Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Il voglino cinema


  • Please log in to reply
483 replies to this topic

#21 ravintola

ravintola

    pesky skeleton

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4054 Messaggi:
  • LocationFirelink Shrine

Inviato 22 ottobre 2010 - 15:16

Conoscete film (interessanti) ambientati al polo nord o posti ghiacciati isolati? riferimento The Thing di Carpenter. C'è pure una bellissima puntata di X-Files 1x08 che corrisponde alla richiesta.


Noi the Albino
http://www.imdb.com/title/tt0351461/
  • 0

¯\_(ツ)_/¯


#22 scirocco

scirocco

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2016 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2010 - 14:30

Conoscete film (interessanti) ambientati al polo nord o posti ghiacciati isolati?


Prova con "La morte sospesa" di Kevin Mcdonald: http://www.imdb.it/title/tt0379557/
Serratissimo docu-fiction che racconta la vera storia di due giovani alpinisti inglesi straordinariamente sopravvissuti a una drammatica discesa da un ghiacciaio delle ande peruviane nel 1985. Lo trovi anche in rete.
  • 0

#23 Guest_Euripidello_*

Guest_Euripidello_*
  • Guests

Inviato 23 ottobre 2010 - 14:59

Conoscete film (interessanti) ambientati al polo nord o posti ghiacciati isolati? riferimento The Thing di Carpenter. C'è pure una bellissima puntata di X-Files 1x08 che corrisponde alla richiesta.


Al buon reese che saluto consiglio caldamente il suggestivo e poetico "La sesta parte del mondo" di Dziga Vertov.

#24 reese

reese

    moriremo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5669 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2010 - 15:05

Oh, grazie a tutti, sembrano fare al caso mio, me li procurerò. Un altro riferimento è il bellissimo La lettera non spedita, di Kalatozov - il regista di Soy Cuba.
  • 0

#25 Guest_Oyuki_*

Guest_Oyuki_*
  • Guests

Inviato 23 ottobre 2010 - 15:10

Io ti consiglio Cold Fever. Ambientato in Islanda. Direi che dovrebbe essere abbastanza freddo, come posto.


#26 satyajit

satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 23 ottobre 2010 - 15:35


Conoscete film (interessanti) ambientati al polo nord o posti ghiacciati isolati? riferimento The Thing di Carpenter. C'è pure una bellissima puntata di X-Files 1x08 che corrisponde alla richiesta.


Al buon reese che saluto consiglio caldamente il suggestivo e poetico "La sesta parte del mondo" di Dziga Vertov.


Nobilissimo Euri, cosa c'entra il film di Vertov con la Cosa? Allora a 'sto punto Nanuk...
  • 0

#27 Guest_Euripidello_*

Guest_Euripidello_*
  • Guests

Inviato 23 ottobre 2010 - 16:53



Conoscete film (interessanti) ambientati al polo nord o posti ghiacciati isolati? riferimento The Thing di Carpenter. C'è pure una bellissima puntata di X-Files 1x08 che corrisponde alla richiesta.


Al buon reese che saluto consiglio caldamente il suggestivo e poetico "La sesta parte del mondo" di Dziga Vertov.


Nobilissimo Euri, cosa c'entra il film di Vertov con la Cosa? Allora a 'sto punto Nanuk...


Posso rispondere. La relazione tra i due film è strettissima, e posso dichiarare non senza modestia che è una mia scoperta molto recente.
La scenografia dei due film è la stessa, una scenografia algida, fredda, e come ci insegna Eduardo, la scenografia testimonia con la sola propria esistenza non solo le interiorità dei personaggi, ma anche la natura delle loro relazioni.
Se però "The Thing" è fantasia, "La sesta parte del mondo" è realtà, essendo un documentario. Nella fantasia l'alieno è un prodotto fantastico, nella realtà l'alieno è l'URSS. Ed è proprio l'URSS che attraverso il documentario propagandistico di Vertov si sostituisce concettualmente e politicamente alla produzione e al lavoro degli uomini che vivono nelle regioni più estreme dell'Unione Sovietica, violentandone brutalmente la natura, in quanto cosa vi può essere di politico nel naturale svolgimento della vita di un uomo che vive in Siberia? E infatti le immagini poetiche tradiscono la cattiva operazione di regime, distruggendola attraverso questo immaginario algido che congela lo spettatore quasi incantato a seguire quell'uomo che camminando dalla parte opposta della mdp si perde in qualche punto indefinito del paesaggio innevato. Anche in "The Thing" avviene la stessa cosa, l'organismo alieno si sostituisce brutalmente alle altre forme di vita, provocando orrori e brutture (la bruttezza della proganda di Vertov"), ma anche qui il freddo porterà tutto seco. Eh sì, tutto con sé.


#28 satyajit

satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 24 ottobre 2010 - 12:05

Dissento sul giudizio del film di Vertov, per me un documento didattico e antropologico fondamentale (all'epoca nessuno in patria conosceva i propri connazionali vecchi e nuovi, e all'estero certe etnie erano visivamente ignote), nonché un'opera appassionata in cui emerge un entusiasmo che va nel oltre la proganda e che nel '26 è perfettamente credibile. Altri documentari sovietici coevi è posteriori sono molto più fasulli.
Quanto al parogone col film di Carpenter (che onestamente ricordo poco) diciamo che non mi hai convinto. A meno di non considerare "posti ghiacciati isolati" gli specchi su cui arrampicarsi... Scherzo, eh!  ;)
  • 0

#29 Guest_Euripidello_*

Guest_Euripidello_*
  • Guests

Inviato 24 ottobre 2010 - 12:20

Mio prode Sat, anche a questo posso rispondere, in virtù delle mie scarpe chiodate che ogni tipologia di parete riesce a sormontare, e in effetti quale specchio ghiacciato mai potrà fermare le mie scarpe che oltretutto sono anche di marca?
Permettimi però di accompagnare il tuo dissenso sulle strisce pedonali: i mio giudizio sul film è positivo, l'ho per l'appunto consigliato, e anch'io credo come te che tale opera non abbia nulla a che fare con il vuoto a perdere di altri documentari di regime. Infatti il succo del mio intervento precedente è che, nonostante l'URSS tenti di sostituirsi politicamente e concettualmente al naturale svolgimento della vita degli uomini di quei luoghi remoti, la poetica e la forza dell'immaginario del film stesso come dinamite distruggono l'organismo alieno URSS, proprio come l'alieno di Carpenter viene distrutto alla fine dalla vita e dal sacrificio umano.
Perché dici che non ti ho convinto? Eppure è proprio così! Abbraccia la mia idea, lasciati andare, è bello poterlo pensare, abbi fiducia, unisciti a noi!

#30 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19981 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 24 ottobre 2010 - 14:24

Però è suggestiva, mi piace.
Che mondo sarebbe senza quel bidonaro di euripidello  asd
  • 0

#31 mongodrone

mongodrone

    post-feudatario

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9894 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2011 - 23:38

richieste difficili:

i film più simili a:

happiness of katakuri's di miike (vale citare miike)
totò che visse due volte (non vale citare ciprì e maresco, va bene anche qualcosa di grottesco/tragicomico in genere)
e ora qualcosa di completamente diverso (non vale citare i monty python)

e poi almeno un film brutto del calibro di 'quattro carogne a malopasso' o di 'la croce dalle sette pietre'

sorprendetemi con effetti speciali
  • 0

#32 mongodrone

mongodrone

    post-feudatario

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9894 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2011 - 22:07

:'( non mi volete bene, aggiungetemi almeno alla lista amici di ondarock
  • 0

#33 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15372 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2011 - 22:43

richieste difficili:

i film più simili a:

happiness of katakuri's di miike (vale citare miike)


Happiness of the Katakuris è il remake di "The quiet family" di Kim Ji-woon. Dello stesso Miike se non l'hai ancora visto è necessario -per completare il quadro- "Visitor Q"...


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#34 gigiriva

gigiriva

    ï͂͑̉͆ͧͮͩ̓ͧ̒͒̉̎̂̊͆͑͐̊̓̊̅ͭ͗̐̄̏̾̄͊

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17549 Messaggi:

Inviato 06 gennaio 2011 - 23:07


richieste difficili:

i film più simili a:

happiness of katakuri's di miike (vale citare miike)


Happiness of the Katakuris è il remake di "The quiet family" di Kim Ji-woon. Dello stesso Miike se non l'hai ancora visto è necessario -per completare il quadro- "Visitor Q"...


per completarlo ancora di più anche The Crazy Family di Sogo Ishii
  • 0

#35 beignet

beignet

    Been there, done that

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1790 Messaggi:
  • LocationTorino

Inviato 07 gennaio 2011 - 10:50

Prova con questa miniserie: http://www.youtube.c...h?v=Q3KZtv3txVA
Si tratta di "Voci notturne", scritta e sceneggiata da Pupi Avati per la RAI nel lontano 1995. Purtroppo, all'epoca passò quasi inosservata, invece si tratta, secondo me, del miglior Avati gotico-esoterico mai visto dopo "La casa dalle finestre che ridono" nonché di uno dei prodotti di fiction qualitativamente più impressionanti apparsi sulla tv italiana. Scrittura meticolosa, sceneggiatura fin troppo complessa e stratificata, colonna sonora raggelante :-*. Punto debole: recitazione, ma tant'è...


Visto un pezzo ieri sera. Sarebbe una cosa ottima, se solo ci fossero degli attori non troppo oltre i limiti della decenza: l'unico potabile è un giovanissimo Stefano Accorsi.
  • 0
When you've read a hundred books, you write like a hundred books. When you've read a thousand books, you write like yourself
Questo cerca protezione, quello ha torto e vuol ragione, chi vorrebbe un impieguccio, chi una cattedra ed è un ciuccio...
When the legend becomes fact, print the legend

#36 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11791 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2011 - 19:06

totò che visse due volte (non vale citare ciprì e maresco, va bene anche qualcosa di grottesco/tragicomico in genere)


io proprio totò che visse due volte non l'ho ancora visto, ma per quanto riguarda film grotteschi in generale quel capolavoro di pink flamingos l'hai già visto? In effetti John Waters è l'unico che mi verrebbe da avvicinare a Ciprì e Maresco
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#37 signora di una certa

signora di una certa

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18028 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2011 - 23:02

provo qui:
avete visto il video di M.I.A. "Born Free"? (ve lo posto)
http://dailymotion.v...born-free_music

io sono convinta che il finale (diciamo dal minuto 6) è ispirato (o copiato) da un film che ho visto cento anni fa in una qualche rassegna sulla New Hollywood o forse sul Free cinema inglese. Ovviamente non ricordo di cosa si tratta. C'è qualche tardo redattore o tardo utente che può confermare?


  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#38 BlackiceLORDofSILENCE

BlackiceLORDofSILENCE

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3036 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2011 - 15:48

Cerco qualche film in stile La Stangata.
Me lo sono visto oggi per la prima volta e mi sono innamorato...
gli stessi che mi vengono in mente possono essere La saga degli Ocean, e quindi per direttissima i primi di Guy Ritchie...
più che l'intreccio della storia, mi piacerebbe vedere la truffa... se poi ci sono entrambi meglio ancora.
  • 0
<a href="http://rateyourmusic...ofSILENCE"><img border=0 src="http://rateyourmusic...DofSILENCE.png" width=250 height=72></a>

http://rateyourmusic...ceLORDofSILENCE
http://www.anobii.com/people/moro/
http://www.lastfm.it...r/BlackiceLORD/

la mamma dei sottogeneri del metal è sempre incinta

Che poi Hitler è un personaggio così black metal... esteticamente impossibile non restarne colpiti. Stalin è più death-grindcore. Mussolini garage-punk, Mao invece è doom.


#39 gigiriva

gigiriva

    ï͂͑̉͆ͧͮͩ̓ͧ̒͒̉̎̂̊͆͑͐̊̓̊̅ͭ͗̐̄̏̾̄͊

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17549 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2011 - 15:59

Cerco qualche film in stile La Stangata.
Me lo sono visto oggi per la prima volta e mi sono innamorato...
gli stessi che mi vengono in mente possono essere La saga degli Ocean, e quindi per direttissima i primi di Guy Ritchie...
più che l'intreccio della storia, mi piacerebbe vedere la truffa... se poi ci sono entrambi meglio ancora.


c'è anche la serie tv inglese Hustle che si ispira ai film che hai citato
  • 0

#40 Eleanor Rigby

Eleanor Rigby

    Utente che paga sempre i suoi debiti.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4424 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2011 - 18:02

Qualcosa che ricordi Jeunet nella regia, nella fotografia, nel taglio narrativo?

  • 0

Zingonia di una certa età

 


Syd ili 4.5 te l0'ho deto perché il dosco è effettivamente un capovlavoro no perché ti conosco (che poi non ci siamo ancora visti per ora

On dovresti però osservare l'andamtnto dei voti del disco, non è queleo che un artista farebbe. Viaeto che ildisco ha cendo all'estero puoi pensare finalmnetn di espatriare e portare la tua museca ove ha più+ brobabilità di avere cuccesso





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq