Vai al contenuto


Foto
* * * - - 4 Voti

ULVER


  • Please log in to reply
183 replies to this topic

#21 Panfilo Maria Lippi

Panfilo Maria Lippi

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3095 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2007 - 18:30


Propongo il ban per chi dovesse trasformare questa discussione in una litigata tipo "è meglio il periodo metal, no è meglio il periodo elettronico" [...]

Coda di paglia? Una discussione del genere sarebbe perfettamente legittima.


Questa si, è perfettamente legittima, ma se ci fai caso il mio post continuava

per farla poi sfociare nell'ennessima diatriba pro-metal contro-metal.


Ecco, questo sarebbe molto meno piacevole, dovresti saperlo più di altri. ;)
  • 0

#22 Focus

Focus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2007 - 18:34



Propongo il ban per chi dovesse trasformare questa discussione in una litigata tipo "è meglio il periodo metal, no è meglio il periodo elettronico" [...]

Coda di paglia? Una discussione del genere sarebbe perfettamente legittima.


Questa si, è perfettamente legittima, ma se ci fai caso il mio post continuava

per farla poi sfociare nell'ennessima diatriba pro-metal contro-metal.


Ecco, questo sarebbe molto meno piacevole, dovresti saperlo più di altri. ;)



Scusate l'intromissione,ma effetivamente tutti i topic in cui si parla di qualcosa riguardante,legato,paragonabile o anche solo avvicinabile al metal,scoppiano casini esasperanti,ed è un peccato se anche quì arrivasse qualcuno a rompere le uova negli Ulver.
  • 0

#23 Guest_telegram_*

Guest_telegram_*
  • Guests

Inviato 26 settembre 2007 - 19:58



Gli ultimi li trovo impacciati. Non è la loro cup of tea, è inutile. La scelta dei suoni è talvolta imbarazzante, patinata da stomacare, si sente che non c'è il background adatto alle spalle.
Mi piacerebbe tornassero a imbracciare le chitarre... 


un po come quell'imbecille di konofal che suona da 20 anni ma tu potresti fare meglio


1) non vedo come il mio giudizio su un disco appartenente a tutt'altro ambito possa contare in merito agli Ulver.
2) che faccia musica da vent'anni rende i suoi dischi automaticamente belli?
per me (poi non salti fuori che non l'ho scritto eh!) l'ultimo Les Joyaux è un disco di una bruttezza stratosferica. un disco  imbarazzante da cui l'unica cosa che traspare è carenza di idee e pressapochismo nel realizzarle. davvero pessimo, sotto ogni punto di vista. può un solo giudizio compromettere tutte le argomentazioni di chi lo esprime? allora non diamo più retta a nessuno, tanto chiunque prima o poi se ne uscirà con un parere diverso dal nostro...
(per esempio, per Frankie "Bergtatt" è un disco povero e ripetitivo - che fai, smetti di leggere i suoi post?)

#24 Man-Erg

Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11039 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2007 - 20:00

domanda (seria): c'è qualche disco in cui non cantano in growl?
  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#25 Focus

Focus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2007 - 20:05

Tutti. Infatti usano lo scream.
  • 0

#26 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3370 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2007 - 20:21




Gli ultimi li trovo impacciati. Non è la loro cup of tea, è inutile. La scelta dei suoni è talvolta imbarazzante, patinata da stomacare, si sente che non c'è il background adatto alle spalle.
Mi piacerebbe tornassero a imbracciare le chitarre... 


un po come quell'imbecille di konofal che suona da 20 anni ma tu potresti fare meglio


1) non vedo come il mio giudizio su un disco appartenente a tutt'altro ambito possa contare in merito agli Ulver.
2) che faccia musica da vent'anni rende i suoi dischi automaticamente belli?
per me (poi non salti fuori che non l'ho scritto eh!) l'ultimo Les Joyaux è un disco di una bruttezza stratosferica. un disco  imbarazzante da cui l'unica cosa che traspare è carenza di idee e pressapochismo nel realizzarle. davvero pessimo, sotto ogni punto di vista. può un solo giudizio compromettere tutte le argomentazioni di chi lo esprime? allora non diamo più retta a nessuno, tanto chiunque prima o poi se ne uscirà con un parere diverso dal nostro...
(per esempio, per Frankie "Bergtatt" è un disco povero e ripetitivo - che fai, smetti di leggere i suoi post?)


dai era una battuta...
mi dici cosa hai ascoltato dopo nattens madrigal? ti posso dar ragione su the marriage of heaven and hell e in parte su perdition city. ma le colonne sonore o i due ep non mi paiono male come suoni
  • 0

#27 Guest_telegram_*

Guest_telegram_*
  • Guests

Inviato 26 settembre 2007 - 21:05

Non intendevo mica tutto ciò che hanno fatto dopo "Bergtatt" (anche perché ci sono diversi dischi comunque non-elettronici dopo quello)...

"Kveldssanger" lo trovo il loro peggiore, i cori in particolare così terribilmente kitsch, hanno perso tutto il fascino angelico di quelli di "Bergtatt".

"Nattens" mi piace, credo sia il loro migliore dopo "Bergtatt". Lo trovo un po' ripetitivo ma il suono è spaventoso, una vera mitragliata.

"Perdition" e "Lyckantropen" invece sono i due a cui si riferiva il mio commento. Il massimo rispetto per l'apertura mentale, ma i suoni non hanno il gusto di quelli dei dischi di musicisti che nell'elettronica hanno il proprio background (a mio avviso "Perdition" al massimo può essere il disco peggiore di Amon Tobin o Luke Vibert)...

Se per te sono capolavori comunque tanto meglio, si tratta di una band che ha il mio massimo rispetto... Proprio pochi giorni fa mi son fatto l'ennesima immersione in "Bergtatt"...  :-*

#28 RandolphCarter

RandolphCarter

    life is cool

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1769 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2007 - 22:01

Nemesis Divina dei Satyricon.


Spettacolo.

Mother North, how can they sleep while their beds are burning?
  • 0
The sound of something important disappearing.

#29 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3370 Messaggi:

Inviato 27 settembre 2007 - 08:32

Non intendevo mica tutto ciò che hanno fatto dopo "Bergtatt" (anche perché ci sono diversi dischi comunque non-elettronici dopo quello)...

"Kveldssanger" lo trovo il loro peggiore, i cori in particolare così terribilmente kitsch, hanno perso tutto il fascino angelico di quelli di "Bergtatt".

"Nattens" mi piace, credo sia il loro migliore dopo "Bergtatt". Lo trovo un po' ripetitivo ma il suono è spaventoso, una vera mitragliata.

"Perdition" e "Lyckantropen" invece sono i due a cui si riferiva il mio commento. Il massimo rispetto per l'apertura mentale, ma i suoni non hanno il gusto di quelli dei dischi di musicisti che nell'elettronica hanno il proprio background (a mio avviso "Perdition" al massimo può essere il disco peggiore di Amon Tobin o Luke Vibert)...

Se per te sono capolavori comunque tanto meglio, si tratta di una band che ha il mio massimo rispetto... Proprio pochi giorni fa mi son fatto l'ennesima immersione in "Bergtatt"...  :-*


ho capito il tuo ragionamento e lo condivido. è come paragonare i suoni di shadows of the sun ai coil più notturni di musick to play in the dark o astral disaster. il che concettualmente ci può stare ma il riferimento è da prendere con le molle chiaro. il fatto che li ritenga capolavori e che ho messo due voti così è dovuto molto al valore affettivo dei singoli dischi era solo per distinguere cosa mi piaceva di piu della loro discografia.

ps: se kveldssanger ti pare pacchiano spero che tu non abbia mai sentito gli storm
  • 0

#30 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4872 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 27 settembre 2007 - 12:15

Appena finito l'ennesimo ascolto di questo "shadows of the sun".
gli ulver non li conoscevo, ma mi sembra di capire che non suonano sempre così, ora recupererò il resto.

Shadows of the sun è sicuramente molto bello, certi momenti mozzafiato, come la traccia iniziale Eos. qualche passaggio un pò più sfocato soprattutto nella parte di mezzo.
la pecca più grossa comunque mi sembrano le voci. a volte funzionano ma altre volte rovinano la canzone. comunque molto bello
  • 0

#31 protassov

protassov

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 72 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2007 - 10:39

Bergtatt mi aveva folgorato, la loro via al folk è stata molto originale e di sostanza (insomma la musica soddisfa tutte le aspettative che si hanno quando si vede la copertina con boschi e fiordi). L??aurea di magia che permea questi 30 minuti di musica me lo ha fatto affiancare subito ad un altro capolavoro nordico ??In the nightside eclipse?? degli Emperor . ??Perdition City?? l??ho preso con le molle pensando  che mentre i nostri erano immersi nel black, in giro c??era gente che giorno e notte smanettava con l??elettronica e sicuramente Ulver non può essere lo stato dell??arte di quel genere (credo,da profano di elettronica). In realtà è un disco interessante e alcune tracce sono molto inquietanti (penso fosse il loro scopo) però tirando le somme ed in attesa di approfondire tutta l??opera Bergtatt resta insuperato per il sottoscritto
  • 0

#32 Haggard

Haggard

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2729 Messaggi:

Inviato 28 settembre 2007 - 20:36

Bergtatt 9,5
Kveldssanger 8
Nattens madrigal 6,5
Themes from William Blake's "Marriage of heaven and hell" 7
Metamorphosis EP non l'ho ascoltato
Perdition city 7
Silence teaches you how to sing 4
Silencing the singing 5
Lyckantropen OST non l'ho ascoltato
Svidd Neger OST 6
Blood Inside 7,5
Shadows of the sun sto ascoltandolo in questi giorni.

  • 0

#33 -prxs-

-prxs-

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 413 Messaggi:

Inviato 01 ottobre 2007 - 20:10

sto ascoltando adesso l'ultimo.... ma c'è una cover dei Black Sabbath, Solitude (da Masters of Reality)....  O_O O_O O_O O_O O_O meravigliosa.
  • 0

#34 stalker

stalker

    93

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3370 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2007 - 11:35

complimenti al solito mauro roma per la bellissima recensione di shadows of the sun su OR
  • 0

#35 The Beast

The Beast

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 3 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2007 - 20:15

Davvero bella la recensione, complimenti.
Col passare degli ascolti il disco cresce, molto, troppo; sicuramente avrebbe potuto essere qualcosa in più, dato l'immenso talento degli Ulver, ma ha atmosfera e fascino da vendere.
  • 0

#36 Loson

Loson

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 315 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 12:36


Nemesis Divina dei Satyricon.


Spettacolo.

Mother North, how can they sleep while their beds are burning?


Giusto per esprimere un apprezzamento su quel discone che è "Nemesis Divina": assieme a "Bergtatt" degli Ulver e "Pure Holocaust" degli Immortal costituice la triade perfetta del black metal. Su Bergtatt non ho altro da dire, se non che le scansioni melodiche sono di una bellezza accecante, le digressioni folk danno i brividi, la voce pulita si eleva eterea ed incorporea come nei migliori My Bloody Valentine...Assoluto  :-*
  • 0

#37 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1558 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 16 ottobre 2007 - 15:33

Genere "ulver"?
  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#38 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34822 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 ottobre 2007 - 15:39

Genere "ulver"?


E' stata una scelta curiosa del recensore per dire che, ormai, rappresentano un genere a sé, trasversale a molti altri.
  • 0

#39 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1558 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 16 ottobre 2007 - 16:07

Vabbè, ma allora per dire di gruppi che potrebbero essere considerati (io imho non lo farei) facenti "genere a sè" ce ne sarebbero ancora altri... magari è una discussione interessante che si potrebbe fare a parte, qui mi fermo perché sto andando troppo OT. ;)
  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#40 -prxs-

-prxs-

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 413 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 17:02

Vabbè, ma allora per dire di gruppi che potrebbero essere considerati (io imho non lo farei) facenti "genere a sè" ce ne sarebbero ancora altri... magari è una discussione interessante che si potrebbe fare a parte, qui mi fermo perché sto andando troppo OT. ;)


No, non sei OT. Anche a me è sembrata curiosa come scelta, tutto sommato questo disco presenta delle sonorità molto più localizzabili rispetto ad alcuni suoi predecessori (vedi il penultimo Blood Inside, ad esempio). Ci sento i Coil di Musick to play in the Dark, l'attivismo minimal glitch di Fennesz e Alva Noto, l'ambientazione night jazz del celebrato Perdition City ed una forma canzone che lambisce la struttura soundtrack. A conti fatti, esperienze e moduli che degli Ulver conoscevamo già, soltanto che stavolta sono riusciti a pacificarsi e sublimare il caleidoscopio di rigurgiti e lazzi che aveva infestato, con meno successo, la precedente e discussa release. Stavolta, invece, hanno fatto centrissimo.


  • 0




1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi


    Bing (1)
IPB Skin By Virteq