Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Pietra Miliare] U2 - The Joshua Tree (1987)


  • Please log in to reply
104 replies to this topic

#21 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4111 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 15:58

Mai amato al livello di Boy e War, ma Red hill mining town è una canzone immensa.
  • 1
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#22 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12751 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 16:23

Mai amato al livello di Boy e War, ma Red hill mining town è una canzone immensa.


E mai eseguita dal vivo, mi pare.

Oggi sarebbe tecnicamente impossibile per Bono.
  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#23 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33969 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 02 settembre 2013 - 17:46

certi pezzi del lato B (da In God's Country a One Tree Hill) non mi entusiasmano


...che sono esattamente le mie preferite del disco, insieme a "Red Hill Mining Town" ;D

Non ci trovo nula di ruffiano in questo disco (semmai lo erano un po' i successivi, anche quando tentavano sperimentazioni più ardite per rimettersi in carreggiata con le nuove tendenze dei 90), lo trovo semplicemente maturo e calibrato: è un po' il loro "Automatic For The People", bello perché classico.
  • 0

#24 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15465 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 17:52

Anche io sono tra quelli che sopra tutti mettono il periodo Acthung Baby-Zooropa ma dopo viene senza dubbio The Joshua Tree, è stato uno dei dischi della mia adoloscenza (con diversi anni di ritardo ovvio) e anche se ormai non l'ascolto spesso gli resto ancora affezionatissimo... Where The Streets, Red Hill Mining Town, In God's Country, Exit e One Tree Hill le mie preferite.
Unico brano che non ho mai amato particolarmente è Bullet The Blue Sky mentre With Or Without You è uno di quei pezzi che i troppo ascolti hanno rovinato, non la sopporto più purtroppo (ma rimane un grandissimo pezzo pop).
  • 2
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#25 interface

interface

    Matteo Meda

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4364 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 02 settembre 2013 - 18:03

Anche Joshua contiene la sua Pride (With or without you), furbatona cosmica che tende ad abbassare il livello e ad alzare le vendite (allora MTV regnava, ricordatevelo)


Cioè per te Pride e With Or Without You sarebbero questo? Permettimi per lo meno di dissentire nel merito della prima, che invece è uno dei loro pezzi migliori di sempre secondo me. La seconda è un classico e forse come tale negli anni può aver stufato, ma nel suo contesto resta una powerballad splendida. Dai su, gli escamotage commerciali sono ben altri e per trovarne a go-go basta andare un po' meno indietro nel tempo...
  • 1
OndaRock | Facebook | Twitter | RYM

comunque 'sta gente che guarda i voti fa un po' ridere. ma leggerla una recensione, no?
tanto difficile da capire che qualcosa che entusiasma qualcuno può annoiare qualcun'altro?


#26 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21451 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 18:14

Per me invece è il contrario.
E' uno dei dischi che ha cominciato a farmeli odiare. :P
Lo trovo ruffiano (non solo nei singoli) e per nulla spontaneo.

Il + è per il giudizio negativo su Joshua Tree, non per il fatto che non sia spontaneo (mi chiedo chi ascolti gli U2 per cercare la spontaneità asd ).

I miei U2 sono quelli da Boy a War, con la strambissima eccezione di Zooropa che per qualche motivo mi garba assai (Achtung invece non lo reggo).
  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#27 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20020 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 02 settembre 2013 - 18:42

un giorno verrà fuori la verità e cioè che quella che noi (e tutti) chiamiamo superficialmente "band" in realtà è uno dei precipitati meglio riusciti dell'opera in bianco detta anche alchimia al pari del diamante di Balzac ne "La ricerca dell'assoluto" e a un'incollatura dalla pietra nera che sta alla Mecca. E così come Balthazar e l'Arcangelo Michele non furono altro che pedissequi esecutori di una materia già cifrata, così l' apparente paradigma delle produzioni di Lillywhite, Eno, Lanois e Howie B non sono state molto di più di un'asfaltatura a una strada già segnata e brillante di suo. Crogiuolo dell'Uomo del XX secolo, questo gruppetto iniziatico raccoglie in sé i paradigmi di Qualità in un'unica apparizione laddove sia nello spazio sia nel tempo esse le abbiamo rimarcate e testimoniate vincenti una sola per volta; la purezza trotkista della sezione ritmica (Mullen+Clayton) come un Jospin che vince le presidenziali in Francia ma che abbandonato a se stesso avrebbe fatto vincere in una seconda battuta l'estrema destra di Le Pen; il furore apparentemente mansueto delle chitarre arpeggiate (The Edge) che fanno il paio con il semaforo schizofrenico di un Prodi due volte vincente e due volte sconfitto nella vittoria così come lo ha eternato Corrado Guzzanti; il guizzo nervoso e ambiguo di un cuoi capelluto tenuto in bolla dai gel e dal taglio quadrato (carré) laddove il riccio ribelle è domesticato nell'ansia della vittoria e nel furore dell'esercizio del potere che deve superare se stesso affinché possa avere un senso e una direzione (Bono in veste di Tony Blair post-Tatcher).
Ecco, se vostro figlio un giorno dovesse chiedervi che erano questi IUTU rispondete così e attendete fiduciosi, le sirene dell'ambulanza stanno arrivando. Sono tutte per voi.
  • 2

#28 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20020 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 02 settembre 2013 - 19:01

Claudio, mi fai scrivere la PM a War? :-[
  • 0

#29 Blue Tears

Blue Tears

    ---

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 597 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 19:38

L'ultimo album decente degli U2 (nel senso che e' sufficiente, niente di più). Poi la sagra dell'oscenità, almeno per me.

http://www.youtube.c...h?v=5Y1YFH9A3Bw ehi amico ma non scherziamo: hai ascoltato l'album da dove è tratta la canzone che ti ho linkato? ne hai letto i testi? ancora Bono Vox aveva la fiamma demoniaca negli occhi. Anchthung Baby è uno degli album migliori del Rock e la sua influenza, insieme agli album immediatamente successivi del gruppo, si è fatta sentire su tutto il rock degli anni 90 (Radiohead compresi) e ancora oggi si sente in molti di quelli che sono i gruppi alternativi. Mi sa che tu li hai fatti morire molto prima del tempo :-X
  • 1
Anche tra fiamme violente si può piantare il loto d'oro

#30 Blue Tears

Blue Tears

    ---

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 597 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 19:53


... penso che sia molto più originale ed influente Achtung Baby (scusate se son un pò rompicazzo eh)


Occorre capire influente per chi...
Achtung diede un nuovo impulso alla loro leggenda, ma non riesco a ricordarmi nessuno che ne abbia cavalcato l'ispirazione. All'epoca c'era il grunge, il rock duro che tiravano da matti.

Infatti, quando si sparse la voce che gli U2 avrebbero pubblicato un nuovo lavoro per l'estate del 1993, media e fan ipotizzarono che ci sarebbe stato uno spostamento verso i territori di Seattle. Fu Bono a redarguire subito tutti: «Niente di più lontano dalla verità. Il nuovo disco sarà come gli U2 sulla luna!".

Joshua diede veramente una scossa, lo si avverte anche in quella che io trovo sia la canzone meno efficace, "Trip Through Your Wires", un country rock semi acustico e disadorno con tanto di armonica; giusto l'anno dopo al primo posto in classifica c'era Tracy Chapman, con il suo country-folk roccioso privo di abbellimenti.

Enciclopedista ti do subito un esempio dell'influenza di Achtung Baby su un altro gruppo, forse osannato più del dovuto: prova ad ascoltare ''Love Is Blindness'' degli U2 e ''Dollars e Cents'' dei Radiohead. Non c'è bisogno che ti dica nulla, hai tu stesso orecchie per cogliere ciò che ho voluto farti notare.
  • 1
Anche tra fiamme violente si può piantare il loto d'oro

#31 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9665 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 02 settembre 2013 - 20:05

Hei amico achtung baby ha influenzato tutta la disco dei Radiohead, vorrei fosse messa come prefazione sulla prossima pietra

Immagine inserita
  • 1
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#32 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15693 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 20:19

Blue Tears, di che segno sei?
  • 0

#33 Blue Tears

Blue Tears

    ---

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 597 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 20:37

scorpione...ti interessi all'astrologia? :-) comunque mi capita di abitare sotto un cielo dove gracchia qualche uccello notturno e si sente il cigolio di qualche album dove è contenuta la canzone che dona il nome al mio nickname. Non si capisce nulla di quello che ho scritto vero? :P Ieri ho visto passare da queste parti Federico Guglielmi e mi pare che lui fosse un estimatore del gruppo ( e forse delle atmosfere) del gruppo che cito tra le righe. :firuli:
  • 0
Anche tra fiamme violente si può piantare il loto d'oro

#34 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12751 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 21:24

... prova ad ascoltare ''Love Is Blindness'' degli U2 e ''Dollars e Cents'' dei Radiohead. Non c'è bisogno che ti dica nulla, hai tu stesso orecchie per cogliere ciò che ho voluto farti notare.


No, non trovo eccessive somiglianze, ma è sicuramente colpa mia. I Radiohead si sono però sempre dichiarati fan degli U2, soprattutto del periodo berlinese.

Poi hanno ecceduto e Greenwood se n'è uscito con "Beautiful Day è un pezzo incredibile, solo loro avrebbero potuto scriverlo".

Non mi trovai d'accordo neanche all'epoca, preferivo/sco l'originale degli A-ha
  • 1

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#35 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33969 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 02 settembre 2013 - 21:50

Claudio, mi fai scrivere la PM a War? :-[


"War" è di fatto "assorbito" da "Under A Blood Red Sky", già pietrificato dall'ottimo Sig. Una (eventuale) terza pietra potrebbe essere o "The Unforgettable Fire" o "Achtung Baby".
  • 1

#36 Blue Tears

Blue Tears

    ---

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 597 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 21:52


... prova ad ascoltare ''Love Is Blindness'' degli U2 e ''Dollars e Cents'' dei Radiohead. Non c'è bisogno che ti dica nulla, hai tu stesso orecchie per cogliere ciò che ho voluto farti notare.


No, non trovo eccessive somiglianze, ma è sicuramente colpa mia. I Radiohead si sono però sempre dichiarati fan degli U2, soprattutto del periodo berlinese.

Poi hanno ecceduto e Greenwood se n'è uscito con "Beautiful Day è un pezzo incredibile, solo loro avrebbero potuto scriverlo".

Non mi trovai d'accordo neanche all'epoca, preferivo/sco l'originale degli A-ha

riascolta le due canzoni prego :-)
  • 0
Anche tra fiamme violente si può piantare il loto d'oro

#37 jap zero

jap zero

    Banned in Spain

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3641 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 22:08

Che piaccia o meno, un disco fondamentale che cambiò le carte in tavola del suono, proprio come fece Dark Side 15 anni prima, e forse anche di più.


a me non dispiace, è un buon disco di rock classico ( UF è molto meglio però), ma non riesco a vedere tutta questa importanza dal punto del visto del suono su ciò che di significativo è venuto subito dopo, da madchester all' alternative rock usa e via dicendo.

parlare solo di "ritorno del rock puro" mi sembra un po' troppo generico ( un fan dei guns and roses potrebbe dirti lo stesso per "appetite for destruction" che è dello stesso anno)
  • 1

#38 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12751 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 22:25



... prova ad ascoltare ''Love Is Blindness'' degli U2 e ''Dollars e Cents'' dei Radiohead. Non c'è bisogno che ti dica nulla, hai tu stesso orecchie per cogliere ciò che ho voluto farti notare.


No, non trovo eccessive somiglianze, ma è sicuramente colpa mia. I Radiohead si sono però sempre dichiarati fan degli U2, soprattutto del periodo berlinese.

Poi hanno ecceduto e Greenwood se n'è uscito con "Beautiful Day è un pezzo incredibile, solo loro avrebbero potuto scriverlo".

Non mi trovai d'accordo neanche all'epoca, preferivo/sco l'originale degli A-ha

riascolta le due canzoni prego :-)


Non ce la faccio, perdonami. I Radiohead non... non ce la faccio.
  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#39 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4472 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 02 settembre 2013 - 22:29

riascolta le due canzoni prego :-)


Boh, anche io non ci vedo tutta questa somiglianza, mi sembrano due stili molto differenti. Però stai a Roma vieni a giocare a calcetto con noi così mi convinci ;D

P.S.
Black ti voglio bene e sei sempre puntuale ma non mi toccare quel disco gigantesco dei Radiohead (se vuoi puoi vendicarti ashd ).
  • 0

#40 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12751 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 22:31


Che piaccia o meno, un disco fondamentale che cambiò le carte in tavola del suono, proprio come fece Dark Side 15 anni prima, e forse anche di più.


a me non dispiace, è un buon disco di rock classico ( UF è molto meglio però), ma non riesco a vedere tutta questa importanza dal punto del visto del suono su ciò che di significativo è venuto subito dopo, da madchester all' alternative rock usa e via dicendo.

parlare solo di "ritorno del rock puro" mi sembra un po' troppo generico ( un fan dei guns and roses potrebbe dirti lo stesso per "appetite for destruction" che è dello stesso anno)


Ripeto: date un orecchio al suono mainstream dell'epoca, Joshua fu una svolta; che poi la stessa possa essere considerata positiva o negativa non è fondamentale per il discorso.
  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq