Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Sunn O))) - Monoliths & Dimensions


  • Please log in to reply
358 replies to this topic

#1 a.ridanciano

a.ridanciano

    Gunboat diplomacy

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 482 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 06:48

Here we go again!

La formazione che ha come obiettivo dichiarato quello di "trovare una frequenza così bassa da far cagare e vomitare insieme" (cit. a memoria da una vecchia intervista su The Wire) torna alla carica con un nuovo disco di drone-metal cupo e claustrofobico

Riporto una breve recensiomne del brano "Big Church", utile per inquadrarli meglio (trovo che il paragone con Arvo Part sia abbastanza azzeccato):

Oh, that new coffin smell. That feeling you get knowing every ritualistic sacrifice is a little bit different. The Virgin of Nuremberg sarcophagus that just made the room hang together. The garrotte where the precocious young inquisitioner Pedro took bets on whether the victim would die from asphyxiation or a crushed spinal cord.

See, doom metal can be sentimental too. No less on ??Big Church [megszentségteleníthetetlenségeskedéseitekért]? (someone??s been reading the linguistic section of the Guinness Book of World Records!), where Sunn O))) sound more than ever like some evil version of Arvo Pärt. There??s the obvious similarities??a choir, bells??but there??s also the fact that Sunn O))) seem like the greatest contemporary disciples of the tintinnabulation method: slow, heavy drone music with a hint of classical structure. Hell, that??s why the music??s so creepy in the first place.

But lest you think these new elements mean the band has gone soft, ??Big Church? still seems as claustrophobic as ever. The joke with the title is that the band just drags the whole church into its constricted vacuum of sound. The biggest thing missing is those unholy vocal caterwauls, but it??s probably good that they don??t milk that strategy too frequently. Instead we get low, barely-audible moans and what sounds like someone speaking in tongues, but not in the fun, Nurse With Wound kind of way. Whether or not this is more or less effective than Black One (2005) is a tough call. It??s pretty hard to talk about shades of black.


Immagine inserita

A voi piacciono? Come suono, come attitudine, ecc.
  • 0

#2 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16595 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 07:41

Da ieri si trova e mi sembra, al primo sentire, che sia una svolta "pop" per la creatura di O'Malley.

In ogni caso sposterei la discussione nella sezione rock ;)
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#3 a.ridanciano

a.ridanciano

    Gunboat diplomacy

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 482 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 08:29

Da ieri si trova e mi sembra, al primo sentire, che sia una svolta "pop" per la creatura di O'Malley.

In ogni caso sposterei la discussione nella sezione rock ;)


in effetti il dubbio era venuto anche a me ma penso che Sunn o))) possa interessare più a chi é vicino alle sonorità sperimentali che non ai patiti dell'indie rock puro e semplice.
  • 0

#4 Maedhros

Maedhros

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3973 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 18:09

megszentségteleníthetetlenségeskedéseitekért


:-*

questo nuovo album è spiazzante, gli sfondi sono i soliti ma ciò che viaggia sopra quegli sfondi è sorprendente e a volte magnifico, specialmente i cori femminili su big church e tutto ciò che naviga sulla superficie di "Alice", brano che è tra i risultati più alti toccati dai sunn..
  • 0

#5 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4831 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 16 maggio 2009 - 18:33


megszentségteleníthetetlenségeskedéseitekért


:-*

questo nuovo album è spiazzante, gli sfondi sono i soliti ma ciò che viaggia sopra quegli sfondi è sorprendente e a volte magnifico, specialmente i cori femminili su big church e tutto ciò che naviga sulla superficie di "Alice", brano che è tra i risultati più alti toccati dai sunn..

ma in vinile non esce? sapete qualcosa?
  • 0

#6 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 18:54

gli sfondi sono i soliti ma ciò che viaggia sopra quegli sfondi è sorprendente e a volte magnifico, specialmente i cori femminili su big church


e ti credo!

trattasi di voci persiane...capeggiate da JESSIKA KENNEY...uno delle voci migliori di tutti i tempi...punto piu' alto toccato dalla ricerca vocale in amrica...

:P
  • 0

#7 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 18:55


A voi piacciono? Come suono, come attitudine, ecc.


assolutamente si...

essendo 20 anni...che perseguo la fusione fra' metal ed avanguardia...era ora che arrivasse qualcuno a realizzarla!
  • 0

#8 iancurtis80

iancurtis80

    mainstream Star

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2104 Messaggi:
  • LocationPratola Peligna (AQ)

Inviato 16 maggio 2009 - 19:18

Black One fu, per me, una delusione. Di Monoliths & Dimensions ho sentito parlarne meglio... vedremo (ascolteremo ;)).
  • 0

#9 Maedhros

Maedhros

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3973 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 19:19

fra' metal


Immagine inserita

asd
  • 0

#10 a.ridanciano

a.ridanciano

    Gunboat diplomacy

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 482 Messaggi:

Inviato 16 maggio 2009 - 19:21



megszentségteleníthetetlenségeskedéseitekért


:-*

questo nuovo album è spiazzante, gli sfondi sono i soliti ma ciò che viaggia sopra quegli sfondi è sorprendente e a volte magnifico, specialmente i cori femminili su big church e tutto ciò che naviga sulla superficie di "Alice", brano che è tra i risultati più alti toccati dai sunn..

ma in vinile non esce? sapete qualcosa?


di solito i dischi della Southern Lord escono prima in cd e solo in un secondo momento (assodato il gradimento di pubblico e critica) in lussuosissime versioni 'viniliche', sempre in edizione limitata.
  • 0

#11 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2009 - 01:02

Black One fu, per me, una delusione.


immagino solamente perche' e' piu' metal...giusto?
  • 0

#12 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21332 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 17 maggio 2009 - 08:39

Black One è il loro miglior disco, secondo me. Seguito da 3: Flight of the Behemoth. Questo nuovo, invece, lo sto ancora "studiando". C'è del nuovo che bolle in pentola, comunque...
  • 0

#13 Jøl

Jøl

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 163 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2009 - 08:49

c'è MOLTO di nuovo in pentola. lavoro che ai primissimi ascolti pare davvero ottimo, con il primo e l'ultimo pezzo sugli scudi.
  • 0

#14 iancurtis80

iancurtis80

    mainstream Star

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2104 Messaggi:
  • LocationPratola Peligna (AQ)

Inviato 17 maggio 2009 - 11:07


Black One fu, per me, una delusione.


immagino solamente perche' e' piu' metal...giusto?


Non sò se "perchè è più metal". L'ultimo non l'ho ancora ascoltato :(
  • 0

#15 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16595 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2009 - 11:16

Io lo trovo, ad un primissimo e distratto ascolto, più "pop" ed accessibile, sicuramente meno mattone dei precedenti.
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#16 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2009 - 22:38

Seguito da 3: Flight of the Behemoth


che e' l'unico che non mi piace...merzbow non c'azzecca veramente una minchia col suono dei sunn....


  • 0

#17 Apostolo

Apostolo

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 56 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2009 - 15:00

E' un disco clamoroso, nei suoni, nella forma (?), maglio di Black One addirittura.
In ambito Drone e derivati non credo siano uscite cose migliori negli ultimi anni.
E dio benedica gli Earth, perchè questi ne sono la naturale evoluzione. .
  • 0

#18 a.ridanciano

a.ridanciano

    Gunboat diplomacy

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 482 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2009 - 15:13

E' un disco clamoroso, nei suoni, nella forma (?), maglio di Black One addirittura.
In ambito Drone e derivati non credo siano uscite cose migliori negli ultimi anni.
E dio benedica gli Earth, perchè questi ne sono la naturale evoluzione. .


in effetti il nome Sunn o))) nasce proprio come omaggio alla marca degli amplificatori usata dagli Earth.

  • 0

#19 Guest_b3rlin_*

Guest_b3rlin_*
  • Guests

Inviato 01 giugno 2009 - 20:24

Pop. Questa la prima considerazione che ho fatto sentendo M&D. La seconda è stata trionfale, trionfale l'accostamento delle chitarre con i fiati anche se questa operazione nel risultato mi ha fatto venire in mente bjork. Bello l'inserimento del coro che oltre a rimarcare l'effetto trionfale di cui sopra sembra conferire al tutto un tocco quasi operistico. Poi arriva l'elemento spiazzante, dopo il coro i riff impetuosi mi lasciano perplesso perchè sono quasi identici a quelli del primo pezzo ma qui acquistano un valore più ampio, quasi fossero una parodo. La terza traccia è la più deludente, vocals che ricordano diamanda galas e un riff che è inquietantemente somigliante ad un gruppo sludge(ascoltatevi boris dei melvins). Peccato perchè la parte dei fiati è strepitosa. Alice è invece nettamente bjorkeggiante e lo definirei quasi chamber pop in versione estremizzata. Tirando le somme, M&D è un album che vive fasi altalenanti con alcuni passaggi decisamente pregevoli ed altri francamente dimenticabili. Voto: 5 più corsi di recupero.

#20 Guest_gulliver_*

Guest_gulliver_*
  • Guests

Inviato 01 giugno 2009 - 20:30

Black One è il loro miglior disco, secondo me. Seguito da 3: Flight of the Behemoth. Questo nuovo, invece, lo sto ancora "studiando". C'è del nuovo che bolle in pentola, comunque...


""flight..." mi era piaciuto abbastanza, mi procurerò anche questo un tuo 7,5 dovrebbe essere una garanzia asd




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq