Vai al contenuto


Foto
* * * * - 2 Voti

Dream Theater - Miglior Album


  • Please log in to reply
119 replies to this topic

#1 Laurie

Laurie

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 370 Messaggi:

Inviato 03 aprile 2009 - 16:20

...
  • 0

#2 FabioBlu

FabioBlu

    ordem e prosecco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1168 Messaggi:

Inviato 03 aprile 2009 - 16:41

AWAKE. Sarà che è il primo che ho ascoltato, ma lo preferisco all'altra loro pietra miliare (I&W). Il suono mi pare più pesante, ci sono bei riffoni (mi pare Petrucci usi pure una sette corde), James LaBrie divino, canzoni una migliore dell'altra, Kevin Moore che saluta tutti con una splendida Space Dye-Vest (per fortuna lo ritroveremo in un gruppo sublime come i Fates Warning).
  • 0

#3 Guest_Giovanni Drogo_*

Guest_Giovanni Drogo_*
  • Guests

Inviato 03 aprile 2009 - 17:02

AWAKE. Sarà che è il primo che ho ascoltato, ma lo preferisco all'altra loro pietra miliare (I&W). Il suono mi pare più pesante, ci sono bei riffoni (mi pare Petrucci usi pure una sette corde), James LaBrie divino, canzoni una migliore dell'altra, Kevin Moore che saluta tutti con una splendida Space Dye-Vest (per fortuna lo ritroveremo in un gruppo sublime come i Fates Warning).


IDEM.

When Dream and day unite, voto 6,5
Images and words, voto 7,5
Awake, voto 8
A Change of Seasons, voto 5
Falling into infinity, voto 5,5
Scenes from a memory, voto 6
Six Degrees of Inner Turbulence, il disco 1 voto 7; il disco 2 voto 4.
Train of thought, voto 5.
Del resto della discografia non nutro fortunatamente vividi ricordi.

#4 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23622 Messaggi:

Inviato 03 aprile 2009 - 19:34

Sicuramente Scenes From a Memory. E' l'unico che (sebbene una decina di minuti potesse andar tagliata) sta in piedi dall'inizio alla fine. E c'ha anche dei momenti onestamente emozionanti.
Per il resto, ci son delle belle palate di merda.

Images and Words ha la prima metà carichissima (e decente) e la seconda pallosa.
Awake alla lunga (e neanche troppo) stanca - e per sempre.
A Change of Season è quasi inutile, anche se la suite regge discretamente.
Six Degrees te lo vendono benissimo ma si ascolta una volta in tutto, poi cesso.
Poi c'è OctaPALLE. La copertina è emblematica.
Systematic Chaos è l'offesa suprema alla Musica. Il motivo per cui il prossimo disco non avrà neanche un mezzo ascolto da parte mia.
  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#5 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 03 aprile 2009 - 19:47

l'unico che sopporto e' WHEN DREAM AND DAY UNITE...

lo comprai all'uscita...e tutte mi prendevano per il culo...

adesso lo trovo datatissimo...ma molto avanti rispetto a cio' che hanno fatto dopo...decisamente insopportabile!

LA BRIE ha una voce odiosa e spompatissima gia' all'esordio...

mi dispiace ma per me il prog metal sono FATES WARNING e WATCHTOWER...il resto non fa' per me...
  • 0

#6 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18000 Messaggi:

Inviato 03 aprile 2009 - 20:14

diciamo che si sono meritati tutto l'odio che ora il pubblico non lobotomizzato riversa su di loro. premesso questo, un voto a Awake l'ho dato: imperfetto ed eterno (come tutti i loro dischi), ma con qualche pezzo davvero vincente. anche Images and Words qualcosa di buono ce l'ha, ma che suono plasticoso
  • 0

#7 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2425 Messaggi:

Inviato 03 aprile 2009 - 20:22

Scenes from a Memory  :)
  • 0

#8 Guest_Giovanni Drogo_*

Guest_Giovanni Drogo_*
  • Guests

Inviato 03 aprile 2009 - 20:25

ma che suono plasticoso


Si, osceno, con le rullate di Michele Portanoia che sembrano campionate con una batteria midi, e il basso di Myung con una presenza sonora quasi inesistente.  O_O

Peccato, perchè images and words potenzialmente avrebbe dei pezzi riuscitissimi, solo che nella metà dei casi li rovinano con delle lungaggini strumentali di gusto quantomeno dubbio. Non sono contrario agli sviluppi strumentali di stampo progressive, ma come riescono a renderli gratuiti e ingiustificati loro non riesce nessuno, in questo sono quasi innovativi.

Scenes from a memory per me è attualmente un mistero come faccia ad essere considerato il loro capolavoro da molti.


#9 V I K K ©

V I K K ©

    User Up To 11

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 930 Messaggi:
  • LocationDublin

Inviato 04 aprile 2009 - 00:27

AWAKE. Sarà che è il primo che ho ascoltato, ma lo preferisco all'altra loro pietra miliare (I&W). Il suono mi pare più pesante, ci sono bei riffoni (mi pare Petrucci usi pure una sette corde), James LaBrie divino, canzoni una migliore dell'altra, Kevin Moore che saluta tutti con una splendida Space Dye-Vest (per fortuna lo ritroveremo in un gruppo sublime come i Fates Warning).


  • 0

#10 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18000 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 08:49

Scenes from a memory per me è attualmente un mistero come faccia ad essere considerato il loro capolavoro da molti.


a parte le prime 2 è una merda totale, dai certe ballate sembrano di eros ramazzotti cazzo
  • 0

#11 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 11:17

si...ma almeno chi suona con EROS non fa' lo sborone ogni minuto del pezzo!!!

;D

in alcuni brani lenti PORTNOY sforna il suo campionario di rulli in terzina di scuola neil peart...

e l'abbiamo capito che sei capace...e basta!!!!

asd
  • 0

#12 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21551 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 04 aprile 2009 - 11:18



e l'abbiamo capito che sei capace...e basta!!!!

asd


Ma vero: che PALLE!
  • 0

#13 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18000 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 11:31

si...ma almeno chi suona con EROS non fa' lo sborone ogni minuto del pezzo!!!

;D

in alcuni brani lenti PORTNOY sforna il suo campionario di rulli in terzina di scuola neil peart...

e l'abbiamo capito che sei capace...e basta!!!!

asd


si vero, inascoltabile... come dire "ok è un pezzo lento, però sappiamo suonare veloce, ricordatevelo!".

poi lui non capisco perché venga considerato bravo, i suoi rullatoni sono proprio tamarri e molesti, "coprono" la canzone proprio
  • 0

#14 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 12:29

e' verissimo!

lo trovo fastidiosissimo...

non ha un suo stile...e' la copia stratamarra del primo NEIL PEART...che nel frattempo si e' pure evoluto...

portnoy e' fermo agli anni '70 come batterista...e tecnicamente e' pure abbastanza sporco...
  • 0

#15 giampaz

giampaz

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 649 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 12:37

Images & Words mi piacque moltissimo, anni fa.
anzi, nel metal è uno degli album a cui sono rimasto più affezionato.
poi loro in realtà non mi hanno mai preso più di tanto, il resto della loro discografia non mi piace (a parte Awake).
I&W alla fine rimane il disco più riuscito, con tutte le tamarrate che volete, ma pezzi come Pull Me Under e Metropolis spaccano.
  • 0

#16 Guest_Giovanni Drogo_*

Guest_Giovanni Drogo_*
  • Guests

Inviato 04 aprile 2009 - 13:00

portnoy e' fermo agli anni '70 come batterista...e tecnicamente e' pure abbastanza sporco...


Bah, secondo me invece tecnicamente è pure troppo pulito (nei dischi intendo), manca di dinamicità, ma è un difetto che si porta dietro in generale il drumming metallaro, è vero che tecnicamente c'è chi è più bravo di lui, ma sporco non è (o non era, ora non le seguo più).


#17 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 13:11


Bah, secondo me invece tecnicamente è pure troppo pulito (nei dischi intendo), manca di dinamicità, ma è un difetto che si porta dietro in generale il drumming metallaro, è vero che tecnicamente c'è chi è più bravo di lui, ma sporco non è (o non era, ora non le seguo più).


mancare di dinamicita' e' un difetto tecnico...soprattutto se il modello di riferimento e' NEIL PEART...re della dinamica...

il drumming metallaro manca di dinamicita' quando il batterista e' mediocre...come in ogni altro genere a parte il jazz...dove se non sei dinamico non puoi nemmeno suonare...

sfido io a dire che GENE HOGLAN,SEAN REINERT,DAVE WITTE o DEEN CASTRONOVO non siano dinamici...giusto per dirne alcuni...

ed in piu' PORTNOY non ha dei fills suoi...cioe' delle caratteristiche personali..

l'unica sono le terzine veloci sui toms...ma sono roba che PEART fa' da 30 anni...

a differenza di un GAVIN HARRISON che ha assimilato il maestro Neil senza per forza copiarlo...e non e' l'unico...

l'unico a non averlo assimilato ma solo copiato e ' proprio il "tamarro del sogno"...

asd
  • 0

#18 Guest_Giovanni Drogo_*

Guest_Giovanni Drogo_*
  • Guests

Inviato 04 aprile 2009 - 13:15



Bah, secondo me invece tecnicamente è pure troppo pulito (nei dischi intendo), manca di dinamicità, ma è un difetto che si porta dietro in generale il drumming metallaro, è vero che tecnicamente c'è chi è più bravo di lui, ma sporco non è (o non era, ora non le seguo più).


mancare di dinamicita' e' un difetto tecnico...soprattutto se il modello di riferimento e' NEIL PEART...re della dinamica...

il drumming metallaro manca di dinamicita' quando il batterista e' mediocre...come in ogni altro genere a parte il jazz...dove se non sei dinamico non puoi nemmeno suonare...

sfido io a dire che GENE HOGLAN,SEAN REINERT,DAVE WITTE o DEEN CASTRONOVO non siano dinamici...giusto per dirne alcuni...



Si, infatti, ma essere sporchi è un'altra cosa, e in questo alla fine Portnoy non ha grandi difetti (a parte quello di non piacermi per niente).

#19 BlackiceLORDofSILENCE

BlackiceLORDofSILENCE

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3036 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 13:15

troppo attaccato a Scenes From a Memory.
meraviglioso, neanche troppo sborone, i Dream Theater più caldi e meno artificiosi possibile, l'unico disco emozionale.
La spunta di poco cmq su Images & Words, disco quasi perfetto con delle virate pop veramente eccezionali.

ma perchè tutti co sto cazzo di Awake ???
  • 1
<a href="http://rateyourmusic...ofSILENCE"><img border=0 src="http://rateyourmusic...DofSILENCE.png" width=250 height=72></a>

http://rateyourmusic...ceLORDofSILENCE
http://www.anobii.com/people/moro/
http://www.lastfm.it...r/BlackiceLORD/

la mamma dei sottogeneri del metal è sempre incinta

Che poi Hitler è un personaggio così black metal... esteticamente impossibile non restarne colpiti. Stalin è più death-grindcore. Mussolini garage-punk, Mao invece è doom.


#20 dimensionidol

dimensionidol

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2230 Messaggi:

Inviato 04 aprile 2009 - 13:20


Si, infatti, ma essere sporchi è un'altra cosa, e in questo alla fine Portnoy non ha grandi difetti (a parte quello di non piacermi per niente).


no no..di difetti ne ha un sacco...

ora non so indicarti..ma su YOUTUBE c'e' una serie di video dove esegue brani dei DT... e ti assicuro...che...oltre ad essere abbastanza elementari come tempistica...le rullate sono approssimative e spesso ci sono anche errori...

certo soprattutto perche' fa boccacce e poserismi vari...okay..ma come si fa a capire come suonerebbe se  non facesse il pagliaccio?

il problema e' che non deve avere molto cervello...

e' un po' conta averlo per avere una buona tecnica...

sai esistono migliaia di batteristi precisi e che rulla no a 2000 allora...ma non vuol dire che abbiano padronanza dello strumento...

in piu' e' "inguardabile"....ha una impostazione ridicola!

sembra che si caghi addosso...e' tutto indietro...fa' una fatica immane ad arrivare ai tamburi...


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq