Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Mostra del Cinema di Venezia


  • Please log in to reply
828 replies to this topic

#41 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 07 settembre 2007 - 22:20

Il nuovo film di Haggis non è brutto ed è, secondo me, anche abbastanza "coraggioso"; inoltre, c'è meno speranza, meno compassione verso i propri personaggi, rispetto al precedente Crash. La costruzione dell'intreccio e lo svolgimento dei fatti sono abbastanza canonici, li avremo visti tante altre volte; senza che questo però renda il film noioso, anzi! C'è un buon ritmo ed un grandissimo Tommy Lee Jones. Ma ancora una volta il modo di scrivere di Haggis è la carta vincente, il punto di forza del film.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#42 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 07 settembre 2007 - 22:33

Il nuovo film di Haggis non è brutto ed è, secondo me, anche abbastanza "coraggioso"; inoltre, c'è meno speranza, meno compassione verso i propri personaggi, rispetto al precedente Crash. La costruzione dell'intreccio e lo svolgimento dei fatti sono abbastanza canonici, li avremo visti tante altre volte; senza che questo però renda il film noioso, anzi! C'è un buon ritmo ed un grandissimo Tommy Lee Jones. Ma ancora una volta il modo di scrivere di Haggis è la carta vincente, il punto di forza del film.


Ma fa ancora perno su un così forte impatto segnico(visivo+sonoro), è ancora un cinema così finto dal punto di vista dell'immagine, e soprattutto, è ancora un prodotto visibilmente e risibilmente commerciale?
Anche perchè se si considera carta vincente la capacità di tenere il plot sulle linee parallele, mi sembra che con Syriana, ma soprattutto con Babel, si sia visto di meglio.
  • 0

#43 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 07 settembre 2007 - 22:47

L'unica cosa a cui posso rispondere positivamente è che rimane comunque un film commerciale, anche se di buon livello, rispetto a tanti altri. A pensarci bene, non è proprio un film da Festival.
Per il resto il mio resta un giudizio più che positivo.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#44 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 07 settembre 2007 - 23:54

poco fa ho visto il film di Haynes e devo dire che vale moltissimo...un'opera monumentale, con una Blanchett strepitosa.

Non vincerà mai a Venezia eh...ma sono sicuro che col tempo diventerà un oggetto di culto.

#45 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 00:12

poco fa ho visto il film di Haynes e devo dire che vale moltissimo...un'opera monumentale, con una Blanchett strepitosa.

Non vincerà mai a Venezia eh...ma sono sicuro che col tempo diventerà un oggetto di culto.


Ne parlano tutti tutti tutti bene. Dopodomani sarà mio!
  • 0

#46 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 08:11

Ma insomma, per chi sta seguendo di persona...edizione sotto tono come si dice... o no?
  • 0

#47 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2438 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 11:07


poco fa ho visto il film di Haynes e devo dire che vale moltissimo...un'opera monumentale, con una Blanchett strepitosa.

Non vincerà mai a Venezia eh...ma sono sicuro che col tempo diventerà un oggetto di culto.


Ne parlano tutti tutti tutti bene. Dopodomani sarà mio!


Grandissimo ritorno. L'ultima emozione regalatami dal regista era stata con l'ottimo Velvet Goldmine. Dopo Last days un'altra prova che i biopic più riusciti su figure leggendarie non sono sostanzialmente biopic.
  • 0

#48 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 08 settembre 2007 - 11:21



poco fa ho visto il film di Haynes e devo dire che vale moltissimo...un'opera monumentale, con una Blanchett strepitosa.

Non vincerà mai a Venezia eh...ma sono sicuro che col tempo diventerà un oggetto di culto.


Ne parlano tutti tutti tutti bene. Dopodomani sarà mio!


Grandissimo ritorno. L'ultima emozione regalatami dal regista era stata con l'ottimo Velvet Goldmine. Dopo Last days un'altra prova che i biopic più riusciti su figure leggendarie non sono sostanzialmente biopic.


bè, pure "Lontano dal paradiso" sfiorava il capolavoro.

#49 nicholas_angel

nicholas_angel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1622 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 11:48

Sempre di Loach hanno detto: E' come se De Sica avesse rifatto all'infinito Ladri di biciclette. Io Loach non lo conosco bene (ho visto solo l'episodio di Tickets), lo devo riscoprire.

  • 0
Immagine inserita

#50 Josef_Knecht

Josef_Knecht

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 51 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 13:01

Sempre di Loach hanno detto: E' come se De Sica avesse rifatto all'infinito Ladri di biciclette. Io Loach non lo conosco bene (ho visto solo l'episodio di Tickets), lo devo riscoprire.


Ma, Loach ha fatto grandi film importanti, ma ne sforna talmente tanti che non tutti possono essere allo stesso livello.

Josef K.
  • 0

#51 Josef_Knecht

Josef_Knecht

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 51 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 13:03

Forse in calcio d'angolo (perchè è stata una delle ultime proiezioni) ce la fa il mio grande Nikita Michalkov

Josef K.
  • 0

#52 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21736 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 13:41

Tornato a casa, faccio proprio ora mente locale...edizione mulleriana molto strana, non un vero capolavoro che uno, ma pochissimi brutti film in concorso (e basta ripensare alle passate edizioni per rintracciare presenze inquietanti nel cartellone del concorso principale)...

Il dolce e l'amaro brutto, anzi bruttissimo! Un incredibile occasione fallita per Porporati, una marea di luoghi comuni nel tentativo di dipingere il solito mafioso cattivo per destino designato...attori fra l'altro pessimi...

Io non sono qui come dice vegeta, impossibile pensare che vinca (anche se Cate Blanchett una giuria sana di mente le avrebbe consegnato immediatamente la Coppa Volpi)...alla faccia di tutti i noiosissimi biopic che proliferano ogni anno, Haynes punta tutto sulla demolizione del proprio personaggio, oltretutto un film divertentissimo (almeno per me)...

L'ora di punta forse il più noioso di tutti...

Gli amori di Astrea e Celadon  insomma, il maestro è sempre il maestro, però, e mi scoccia usare certe definizioni inflazionatissime, qui dirige con la mano sinistra, si tratta di Rohmer che imita Rohmer, stavolta il ritratto dei sessi contrapposti mi ha un pò annoiato...

Lust, Caution  delusione clamorosa! da un ex leone d'oro era lecito aspettarsi un'ulteriore crescita dal suo ultimo bellissimo film...speriamo che Lee non si faccia ammaliare dalla smania di manierismo com'è stato in questo caso...

In questo mondo libero qui sono in minoranza...nessuno che abbia applaudito apertamente il film di Loach e sinceramente non capisco...cosa ci aspettiamo dal vecchio Ken? che cambi modo di girare dopo una così lunga carriera? il suo realismo sociale è questo qui: è l'unico a cui perdono i difetti della messa in scena a favore del messaggio che manda...come osservatore della realtà è bravissimo e indovina sempre i soggetti più scottanti...

The sun also rises bellissimo film a episodi, il regista non lo conoscevo, ma si impone maggiore attenzione in futuro...Inarritu in giuria sarà morto d'invidia...

Help me Eros magnifico, originale, divertente, irriverente, le migliori battute sentite...

La Graine et le Mulet dirimpettaio del film di Ken Loach, quello di Kechiche parla del mondo reale in modo completamente diverso, niente invettive ed arringhe varie, tutto in mano ad attori non professionisti...altro talento che non conoscevo molto bene, lo ammetto...

Sukiyaki Western Django divertente, spettacolare, insolitamente girato con criteri da commercializzazione in larga scala, non è certo il Miike che preferisco, quello che sbatte in faccia allo spettatore la propria visione del mondo con le immagini più estreme e più toccanti che si possano vedere al cinema...ma che diamine possibile che per la prima volta che va in concorso lo portano con un film che non pare manco suo?

12 credevo di perderlo, me lo sono recuperato in extremis...CAPOLAVORO...film di genere (trattasi di vero e proprio thriller) tesissimo e parlatissimo, regia da togliere il fiato e sceneggiatura clamorosa...cazzo, troppi aggettivi...

Mad Detective piaciuto pochino, io mi sono divertito come sempre, affascinante ed originale come solo To sa immaginare le proprie scene d'azione...l'urina non è mai stata così ampiamente considerata dal cinema...

Espiazione è stato il primo che ho visto e me lo sono già scordato...e Keira manco si spoglia nuda...

The Darjeeling Limited ho già sbrodolato abbondantemente sul forum circa la mia ammirazione per Wes Anderson, il più bravo degli ultimi hollywoodiani (dopo Linklater, si capisce)...mezza delusione, per non dire delusione totale, molto meno pungente delle altre pellicole, siamo in zona ripetizione all'infinito...

Sleuth Bravissimo il trio Branagh-Law-Caine, è proprio la sceneggiatura di Harold Pinter, così volutamente esibita ed artefatta che mi ha un pò schifato...faceva tristezza osservare il grande Michael che pareva pensare "ma guarda che battute mi tocca dire"...

Le Chaos ne ho visto solo metà...

Redacted di questo ne riparleremo magari quando esce in Italia...CAPOLAVORO...

L'assassinio di Jesse James embè? dov'è il film? dove sono i sentimenti? la passione? la tensione? mica ci basta il faccione del bel Brad, caro mister Dominik...

Nessuna qualità agli eroi che palle, qualcuno fermi i produttori italiani! ci vogliono rovinare anche elio germano!

Michael Clayton bl film, teso il giusto, recitato con grande passione...certo niente di trascendentale, molto compilativo e didattico soprattutto nella ricerca della redenzione da parte del protagonista...odio la definizione ma è proprio un blockbuster coi fiocchi...

Nightwatching basta peter! non ti sopporto più!

En la ciudad de Sylvia avrebbe potuto essere IL melodramma per eccellenza dell'anno, ma è di una noia mortale...

In the Valley of Elah allora, l'ho lasciato per ultimo...subito dico che Haggis è meglio che torni a fare lo sceneggiatore a tempo pieno, come scrittore di cinema non si batte...è proprio il senso della messa in immagini che pare mancargli, trasforma un soggetto che poteva essere il migliore di tutti in un film troppo piano, troppo classico...intendiamoci, nettamente meglio del suo debutto Crash, ma mi immagino che capolavoro avrebbe potuto essere con un Clint Eastwood in regia...vabbè, secondo oscar prenotato per Tommy LeeJones...

Ecco fatto...scusino i puristi se ho parlato pane al pane e vino al vino e non ho usato mereghettismi..



  • 0

#53 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 14:20

Confermi la mai spaspodica attesa per La Graine et le Mulet, Redacted(più di tutti gli altri), Sukijaki e io Non Sono Qui.
  • 0

#54 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 19:07

Ngueee. Vabbè soddisfazione per tutti i premi, ma un'altra volta Ang Lee, che palle.
  • 0

#55 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 08 settembre 2007 - 19:13

Vabbè soddisfazione per tutti i premi


massì dai, tutti a casa contenti...come l'anno scorso...

ma quel premio ad Ang Lee è proprio meritato?

#56 satyajit

satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 08 settembre 2007 - 19:35

Comunque, a mia memoria, il favorito non ha mai vinto. Di solito il nome che esce un giorno o due prima, viene regolarmente bruciato.


C.v.d.


Che palle, comunque. Leone d'oro a un regista modesto, che aveva già vinto con un film modesto, anche se in un'edizione modesta come quella del 2005.

  • 0

#57 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 08 settembre 2007 - 19:38


Comunque, a mia memoria, il favorito non ha mai vinto. Di solito il nome che esce un giorno o due prima, viene regolarmente bruciato.


C.v.d.


Che palle, comunque. Leone d'oro a un regista modesto, che aveva già vinto con un film modesto, anche se in un'edizione modesta come quella del 2005.


mah, a mio parere Ang Lee è un buonissimo regista, magari non particolarmente brillante, ma dotato di rara raffinatezza e eleganza. Non si è mai ripetuto, ha tentato ogni strada possibile (compreso il sottovalutato fumettone "Hulk") quasi sempre con successo (bellissimo "Tempesta di ghiaccio").

C'è da dire però che del suo ultimo lavoro ho letto solo brutte cose


#58 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 20:06



Comunque, a mia memoria, il favorito non ha mai vinto. Di solito il nome che esce un giorno o due prima, viene regolarmente bruciato.


C.v.d.


Che palle, comunque. Leone d'oro a un regista modesto, che aveva già vinto con un film modesto, anche se in un'edizione modesta come quella del 2005.


mah, a mio parere Ang Lee è un buonissimo regista, magari non particolarmente brillante, ma dotato di rara raffinatezza e eleganza. Non si è mai ripetuto, ha tentato ogni strada possibile (compreso il sottovalutato fumettone "Hulk") quasi sempre con successo (bellissimo "Tempesta di ghiaccio").

C'è da dire però che del suo ultimo lavoro ho letto solo brutte cose


Si ma mi pare di capire dal tuo post che comunque condividi che fosse il sesto settimo nome di questa mostra. Io alla cieca credo che il capolavoro sarà De Palma, la ragione è che un cineasta con una cifra autoriale così precisa e così amata nel mondo non si mette a fare una cosa del genere senza avere nella testa e nelle mani un grandissimo lavoro.
Domani mi becco Haynes.
  • 0

#59 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 08 settembre 2007 - 20:13




Comunque, a mia memoria, il favorito non ha mai vinto. Di solito il nome che esce un giorno o due prima, viene regolarmente bruciato.


C.v.d.


Che palle, comunque. Leone d'oro a un regista modesto, che aveva già vinto con un film modesto, anche se in un'edizione modesta come quella del 2005.


mah, a mio parere Ang Lee è un buonissimo regista, magari non particolarmente brillante, ma dotato di rara raffinatezza e eleganza. Non si è mai ripetuto, ha tentato ogni strada possibile (compreso il sottovalutato fumettone "Hulk") quasi sempre con successo (bellissimo "Tempesta di ghiaccio").

C'è da dire però che del suo ultimo lavoro ho letto solo brutte cose


Si ma mi pare di capire dal tuo post che comunque condividi che fosse il sesto settimo nome di questa mostra.


non dico nulla. Dei film in concorso ne ho visto UNO (bello), e sul resto non mi pronuncio.

Mi pare strano però che a vincere sia stato un film così bistrattato (ripeto, non solo qui ne ho sentito parlare male), quando invece parecchi altri avevano ricevuto elogi da destra e manca.

Poi oh...magari quando vedrò il film di Ang Lee griderò anch'io al capolavoro ;)



#60 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21736 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2007 - 21:34

Che serva di lezione per il futuro...mai più una giuria di soli registi! Guardate che pastrocchio che hanno combinato, quasi peggio dell'edizione di Moretti che ebbe la temeraria idea di premiare l'inguardabile Mira Nair..
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq