Vai al contenuto


Foto
- - - - -

TORNA LUTTAZZI...... E MO' SON CAZZI.


  • Please log in to reply
630 replies to this topic

#41 iancurtis80

iancurtis80

    mainstream Star

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2104 Messaggi:
  • LocationPratola Peligna (AQ)

Inviato 13 novembre 2007 - 10:37

Secondo me chi si preoccupa delle generalizzazioni applicate nelle battute del programma di Luttazzi dovrebbe tentare di capire il significato di satira, che non vuol dire solo comicità, bansì anche oscenità gratuita ed eccesso di retorica in senso ironico.

La satira non è zelig, quello è un programma comico. Mi sembra da molti interventi che il lato negativo che date al programma sia determinato dal fatto che vi piace la comicità, ma non la satira.

Luttazzi non credo sia il miglior comico in circolazione, ma è sicuramente colui che incarna meglio il concetto di satira, dalle sue origini (ho come la sensazione che ogni volta prima di fare gli sketch si legga qualche passo di Petronio) fino ai suoi ultimi sviluppi.

La satira E' volgare, nel suo significato. La satira (ed anche la comicità in questo caso) si NUTRE di generalizzazioni. Non bisogna prendere per oro colato le affermazioni di un comico, ma bisogna ricavarne il fondo di verità che ci sta dietro.


Il fatto è che ha usato argomenti spesso già trattati, in maniera quasi esagerata. Se oggi ascoltassi qualcuno fare battute su Berlusconi che, anche se modificate, si basano sui temi già affrontati da Grillo, Benigni, lo stesso Luttazzi e chi altro, non mi sentirei di affermare: "questa è satira", ma piuttosto "questo non sà più che dire".
Forse poi il problema potrebbe essere un altro. Da lui ci si aspettava qualcosa in più. Magari i suoi monologhi fatti da un altro avrebbero fatto più scalpore.
Forse è solo delusione delle aspettative piuttosto che delusione generale, ma come ho già detto, non nutrivo grosse aspettative e dunque questo non è il mio caso. Aspetterò, però, futuri sviluppi del suo modo di fare satira prima di insistere in attacchi che poi potrebbero rivelarsi infondati.


  • 0

#42 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 13 novembre 2007 - 10:57

...

ripeto, secondo me l'ultima puntata non è stata niente di chè, capita. attendiamo le prossime e poi alla fine tiriamo le somme
  • 0

#43 Hypnotherapist

Hypnotherapist

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 215 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2007 - 23:28

Francamente certe esternazioni satiriche nei riguardi di Barbara Berlusconi, al di là degli schieramnti politici, sono decisamente offensive e poco oppurtune. Per non parlare della satira/generalizzazione da ebete nei riguardi dei preti. Per Luttazzi quasi tutta la chiesa è pedofila. E' stato veramente indecente.

Adoro la satira, ma c'è un limite a tutto, che va considerato, altrimenti si corre il rischio di creare il solito effetto boomerang, e nel caso dell'ultimo Luttazzi mi farebbe davvero piacere una scarica di critiche da parte di tutta la cerchia di comici. Se fossero uniti, dovrebbero allontanarsi da questa tipologia di satira a dir poco penosa, e senza un minimo di rispetto, in primis verso la professione stessa di comico.


La satira, per definizione, se non è eccessiva non fa ridere. E, a differenza della comicità, fa anche e soprattutto riflettere.

Luttazzi non è un comico.
  • 0

#44 R.Mutt 1917

R.Mutt 1917

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 586 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2007 - 00:04

La satira, per definizione, se non è eccessiva non fa ridere.


Luttazzi non è né satirico né comico: è solo stantio e qualunquista

E, a differenza della comicità, fa anche e soprattutto riflettere.


Su cosa mi dovrebbero far riflettere quelle scenette che sembrano tanto stronzate stile youtube?
  • 0

#45 Piranka Kuka Baruka

Piranka Kuka Baruka

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 106 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2007 - 06:19

Secondo me le gag senza luttazzi scontano la recitazione un po' "approssimativa" degli attori. se fossero stati per assurdo tutti luttazzi, la resa sarebbe stata migliore. almeno per me che adoro la sua faccia. Il programma mi piace abbastanza, ma forse le aspettative erano un po' più elevate
  • 0

#46 maelstrom

maelstrom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2106 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2007 - 17:51

La satira, per definizione, se non è eccessiva non fa ridere.


Luttazzi non è né satirico né comico: è solo stantio e qualunquista

E, a differenza della comicità, fa anche e soprattutto riflettere.


Su cosa mi dovrebbero far riflettere quelle scenette che sembrano tanto stronzate stile youtube?


Forse sul fatto che quelle stronzate son la nostra vita?
Lo sai che luttazzi è (non "penso io" ma "è") tra i comici satirici più importanti degli ultimi anni in italia? Lo è diventato con qualunquismo e stantiismo? Mi sembra difficile...il problema di decameron sta forse nel fatto che ha perso la passione per questo lavoro, anni di rancore magari hanno fatto in modo che per lui scrivere nuove battute non sia più solo un divertimento ma anche una vendetta e questo inquina la risata.
  • 0

#47 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4371 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 15 novembre 2007 - 23:35

Luttazzi rischia di diventare un Grillo più cinico, dobbiamo salvarlo prima che degeneri :'( !
DECAMERON è un esperimento interessante e la seconda puntata è stata meglio della prima. Attendo di vedere gli sviluppi.
Non commento certe stronzate che ho letto nei post precedenti.

'nanotte,
EH
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#48 maelstrom

maelstrom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2106 Messaggi:

Inviato 16 novembre 2007 - 19:55

Daniele luttazzi - Stanotte e per sempre

"Anche a me risulta che Moro si sentisse scavalcato da Andreotti."
Giovanni Pellegrino, presidente della Commissione Stragi
(La Repubblica, 18 aprile 2001)


"Simili emozioni credo di averle vissute quando mi comunicarono il rapimento di Moro."
Giulio Andreotti a proposito dell'attentato al WTC
(Sette, 20 settembre 2001)

"Si, è vero. Gli piacevo molto. Ebbe per me un sincero innamoramento."
Rosanna Fratello a proposito di Aldo Moro,
(il Messaggero, 8 marzo 2002)




"Venga, onorevole", disse ad Andreotti Prospero Gallinari con tono deciso. "Non vorrei proprio perdere tutta la notte. Devo tornare a casa da mia madre." Nella sua figura massiccia di terrorista c'era qualcosa di irrisolto. La replica di Andreotti fu venata da una nota di sarcasmo:" Deve tornare da sua madre? Non sapevo che voi brigatisti ne aveste una, eh eh eh." Gallinari arrossì imbarazzato e distolse lo sguardo. "Stronzo! " pensò. Succedeva sempre così: siccome era alto e aveva un pomo d'Adamo importante, lo trattavano da tonto. Una volta ne aveva parlato anche con Moretti, il quale non aveva mancato di rassicurarlo. "Conosci il tuo lavoro, hai talento e capacità; dimentica le insicurezze e vai avanti," gli aveva detto il suo capocolonna con enfasi. Gallinari si sforzò di indurire il suo faccino grazioso, ma che si può ottenere quando si ha un nasino all'insù punteggiato di lentiggini e labbra grandi e morbide? Andreotti nemmeno le notò, le sue lacrime.

Attraverso un corridoio male illuminato raggiunsero la porta interna del garage. Gallinari l'aprì, manovrò un interruttore e Andreotti si trovò davanti alla Renault rossa.

Il cadavere di Aldo Moro era caldo. Gallinari si voltò verso Andreotti. Lo sguardo di questi, dapprima sostenuto e quasi solenne, si addolcì piano piano. Il volto gli si schiuse in un sorriso, i denti smaglianti ancora più bianchi in contrasto con la pelle, abbronzata dal sole di Sicilia. Gallinari gli indicò il bagno ampio e lo spogliatoio con il fare delperfetto padrone di casa. "C'è tutto quello che le può servire, onorevole. Si metta a suo agio e si diverta. La casa è una vera fortezza, i Servizi deviati: nessuno la disturberà. Domattina sarà qui Adriana. Valerio le telefonerà per sapere se le occorre qualcosa." Andreotti non fece in tempo a ringraziare che già Gallinari era sparito: aveva fretta di andarsene e, molto semplicemente, se n'era andato. Nessun mistero da chiarire.

Andreotti rimase per un po' così, come sospeso fra il sonno e la veglia in quel silenzio assoluto. Poi s'avvicinò alla Renault , ne aprì il portellone, rimosse dal cadavere la coperta color cammello che la Skorpion di Moretti aveva trasformato in un sacco di Burri, si tolse gli stivaletti neri e si distese accanto a Moro. Avvertiva il fluire del sangue nelle proprie vene, il distendersi dei muscoli, il battito del cuore. Che bella cosa, essere vivi!

Quel che Moro aveva da offrirgli gli piaceva molto. Eppure la sua vicinanza lo turbava. Premuto contro il cadavere di lui, ne sentiva tutta l'autorevolezza e l'attrattiva. La stoffa dell'abito, fragile barriera imposta dalla civiltà, non gli impediva di apprezzare il fascino di quel corpo maschile nodoso e rattrappito. Ciò che più lo colpiva era la sensazione sconvolgente di dolcezza da cui era invaso. Si sentiva come un raggio di sole su una nuvola d'oro. Fece scorrere le mani lungo il viso di Moro e fu più eccitante che negare di conoscere i Salvo. Era un paragone piuttosto stravagante, ma fu il primo che gli venne in mente. Gli accarezzò la gola, gli si aggrappò al collo e si impadronì con forza della sua bocca. Un sospiro profondo gli scosse il petto. Fu preso da un trasporto indicibile, era come in trance. Le sue labbra e le sue mani esploravano in un lento, dolcissimo viaggio ogni piega del cadavere. Quando con impeto crescente le sue dita raggiunsero l'interno delle cosce di Moro per insinuarsi con desiderio nella calda intimità dei fori di proiettile, Andreotti avvertì che il presidente della DC -l'ex presidente- era ormai senza più alcuna difesa. Gli sbottonò la camicia e la scagliò lontano. Finalmente poeva vedere quel petto a cui aveva tanto spesso rivolto il pensiero: era ornato nel mezzo da grappoli di orifizi. Si sfilò la cintura, gli sorrise e sgusciò fuori dai pantaloni di lana estiva, spingendoli oltre i fianchi deformi. Moro era lì, la bocca incurvata come in una smorfia di delizia o in una muta domanda.

Andreotti l'abbracciò forte e l'attirò a sè, dando un gemito di piacere e insieme di protesta nel momento in cui il suo sesso duro s'insinuò prepotente nel terzo foro parasternale. Ci fu una fitta dolorosa, attutita da un piacere troppo intenso per essere misurato. Era da tanto che non provava una sensazione così violenta, che non desiderava qualcosa così disperatamente. Era un desiderio più complesso, più insistente di quanto avesse previsto. A ogni spinta, il suo desiderio cresceva, finchè non divenne insopportabile. Un'ondata più forte di tutte l'avvolse, salì vertiginosamente e poi, contro il suo volere, si consumò. Andreotti cambiò foro e il suo corpo sembrava dire:"Mai, mai ti lascerò andare..." La loro comunione fisica era perfetta. Andreotti inarcò la schiena per aderire meglio all'orifizio pseudovaginale e cominciò a basculare la pelvi. Fece scivolare le mani giù per il corpo di lui, tirandoselo ancora più vicino. Sollevò di colpo la testa e rapidamente, quasi con brutalità, prese possesso della piccola cavità. L'intima unione dei corpi lo fece di nuovo tremare in un crescendo trascinante di piacere e passione. Gli carezzava i fianchi, sedotto dalle curve femminili del corpo di Moro. Gridò il suo godimento, i suoi occhi mandavano lampi. Quindi girò il corpo di Moro e senza indugio lo prese di nuovo, stavolta in un foro d'uscita. Gli sembrò di morire ed era una morte deliziosa. Gli si aggrappò alla spalle e si lasciò guidare dal ritmo potente del suo desiderio. Prima lentamente, poi sempre più veloce, fino all'esplosione dell'estasi. Diede un lungo sospiro e s'abbandonò svuotato contro la schiena di Moro. Si sentiva bene, assonnato, soddisfatto. L'emicrania era sparita.

Fu allora che accadde. Moro si scosse e appoggiandosi a un gomito rantolò:"Sei un'amante deliziosa, Rosanna. Mi darai tempo di conoscerti, vero? Non...non sparirai?" Un brivido percorse il corpo madido di Andreotti. Si raddrizzò con un sussulto, ponendo fine all'intimità. Sul volto gli guizzò un lampo di divertita malizia al vedere le pupille di Moro che si dilatavano.

L'indomani, Moretti telefonò ad Andreotti per sapere se la serata era stata di suo gradimento. "Il senatore è occupato", gli rispose Vitalone, riattaccandogli in faccia.
  • 0

#49 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 19 novembre 2007 - 09:33

questa terza punta mi è piaciuta, la parte centrale l'ho trovata migliore di quella della puntata precedente-anche se dal mio punto di vista non ci voleva granchè- bene come sempre il resto.
specie nell'ultima parte c'è stato questo suo 'motivare' 'spiegare' certe scelte che direi forse non era dovuto...
  • 0

#50 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 08 dicembre 2007 - 10:20

... ed è riuscito a farsi cacciare anche da la7...

http://www.corriere....3ba99c53b.shtml

ecco il passaggio incriminato:

http://mediacenter.c...a0-0003ba99c53b

pur ritenendo la "mongolfiera barbuta" tra le persone più nefaste che appaiono in tv, penso che la decisione dei vertici de la7 a tutela del proprio grasso dipendente sia sacrosanta.

buona giornata a tutte/i.

p.s.: senza voler fare lo psicologo della domenica, mi sembra che, ormai da anni, luttazzi soffra di coprofilia.
  • 0

#51 Maedhros

Maedhros

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3973 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2007 - 10:25

riassumendo:
"caro daniele, ti diamo piena libertà, puoi gettare merda sulla chiesa, sui politici, su chi ti pare ma non su giuliano ferrara, pena il licenziamento"

la7 isola di libertà certo, si vede che questa postilla nel contratto era scritta in piccolo.. è bello scoprire sempre che in questo paesello al peggio non c'è mai fine.
  • 0

#52 Piranka Kuka Baruka

Piranka Kuka Baruka

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 106 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2007 - 10:34

peraltro era una battuta vecchia di almeno qualche anno (fatta più volte a teatro e se non sbaglio pubblicata su qualche libro), stavolta i tromboni sono arrivati un po' in ritardo
  • 0

#53 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2007 - 10:38

ce lo vedo già il grassone che telefona tutto sudaticcio "non lo posso accettare, o lui o io..."

Il fatto che la battuta fosse vecchia rende ancora più triste la faccenda, se quello era il suo repertorio perchè non gli hanno detto prima che Ferrara è Ferrara e non si tocca?

Ho anche l'impressione che cercassero il pretesto.
  • 0

#54 PrebenElkjaer

PrebenElkjaer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3806 Messaggi:
  • LocationVerona

Inviato 08 dicembre 2007 - 10:38

riassumendo:
"caro daniele, ti diamo piena libertà, puoi gettare merda sulla chiesa, sui politici, su chi ti pare ma non su giuliano ferrara, pena il licenziamento"

la7 isola di libertà certo, si vede che questa postilla nel contratto era scritta in piccolo.. è bello scoprire sempre che in questo paesello al peggio non c'è mai fine.

Ferrara è stato preso per il culo molto di più in altre occasioni. Qua con la scusa della merda, del piscio, dell'inculata e della vasca han tirato fuori l'offesa personale ed il fatto che ha esagerato.
In altre occasioni ha sparato sul foglio e 8 e mezzo che è peggio ma era "satira" e non potevano dir nulla asd
Vabbè, torneremo a pensare che l'Italia è un paese meraviglioso ;)
  • 0
Fat Moe: Noodles, cos'hai fatto in tutti questi anni?
Noodles: Sono andato a letto presto.

Tu sai citare i classici a memoria... ma non distingui il ramo da una foglia...

Fiero membro

Ci sono più dischi di merda che vita!

#55 Maedhros

Maedhros

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3973 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2007 - 10:59

riassumendo (2):
"sospeso decameron. il motivo? ha offeso giuliano ferrara."

sembra una battuta di Daniele Luttazzi.
  • 0

#56 StellaDanzante

StellaDanzante

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1521 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2007 - 11:00

Beh ma ad occhio, più che per la presa per il culo a Ferrara, l'hanno sbattuto fuori per salvare il buon gusto e la sua faccia. Non che Luttazzi sia una persona posata e leggera, ma 'ste battute le fanno pure i 15enni a scuola..
  • 0

#57 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 08 dicembre 2007 - 11:01

riassumendo:
"caro daniele, ti diamo piena libertà, puoi gettare merda sulla chiesa, sui politici, su chi ti pare ma non su giuliano ferrara, pena il licenziamento"

la7 isola di libertà certo, si vede che questa postilla nel contratto era scritta in piccolo.. è bello scoprire sempre che in questo paesello al peggio non c'è mai fine.

a me sembra un problema di "responsabilità", concetto del tutto assente in luttazzi e con le conseguenze del caso.

personalmente mi infastidisce, anzi mi fa schifo sentir parlare di pisciare addosso e cagare in bocca; ma forse sono io che non sono al passo con i tempi...
  • 0

#58 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 08 dicembre 2007 - 11:03

Ho anche l'impressione che cercassero il pretesto.

la cosa potrebbe essere reciproca: luttazzi cercava il pretesto per farsi cacciare...

ciao signor mortis.
  • 0

#59 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2007 - 11:04

pur ritenendo la "mongolfiera barbuta" tra le persone più nefaste che appaiono in tv, penso che la decisione dei vertici de la7 a tutela del proprio grasso dipendente sia sacrosanta.


mi associo, e aggiungo che il programma mi è sembrato penoso, per i pochi minuti che l'ho guardato.

#60 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 08 dicembre 2007 - 11:08

...ma 'ste battute le fanno pure i 15enni a scuola...

quoto.

più o meno le stesse battute che facevano i due studenti prima della strage di columbine: "ti stacco la testa e te la infilo nel culo così in alto che sternutirai forfora per quattro mesi!"...

in effetti luttazzi ha rotto il cazzo.

ciao.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq