Vai al contenuto


* * * - - 2 Voti

Werner Herzog


  • Please log in to reply
198 replies to this topic

#151 angiolina

    Sardangel Of Death

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 571 Messaggi:

Inviato 05 giugno 2013 - 12:04

Rispolvero di questo folle documentario sul campionato mondiale di venditori d'asta di bestiame http://www.youtube.com/watch?v=C7BXf6ZrGFU


e annessi folli del panorama psichedelico underground italiano http://boringmachine...-chuck-wood-s-t
  • 2

#152 auslöschung

    internal bio-reverb

  • Moderators
  • 3115 Messaggi:

Inviato 05 giugno 2013 - 13:21

e annessi folli del panorama psichedelico underground italiano http://boringmachine...-chuck-wood-s-t


http://www.youtube.com/watch?v=h4f9HNknKTU
  • 1

#153 Fitzcarraldo

    Conquistatore delle cose inutili

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4144 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2013 - 09:19

Werner Herzog - L'ultimo conquistatore

Immagine inserita


La monografia di Ondacinema http://www.ondacinem...ner_herzog.html
  • 3

I'm too old for this shit


#154 paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24613 Messaggi:

Inviato 05 settembre 2016 - 20:16

Auguri maestro  :wub:

 

 257j7dg.jpg

 

 

asd


  • 2

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#155 corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12046 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 09 settembre 2016 - 15:54

ho visto La Soufriere recentemente, puro Herzog, ovviamente immagini potentissime

 

tumblr_inline_muxzbfWOmW1sp8t9w.jpg

 

film-la-soufriere-herzog.jpeg

 

la_soufriere_1.jpg


  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#156 Folagra

    young signorino di una certa età

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4552 Messaggi:

Inviato 09 settembre 2016 - 17:12

è quello del tizio rimasto da solo sull'isola? devo ancora vederlo.

Di recente ho visto dei documentari che han passato su fuori orario anni fa: god's angry man, su un predicatore televisivo degli anni 70, e il brevissimo Ten Thousand Years Older, su una tribù nomade del Brasile. ve li consiglio, si trovano anche su yt.


  • 0

When the seagulls follow the trawler, it is because they think that sardines will be thrown into the sea


#157 Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12146 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2016 - 23:34

Mi sono appena sparato Aguirre, il mio primo Herzog: la potenza visiva è totale, lo svolgimento fisico/simbolico della vicenda è molto interessante, però ho fatto fatichina ad entrare nella parte dei conquistadores spagnoli che parlano in inglese, e poi, al di là di quello, la recitazione mi è parsa piuttosto "fiacca" (in netto contrasto con il "drammatico" evolversi degli eventi), a tal punto da cominciare a dubitare che non fosse una scelta stilistica - ma cose tipo che muore uno e nessuno batte ciglio o la totale indolenza nelle reazioni a qualsiasi pericolo mi costringono un attimino a risettare il mio livello di sospensione dell'incredulità, diciamo.


  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#158 William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17394 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 08:51

bah, io non credo che in quelle condizioni e con quei personaggi la morte di un "nessuno" sconvolgesse alcunché


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#159 Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12146 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 13:31

Guarda, non voglio tirar su un casino - ché già l'ha fatto Disposable Hero nelle prime pagine*, ed è stato praticamente lapidato in pubblica piazza asd -, però - forse mi mancano gli "strumenti", forse non sono entrato appieno nel mood della pellicola, forse Herzog aveva in mente PROPRIO QUELLO e io immaginavo la situazione in maniera diversa - la "direzione" in generale degli attori mi è sembrata troppo di basso profilo, troppo "moscia", proprio A CAUSA di quelle condizioni e di quei personaggi, che chiamerebbero maggior "vigore", maggiore personalità.

Attenzione che non sto dicendo che mi aspettavo l'arrembaggio delle truppe stile Pirati dei Caraibi, parlo proprio della "assenza" (pour moi) di carattere e di nervo da parte degli attori; ripeto, però, magari ho male interpretato io il tutto (tipo: foresta amazzonica -> clima infame -> missione suicida -> tutti condannati e quindi "spenti").

 

Rimane che il film mi è piaciuto molto, in generale; ho solo provato quella sensazione di "vuoto" riguardo quanto appena descritto (in parole povere: l'unico all'altezza del ruolo mi è sembrato Kinski).

 

* Magari anche esagerando, giacché "lo consiglierei solo agli appassionati di Quark" mi è sembrata una discreta sparata, per quanto iperbolica


  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#160 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 14:12

Non commento perché è uno dei miei film della vita e potrei diventare antipatico.


  • 0

#161 Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12146 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 14:15

Ma perché? Commenta pure, potrei non aver capito un cazzo del film eh (immagino sia quello che volevi dirmi), appunto per quello chiedo/ho piantato su 'sta discussione, altrimenti dicevo che è una merda e punto (o me lo tenevo per me) - ma dato che sono sicuro mi sfugga qualcosa, volevo sapere cosa ne pensa(va)no gli aficionados.

 

Buttami giù anche due righe, du concetti, 'na robba; non serve che mi fai l'analisi sequenza per sequenza (ma apprezzerei anche quella).

 

Poi scusami, cosa vuol dire "potrei diventare antipatico"? C'è un modo peggiore per rispondere ad una discussione partita senza giudizi assolutistici e "insulti"?


  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#162 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 14:23

Quello che tu chiami vuoto è uno dei maggiori motivi di fascino del film, la capacità di Herzog di portarci in un tempo e in un luogo "altro" è assolutamente unica, volere più ritmo, più coinvolgimento, per dirla in breve più soluzioni filmiche convenzionali è proprio la morte del suo cinema.

Herzog è come se si guardassero le cose per la prima volta.

 


  • 0

#163 Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12146 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 14:45

'desso che mi fai venire in mente, Nosferatu lo vidi secoli fa (e ricordo che mi piacque molto, ma dovrei ri-guardarlo).

 

Per quanto riguarda Aguirre, l'ho anche specificato, non cercavo più "ritmo" o più "coinvolgimento" (è perfetto così, il ritmo, e nemmeno cercavo più coinvolgimento, la rappresentazione dell'uomo in cerca di gloria che si scontra con la natura eterna e padrona è perfetta, i "movimenti" e la successione degli eventi sono straordinari), infatti in realtà non "cercavo" nulla più di quello che ho visto; sono solamente rimasto turbato dall'interpretazione così "flemmatica" dei personaggi, che mi pare quasi - a questo punto - un escamotage per evidenziare il carattere e la "potenza" di Kinski che svetta sugli altri* (sia come attore, sia come character all'interno della storia) - ma vabè, me la tengo e bòna (magari me lo riguardo la prossima volta con il setting mentale più calibrato e rimango folgorato anche da quella roba lì, non lo escludo).

 

* Per dire, nell'ottima pietra di Ondacinema la prova degli altri attori praticamente non viene presa in considerazione, pare che siano considerati quasi superflui, quasi una continuazione dei "tentacoli" di Aguirre, nulla di più - che è magari proprio il senso dell'opera


  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#164 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 14:51

I personaggi sono in linea con tutto il resto, agiscono spesso in maniera apparentemente incomprensibile ma proprio perché non corrispondono a stereotipi e psicologie viste troppo spesso al cinema e a cui, volenti o nolenti, siamo ormai abituati.

Comunque dovresti guardare Cuore di Vetro, lì tutti gli attori recitano sotto ipnosi, è forse il summa dell'Herzog eretico.


  • 4

#165 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15177 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 14:52

Man, è un po' come uno che ascolta un disco di Dylan, gli piacciono le canzoni, ma non capisce perché sono suonate in modo caotico e lui neanche ci prova a cantare "bene".

Non è neanche una questione di stile di Herzog, era un tipo di narrazione che non era solo sua, ma di tutto un cinema di quell'epoca. Da noi vedi un Pasolini, ma ad un livello diverso anche un Fellini, che "neutralizzava" gli attori con un doppiaggio che ne deformava la personalità a suo piacimento. Era un cinema che rifiutava la convenzione teatrale della recitazione. Per altro Herzog in un film come Aguirre la rigetteva da una parte e poi dall'altra lo sfruttava al suo massimo grado con Kinski.

L'anti-recitazione di molto cinema di Herzog è voluta, ricercata e ne è parte della grandezza.

Guardati "Cuore di vetro", dove gli attori sono totalmente catatonici, pare perché ipnotizzati (ma sul serio, non metaforicamente) da Herzog prima delle riprese. EDIT: anticipato da Man, quell'altro.


  • 2

#166 Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12146 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 15:01

Bella, questi ultimi due post me gustano. Probabilmente non sono, banalmente, "abituato" a certa roba, però è chiaro che mi incuriosisce e so che posso goderne di più, se vista dalla prospettiva giusta.

Mi guarderò quell'altro che mi dite, oltre a Fitzcarraldo che mi ispira molto-issimo.


  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#167 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2016 - 15:05

 

L'anti-recitazione di molto cinema di Herzog è voluta, ricercata e ne è parte della grandezza.

 

 

In questo senso basti pensare all'incredibile utilizzo di un non-attore come Bruno S. nei due capolavori L'Enigma di Kaspar Hauser e La Ballata di Stroszek.


  • 1

#168 Dudley

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1873 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2018 - 22:40

Imperdibile:

91DaMkZhLuL._SL1500_.jpg

This collection includes:

  • The Unprecedented Defence of the Fortress Deutschkreuz (1967)
  • Last Words (1968)
  • Precautions Against Fanatics (1969)
  • Handicapped Future (1970)
  • Fata Morgana (1971)
  • Land of Silence and Darkness (1971)
  • Aguirre, Wrath of God (1972)
  • The Enigma of Kaspar Hauser (1974)
  • The Great Ecstasy of Woodcarver Steiner (1975)
  • Heart of Glass (1976)
  • How Much Wood Would a Woodchuck Chuck (1976)
  • Stroszek (1977)
  • Nosferatu, the Vampyre (1979)
  • Woyzeck (1979)
  • Huie’s Sermon (1980)
  • God’s Angry Man (1980
  • Fitzcarraldo (1982)
  • Cobra Verde (1987)

  • 5

#169 Guest_runciter_*

  • Guests

Inviato 28 maggio 2018 - 14:44

un giudizio morale su herzog come uomo non credo si possa dare al momento, rimane il fatto che ha collaborato più volte con kinski, ma la cosa di per sé non costituisce reato, almeno credo, trovatemi un altro regista che abbia fatto due film come aguirre e kaspar hauser uno dopo l'altro (ok ok kubrick malick e altri, lo so che ci sono, anche in europa), e se confronto la sua versione del buon selvaggio con quella di truffaut preferisco quella tedesca

 

edit: sono curioso di vedere le formiche verdi e pale blue yonder (si chiama così?), il primo ce l'ho in dvd tra l'altro

 

edit2: ma comunque aguirre è un film di denuncia sulla follia di kinski, forse, come gli altri diretti da herzog con lui protagonista, a meno che non ci fosse la figlia in nosferatu, in quel caso sarebbe tutto da rivalutare e non penso di dire una cosa senza senso

 

non ho nessuna voglia di controllare e nosferatu me lo ricordo noiosissimo, non so neanche se lo vidi tutto

 

no herzog è un succhiasangue, ho appena visto la sua faccia, quindi niente formiche verdi e terra vista dallo spazio


  • 0

#170 kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1002 Messaggi:

Inviato 13 novembre 2019 - 11:48

Ormai non se lo fila più nessuno ma il nostro continua imperterrito a girare film (oltre ai soliti documentari, venerdì dovrebbe presentarne a Milano uno su Bruce Chatwin).

 

L’ultimo è stato girato in Giappone, con un iPhone, e attori non professionisti

 


  • 0

#171 Stephen

    Wannabe the Night Meister

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3513 Messaggi:
  • LocationLa Callaretta della Colla

Inviato 13 novembre 2019 - 11:59

Salt and Fire era un film poco riuscito e con molti squilibri, è il suo più recente che abbia visto (più o meno l’anno di Lo and Behold, invece più interessante, forse).
  • 0

E un passo di quella danza era costituito dal tocco più leggero che si potesse immaginare sull'interruttore, quel tanto che bastava a cambiare...

... adesso

e la sua voce il grido di un uccello

sconosciuto,

3Jane che rispondeva con una canzone, tre

note, alte e pure.

Un vero nome.


#172 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15177 Messaggi:

Inviato 13 novembre 2019 - 12:02

Herzog l'ho giusto visto ieri sera in una particina nel primo episodio di Mandalorian.


  • 0

#173 100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7514 Messaggi:

Inviato 13 novembre 2019 - 12:14

Starci dietro è dura, quello jappo con l'iphone mi mancava, ma il documentario su Netflix è buono (Herzog mi sembra uno dei pochi a non farsi fagocitare dal medium, in questo caso dal tocco mortifero di Netflix, d'altronde visto il personaggio ci sta).

In generale però, gli ultimi suoi di fiction mi lasciano un po' l'idea di marchettate, infatti a parte The wild blue yonder (vabbé, la solita follia) e My son my son (bello!), del nuovo millennio mi sa che ho saltato tutto (vorrei recuperare Invincible e Bad lieutenant, però).


  • 0

#174 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 13 novembre 2019 - 14:12

Bad Lieutenant gran film, Invincible mica visto, nel mentre ha diretto anche un quasi Kolossal da 36 milioni di budget, Queen of the Desert ma nonostante la combo Kidman-Pattison non se l'è cagato nessuno.

 


  • 0

#175 100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7514 Messaggi:

Inviato 13 novembre 2019 - 14:35

Sì, era anche qua a Berlino, però boh, non mi è mai venuto voglia di andare a vederlo.


  • 0

#176 Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2335 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 14 novembre 2019 - 12:19

Bad Lieutenant gran film, Invincible mica visto, nel mentre ha diretto anche un quasi Kolossal da 36 milioni di budget, Queen of the Desert ma nonostante la combo Kidman-Pattison non se l'è cagato nessuno.

 

 

Ma regge il confronto con quello di Ferrara?


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#177 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15177 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 12:52

Ma regge il confronto con quello di Ferrara?

 

Sono due film che non c'entrano assolutamente niente uno con l'altro.

Sembra quasi che Herzog abbia finto il remake solo per poter rifare la scena del protagonista che si masturba davanti ai fermati, da quel che ricordo l'unica scena che accomuna i due film.


  • 1

#178 Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2335 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 14 novembre 2019 - 14:11

 

Ma regge il confronto con quello di Ferrara?

 

Sono due film che non c'entrano assolutamente niente uno con l'altro.

Sembra quasi che Herzog abbia finto il remake solo per poter rifare la scena del protagonista che si masturba davanti ai fermati, da quel che ricordo l'unica scena che accomuna i due film.

 

 

Ok, ma come film perlomeno appartente allo stesso genere dell'originale? Sono sempre stato interessato per Herzog, ma scettico per l'ipotetico collegamento al predecessore. Neutrale su Cage, che potrebbe essere uno dei suoi fighi come anche una delle sue monnezze [tipo il remake di The Wicker Man].


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#179 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 14:11

Secondo me la questione remake ha un po' penalizzato il film di Herzog che appunto non c'entra nulla e non sarà al livello di quello di Ferrara ma certo è un grande film.

"Wath are these fuckin' iguanas doing on my cofee table?"


  • 2

#180 cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 21:54

Sembra quasi che Herzog abbia finto il remake solo per poter rifare la scena del protagonista che si masturba davanti ai fermati, da quel che ricordo l'unica scena che accomuna i due film.


in realtà ferma una coppia ragazzo-ragazza per requisire la droga, è poi la tizia che per "ingraziarselo" gli fa fumare il crack e sembra accennare una masturbazione, ma non c'è proprio paragone con la perversione dell'originale

in generale, non c'è proprio paragone con il film di ferrara

da recuperare soltanto per la performance di cage. è un film di cage, non di herzog (in fondo meglio così ashd )

49ZN7I.gif
  • 0

#181 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 21:58

Le scene migliori sono palesemente herzoghiane invece.
  • 0

#182 cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 21:59

Le scene migliori sono palesemente herzoghiane invece.


la soggettiva dell'iguana? asd

mi sembra di rileggere le recensioni dell'epoca che cercavano di legittimare il prodotto
  • 0

#183 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 22:04

Non solo quella, praticamente tutto il film, a cominciare dalla percezione continuamente alterata che lo caraterizza, poi capisco che Herzog non ti piace quindi nella tua solita visione manichea non può aver fatto nulla di buono ma pensare che si sia limitato a dirigere il traffico vuol dire proprio conoscerlo poco secondo me.
  • 1

#184 cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 22:39

basta con questa politica degli autori! non può mai essere che un attore faccia il film più di un regista? io non conoscerò bene herzog, ma il film è comunque poca cosa, mentre l'interpretazione di cage è memorabile
  • -1

#185 Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 37285 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 14 novembre 2019 - 22:49

cine,ora che si è dato alla fregna lo puoi amare!

 

https://www.ilpost.i...ian-kardashian/


  • 0

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#186 Dottor Brewster

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9014 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2019 - 23:46

basta con questa politica degli autori! non può mai essere che un attore faccia il film più di un regista? io non conoscerò bene herzog, ma il film è comunque poca cosa, mentre l'interpretazione di cage è memorabile


Va beh sei ripartito a inseguire i tuoi fantasmi, comunque se leggi un po' di interviste dell'epoca sia di Herzog che di Cage ti risulterà abbastanza chiaro quello che intendo.
  • 0

#187 cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2019 - 06:33

cine,ora che si è dato alla fregna lo puoi amare!
 
https://www.ilpost.i...ian-kardashian/


insomma lo fa per cercare di capire gli usi e i costumi di quella strana specie animale chiamata umanità del XXI secolo… lo fa per la scienza! :facepalm:

anche lui ne ha tanto di tempo libero
  • 0

#188 woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2997 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2019 - 12:47

 

cine,ora che si è dato alla fregna lo puoi amare!
 
https://www.ilpost.i...ian-kardashian/


insomma lo fa per cercare di capire gli usi e i costumi di quella strana specie animale chiamata umanità del XXI secolo… lo fa per la scienza! :facepalm:

anche lui ne ha tanto di tempo libero

 

Beh ma ha pure 77 anni, secondo me è ammirabile che voglia ancora mantenere un contatto con i gusti del pubblico generalista che in media ha 40-50 anni meno di lui.
Tempo libero a quanto pare si visto che non guarda film  asd


  • 0

#189 Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15177 Messaggi:

Inviato 16 luglio 2020 - 12:53

queen-of-the-desert.jpg
 

2015 Queen of the Desert

 

Il film inizia con una scena che sembra una barzelletta: Churchill, Lawrence d'Arabia e altri tizi in una tenda che introducono la protagonista parlandone in maniera ultra-didascalica come in una ricostruzione da documentario: manca solo l'intervento dallo studio di Piero Angela. La seconda scena sembra anche peggio. Si torna indietro nel tempo e vediamo una Nicole Kidman che andava gia' per i 50 che interpreta una giovane ragazza che polemizza coi genitori che vorrebbe trovasse marito. Penso: Ok, o Herzog si e' bevuto il cervello o ha fatto la marchettona senza vergogna. 
 
Segue storia d'amore tra la "giovane" Kidman e James Franco, con citazioni di poesie guardandosi negli occhi e gente agli scrittoi che scrive lettere filmata attraverso vetrate piene di romantici riflessi. Dopo due minuti di cigni che nuotano in un aulico laghetto mentre la voce fuori campo della Kidman ci informa dei suoi struggimenti sentimentali, penso: Ok, o Herzog si e' bevuto il cervello o sta facendo la parodia del film che gli hanno commissionato.
 
Ma poi iniziano le riprese dei deserti e penso: Ok, e' Herzog.

E non e' solo una questione che, ovviamente, resta un genio assoluto nel saper filmare la natura, sia negli incredibili paesaggi che trovando la poesia in una scena i cui dei cammelli si abbeverano, ma perche' finalmente mi si chiarisce l'intento romantico e classico del film. Non di parodia si tratta, ma di sentito omaggio a un cinema esotico, e a tutto un sentimento esotico in generale, ormai scomparsi. Un film che va visto con gli occhi con cui si guardano "Lawrence d'Arabia", "Marocco" di Von Stenberg, "Lo Sceicco" con Rodolfo Valentino. Per cui anche gli sdilinquimenti sentimentali, l'affettazione ancronistica dei dialoghi e pure i cigni sui laghetti diventano parte del gioco. Una rievocazione al massimo affettuosamente ironica nell'apparente aderire di Herzog a una certa retorica colonialista insita nel genere. Si sorride quando la protagonista inglese ringrazia il cielo di non essere tedesca.

 

E' ovviamente il film piu' convenzionale mai girato da Herzog, ma di sicuro non "commerciale", tanto e' al di fuori di ogni moda; infatti non solo e' stato un mega-flop, ma come notava Harry una pagina fa non se l'e cagato proprio nessuno, manco per stroncarlo.

Non so bene come spiegare come un film patinatissimo come questo riesca alla fine a non compromettersi anche da un punto di vista visivo, tipo che e' un film tutto costruito di lunghe, languide e larghissime inquadrature, con rari primi piani. Basti pensare che prima di Herzog per dirigerlo era stato pensato Ridley Scott per cogliere cosa sarebbe stato in praticamente qualsiasi altre mani che non fossero quelle del tedesco. Poi, oh, se volete vedere qualcosa di simile non dico a "Aguirre", ma anche a "Cobra Verde", lasciate tranquillamente perdere, e' tutto un altro sport.

 

Il film e' anche se non soprattutto un monumento alla Kidman. Herzog la usa e illumina come Von Sternberg usava e illuminava la Dietrich, quindi come un'attrice-regina con il resto del cast che rimpicciolisce davanti a lei: anche letteralmente in questo caso, visto che Herzog la circonda di un cast di tappi che in molte scene la fanno sembrare una gigantessa. Non so come riesce persino a far sparire o a far dimenticare il butolino e la plastica, facendola ritornare una delle donne piu' belle del mondo, com'era quindici anni fa, pima delle follie con gli estetisti. Isomma l'arcigno autore europeo insegna come si filma una diva, una capacita' che i registi di Hollywood, in teoria la patria del divismo, sembrano avere perso da decenni.

 

In quanto all'anacronismo di farle interpretare un personaggio molto piu' giovane di lei, beh, poi si vanno a vedere le foto della vera Gertrude Bell e si nota che, oltre a essere racchietta, a trent'anni sembrava gia' una cinquantenne di oggi. Nel film l'hanno paradossalmente ringiovanita.

 

2d6b52cb0b8929fa3c9a0e93316c8c04.jpg

La Bell e Lawrence d'Arabia nella realta' e nel film: aggiungere alla voce "accuratezza storica".


  • 6

#190 Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12875 Messaggi:

Inviato 24 ottobre 2020 - 06:52

Qualcuno è andato a vedere Nomad, il film sulle tracce di Bruce Chatwin? Se posso andrò mercoledì, ultima proiezione che fanno da queste parti.

 

Qui i cinema in cui è programmato: http://wantedcinema....-bruce-chatwin/


  • 0

#191 paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24613 Messaggi:

Inviato 24 ottobre 2020 - 09:08

Qualcuno è andato a vedere Nomad, il film sulle tracce di Bruce Chatwin? Se posso andrò mercoledì, ultima proiezione che fanno da queste parti.

 

 

Sì, è un bel docu pieno di aneddoti e disavventure herzoghiane, alla fine Chatwin è quasi un pretesto per raccontare i soliti viaggi estremi di wernerone.


  • 2

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#192 lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6523 Messaggi:

Inviato 24 novembre 2020 - 12:29

41yoI0993eL._SY445_.jpg

 

 

Mi sto guardando e riguardando Diamante Bianco (vedi thread il genitore ondarocker). 

È sempre stato uno dei miei preferiti, forse perché tra i suoi capolavori uno dei meno conosciuti. 

 

È stupefacente secondo me come Herzog riesca a creare una connessione empatica così potente con i soggetti dei suoi film e con lo spettatore, quasi ad abbattere lo schermo (del cinema, come se io fossi dentro quella storia lì). A diventare invisibile, pur essendo invece così potente ed evidente la sua mano (sia nel girare, sia  banalmente nella sua meravigliosa voce che racconta tutto). 

Herzog è un intellettuale. Ma allo stesso tempo uno che si sporca le mani (la scena in cui vuole salire sul dirigibile e fa il discorso sulla "stupid stupidity" è eccezionale). Anzi, il suo essere intellettuale parte proprio da lì, dal fare. Ha un impianto teoretico che è tutto incentrato sul fare. E l'essere sempre riuscito a trovare quelle storie da raccontare lo rende una persona dalla sensibilità sopraffina.

 

Poi però è il cinema che parla, son le immagini. E pure lì, è incredibile di come riesca sempre a stupire. Al di là della sua particolare tecnica di interviste... e proprio quando poi deve mettere in scena la natura che esplode ogni cosa, perché quell'uomo ha delle capacità straordinarie. Gli uccelli in volo che diventano pennellate rapide con la cascata come quinta. Quella roba lì è divina.

 

In più, su tutto (o sotto tutto), la colonna sonora di Ernst Reijsiger e Eric Spitzer da lacrime.

 

 

 

Voto 9+


  • 7

#193 neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3844 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 24 novembre 2020 - 19:49

Io mi sto guardando riguardando tutti gli solo Herzog ultimamente. Aguirre, Kaspar Hauser, Nosferatu, Cave of forgotten, Apocalisse nel deserto, Into the Abyss ... Mi viene il dubbio che sia il più grande.... mo mi guardo pure il diamante
  • 0
apri apri, apri tutto!

#194 lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6523 Messaggi:

Inviato 24 novembre 2020 - 22:04

Mah, io ho sempre difficoltà a dire il più di tutti... che poi mi viene sempre il nome di qualcun altro. Con lui devo dire che in quello che è la sua parte documentaristica no. Non mi viene in mente nessuno che possa giocare il suo campionato.


  • 0

#195 neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3844 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 25 novembre 2020 - 06:41

e mi ero pure dimenticato Grizzly Man che è uno degli apici.

nei documentari in specifico ammetto che avendo visto un solo Wiseman mi è difficile sbilanciarmi. Se per Natale mi voleste regalare il cofanetto di Wiseman ve ne sono grato.

Herzog è proprio un folle genio completo anche per questo voluto fottersene del discrimine tra documentario e fiction sia passando dall'uno all'altro sia sporcandoli l'uno con laltro.
  • 0
apri apri, apri tutto!

#196 100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7514 Messaggi:

Inviato 30 novembre 2020 - 07:50

In seguito al commento di Tom, mi sono recuperato The white diamond, che mi mancava.

Il fatto è che Herzog, come avete già detto è un intellettuale molto prima di essere un regista: lui stesso dice di non guardare molti film e consiglia di leggere piuttosto. Le sue idee di arte, cinema e mondo sono molto forti e chiare, per questo riesce a tenere il timone di quella ricerca della verità estatica (da lui così definita) che altrimenti sarebbe fin troppo ambigua e foriera di paraculaggini.


  • 0

#197 lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6523 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2021 - 13:48

Son andato al cinema! Diobono, dopo un anno...

C'era Nomad e son andato al volo, che non l'avevo ancora recuperato.

 

Così a caldo direi che sui documentari, è uno dei peggiori di Herzog. E comunque risulta migliore di quasi tutti gli altri asd

Specialmente la prima parte è molto debole, non solo nel racconto, ma direi forse di più nelle immagini, che direi sono oggettivamente buttate via. Manca totalmente la poesia.

Poi è ovvio, che Herzog che racconta le sue cose lo starei a sentire per anni. Quindi va benissimo.

Ci son un paio di cose super goduriose.

 

Voto: 6,5/7 


  • 1

#198 paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24613 Messaggi:

Inviato 05 settembre 2022 - 11:11

80 anni oggi  :wub:


  • 1

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#199 thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3453 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2022 - 17:07

cuccatevi per favore Family Romance LLC (2019) in 1080p su I wonderfull (canale Prime con focus sui documentari), una vivisezione romantica della società nipponica come poche, che ci restituisce il maestro in forma sgargiante

 

e pensare che (a memoria) l'ultima volta che avevo visto Herzog a Tokyo era nell'omaggio di Wenders ad Ozu (Tokyo-Ga), quasi una quarantina di anni fa


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi