Vai al contenuto


Foto
* * * - - 16 Voti

Le migliori serie TV degli ultimi anni


  • Please log in to reply
8471 replies to this topic

#8451 debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22935 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2022 - 19:45

guillermo-del-toros-cabinet-of-curiositi

 

Molto gradevole "Guillermo del Toro's Cabinet of Curiosities", direi consigliata ai lovercraftiani e agli amanti del buon vecchio gotico. Serie antologica stile l'ora di Hitchcock, con Guillermone (guarnito di inquietante panzona nowzaradaniana) a far da anfitrione, ma che riporta anche ai bei vecchi tempi di "Masters of Horror", con gli episodi come mini film che lasciano spazio "autoriale" ai registi, tra cui nomi recenti di un certo calibro: dall'eterno sottovalutato Vincenzo "The Cube" Natali, alla nuova promessa David "The Empty Man" Prior, dalle talentuose in cerca di conferma Jennifer "Badabook" Kent e Ana Lily "A Girl Walks Home Alone at Night" Amirpour, al mio pallino Panos "Mandy" Cosmatos,

 

sì molto carino. non li ho ancora finiti, quello che mi è piaciuto meno probabilmente è quello con Ron Weasley,


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#8452 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15176 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2022 - 22:26

Sì, paradossalmente i due episodi tratti direttamente da Lovecraft, tra cui quello, sono i più deboli. E come in Masters of Horror la differenza tra gli episodi firmati da registi generici e autori con più personalità si nota.
  • 0

#8453 LM

    Sono un uomo non sono un fake.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10970 Messaggi:

Inviato 17 novembre 2022 - 08:01

Finito di vedere la quarta e ultima stagione di Atlanta.

 

p22550663_b_h8_aa.jpg

 

Se la terza era stata un po' altalenante (trama principale ambientata in Europa, alcuni episodi completamente separati dal resto della serie privi dei personaggi principali), qua si torna ai soliti livelli.

A guardarsi indietro, la percentuale di episodi memorabili sul totale di 41 episodi è clamorosa. 

E ora che è finita dovrò trovare da qualche parte un altro personaggio che possa prendere il posto di Darius nel mio cuore.


  • 5

#8454 markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8997 Messaggi:

Inviato 17 novembre 2022 - 20:24

bellissimo l'episodio con il CEO nero della Disney (mi mancano le ultime due ma per adesso concordo sulla superiorita' della 4 sulla 3)


  • 0

#8455 neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3843 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 18 novembre 2022 - 06:18

cazz è uscita la quarta di Atlanta e nessuno mi dice nulla? ci penso ogni volta che vedo una pubblicità di Black Panther 2 (quindi più volte al giorno da due mesi)
  • 0
apri apri, apri tutto!

#8456 100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7514 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2022 - 06:22

atlanta bellissima dall'inizio alla fine, soprattutto la terza stagione, con quegli episodi stand alone che mi hanno fatto pensare a black mirror (non per il discorso tecnologico ovviamente, ma per lo shift e il tono spesso da incubo), quando ancora era qualcosa di guardabile.
  • 0

#8457 Jean-Jacques

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 920 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2022 - 09:47

Ne avevo letto bene poco tempo fa (The Bear)

 

è ottima, sì (oltretutto, episodi brevi e poco filler)


  • 0

#8458 mauroxth

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 54 Messaggi:
  • LocationThai

Inviato 18 novembre 2022 - 12:06

 

Ne avevo letto bene poco tempo fa (The Bear)

 

è ottima, sì (oltretutto, episodi brevi e poco filler)

 

Piacevole, frenetica ma ben fatta.


  • 0

#8459 mongodrone

    post-feudatario

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10962 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2022 - 12:23

a me mi ha rotto i coglioni.

 

ma non mi piace nulla in genere, ultimamente sto vedendo Escape At Dannemora, con b.del toro, che però è di 4 anni fa


  • 0

#8460 tonysuper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3242 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2022 - 13:41

Su Amazon prime due di fantascienza d'autore:

 

Devil's hour con Peter Capaldi e lo sceneggiatore del Doctor who e Sherlock, molto ben riuscita.

 

Inverso (Peripherals), da un romanzo di William Gibson alti e bassi, buone idee e qualche americanata di troppo.


  • 0

#8461 Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4036 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2022 - 14:20

 

guillermo-del-toros-cabinet-of-curiositi

 

Molto gradevole "Guillermo del Toro's Cabinet of Curiosities", direi consigliata ai lovercraftiani e agli amanti del buon vecchio gotico. Serie antologica stile l'ora di Hitchcock, con Guillermone (guarnito di inquietante panzona nowzaradaniana) a far da anfitrione, ma che riporta anche ai bei vecchi tempi di "Masters of Horror", con gli episodi come mini film che lasciano spazio "autoriale" ai registi, tra cui nomi recenti di un certo calibro: dall'eterno sottovalutato Vincenzo "The Cube" Natali, alla nuova promessa David "The Empty Man" Prior, dalle talentuose in cerca di conferma Jennifer "Badabook" Kent e Ana Lily "A Girl Walks Home Alone at Night" Amirpour, al mio pallino Panos "Mandy" Cosmatos,

 

sì molto carino. non li ho ancora finiti, quello che mi è piaciuto meno probabilmente è quello con Ron Weasley,

 

mi manca l'ultimo, che tra l'altro è quello che mi ispira di più.

 

grandi luci e grandi ombre per questo almanacco dell'horror.

 

le ombre per me sono i primi 2 episodi (tanti sbadigli, tanta inutilità, tanta indifferenza, la fiera del già visto qui sbaraglia tutti i record), e ancor peggio i 2 su Lovecraft. addirittura quello del fratello che cerca la sorella sembra veramente un episodio di Harry Potter (sarà il suo protagonista...).

 

Grandi luci su:

- The Outing - di Ana Lily Amirpour

Lei non mi era piaciuta per niente in The Bad Batch, ma qui riesce ad essere più composta e ne viene fuori un bel racconto in crescendo, un po' kafkiano nell'uso della tensione. Attrice protagonista strepitosa.

 

- The Autopsy - di David Prior

Bella costruzione, finalmente complessa. E bello il plot twist a metà, e la soluzione finale. Viene raccontata una bella storia e viene raccontata bene, forse anche perchè la penna è di David S. Goyer. Potevano addirittura farne un lungometraggio secondo me.

 

The Visit - di Panos Cosmatos

La vera bomba del lotto: si è felicemente smarriti per 3/4 della storia (e meno male!), in un quasi unico ambiente stupendo. Sarebbe piaciuto ad un Tarantino sotto acido. Fotografia con filtri meravigliosi. Ma tutta la regia è veramente fantastica. E' l'esempio in cui una storia semplice (se non sempliciotta) raccontata con garbo, misura, e soprattutto grande personalità, diventa qualcosa di stupendo.  Per me anche superiore a Mandy. Spero continui così Cosmatos, perchè qui abbiamo una gigantesca promessa per gli anni a venire.


  • 1

#8462 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15176 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2022 - 14:36

A me i primi due sono piaciuti, in particolare il secondo, per il resto concordo coi tuoi giudizi. 

L'ultimo della Kent e' direi il migliore, o comunque decisamente il piu' strizzoso.

 

Serie che per me ha avuto l'uteriore merito di convincermi finalmente a rivedere Masters of Horror.


  • 0

#8463 thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3453 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2022 - 15:19

 ultimamente sto vedendo Escape At Dannemora, con b.del toro, che però è di 4 anni fa

 

6 ½


  • 0

#8464 Jean-Jacques

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 920 Messaggi:

Inviato 27 novembre 2022 - 07:47

sto guardando la seconda di White Lotus, ambientata a Taormina (con tanto di parte del cast, dialoghi e canzoni italiane) e con cast (quasi, ritorna l'ottima risfattona Coolidge) completamente rinnovato, che contribuisce a scongiurare il rischio del già visto

 

sceneggiatura, fotografia, regia e musiche e sopratutto la bonissima e misconosciuta Simona Tabasco compensano alcune caprate nella recitazione (in particolare nel cast italiano) e mantengono la qualità a livelli della stagione precedente, se non più elevati


  • 0

#8465 Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2333 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 28 novembre 2022 - 19:45

 

guillermo-del-toros-cabinet-of-curiositi

 

Molto gradevole "Guillermo del Toro's Cabinet of Curiosities", direi consigliata ai lovercraftiani e agli amanti del buon vecchio gotico. Serie antologica stile l'ora di Hitchcock, con Guillermone (guarnito di inquietante panzona nowzaradaniana) a far da anfitrione, ma che riporta anche ai bei vecchi tempi di "Masters of Horror", con gli episodi come mini film che lasciano spazio "autoriale" ai registi, tra cui nomi recenti di un certo calibro: dall'eterno sottovalutato Vincenzo "The Cube" Natali, alla nuova promessa David "The Empty Man" Prior, dalle talentuose in cerca di conferma Jennifer "Badabook" Kent e Ana Lily "A Girl Walks Home Alone at Night" Amirpour, al mio pallino Panos "Mandy" Cosmatos,

Bene ,ne avevo sentito parlare tempo fa e i registi mi piaciono tutti.

Empty man è forse il meno conosciuto ma è molto buono.

 

 

OT: prima che si mettesse a fare solo recensioni ignavemente positive [perchè "adesso sto girando io un film e ho paura che poi fanno lo stesso con me" o qualcosa del genere], il Fantano dei film Chris Stuckmann mi aveva illuminato su questa perla

 

 

film assoluto e per me molto 00's nel suo mischiare culti tibetani, leggende urbane e nichilismo gorgiano [in ultima analisi sempre la cosa più importante], affascinante come condivida l'impulso cospirazionista e le sfighe produttive/distributive con un altro filmone come Under The Silver Lake [ed anche le vibes 00's a ben vedere, essendo quest'ultimo abbastanza imparentato col sottovalutato e da riscoprire Southland Tales].

 

James Badge Dale supremo, e con questo e The Standoff at Sparrow Creek per me è già un piccolo divo di piccoli film alternativi e futuri classici, un dittico quasi alla William Petersen di To Live and Die in L.A. - Manhunter. Peraltro all'inizio di The Empty Man viene detto che lui è un ex poliziotto, difficile non pensare [e al contrario, piacevole farlo] che sia una sorta di assurdo sequel del film della Cinestate.


  • 1

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#8466 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15176 Messaggi:

Inviato 29 novembre 2022 - 16:36

Dopo una doppietta cosi James Badge Dale piccolo mito anche dalle mie parti. Purtroppo temo che con quell'aria da americano "sicuro e sano un poco alla John Wayne" continuerà a fare il caratterista a cui far interpretare il marine standard.
  • 0

#8467 corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12042 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 29 novembre 2022 - 17:50

Ormai guardo pochi film, ma Under the Silver Lake lo ricordo come uno dei film più irritanti che abbia visto. Mi ha provocato fastidio fisico.
  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#8468 Vade Retro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 428 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2022 - 10:27

Con immenso piacere vi comunico che un brano di Spettro Family verrà inserito nella colonna sonora di Stranger Things stagione finale, che uscirà nel 2024 - il brano si chiama , Manhattan Baby ' e sarà incluso nell' episodio 3 

La migliore serie che ho visto di recente si chiama Black Summer...BESTIALE - due stagioni di zombie ferocissimi in uno scenario post apocalittico senza speranza - ansia ed adrenalina a mille per tutta la durata di tutti gli episodi - veramente consigliata - anche Euphoria mi è piaciuta molto e anche Dahmer 



https://spettrofamil...low-in-the-dark

ST-S.jpg

INSIDE-YOUR-TELEVISION-small-x-web.jpg

 


  • 2

#8469 thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3453 Messaggi:

Inviato Oggi, 11:33

Le Bureau des légendes (Canal +, 2015-2020, prime tre stagioni)
 
bing watching brutale come non mi capitava da tempo per quella che, a mio avviso, è una delle serie meglio scritte di sempre (almeno fino alla chiosa della seconda stagione)
 
riesumo alcuni brevi scambi su questi lidi, passati - mi pare - abbastanza in sordina fra le Ns. talpe del forum della DGSE all'uscita della serie
 


Uscita la terza stagione di "Le bureau des légendes", mi manca un episodio da vedere ma è ottima anche questa.


Ma si può sopportare una serie francese? Non ne ho mai vista una.

Mi hanno regalato Le Bureau - sotto copertura, stagione 1 (2015), Mathieu Kassovitz, "genere: forti emozioni" (? asd)
Non ho ancora il coraggio di vederla.

Serie suprema, al netto di qualche sentimentalismo di troppo e un paio di forzature esagerate nella trama.


che i detestabili divoratori di fromage d'oltralpe potessero cagar fuori una serie così ben scritta (e direi anche ben interpretata e girata) turba anche me, tuttavia ripeto è una serie con uno script a prova di bomba, almeno fino alla decima della seconda stagione; qui si è un po' forzata la mano per esigenze narrative, e tutta la terza stagione, pur rimanendo a livelli più che buoni, pecca in più contingenti di quella mancanza di rigore e verosimiglianza che caratterizza le prime due (oltre ad assumere una configurazione con più sub-plot tipica delle serie contemporanee) 
 
trattandosi di serie incentrata sul DGSE, servizi di intelligence francesi, con focus sul Medioriente, il parallelismo che balza per primo in mente è quello con Homeland che, effettivamente, prima di coprirsi di ignominia e addivenire oggetto di pubblico ludibrio e memification, mi pare avesse proposto almeno due (forse tre?) stagioni molto buone; ovviamente ci sono meno soldi nella produzione di Le Bureau che in Homeland, ma è tutto molto più che compensato dalla bontà della scrittura e maggior asciuttezza registica
 
come da titolo viste le prime tre stagioni e considerato il calo della terza (e il fatto non trascurabile che quel parsimonioso di Bezos non abbia acquistato le ultime due, per cui su Prime trovate solo le prime tre), sono titubante se recuperare le ultime due, non vorrei facesse la fine di Homeland; se qualcuno le ha viste per il bene della francia parli
 
guardando Le Bureau avrete inoltre il privilegio speciale, trattandosi di serie francese, di assistere a:
- un mezzo inseguimento che coinvolge una Renault Laguna Station Wagon e quella che mi pare una Clio Williams (cfr. cerchi dorati);
- scene di mense aziendali più ricche di un due stelle michelin;
- uno dei personaggi principali è il Billy Bob Thornton d'oltralpe;
- sì, il titolo sciovinista è la cosa peggiore della serie
  • 0

#8470 corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12042 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato Oggi, 12:05

nulla a che vedere con Homeland. puoi andare tranquillo anche con le ultime due stagioni, anche se si esagera piu di una volta. ottimo finale (l'unico possibile), non solo dal punto di vista narrativo ma anche piu propriamente artistico, credo che l'ultima puntata sia di Assayas (mi secca controllare asd)


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#8471 Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13922 Messaggi:

Inviato Oggi, 13:28

Le prime tre stagioni sono da top 3 assoluta con Mad men e The Wire i le Carré della BBC (non sono un grande guardatore di serie però); le ultime due russe sono abbastanza improbabili, ma mantengono comunque un livello più che dignitoso (mai visto Homeland).


  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#8472 corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12042 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato Oggi, 15:14

Le prime tre stagioni sono da top 3 assoluta con Mad men e The Wire i le Carré della BBC (non sono un grande guardatore di serie però); le ultime due russe sono abbastanza improbabili, ma mantengono comunque un livello più che dignitoso (mai visto Homeland).

Tinker Tailor Soldier Spy della BBC è LA mini serie.

sta tutta sul tubo: https://www.youtube....h?v=wUnxodNndH8


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi