Vai al contenuto


Foto
- - - - -

South Park


  • Please log in to reply
122 replies to this topic

#41 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2007 - 20:50

Salve a tutti!  :D

Credo che la caratteristica più affascinante di South Park (oltre alle gag spesso esilaranti, le volgarità gratuite e per questo sublimi, il personaggio di Cartman che è resta una delle creazioni più sconvolgenti e scorrette mai concepite nel mondo dei cartoon) sia il suo relativismo - quasi- assoluto. La satira di Paker e Stone prescinde spesso da un punto d'osservazione prediletto e demolisce tutto e tutti. Se ci fate caso, nelle puntate dei Simpson è comunque possibile trovare un baricentro emotivo o almeno una visuale preferenziale in cui inquadrare tutta la storia ed i suoi sviluppi. La moralità dei Simpson è sottile, camuffata, ma c'è ed è potentissima nel suo riallacciarsi a valori tradizionali come la famiglia, l'altruismo e via dicendo (e questo non è un demerito, intendiamoci: i Simpson restano fantastici proprio per come sposano innovazione e tradizione). La satira di Souht Park è invece totale: coinvolge ogni valore, ogni fazione politica, denigra simultaneamente vincitori e vinti. Per ottenere questo effetto, i personaggi di South Park devono essere squisitamente mono-dimensionali: Cartman il cattivone trucido ad ogni costo, Stan il misurato "ordinary guy", Butters il tenerissimo ed innocente svampito, etc...Volendo continuare con il paragone con i Simpson (che per me non è assolutamente inutile, dato che non ha la finalità di stabilire un migliore o peggiore ma solo di metterne in luce le differenze), ci si accorge che Homer, Marge e compagnia hanno personalità molto più sfumate, dai mille risvolti e dalle più disparate sfaccettature, e questo è funzionale a garantire una certa "neutralità" alle loro vicende e ai loro comportamenti. Ossia: a Homer si è disposti a perdonare qualsiasi cosa - anche le azioni più squallide - solo perchè a volte si dimostra vulnerabile, di buon cuore. A Cartman non si perdona nulla (questo però non me lo fa apparire meno simpatico  asd) proprio perchè non ha rimorsi. L'azione più malvagia di Bart Simpson consiste nell'aver mutilato la statua di G. Springfield, quella di Cartman è l'aver pianificato la terribile morte dei genitori di un suo coetaneo in una delle puntate più geniali e spassose di tutta la serie.
Insomma: sotto certi punti di vista i Simpson sono anche più interessanti di South Park, però quest'ultimo è davvero originale (e lo preferisco a livello puramente personale). Unico appunto: le serie più recenti sacrificano un pò il versante umoristico in favore di trame troppo macchinose che mirano ad essere sempre più "audaci" ma in realtà perdono efficacia e consistenza, a mio parere. 


errore numero uno: la satira non può essere né relativista né qualunquista. Proprio perché castiga ridendo mores, deve avere un punto di vista diverso da quello comune o privilegiato; il secondo aspetto consiste nell'infrangere tabù al fine di far ridere e/o riflettere. Se ci fai caso, nella serie di south park non c'è relativismo (cosa dei simpson, almeno in base agli esempi che hai fatto tu –ad homer si pedona tutto–), non si dice che niente è assoluto o che la gravità del peccato dipende dal peccatore: il punto di vista è quello degli autori, che viene espresso con la ramanzina finale in molti episodi spesso attraverso la voce di Kyle. E l'obiettivo è quello di liberarsi da regole culturali che in quanto tali sono convenzionali: le satire sono anti-integraliste ed eversive, sostengono cioè che le culture vigenti in una società sono stupide. Relativismo è inesistente, c'è sempre il punto di vista degli autori. Quando i media rivolgevano continuamente l'attenzione al processo di michael jackson, gli autori fecero una puntata in cui si diceva che michael jackson aveva subito maltrattamenti, ma che essendo adulto e avendo figli, doveva smetterla e crescere: un punto di vista tutt'altro che relativista. Un episodio (fatto censurare da tom cruise in persona, si dice) dipinge scientology come un'associazione a delinquere i cui torlupinati credono in alieni fantasma intrappolati nel corpo degli esseri umani: non mi sembra una posizione sobria o relativista. L'episodio "cartoon wars"(1 e 2) prende in giro il modo in cui i paesi occidentali hanno risposto alla storia delle vignette danesi: si dice che prima di tutto si deve privilegiare la libertà d'espressione e che la censura ne genera delle altre. Come vedi, le trame mostrano l'attività politica degli autori, che non demoliscono tutto e tutti, ma solo le posizioni integraliste e superficiali che dominano le culture vigenti.

errore due: il peggior crimine di Cartman non è tanto la pianificazione, quanto l'aver fatto uccidere i genitori di un bambino che gli aveva venduto i peli pubici per 16 $ da un ranger guerrafondario e di aver sezionato i loro cadaveri, usandoli per cucinare un chili alla carne piccante con cui è stato sfamato Scott Tenerman (il bambino che l'aveva raggirato).

Errore tre: trame macchinose? Secondo me diventa sempre più dissacrante e demenziale (e mi piace). trama della puntata "cartman sucks": Cartman, credendo che mettendosi in bocca il pene di butters, lo avrebbe fatto sembrare gay, per non essere considerato tale decide di far fare  una fellatio a butters e di scattare una seconda fotografia. Però li scopre il padre di butters e quest'ultimo viene mandato in un campo cattolico di conversione degli omosessuali (ad alta percentuale di suicidi infantili); cartman spera invece che kyle non abbia la foto compromettente e decide di giocare d'anticipo: decide di mostrare al "mostra e racconta" per primo (in modo tale da non dare la soddisfazione a kyle) la foto in cui fa un pompino, ridendo e guardando l'obiettivo, a butters.

episodio "le petite tourette": cartaman finge di avere la sindrome di tourette per poter dire quello (soprattutto battute antisemite) che vuole sulla tv nazionale, però poi ne perde il controllo e finisce di dire cose personali (come che lui e suo cugino si sono toccati a vicenda i piselli).

Trame macchinose?

Errore quattro: efficacia e consistenza? hai visto quando kyle (ebreo) sgozza gesù e si vedono getti di sangue per 20 secondi? O quando Paris Hilton vuole comprarsi Butters per 250milioni di dollari? E Garrison, che cambia orientamento sessuale da gay a donna a lesbica? E cartman che si fa ibernare perché non riescie ad attendere l'uscita del nintendo wii?

Errore cinque: Cartman è un personaggio molto più complesso di quello che sembra. è un manipolatore/manipolato, fotemente esposto ai dettami dei media, della pubblicità e del senso comune: cartman è un po' "il potere" nella società odierna. All'inizio delle puntate il suo punto di vista sembra abbastanza condivisibile, poi si trasforma in abominio:
-nella puntata "the passion of the jew", organizza un gruppo di condivisione spirituale (i suoi membri hanno visto the passion di mel gibson) cristiano, che finisce per diventare un'organizzazione per lo sterminio degli ebrei;
-nella puntata cartoon wars, cartman si preoccupa del fatto che i griffin (show in cui viene utilizzata la figura di maometto in uno "sketch non funzionale alla trama")possano offendere la comunità islamica, ma alla fine si scopre che vuole sopprimere i griffin per sempre;
-in "the death of eric cartman" cartman si convince che è morto (solo perché i suoi amici, arrabbiati con lui, lo ignorano) e fa tutto in stile "ghost",completamente rincretinito dall'esposizione alla televisione.
Cartman non è un personaggio definibile come "nemico esterno": non è una figura identificabile e tacciabile. Cartman è tutti noi, è il nostro farci abbindolare da luoghi comuni e dai media : è un "nemico interiore".

spero di averti invitato a sopravvalutare la serie, pu tenendo conto che è DIVERTENTISSIMA! Ciao e spero tu possa goderti le nuove puntate.
  • 0

#42 Loson

Loson

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 315 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2007 - 21:33

errore numero uno: la satira non può essere né relativista né qualunquista. Proprio perché castiga ridendo mores, deve avere un punto di vista diverso da quello comune o privilegiato; il secondo aspetto consiste nell'infrangere tabù al fine di far ridere e/o riflettere. Se ci fai caso, nella serie di south park non c'è relativismo (cosa dei simpson, almeno in base agli esempi che hai fatto tu ??ad homer si pedona tutto??), non si dice che niente è assoluto o che la gravità del peccato dipende dal peccatore: il punto di vista è quello degli autori, che viene espresso con la ramanzina finale in molti episodi spesso attraverso la voce di Kyle. E l'obiettivo è quello di liberarsi da regole culturali che in quanto tali sono convenzionali: le satire sono anti-integraliste ed eversive, sostengono cioè che le culture vigenti in una società sono stupide. Relativismo è inesistente, c'è sempre il punto di vista degli autori. Quando i media rivolgevano continuamente l'attenzione al processo di michael jackson, gli autori fecero una puntata in cui si diceva che michael jackson aveva subito maltrattamenti, ma che essendo adulto e avendo figli, doveva smetterla e crescere: un punto di vista tutt'altro che relativista.



Sì, però in quella stessa puntata veniva presa da mira la polizia locale che cercava di incastrare Jackson solo in quanto "uomo ricco e di colore"...Con relativismo non intendevo affermare che South Park non prendesse posizioni, ma che prendesse di mira tutto e tutti. Magari avrò utilizzato il termine in modo improprio (non credo, cmq), ma il senso era quello. Nella puntata in cui Stan decide di salvare un gruppo di vitelli dal macello, i punti di vista e i dilemmi etico-morali che vengono affrontati sono enormi e non certo a senso unico. Questo volevo rimarcare: la satira in South Park non è a senso unico e questo resta uno dei suoi meriti più grandi. Credevo si fosse capito che non era una critica ma un complimento, evidentemente mi sono spiegato male o forse hai travisato.  ;D






errore due: il peggior crimine di Cartman non è tanto la pianificazione, quanto l'aver fatto uccidere i genitori di un bambino che gli aveva venduto i peli pubici per 16 $ da un ranger guerrafondario e di aver sezionato i loro cadaveri, usandoli per cucinare un chili alla carne piccante con cui è stato sfamato Scott Tenerman (il bambino che l'aveva raggirato).


Chiedo scusa, e il mio errore dove sarebbe? L'ho visto anch'io quell'episodio sennò non l'avrei citato..Dov'è che avrei sbagliato? Ho scritto pianificare ma era ovvio che Cartman aveva portato a termine il suo piano delittuoso...

Errore tre: trame macchinose? Secondo me diventa sempre più dissacrante e demenziale (e mi piace). trama della puntata "cartman sucks": Cartman, credendo che mettendosi in bocca il pene di butters, lo avrebbe fatto sembrare gay, per non essere considerato tale decide di far fare  una fellatio a butters e di scattare una seconda fotografia. Però li scopre il padre di butters e quest'ultimo viene mandato in un campo cattolico di conversione degli omosessuali (ad alta percentuale di suicidi infantili); cartman spera invece che kyle non abbia la foto compromettente e decide di giocare d'anticipo: decide di mostrare al "mostra e racconta" per primo (in modo tale da non dare la soddisfazione a kyle) la foto in cui fa un pompino, ridendo e guardando l'obiettivo, a butters.


Ancora: dove sarebbe l'errore? E'una mia opinione, tutto qui.  ;) Le puntate che citi mi sono piaciute molto, ma altrove il plot diventa - a mio modesto parere - troppo "carico" e si perde il gusto per la gag, mi cala il divertimento. Penso alla puntata in cui Stan scopre il vero significato dell'usanza pasquale di dipingere le uova e da lì inizia l'odissea che lo porta a scoprire che San Pietro non era altro che un coniglio...Il percorso è disseminato di trovate non molto riuscite, a mio parere. Quando la trama diventa omnicomprensiva vengono trascurate le gag e questo mi coinvolge meno. Rimpiango un pò le puntate semplici in cui Cartman era convinto di avere le mestruazioni o quella in cui la ragazza di Stan fece eliminare la supplente solo perchè gelosa...Sono pareri personali, non ERRORI.



Errore quattro: efficacia e consistenza? hai visto quando kyle (ebreo) sgozza gesù e si vedono getti di sangue per 20 secondi? O quando Paris Hilton vuole comprarsi Butters per 250milioni di dollari? E Garrison, che cambia orientamento sessuale da gay a donna a lesbica? E cartman che si fa ibernare perché non riescie ad attendere l'uscita del nintendo wii?


Sì, le ho viste. ;) Quella di Garrison non mi è piaciuta perchè l'ho trovata poco divertente. Quella in cui Cartman si fa ibernare è geniale, in effetti. Non l'avevo considerata...Faccio ammenda.


Errore cinque: Cartman è un personaggio molto più complesso di quello che sembra. è un manipolatore/manipolato, fotemente esposto ai dettami dei media, della pubblicità e del senso comune: cartman è un po' "il potere" nella società odierna. (...)
Cartman non è un personaggio definibile come "nemico esterno": non è una figura identificabile e tacciabile. Cartman è tutti noi, è il nostro farci abbindolare da luoghi comuni e dai media : è un "nemico interiore".


Se avessi letto con più attenzione il mio intervento avresti notato che ho definito Cartman "una delle creazioni più sconvolgenti e scorrette mai concepite nel mondo dei cartoon", il che non mi sembra proprio un giudizio negativo. ;D Io adoro il personaggio di Cartman e condivido tutto quello che hai scritto. E' abbagliante la sua multidimensionalità: si fa abbindolare spesso (pensa al suo amore per Mel Gibson) ma a sua volta è un capo, un leader che dimostra sorprendenti doti imprenditoriali (hai presente quando mette su l'impresa per imbrattare le case di escrementi? Da sbellicarsi... :D) C'è però un dato di fatto: la sua cattiveria atroce, la sua malvagità. E' sì un prodotto di quel deserto culturale e "umano" che è il Colorado, però dimostra una propensione innata per il crimine, l'odio, l'intolleranza. Resta un personaggio indefinibile. Anche se forse il vero enigma di South Park resta Kenny. Per me è un punto interrogativo...Come lo definiresti tu?

spero di averti invitato a sopravvalutare la serie, pu tenendo conto che è DIVERTENTISSIMA!


Guarda, forse non sono stato chiaro col mio precedente intervento...IO ADORO SOUTH PARK!!!  :D E' una delle cose più creative che siano state concepite nell'ultimo decennio in campo artistico...Mi piace molto più dei Simpson e di quello sgorbio che sono i Griffin...Il parallelismo con i Simpson l'ho fatto per mettere in luce alcune differenze sostanziali fra le due serie, ma non per denigrare South Park bensì per lodarla ulteriormente!
  • 0

#43 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2007 - 21:58

riguardo all'errore uno: non ci siamo capiti. South park non prende proprioin giro tutto, ha dei punti fermi, come l'idea che i bambini vengono maleducati e sottovalutati, che il sistema scolastico fa schifo, che la società è manipolabile con motivazioni extralogiche...etc. Il fatto è che è dissacrante, essendo un prodotto di satira demolisce molti tabù e l'universo simbolico vigente (è un termine di sociologia della conoscenza che indica l'universo culturale imperante) al fine di fare ridere e basta. il che è una goduria. Che però non sopraffà (?) l'idea della società che gli autori hanno e che si è sviluppata negli anni: in effetti, south park è diventato satirico quando dagli sketch comici si è passati agli articoli di cronaca e d'attualità,parlando di cose d'interesse comune e del dibattito mediatico sempre più autoreferenziale e propagandistico.

Dall'11settembre south park è diventato divertentissimo, sinceramente.

Riguardo la puntata di pasqua, era una parodia del codice da vinci di dan brown e delle esternazioni di benedetto riguardo a posizioni non proprio ortodosse (scusa il gioco di parole); ad esempio la frase sul catechismo riportata nel film della guzzanti. Era anche una parodia sull'american way di condurre le organizzazioni... magari questo ti aiuterà. Però il fatto che alcune puntate non ti siano piaciute, non dovrebbe stravolgere il giudizio sulla serie: sono poche le trovate macchinose. Io ad esempio trovo odiosa la puntata Lice Capades.


Lo vedi little britain? Adesso faranno south park su mtv, vado a vederlo.
  • 0

#44 Loson

Loson

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 315 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2007 - 22:11

[quote author=zeggai link=topic=4458.msg193876#msg193876 date=1192224792]
riguardo all'errore uno: non ci siamo capiti. South park non prende proprioin giro tutto, ha dei punti fermi, come l'idea che i bambini vengono maleducati e sottovalutati, che il sistema scolastico fa schifo, che la società è manipolabile con motivazioni extralogiche...etc. Il fatto è che è dissacrante, essendo un prodotto di satira demolisce molti tabù e l'universo simbolico vigente (è un termine di sociologia della conoscenza che indica l'universo culturale imperante) al fine di fare ridere e basta. il che è una goduria. Che però non sopraffà (?) l'idea della società che gli autori hanno e che si è sviluppata negli anni: in effetti, south park è diventato satirico quando dagli sketch comici si è passati agli articoli di cronaca e d'attualità,parlando di cose d'interesse comune e del dibattito mediatico sempre più autoreferenziale e propagandistico.[/quote]

Ah ok, ora ci siamo capiti. E' indubbio che la serie sia il canale preferenziale attraverso cui Stone e Parker possono esternare il loro pensiero e le loro convinzioni. Io vado matto le loro invettive contro le religioni istituzionali e soprattutto il cattolicesimo...Ma è un mio pallino: adoro la satira proprio quando è palese, sboccata, eccessiva ma non per questo illogica o veniale...E South Park riesce perfettamente ad andare incontro ai miei gusti. La puntata in cui si tratta il tema della pedofilia fra sacerdoti e che si conclude con la distruizione del vaticano è una dei capolavori della serie. 



[quote author=zeggai link=topic=4458.msg193876#msg193876 date=1192224792]Io ad esempio trovo odiosa la puntata Lice Capades.[/quote]

Non ce l'ho presente...


Lo vedi little britain? Adesso faranno south park su mtv, vado a vederlo.
[/quote]


Non so purtroppo cosa sia Little Britain...Aspetto un pò per beccarmi le puntate di South che danno su Comedy central...Buona visione  ;)
  • 0

#45 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2007 - 22:19

lo fanno su mtv alle 23.10 prima di south park, è carino, ma è più comico che satirico. Anche a me la satira piace esplicita, e non mi piace quando si colla troopo dalla parte comica (tipo grillo, che trovo funereo–dal punto di vista artistico–,ma ho solo 20anni, magari prima faceva ridere) o passa a trattare la parte demenziale perdendo la trama e la parte critica (che è un po' la trasformazione dei simpson nel corso delle serie posteriori alle 7).

Hai visto il film degli autori di south park, Team america? è divertentissimo.
  • 0

#46 Loson

Loson

    Groupie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 315 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2007 - 11:15

Hai visto il film degli autori di south park, Team america? è divertentissimo.



Sì, mi è piaciuto abbastanza. Esteticamente non è il mio genere (le marionette, etc.) però la trama è come al solito geniale e certe trovate divertentissime. Tra l'altro, anche questo film mostra quella satira dai contorni un pò ambivalenti di cui ti parlavo in precedenza: lo squadrone Team America viene sì difeso dagli attacchi idioti dei media (vedi il corteo degli attori - Michael Moore in testa!  asd - che da bravi miopi perdono di vista il pericolo "vero" dei terroristi), ma dall'altro Stone e Parker non esitano a mettere in luce il lato più esaltato e deleterio del patriottismo, ossia l'intolleranza. Nel combattere il terrore, il Team America distrugge programmaticamente beni artistici ed architettonici di valore inestimabile (la Sfinge e il Louvre - mi sembra - sono soltanto alcuni dei tanti), dimostrando così ben poco rispetto per le altre culture. Alla fine trionfa sempre una presa di posizione "netta", però nel percorso si mostrano vizi e virtù di tutte le parti in causa...Ecco cosa intendevo quando ti ho parlato di "relativismo". ;)

Cosa pensi del filmone di South Park? Per me èl'esasperazione del grottesco più eccessiva e sublime che abbia visto da tempo. Nemmeno i Month Python sono mai arrivati a tanto... :D
  • 0

#47 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2007 - 15:27

.....mi è piaciuto molto di più team america, forse perché ero già abituato a vedere gli episodi successivi al film e quindi non ho visto grandi novità (in realtà ce n'erano rispetto alle prime 4 serie). Lo trovato parodiante molti film e anche autoironico, però il filmone di south park non mi fa impazzire. Team america è meraviglioso, specie il monologo finale sui buchi del culo e le passere.
  • 0

#48 TAFKAno2003

TAFKAno2003

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 140 Messaggi:

Inviato 22 ottobre 2007 - 22:51

grandioso south park, stavo pensando di farci la tesi di laurea! il doppiaggio italiano è pietoso, specialmente quello di comedy central che è veramente umiliante (nella prima puntata della settima serie c'è una scena in cui cartman canta la prima parte della sigla di dawson's creek che nell'adattamento si è trasformata in margherita di cocciante..).
puntate preferite:

scott tenorman must die
casa bonita
awesom-o
woodland critter christmas
the death of eric cartman
cartoon wars (ovviamente)
make love not warcraft
ma l'inarrivabile è l'episodio 13 della quinta stagione...

il personaggio di towelie invece mi lascia un po' perplesso
  • 0

#49 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2007 - 21:53

l'episodio più bello è quello di jennifer lopez, seguito da:
2-trapped in the closet;
3-cartoon wars
4-the death of eric cartman;
5-scott tenerman must die
6-go god go;
7-bloody mary;
8-cartman's incredible gift.

il doppiaggio di comedy central è un po' più letterale,questo è un pregio,però a volte lo è troppo (esempio,in una puntata "kyle2" viene tradotto "anche kyle"). Inoltre il primo cartman era UN DIO.
  • 0

#50 TAFKAno2003

TAFKAno2003

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 140 Messaggi:

Inviato 11 novembre 2007 - 19:39

la trilogia (la prima se non sbaglio, fin qui c'erano stati al massimo episodi doppi) di imaginationland conferma la grandezza di questo cartone!
  • 0

#51 1015saturdaynight

1015saturdaynight

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 449 Messaggi:

Inviato 11 novembre 2007 - 20:06

si ma anche quello di M.Jackson(?)non e' male e anche quello con al gore con l uomo orso maiale e' una puntata spaziale...
  • 0

#52 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 17 novembre 2007 - 14:10

ho visto ieri la puntata di jennifer lopez in italiano!!!?!
versione originale: j.lo ha un accento da afroamericana e "hennifer lopes" ha un accento fortemente spagnolo.
Versione italiana: j.lo parla in spagnolo e la mano di cartman in italiano quasi perfetto!
questo doppiaggio fa schifo.
  • 0

#53 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 17 novembre 2007 - 14:23

gli episodi che mi sono piaciuti di più:

- quello d'esordio della prima serie: gli alieni che infilano nel culo di cartman un'antenna parabolica;
- quello sulle auto ibride: cartman che si mette lo scafandro da palombaro per entrare a san francisco e non restarne contaminato mi ha fatto sbellicare dalle risate;
- quello su scientology;
- quello sul film di mel gibson.

saluti.

p.s.: circa i doppiaggi, penso che debbano essere funzionali alla lingua della nazione dove viene programmato il programma.
  • 0

#54 terminator

terminator

    Such a scemo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3315 Messaggi:

Inviato 17 novembre 2007 - 17:21

ho visto ieri la puntata di jennifer lopez in italiano!!!?!
versione originale: j.lo ha un accento da afroamericana e "hennifer lopes" ha un accento fortemente spagnolo.
Versione italiana: j.lo parla in spagnolo e la mano di cartman in italiano quasi perfetto!
questo doppiaggio fa schifo.

tu distingui l'accento spagnolo da quello afroamericano?
  • 0

#55 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 17 novembre 2007 - 17:36

...in inglese sì, però se fossi stato nei doppiatori italiani avrei fatto l'accento della mano molto spagnoleggiante, mentre per jennifer lopez avrei usato una voce da stereotipo (tipo mami di via col vento oppure un tono ironico e prepotente come le stereotipate donne afroamericane dei telefilm americani, tipo queen latifa), l'intenzione degli autori era questa: prendere in giro jennifer lopez per le sue origini portoricane quasi del tutto invisibili; j.lo dice sempre di essere ispanica,ma ha l'accento del bronx...invece, la mano di cartman prende in giro la parte della carriera della lopez più latina:il film su selena,gli album in spagnolo...

parte dell'episodio era questo sketch,che si è perso nella traduzione.
  • 0

#56 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18341 Messaggi:

Inviato 18 novembre 2007 - 00:03

ma quanto è fantastica la puntata sui Chimpokomon? l'apice è la pubblicità (con attori umani) dei giocattoli alternativi: la Action Bike e Alabama Man...
  • 0

#57 sheikyerbouti

sheikyerbouti

    anti-intellettuale, coerente, obiettivo, ironico, arguto, spacca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15807 Messaggi:
  • Locationmilano

Inviato 18 novembre 2007 - 01:29

ma quanto è fantastica la puntata sui Chimpokomon? l'apice è la pubblicità (con attori umani) dei giocattoli alternativi: la Action Bike e Alabama Man...

è vero..., nel marasma mentale di questa sera, mi era sfuggito!

episodio strepitoso.

buonanotte.
  • 0

#58 Hue

Hue

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 64 Messaggi:

Inviato 20 novembre 2007 - 22:45

Di Southpark ho visto solo qualcosina su emtivi dopo very victoria. Però mi sto procurando la prima stagione. A volte son simpatici e altre volte sono avanti ma talmente avanti che non riesco a stargli dietro. La puntata su Christopher Reeves mi ha lasciata un po' basita, non sono abituata a certo umorismo diciamo così. La pecca maggiore del cartone è forse proprio l'aderenza all'attualità, tra 20 anni solo uno smanettone psicotico potrà capirci qualcosa di Southpark. Premetto che per me Groening è 1 mito e lo sono anche tutte le sue creature; che i Griffin, quando vogliono, fanno scompisciare ma Peter mi sta troppo sul cazzo scusate e infine aridateme DARIA!!! ;D
  • 0

#59 zeggai

zeggai

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 20 novembre 2007 - 23:27

daria era bello..... però dovresti capire che proprio perché fortemente caratteristico e attuale, south park sarà ancora più apprezzato (come prodotto storicamente determinato) in futuro....
quando ti riferisci a cristopher reeve, ti riferisci al fatto che non sei abituata alla satira caricaturale-demenziale....ed è grave che in italia non ci sia nemmeno la satira soft (simpson) o il comico demenziale spinto (griffin)....
comunque south park è uno show intelligentissimo, la sua morale è "non prendiamoci troppo seriamente, specie quando facciamo i dementi o i borderline" e in questo è tipicamente satirico.
alcuni episodi shockano perfino me che ne sono appassionato, ad esempio "cartman sucks" e "manpearpig" estremamente demenziali e divertenti oltre l'estremo....
in realtà è uno show spettacolare, la puntata cartoon wars la dice lunga sullo stato attuale del pensiero unico post undici settembre.
  • 0

#60 reese

reese

    moriremo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5669 Messaggi:

Inviato 23 aprile 2010 - 00:40

Per me è un culto.

Amen.

Quotato questo, in occasione della 200esima puntata Matt e Trey hanno ideato questa doppia-puntata ("200" e "201") che è letteralmente un headfucker come l'hanno definita loro in quest'intervista fighissima. Raggruppano tutte le celebrità che hanno preso per il culo e con cui hanno avuto problemi e le fanno unire per distruggere South Park. Oltre a questo tornano i Super Best Friends e per via delle pressioni della Comedy Central in "200" non hanno fatto vedere Maometto (come era successo invece nella vecchia puntata Super Best Friends che è sempre stata in re-air da allora).
Poi nella "201" lo hanno mostrato ma la Comedy Central, anche per colpa di minacce di morte di un gruppo islamico a Matt e Trey, hanno censurato ogni volta che si diceva "Muhammad" e anche la sua immagine, così come interi discorsi finali (alla fine ci sono praticamente decine di secondi consecutivi con beeeeeep). Su southparkstudios.com non ci sono più le puntate in streaming.

Le puntate sono fighissime, si scopre anche chi è il papà di Cartman. Incasinatissime di proposito, i migliori da sempre.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq