Vai al contenuto


- - - - -

Placebo (Monografia Inquieta E Non Fededegna)


  • Please log in to reply
244 replies to this topic

#41 Guybrush Threepwood

Guybrush Threepwood

    avvocato delle cause perse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3739 Messaggi:
  • Locationromagnolo in teutonia

Inviato 11 settembre 2012 - 14:47

e se non sbaglio da qualche parte sosteneva che tanto era inutile andare oltre il terzo album, per ogni band.


trovata!


"si aggiunga la fatidica regola per cui nessun gruppo rock va artisticamente oltre il muro del terzo album ed ecco la, pur splendida, gratuità di tutti i lavori Fugazi post-'91."
  • 0

#42 marcio

marcio

    burning from the inside

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2954 Messaggi:
  • LocationTV

Inviato 11 settembre 2012 - 14:48

e se non sbaglio da qualche parte sosteneva che tanto era inutile andare oltre il terzo album, per ogni band.

su quella dei Fugazi se non erro
cmq la sua perla resta la pietra ai Dinosaur Jr, un capolavoro di astrattismo puro, ogni tanto la rileggo e come la prima volta non ci capisco un cazzo di niente :-X

Più che altro è troppo stringata e sbrigativa, motivo per cui sarà un giorno sostituita, come tante altre (alcune mie in primis).

mi sa che quelle di Franci son da riscrivere un pò tutte allora asd
  • 0

#43 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15496 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2012 - 14:51

E' anche vero che non saprei cosa scegliere tra una mono "sbrigativa" e una troppo prolissa.

Voglio dire: se non conosco il gruppo in questione, preferisco che le mono siano brevi e concise. Se deve scattarmi il colpo di fulmine..scatta.
Fossero lunghe..mi romperei le palle dopo 10 righe, probabilmente.

Se invece conosco il gruppo..mi fa piacere se le mono sono molto lunghe..perche' sono belle da leggere!
  • 0

#44 Guest_Hex_*

Guest_Hex_*
  • Guests

Inviato 11 settembre 2012 - 14:55

infatti, francis for president! mi ha semi-massacrato i FNM :unsure:

A me quella dei FNM è sembrata la migliore scritta da Franci, particolare del "falsetto alla Rush" a parte. Rimane però la costante che le sue monografie sembrano mancare sempre di un pezzo, o nell'analisi degli album o nel percorso storico della band di turno.

#45 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11618 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2012 - 14:59

Più che altro è troppo stringata e sbrigativa, motivo per cui sarà un giorno sostituita, come tante altre (alcune mie in primis).


Ricordati quella dei Massive Attack. Blue Lines (ma anche Protection) chiedono giustizia :-)
  • 3
A chemistry of commotion and style

#46 Guybrush Threepwood

Guybrush Threepwood

    avvocato delle cause perse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3739 Messaggi:
  • Locationromagnolo in teutonia

Inviato 11 settembre 2012 - 15:02

infatti, francis for president! mi ha semi-massacrato i FNM :unsure:

A me quella dei FNM è sembrata la migliore scritta da Franci, particolare del "falsetto alla Rush" a parte. Rimane però la costante che le sue monografie sembrano mancare sempre di un pezzo, o nell'analisi degli album o nel percorso storico della band di turno.


boh a parte che mi massacra the real thing, il loro migliore insieme ad angel dust e poi invece mette tra i migliori album of the year che per quanto gradevole tra quelli con patton è sicuramente il più anonimo e meno riuscito... poi appena può (fear, jesus lizard etc) ne aprofitta per dire "vedi loro facevano questo, poi tutti a dire che i FNM (che avranno qualche elemento in comune per carità, ma sono anche parecchio diversi) che sono geni, invece erano dei banali imitatori, puah!".
ed infine almeno in ambito hard&heavy vengono considerati uno dei gruppi più influenti degli anni 90, lui tende a sminuirli un pochino...
  • 0

#47 Merlo

Merlo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3809 Messaggi:
  • LocationItalia

Inviato 11 settembre 2012 - 15:07

E' anche vero che non saprei cosa scegliere tra una mono "sbrigativa" e una troppo prolissa.

Voglio dire: se non conosco il gruppo in questione, preferisco che le mono siano brevi e concise. Se deve scattarmi il colpo di fulmine..scatta.
Fossero lunghe..mi romperei le palle dopo 10 righe, probabilmente.

Se invece conosco il gruppo..mi fa piacere se le mono sono molto lunghe..perche' sono belle da leggere!


A me invece le schede-pippone piacciono un sacco (tipo quella di Prince o Zappa), se ti interessano le stelline ti butti direttamente su rym, allmusic o simili.
  • 0
"Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace"

Ricette Veg

#48 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10805 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2012 - 17:10

Without You I'm Nothing un disco su cui puoi contare sempre.


Splendido disco altroche' (ma secondo me in fatto di bellezza se la gioca col primo che e' bellissimo ma non piace mai a nessuno...)
  • 0
OR

#49 Reynard

Reynard

    poligraf poligrafovic pallinov

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9537 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 11 settembre 2012 - 18:53

E' anche vero che non saprei cosa scegliere tra una mono "sbrigativa" e una troppo prolissa.

Voglio dire: se non conosco il gruppo in questione, preferisco che le mono siano brevi e concise. Se deve scattarmi il colpo di fulmine..scatta.
Fossero lunghe..mi romperei le palle dopo 10 righe, probabilmente.

Però la stringatezza deve accompagnarsi all'equilibrio. Se in una mono come quella dei Placebo un grandissimo spazio è dedicato a considerazioni generali sull'evoluzione del rock e sull'impossibilità di fare rock oggi e quasi nessuno ai singoli album, chi scrive sta soddisfando il suo ego e non la curiosità del lettore.
Il fatto che in altre schede si sia rifiutato di parlare di alcuni album "perché dopo il 1991 il rock è morto" poi è inaccettabile.
Nessuno nega che uno possa esprimere le sue idee, ma quelle mono hanno una funzione informativa di cui bisogna tener conto.
  • 5
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#50 xtc

xtc

    Gianfranco Marmoro

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10978 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2012 - 19:39

da quando sono nella squadra di ondarock ho espresso sempre lo stesso pensiero
LA MUSICA SENZA I CRITICI ESISTE
IL CRITICO SENZA LA MUSICA E' UNA NULLITA'
  • 0

#51 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15082 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 11 settembre 2012 - 21:15

IL CRITICO SENZA LA MUSICA E' UNA NULLITA'


Fin qua ti seguo.
  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#52 interface

interface

    Matteo Meda

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4364 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 14 settembre 2012 - 18:59

Personalmente li ho sempre adorati, nonostante la stroncatura pesante del pessimo live a Roma di quest'estate. Battle For The Sun è un abominio, un conto è cambiare, un altro vomitare su quel che si è fatto per anni. E' capitato a molti e spero bene nel prossimo una ripresa, ma B3 - l'inedito che stan portando in giro - non promette troppo bene. Comunque imho

Placebo 6 (acerbo)
Without You I'm Nothing 8 (splendido)
Black Market Music 7 (buono)
Sleeping With Ghosts 7,5 (ultra-sottovalutato)
Meds 6,5 (pezzoni alternati a ciofeche)
Battle For The Sun 4 (ho già detto)
  • 0
OndaRock | Facebook | Twitter | RYM

comunque 'sta gente che guarda i voti fa un po' ridere. ma leggerla una recensione, no?
tanto difficile da capire che qualcosa che entusiasma qualcuno può annoiare qualcun'altro?


#53 Merlo

Merlo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3809 Messaggi:
  • LocationItalia

Inviato 15 settembre 2012 - 10:41

Secondo me (approfittando del fatto che interface ha già digitato i nomi degli album :nod: ):


Placebo davvero ottimo esordio
Without You I'm Nothing il loro capolavoro Discone, pochi cazzi
Black Market Music il loro disco che suona meglio e che ascolto più volentieri, ma che inizia a far intravedere qualche crepa
Sleeping With Ghosts qualche singolo fantastico con il vuoto intorno
Meds pallosissimo, salvo pochi pezzi (su tutti "Follow the Cops Back Home")
Battle For The Sun tamarrissimo e rovinato da una produzione testosteronica, ma molto meglio del precedente. L'ho ascoltato un sacco...


Comunque live sono stati sempre parecchio discontinui: ho un sacco di bootleg e facevano concerti merdosissimi già ai tempi di WYIN... il problema principale è la voce di Molko.

  • 0
"Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace"

Ricette Veg

#54 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15378 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2012 - 11:15

Mi trovo più in linea coi giudizi di Merlo, giusto qualche lode in meno al debutto (comunque bello, Nancy Boy è un pezzone) e qualcosina in più a Sleeping With Ghosts (che trovo un gran bel disco pop).
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#55 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10805 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2012 - 13:48

Con Merlo pure io, concordo quasi in pieno!! Esordio coi fiocchi (disco compatto e invecchiato pure benino - una su tutte? "Hang On To You IQ"), poi il disco migliore di tutti (la title track da sola vale l'acquisto), e poi un'altro a ruota quasi agli stessi livelli. Di Sleeping With Ghosts mi piacciono da morire i singoli (ancora oggi) e la ballatona "Centrefolds" in chiusura che mi da' i brividini tutte le volte, ma ci sono gia' pezzi piuttosto evitabili (tipo "Plasticine"). Da Meds per me alla fine si salva solo "Pierrot The Clown" (che rimane una delle loro canzoni preferite si sempre), ma anche "Follow The Cops.." e "In The Cold Light..". L'ultimo non l'ho mai ascoltato....
  • 1
OR

#56 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5675 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 15 settembre 2012 - 14:13

Ne approfitto anche io allora. :P

Placebo 7 -esordio coi cazzi, acerbo e nervoso come deve essere l'esordio di una band coi loro intenti-
Without You I'm Nothing 8 -giusto equilibrio tra la rabbia dell'esordio e la loro spiccata propensione pop-
Black Market Music 8 -altra raccolta eccellente, sulla falsariga del lavoro precedente, ma non può trattarsi di una pecca quando il livello delle canzoni è altissimo-
Sleeping With Ghosts 5 -primi segni di cedimento per Molko and Co, la formula dei due precedenti inizia ad accusare colpi, causa la carenza di idee e melodie-
Meds 6,5 -tentativo di svecchiamento del sound Placebo, a risultati alterni-
Battle For The Sun 2 -merda, ma veramente merda-

  • 1

#57 thauma

thauma

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 104 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2012 - 14:36

http://www.tommasofr...ock-fa-male.pdf

Immagine inserita
  • 1

#58 Reynard

Reynard

    poligraf poligrafovic pallinov

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9537 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 15 settembre 2012 - 14:54

http://www.tommasofr...ock-fa-male.pdf


:facepalm:
  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#59 ---

---

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4815 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2012 - 15:02

già il fatto che sia un pdf la dice lunga!
  • 0

#60 Reynard

Reynard

    poligraf poligrafovic pallinov

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9537 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 15 settembre 2012 - 15:07

già il fatto che sia un pdf la dice lunga!

Però ha cambiato lo stile. Sempre in ambito liceale con velleità rimane, ma al posto di periodi di quindici righe ci sono frasette ficcanti alla "Dani sa. Dani esperisce".
Notevole che pure in frasi così corte riesca a cannare la punteggiatura.
  • 6
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq