Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Pietra Miliare] U2 - The Joshua Tree (1987)


  • Please log in to reply
104 replies to this topic

#1 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12522 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 14:35

*
POPOLARE

Il 9 marzo 1987, approfittai dell'assenza dell'insegnate di religione, IV ginnasio, e del conseguente annullamento della prima ora di lezione, e mi lanciai con i miei 14 anni e le 15.000 lire in pugno verso il negozio di dischi più vicino all'istituto, per acquistare a scatola chiusa l'annunciato nuovo lavoro di Bono e soci. Epoca duraniana e madonnara, U2 famosi ma non ancora star esagerate. Dentro c'era anche il poster, loro acconciati da straccioni, Bono addirittura in canottiera. Alle 13:30, in attesa del rientro dei genitori lo misi su e fu una bella scoperta. A distanza di anni ritengo che...


il punto focale dell'intero lavoro, al netto delle canzoni assolutamente efficaci e ispirate, sia la lucidità dimostrata in sede di produzione: un disco progettato e portato a termine tra il 1986 e il 1987 che se ne frega letteralmente dei suoni che andavano per la maggiore in quel biennio, molto elettronici, plastificati, quasi caricaturali, improntati su un groove sempre ballabile, meccanico, freddo, soggetto a invecchiare repentinamente. Qui invece l'intero entourage decide di perseguire un'idea molto più spartana, o apparentemente tale, cruda, senza che le possibili trovate tecnologiche-strumetali possano ingolfare l'intero spettro sonoro. Il risultato è che c'è più spazialità, ariosità, ampiezza, il che rende ancora più imponente la vicenda, trasportandola atmosfericamente in grandi spazi (il deserto americano), prima di scaraventarla in quelle degli stadi. Tutto appare meno artefatto rispetto a Unforgettable Fire e da qui parte una certa riscossa del rock più puro sulle macerie del synth pop. Che piaccia o meno, un disco fondamentale che cambiò le carte in tavola del suono, proprio come fece Dark Side 15 anni prima, e forse anche di più.
  • 16

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#2 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33797 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 02 settembre 2013 - 14:40

Io me ne innamorai in questa occasione:
Immagine inserita

Però, a risentirlo oggi, mi piace quasi ancora di più... Ha un sapore spontaneamente classico.
  • 2

#3 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12522 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 14:44

Io me ne innamorai in questa occasione:
Immagine inserita

Però, a risentirlo oggi, mi piace quasi ancora di più... Ha un sapore spontaneamente classico.


Per poco non ci andai anche io. Ma il primo anno di superiori fu traumatico, mi salvai, ma alla fine fui rimandato in greco, con enorme tragedia familiare. Ci andò mi padre, a Roma per un aggiornamento bancario e ci portò al mio posto un giovane collega.
Io zitto, l'atmosfera non era delle migliori...

Non fui più rimandato.
  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#4 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9810 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 02 settembre 2013 - 14:45

nel complesso gli preferisco Unforgettable Fire (10), perché certi pezzi del lato B (da In God's Country a One Tree Hill) non mi entusiasmano, ma le altre 8 sono fendenti che trapassano l'anima. una delle poche bussole musicali nella mia esperienza di ascoltatore.
i singolazzi si conoscono tutti e ok, ma il diamante nella corona è Exit. è anche il disco con i testi più belli di Bono (Running To Stand Still su tutte).

lacrimoni:
Immagine inserita

Immagine inserita
  • 5

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#5 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11617 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 14:46

il diamante nella corona è Exit


Concordissimo. Un pezzo immane.
  • 0
A chemistry of commotion and style

#6 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9565 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 02 settembre 2013 - 14:53

Pur continuando a preferire gli U2 del primo periodo (da boy a the unforgettable fire), ho un bellissimo ricordo di questo disco (oltre a piacermi ancora adesso) perchè fu quello che mi fece conoscere gli U2, ero piccolo e quella Where the Streets Have No Name entrò subito in circolo con quel crescendo meraviglioso, ancora oggi è uno di quei brani che potrei ascoltare all'infinito senza paura di stancarmi.
Disco meraviglioso
  • 1
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#7 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15463 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 14:56

perchè fu quello che mi fece conoscere gli U2,


Per me invece è il contrario.
E' uno dei dischi che ha cominciato a farmeli odiare. :P
Lo trovo ruffiano (non solo nei singoli) e per nulla spontaneo.
  • 3

#8 Dylan

Dylan

    Ball don't lie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6922 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 14:58

Where the Streets Have No Name


:wub:
  • 0
Per sogni, per chimere
e per castelli in aria
l’anima ho milionaria.

#9 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27013 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 02 settembre 2013 - 15:00

Anche Joshua contiene la sua Pride (With or without you), furbatona cosmica che tende ad abbassare il livello e ad alzare le vendite (allora MTV regnava, ricordatevelo) ma nel complesso The Unforgettable per me rimane su un altro pianeta come ispirazione. Cose già dette e già scritte, Joshua ha l'aplomb e il vantaggio del capolavoro che tutti aspettano e ha la fama che merita. Ci mancherebbe. Ma per me gli U2 europei hanno un altro fascino, un'altra natura (più epica-popolare, meno intellettuale) e più profonda.
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#10 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9810 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 02 settembre 2013 - 15:01


perchè fu quello che mi fece conoscere gli U2,


Per me invece è il contrario.
E' uno dei dischi che ha cominciato a farmeli odiare. :P
Lo trovo ruffiano (non solo nei singoli) e per nulla spontaneo.


boooo.

Sweet the sin, bitter the taste in my mouth.
I see seven towers, but I only see one way out.
You gotta cry without weeping, talk without speaking
Scream without raising your voice.
You know I took the poison, from the poison stream
Then I floated out of here, singing

  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#11 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9810 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 02 settembre 2013 - 15:03

già mi odio perché non voglio aprire l'inutile OT ma dimenticavo, l'apice degli apici degli U2 ovviamente indubbiamente è Achtung Baby.
  • 4

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#12 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27013 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 02 settembre 2013 - 15:06

Ma se hai dato 10 ad Unforgettable
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#13 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12522 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 15:07

Anche Joshua contiene la sua Pride (With or without you), furbatona cosmica che tende ad abbassare il livello e ad alzare le vendite (allora MTV regnava, ricordatevelo) ma nel complesso The Unforgettable per me rimane su un altro pianeta come ispirazione. Cose già dette e già scritte, Joshua ha l'aplomb e il vantaggio del capolavoro che tutti aspettano e ha la fama che merita. Ci mancherebbe. Ma per me gli U2 europei hanno un altro fascino, un'altra natura (più epica-popolare, meno intellettuale) e più profonda.


Mmmm... Però la svolta americana prende il via proprio da Unforgettable, in cui viene accentuata la componente soul, la stessa che Eno aveva intravisto nei quattro e la conditio sine qua non per avviare una collaborazione.
I prodromi ci son già tutti, anche tematicamente (4th July, Indian Summer Sky, Elvis Presley... ), in più la propensione manifesta di Bono a ergersi come una sorta di nuovo Jim Morrison
  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#14 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9810 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 02 settembre 2013 - 15:08

Ma se hai dato 10 ad Unforgettable

se per questo do' 10 pure a POP, ma AB è 11. sugli U2 fino al '97 non sono obiettivo.
  • -2

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#15 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27013 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 02 settembre 2013 - 15:11


Anche Joshua contiene la sua Pride (With or without you), furbatona cosmica che tende ad abbassare il livello e ad alzare le vendite (allora MTV regnava, ricordatevelo) ma nel complesso The Unforgettable per me rimane su un altro pianeta come ispirazione. Cose già dette e già scritte, Joshua ha l'aplomb e il vantaggio del capolavoro che tutti aspettano e ha la fama che merita. Ci mancherebbe. Ma per me gli U2 europei hanno un altro fascino, un'altra natura (più epica-popolare, meno intellettuale) e più profonda.


Mmmm... Però la svolta americana prende il via proprio da Unforgettable


Assolutamente d'accordo: sembrano padre e figlio.
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#16 marcio

marcio

    burning from the inside

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2954 Messaggi:
  • LocationTV

Inviato 02 settembre 2013 - 15:15

lo consumai da vecchio fan degli U2 qual'ero, adesso saranno 10 anni che non lo riascolto, ho l'impressione che non faccia più per me (come The unforgattable fire), magari vista la pietrificazione mi faccio un ripasso
ma in generale preferisco gli U2 wave, nervosi ed arrembanti dei primi 3 album, e poi la svolta elettronica anni 90
a questo proposito: non aveva più senso pietrificare Achtung Baby piuttosto che questo The Joshua Tree? son tutti e 2 dei bestseller, ma io credo che sia molto più originale ed influente Achtung Baby (scusate se son un pò rompicazzo eh)
  • 1

#17 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9810 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 02 settembre 2013 - 15:21

“A Belfast, a seconda della via dove qualcuno abita si può stabilire, non solo la sua religione, ma anche quanti soldi guadagna - addirittura a seconda del lato della strada dove vive. Così cominciai a scrivere di un posto dove le vie non hanno nome”.

dio se è vero. non so quante volte ho visto altre persone di Belfast chiedere alla mia ragazza per prima cosa da che parte della città veniva, per capire se è cattolica o protestante.
  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#18 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12522 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 15:26

... penso che sia molto più originale ed influente Achtung Baby (scusate se son un pò rompicazzo eh)


Occorre capire influente per chi...
Achtung diede un nuovo impulso alla loro leggenda, ma non riesco a ricordarmi nessuno che ne abbia cavalcato l'ispirazione. All'epoca c'era il grunge, il rock duro che tiravano da matti.

Infatti, quando si sparse la voce che gli U2 avrebbero pubblicato un nuovo lavoro per l'estate del 1993, media e fan ipotizzarono che ci sarebbe stato uno spostamento verso i territori di Seattle. Fu Bono a redarguire subito tutti: «Niente di più lontano dalla verità. Il nuovo disco sarà come gli U2 sulla luna!".

Joshua diede veramente una scossa, lo si avverte anche in quella che io trovo sia la canzone meno efficace, "Trip Through Your Wires", un country rock semi acustico e disadorno con tanto di armonica; giusto l'anno dopo al primo posto in classifica c'era Tracy Chapman, con il suo country-folk roccioso privo di abbellimenti.
  • 3

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#19 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9565 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 02 settembre 2013 - 15:36

Bello l'escamotage di cambiargli il voto da 7,5 a 8,5 per consentire la miliarizzazione ashd
Comunque è giusto, 7,5 era un po' pochino
  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#20 Scripti Politti

Scripti Politti

    Bello come il tizio nella foto

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2478 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2013 - 15:55

L'ultimo album decente degli U2 (nel senso che e' sufficiente, niente di più). Poi la sagra dell'oscenità, almeno per me.
  • -6




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq