Vai al contenuto


Foto
* * * * - 8 Voti

L'horror che ho visto oggi


  • Please log in to reply
2523 replies to this topic

#81 Guest_materasso-divino_*

Guest_materasso-divino_*
  • Guests

Inviato 15 maggio 2007 - 14:26

Se non l'avete già citato ulimamente ho visto "The Amityville Horror" uscito mi pare nel '75. Bello tutto o quasi. Inquietante, angosciante, originale. Peccato per il finale che non mi è piaciuto, forse perchè non l'ho ancora capito  asd

#82 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:

Inviato 15 maggio 2007 - 23:31

Ho cercato sul filmbrutti ma non trovo alcun bel film sui piranha? Qualcuno si ricorda qualche titolo?
Quando ero piccolo andavano alla grandissima, me ne ricordo uno che iniziava con una coppia che si inquattava vicino a delle vasche, lei faceva il bagno mezza nuda e tack veniva divorata da piranha ferocissimi.
  • 0

the music that forced the world into future


#83 mr.Weiss

mr.Weiss

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 50 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2007 - 00:33



Eh ma se adesso discuti pure Carpenter è finita...prova con Miike dopodichè, se anche lì rimarrai deluso, l'unica strada è l'hard..


di miike ho visto solo imprint, e non mi è piaciuto per niente. l'hard no, quello che voglio evitare è proprio lo splatter. il seme della follia secondo me sarebbe stato molto più bello senza quei mostri.


"Rosemary's Baby" l'hai visto?


si, mi è piaciuto rosemary's baby. ricordo bene un film che mi ha fatto tantissima paura da piccolo, la goccia d'acqua di mario bava. durava poco perchè faceva parte di un film a episodi. l'avete visto?
  • 0

#84 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14491 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2007 - 06:52

ricordo bene un film che mi ha fatto tantissima paura da piccolo, la goccia d'acqua di mario bava. durava poco perchè faceva parte di un film a episodi. l'avete visto?


I TRE VOLTI DEL TERRORE, il terzo episodio, davvero agghiacciante!
20 minuti di autentica angoscia.
  • 0

#85 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 16 maggio 2007 - 08:34

Ho cercato sul filmbrutti ma non trovo alcun bel film sui piranha? Qualcuno si ricorda qualche titolo?
Quando ero piccolo andavano alla grandissima, me ne ricordo uno che iniziava con una coppia che si inquattava vicino a delle vasche, lei faceva il bagno mezza nuda e tack veniva divorata da piranha ferocissimi.


sarà "Piranha" di Joe Dante! ;)

#86 Pierrotelaluna

Pierrotelaluna

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5349 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2007 - 10:47

Sapreste dirmi qualche horror in cui il mostro, l'assassino, il personaggio insomma angosciante si veda pochissimo o per niente?
Sono quelli che preferisco, ma ne conosco pochissimi.
  • 0
Ti ritiri tu? Tiritirità?
Tannen, io ti maledico.

#87 iancurtis80

iancurtis80

    mainstream Star

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2104 Messaggi:
  • LocationPratola Peligna (AQ)

Inviato 16 maggio 2007 - 10:56

Sapreste dirmi qualche horror in cui il mostro, l'assassino, il personaggio insomma angosciante si veda pochissimo o per niente?
Sono quelli che preferisco, ma ne conosco pochissimi.


The blair witch project.

  • 0

#88 Haggard

Haggard

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2729 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2007 - 22:45

Appena visto "Demoni" di Lamberto Bava. Grande ritmo, fotografia micidiale, tensione alle stelle: nel suo genere è un must, e la colonna sonora a base di Accept, Motley Crue e Scorpions pompa che è una bellezza.

Amo Natasha Hovey, in questo film è di una bellezza soprannaturale.

Immagine inserita
  • 0

#89 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 18 maggio 2007 - 14:07



Il film in questione, palese omaggio a Society di Yuzna, è Slither di James Gunn, già sceneggiatore de L'alba dei morti viventi...e forse questo mi aveva reso abbastanza scettico...invece posso dire con certezza, dopo averci riflettuto, che questo film è un C-A-P-O-L-A-V-O-R-O!!!!!! E soprattutto, al pari di tanti filmettini horror americani che escono a bizzeffe ogni anno, è rintracciabilissimo in ogni dove...dunque che aspettate?


ebbravo Jules.

Ho recuperato "Slither", e benchè definirlo Capolavoro sia decisamente esagerato, sono decisamente entusiasta pure io.

Oltre a Yuzna il paragone che scatta immediatamente è con "Il demone sotto la pelle" di Cronenberg, mixato però con belle dosi di splatter e umorismo demenziale alla Sam Raimi dei tempi che furono.

Nulla di nuovo eh, però il divertimento è garantito (a me è piaciuto decisamente di più di "Shaun of the Dead" per dire) e certi invenzioni visive sono assolutamente deliranti (la ragazza trasformata in utero gigante!!!).

#90 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22505 Messaggi:

Inviato 18 maggio 2007 - 14:12

Beh mi fa piecere che l'hai recuperato...però non fraintendermi, chiaro che manco io lo considerassi una capolavoro, spesso urlo al capolavoro per atturare l'attenzione su un qualcosa, per me, di meritevole...poi ci ritorno a sangue freddo e sono più razionale..
  • 0

#91 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 18 maggio 2007 - 14:14

spesso urlo al capolavoro per atturare l'attenzione su un qualcosa, per me, di meritevole...


bè con me ci sei riuscito, anche se avevi fatto salire le mie aspettative ad un livello esagerato! ;)

#92 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22505 Messaggi:

Inviato 18 maggio 2007 - 14:40

Comunque ripensandoci sono d'accordo con il paragone con Raimi, ma non con quello con Cronenberg...sì, certe scene te lo potranno pure ricordare, ma sono troppo diverse le premesse...Slither è l'elogio del trash applicato all'horror, niente effetti speciali, 2 ore piene di immagini sgradevoli e apparentemente di cattivo gusto, l'ironia rasenta spesso l'amoralità più esplicita...

E nonostante abbia citato tutti elementi che effettivamente ricorrono anche nel primo Cronenberg, c'è una differenza di fondo che non può essere ignorata: Cronenberg è tutto fuorchè trash..
  • 0

#93 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 18 maggio 2007 - 14:46



E nonostante abbia citato tutti elementi che effettivamente ricorrono anche nel primo Cronenberg, c'è una differenza di fondo che non può essere ignorata: Cronenberg è tutto fuorchè trash..


Sono d'accordo. I suoi film sono sempre diretti con uno stile freddo e raffinato che non ha nulla a che vedere con lo scombiccherato "Slither".
A livello di trama però (i vermoni che entrano nel corpo, e provocano un contagio...le metafore sessuali esplicite) è innegabile che Gunn abbia imparato a memoria "Il demone sotto la pelle".

#94 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 19 maggio 2007 - 21:55

Ho appena finito di vedere Non aprite quella porta, l'originale del 1974.
So che andrò di certo contro corrente, ma non mi è proprio piaciuto. Una vera delusione.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#95 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14491 Messaggi:

Inviato 20 maggio 2007 - 08:25




E nonostante abbia citato tutti elementi che effettivamente ricorrono anche nel primo Cronenberg, c'è una differenza di fondo che non può essere ignorata: Cronenberg è tutto fuorchè trash..


Sono d'accordo. I suoi film sono sempre diretti con uno stile freddo e raffinato che non ha nulla a che vedere con lo scombiccherato "Slither".
A livello di trama però (i vermoni che entrano nel corpo, e provocano un contagio...le metafore sessuali esplicite) è innegabile che Gunn abbia imparato a memoria "Il demone sotto la pelle".


Infatti vedendo il trailer l'avevo liquidato proprio come un clone del film di Croneberg (uno dei miei preferiti, tra l'altro)... ma se dite che merita...
  • 0

#96 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22505 Messaggi:

Inviato 20 maggio 2007 - 10:21

Oltre al fatto di essere un mirabile esempio di come sostenere la tensione per 2 ore di film...oltre al suo precorrere i tempi in tema di estremismo delle immagini...la scena prolungata della famigliola riunita a tavola è una delle mie personali 10 scene cult..
  • 0

#97 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 20 maggio 2007 - 10:32


anche non piacesse bisognerebbe essergli grati per i semi che ha lanciato...che avrebbero fatto i vari Raimi, Jackson, Yuzna.. e cloners nipponici


Esatto. Una pietra miliare del cinema americano dei '70, che ha segnato una linea di confine tra un "prima" e un "dopo".

#98 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 20 maggio 2007 - 12:50

Sapevo che avrei trovato molti in disaccordo.
Non metto in dubbio il valore effettvo della pellicola, la sua importanza nella storia del genere (e comunque questo non dovrebbe influenzare il giudizio del film in sè: un film non è bello solo perchè è fondamentale). Non parlo nemmeno della "qualità" della pellicola (immagine sgranata, montaggio "a salti"). Senza tralasciare il fatto che Faccia di cuoio è (secondo me) uno dei personaggi horror meglio riusciti e che -comunque- è ottima la scena della famiglia riunita a tavola. Rozzo sicuro, grottesco certo (lo stesso Faccia di cuoio in primis, quando insegue con la motosega le sue vittime).
Cosa non mi è piaciuto? Non ho sentito tutta questa tensione durante la visione (70 minuti scarsi, quali 2 ore!), i personaggi erano quasi tutti a dir poco irritanti (il Mereghetti segnala questa cosa, ma dandogli 3 stelle su 4, credo non lo consideri un difetto).
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#99 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22505 Messaggi:

Inviato 20 maggio 2007 - 15:01

il Mereghetti segnala questa cosa, ma dandogli 3 stelle su 4, credo non lo consideri un difetto


Sì ma non ti curar di lui e guarda e passa..
  • 0

#100 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 20 maggio 2007 - 15:27

In alcune scene diventa grottesco, ma ripeto non ho sentito tutta questa tensione, questa ansia del non capire il perchè quella famiglia agisce in quel determinato modo.

  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq