonate di 9 e 10 dati dai critici italiani (a volte anche esagerando) nell'arco di tempo che va da mystic river a gran torino :blink:

 

boh non mi aspetto un capolavoro ma sono curioso di vederlo per il tema trattato. dalla recensione mi sembra di capire che eastwood è messo in croce per aver fatto "solo" un film di genere. io spero appunto che sia "solo" quello


  • 1

#3 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3287 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 02 gennaio 2015 - 22:43

dalla recensione mi sembra di capire che eastwood è messo in croce per aver fatto "solo" un film di genere. io spero appunto che sia "solo" quello

Io ho letto, piuttosto, un'accusa di mero propagandismo (qualche decennio fa ci se lo chiedeva sul serio, quindi, senza provocazione: tutti i film di genere sono anche film di propaganda?) E, se è strano il 5 "per chi si ricorda le vagonate di 9 e 10 dati dai critici italiani", questo lo è ancora di più, per l'autore dei due film su Iwo Jima (tra i tanti) - senza dimenticare posizioni controverse. Linko breve intervista al regista (http://ilmanifesto.i...della-guerra/); sembra che Eastwood un po' risponda preventivamente a possibili accuse: il nostro recensore che ne pensa?

Ciao ;)


  • 0

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

Uno show crossover con Montalbano e Don Matteo.


#4 Zimmer

Zimmer

    Classic Rocker

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4659 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 03 gennaio 2015 - 01:31

Scusa, ma il link non porta all'intervista.

Comunque, al di là che non ho mai scritto che i film di genere sono anche film di propaganda (ci mancherebbe altro, per uno come me a cui piacciono i film di genere) in questo caso mi sembra che abbia spiegato e sostenuto in modo coerente la mia analisi nella recensione.

Detto questo con "American Sniper" Eastwood ha voluto prendere una posizione di parte con una descrizione forzatamente positiva a prescindere del suo personaggio evitando qualsiasi analisi introspettiva e di contesto come ha fatto in altri film. Sua libera scelta, come mia di criticarla.

Eastwood è un'autore che amo, ma questo non toglie che c'è un abisso anche estetico (oltre che contenutistico) tra questo film e "Lettere da Iwo Jima" (questo sì uno dei suoi capolavori).  E qui un altro equivoco di fondo a mio parere è sulla "complessità di sguardo": appunto, Eastwood ce l'ha (come in "Mystic River" per rimanere a quello di cui ho scritto), ma in "American Sniper" invece manca. Anzi lo sguardo è semplicistico e diretto come la visione da un mirino di un fucile e la pallottola che viaggia per colpire il bersaglio. Non c'è una distanza dalla materia narrata, c'è una assoluta sovrapposizione tra lo sguardo di Kyle e quello del regista.

 

Poi, attenzione che Eastwood ha fatto sì dei grandissimi film, ma anche semplici opere d'intrattenimento oppure brutti film. "American Sniper" fa parte di quest'ultima categoria.


  • 1

#5 sokurov

sokurov

    Bambino Adattato +

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9197 Messaggi:

Inviato 03 gennaio 2015 - 09:48

lo sguardo è semplicistico e diretto come la visione da un mirino di un fucile e la pallottola che viaggia per colpire il bersaglio.

 

o come la bibbia nel taschino, o come la storiella dei lupi e delle pecore (in un flashback tra l'altro poco convinto). Probabilmente in mano a Spielberg sarebbe stato più polpettone ma paradossalmente più facile da "digerire" e accettare. Sulle scene di azione nulla da dire, molto belle, in particolar modo la tempesta di sabbia.


  • 1
All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy

#6 maelstrom

maelstrom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2106 Messaggi:

Inviato 03 gennaio 2015 - 11:54

Scusa, ma il link non porta all'intervista.

 

http://ilmanifesto.i...e-della-guerra/


  • 0

#7 Zimmer

Zimmer

    Classic Rocker

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4659 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 03 gennaio 2015 - 17:53

 

Scusa, ma il link non porta all'intervista.

 

http://ilmanifesto.i...e-della-guerra/

 

Grazie, ho letto.

Sì, nell'intervista viene fuori il Clint che si conosce. Non dubito delle sue intenzioni, ma la realizzazione di "American Sniper" si discosta notevolmente da quanto affermato. C'è uno scollamento evidente tra il progetto, che probabilmente aveva in testa e che dichiara nell'intervista, con la messa in scena che ha realizzato. Forse colpa anche di una sceneggiatura troppo aderente alla fonte originale (l'autobiografia di Kyle). E poi anche lui dichiara che il suo miglior film di guerra è "Lettere da Iwo Jima". Concordiamo.


  • 0

#8 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6008 Messaggi:

Inviato 03 gennaio 2015 - 18:24

Curioso di vederlo, anche perchè per me è il film in se stesso che conta, che sia propagandistico, di denuncia, o solo un film d'azione poco me ne cale.


  • 0

#9 explodinghead

explodinghead

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 369 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2015 - 00:59

10/10 proud to be free

 

respect-cod-620x350.jpg


  • 2

#10 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 05 gennaio 2015 - 01:30

aimè è davvero uno degli episodi più mediocri nella carriera del grande Clint. Che il nostro reputasse la Guerra un male "necessario" si sapeva da mò, e non starò qui a dargli del fascista reazionario ecc. Che girasse un war movie così superficiale, con così tante cadute di stile...bè questo non me l'aspettavo. Davvero, non sembra che dietro la macchina da presa ci sia la stessa persona di "Flags of our Fathers" e "Lettere da Iwo Jima". Ma perfino un film come "Lone Survivor", ideologicamente ancora più ripugnante di questo "American Sniper", è girato diecimila volte meglio...


  • 2

#11 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 633 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2015 - 10:09

In Italia apre con l'incredibile cifra di 5,6 milioni di euro di incasso nel primo weekend di programmazione, miglior risultato di sempre per una pellicola di Eastwood...


  • 0

#12 John Trent

John Trent

    Genio incomprensibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1392 Messaggi:
  • LocationBassa Depressa Bergamasca

Inviato 06 gennaio 2015 - 09:51

Visto*. Io non l'ho trovato così male (devo dire che leggendo i vostri commenti ero partito molto prevenuto asd). Certamente non è il miglior Eastwood che uno possa vedere, nemmeno vi si avvicina a dirla tutta. Non ci sono sequenze memorabili, anzi ci sono inquadrature di una bruttezza rara (la pallottola al rallenty in cgi, dio!), però la tensione è molta e ben distribuita, il che fa scorrere bene il tutto. Poi ha la qualità di essere un film che cresce: la prima parte è la più dozzinale e ambigua anche da un punto di vista morale e appare raffazzonata, tirata via (le scene dell'addestramento, l'innamoramento tra Cooper e la Miller), la seconda è più tesa e approfondisce meglio i personaggi, si prende più tempo per descrivere le cose.
Ma soprattutto a livello ideologico davvero l'avete trovato così conservatore e, passatemi la definizione, repubblicano? Io di sfacciatamente patriottico ho visto solo la sigla finale con le immagini di repertorio. Per il resto il personaggio di Cooper è descritto alla stregua di uno psicopatico, un terminator che uccide come una macchina. E quando torna a casa il richiamo dell'Iraq è un qualcosa di patologico, che ha che fare con la sua mente plagiata, un istinto, più che la voglia di combattere per il proprio paese. Anche la figura del cecchino Iracheno è speculare al protagonista: un altro pazzo che è lì per uccidere, né più né meno dell'americano (anche se nel film questo è appena accennato). In definitiva, per me, un film discreto, certo siamo lontanissimi da Mystic River o Million Dollar Baby (e altri), ma più su rispetto a certe robacce di Clint degli anni 80.

*Tra l'altro visto nelle condizioni peggiori possibili: multisala stracolma di ragazzini idioti, in certi momenti il casino copriva le battute. Erano anni che evitavo accuratamente il cinema nei giorni festivi o prefestivi, la situazione adesso è addirittura peggiorata. Mai più.
  • 1

#13 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12906 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2015 - 10:58

ma più su rispetto a certe robacce di Clint degli anni 80.

 

Spero tu ti riferisca ai suoi film come attore, perché di "robaccia" da regista negli 80 mi viene in mente solo e unicamente Firefox.


  • 0

#14 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6008 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2015 - 11:06

Negli anni 80 ha diretto alcuni dei suoi film migliori in assoluto: Bronco Billy, Honkytonkman, Gunny, Il Cavaliere Pallido, Bird, tutta roba fenomenale, altrochè.


  • 0

#15 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3604 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2015 - 11:15

stavo giusto entrando per scrivere "ahia john adesso arriveranno the man e kristofferson a dirti che bronco billy e honkytonk man sono due capolavori", ed ecco spuntare man asd

 

degli anni 80 da regista di eastwood i miei preferiti sono coraggio fatti ammazzare e gunny. gli altri o non mi sono piaciuti o non erano decisamente nelle mie corde aka pallosetti. diciamo che dei decenni che ha attraversato anche per me non è il migliore


  • 0

#16 John Trent

John Trent

    Genio incomprensibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1392 Messaggi:
  • LocationBassa Depressa Bergamasca

Inviato 06 gennaio 2015 - 11:19

stavo giusto entrando per scrivere "ahia john adesso arriveranno the man e kristofferson a dirti che bronco billy e honkytonk man sono due capolavori", ed ecco spuntare man asd


Oh cazzo... Beh Firefox, come dice Tom, per me è robaccia, poi intendevo più che altro da un punto di vista "politico". Sono i film che più sento distanti dai miei gusti, tanto che l'Eastwood dei 70 e poi quello dai 90 in poi mi sembra proprio un altro.
  • 0

#17 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12906 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2015 - 12:17

Eh va beh, adesso vien fuori che l'Eastwood del periodo di "Bronco Billy", "Honkytonk Man", "Coraggio... fatti ammazzare", "Il cavaliere pallido", "Gunny", "Bird", "Cacciatore bianco cuore nero" è un Eastwood minore o da cinefili snob.

Personalmente:
l'Eastwood 70s/80s è un filo superiore all'Eastwood 90s.
l'Eastwood 70s/80s/90s è un bel po' superiore al Eastwood 00s (dove ha fatto gran bei film, ma è diventato anche più furbo, ricattatorio e lingua in bocca col suo pubblico).
Per ora l'Eastwood di questi 10s (post "Gran Torino" ad essere precisi) è di gran lunga il meno interessante di tutti.
  • 0

#18 John Trent

John Trent

    Genio incomprensibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1392 Messaggi:
  • LocationBassa Depressa Bergamasca

Inviato 06 gennaio 2015 - 12:58

Ragazzi calma, non è mia intenzione fare polemica con la frase:

In definitiva, per me, un film discreto, certo siamo lontanissimi da Mystic River o Million Dollar Baby (e altri), ma più su rispetto a certe robacce di Clint degli anni 80.


Intendevo semplicemente inquadrare il valore (secondo la mia opinione) del film all'interno della filmografia di Eastwood, che non è un capolavoro, ma non lo inserisco tra i peggiori. Un paio dei film di Eastwood che reputo inferiori a questo sono, per caso, degli anni '80, da qui la mia affermazione, un po' affrettata e poco precisa, ma non intendevo dire che l'Eastwood degli anni 80 sia scadente o cose del genere (sicuramente non quello della seconda metà).
  • 0

#19 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6008 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2015 - 13:03

Concordo con Tom.

Fra i meno decantati film di Eastwood vorrei sottolineare proprio Il Cavaliere Pallido e l'irresistibile Gunny, due vere perle della sua cinematografia come lo sono ovviamente anche Honkytonkman e Bronco Billy con buona pace di Cinemaniaco.


  • 0

#20 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12906 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2015 - 13:05

La mia comunque era una risposta più che altro a Cinemamiaco. ;)


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq