Vai al contenuto


Foto
* * * - - 3 Voti

Le Sardine


  • Please log in to reply
310 replies to this topic

#1 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4940 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 12:19

Ad oggi l'unica seria realtà politica esistente in Italia ? Questo movimento sembra (almeno fino alle elezioni in Emilia Romagna) destinato ad allargarsi a macchia d'olio, compattatosi finora quasi esclusivamente nell'opposizione all'avanzata delle destre populiste. La manifestazione di Bologna è stata un innegabile successo. Di programmi politici però, per il momento, non se ne vede l'ombra, ma mi pare chiaro che confluirà in un qualcosa di più organizzato. Pareri? Questo è il manifesto postato sulla (unica) pagina ufficiale:

 

Cari populisti, lo avete capito. La festa è finita.

Per troppo tempo avete tirato la corda dei nostri sentimenti. L’avete tesa troppo, e si è spezzata. Per anni avete rovesciato bugie e odio su noi e i nostri concittadini: avete unito verità e menzogne, rappresentando il loro mondo nel modo che più vi faceva comodo. Avete approfittato della nostra buona fede, delle nostre paure e difficoltà per rapire la nostra attenzione. Avete scelto di affogare i vostri contenuti politici sotto un oceano di comunicazione vuota. Di quei contenuti non è rimasto più nulla.

Per troppo tempo vi abbiamo lasciato fare.

Per troppo tempo avete ridicolizzato argomenti serissimi per proteggervi buttando tutto in caciara.

Per troppo tempo avete spinto i vostri più fedeli seguaci a insultare e distruggere la vita delle persone sulla rete.

Per troppo tempo vi abbiamo lasciato campo libero, perché eravamo stupiti, storditi, inorriditi da quanto in basso poteste arrivare.

Adesso ci avete risvegliato. E siete gli unici a dover avere paura. Siamo scesi in una piazza, ci siamo guardati negli occhi, ci siamo contati. E’ stata energia pura. Lo sapete cosa abbiamo capito? Che basta guardarsi attorno per scoprire che siamo tanti, e molto più forti di voi.

Siamo un popolo di persone normali, di tutte le età: amiamo le nostre case e le nostre famiglie, cerchiamo di impegnarci nel nostro lavoro, nel volontariato, nello sport, nel tempo libero. Mettiamo passione nell’aiutare gli altri, quando e come possiamo. Amiamo le cose divertenti, la bellezza, la non violenza (verbale e fisica), la creatività, l’ascolto.

Crediamo ancora nella politica e nei politici con la P maiuscola. In quelli che pur sbagliando ci provano, che pensano al proprio interesse personale solo dopo aver pensato a quello di tutti gli altri. Sono rimasti in pochi, ma ci sono. E torneremo a dargli coraggio, dicendogli grazie.

Non c’è niente da cui ci dovete liberare, siamo noi che dobbiamo liberarci della vostra onnipresenza opprimente, a partire dalla rete. E lo stiamo già facendo. Perché grazie ai nostri padri e nonni avete il diritto di parola, ma non avete il diritto di avere qualcuno che vi stia ad ascoltare.

Siamo già centinaia di migliaia, e siamo pronti a dirvi basta. Lo faremo nelle nostre case, nelle nostre piazze, e sui social network. Condivideremo questo messaggio fino a farvi venire il mal di mare. Perché siamo le persone che si sacrificheranno per convincere i nostri vicini, i parenti, gli amici, i conoscenti che per troppo tempo gli avete mentito. E state certi che li convinceremo.

Vi siete spinti troppo lontani dalle vostre acque torbide e dal vostro porto sicuro. Noi siamo le sardine, e adesso ci troverete ovunque. Benvenuti in mare aperto.

“E’ chiaro che il pensiero da fastidio, anche se chi pensa è muto come un pesce. Anzi, è un pesce. E come pesce è difficile da bloccare, perché lo protegge il mare. Com’è profondo il mare”.


  • 5

#2 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20397 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 21 novembre 2019 - 12:20

Sardine a macchia d'olio. Bellissimo.
  • 0

#3 Suxy

Suxy

    Pietra Morale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22674 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 12:31

Qualche modo per supportarli, seguirli?
Fili, segnala i link delle loro pagine social o altro.
Mi piace questo entusiasmo
  • 2

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#4 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4940 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 12:35

Qualche modo per supportarli, seguirli?
Fili, segnala i link delle loro pagine social o altro.
Mi piace questo entusiasmo

 

Questa è la loro pagina fb, praticamente il loro unico profilo ufficiale

https://www.facebook.com/6000sardine/


  • 0

#5 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23438 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 12:42

Il fondatore del "movimento" andava alla scuola materna con mio fratello.


  • 2

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#6 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6837 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 12:47

Segnali che...
  • 0

#7 Petty Bourgeoisie

Petty Bourgeoisie

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3852 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 21 novembre 2019 - 13:05

A me piacciono arrostite in salamoia alla portotorrese.

A parte le battute, questo movimento potrebbe rivelarsi uno sfogo passeggero, oppure radicalizzarsi (ed essere infiltrato) oppure ancora ancorarsi a qualche forma politica organizzata. Credo i primi due casi, molto poco il terzo.
  • 0
HE'S NOT THE MESSIAH, HE'S A VERY NAUGHTY BOY!

#8 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10120 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 21 novembre 2019 - 13:17

Sono segnali di vita "civica" necessari, ma non riesco a pensare possa diventare qualcosa in più.
Vi ricordate il POPOLO VIOLA?
  • 9

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#9 lelebi

lelebi

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 970 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 13:37

e i girotondi


  • 0

#10 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4940 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 13:46

Un interessante articolo sul come alcuni big del M5S vedono la nascita di questo movimento

 

M5S, nostalgia per le piazze: quando le sardine eravamo noi

 

Bugani: un mondo che si era affidato al Movimento e ora cerca nuovi interlocutori. Paragone: «Quella delle sardine è una piazza viva, mi piace»

Rammarico e speranza. Nostalgia del V-day o dello Tsunami Tour da centinaia di migliaia di persone assiepate in ascolto e allo stesso tempo voglia di rilancio dai palazzi romani: i Cinque Stelle guardano alle «sardine» come spettatori indecisi di fronte a una fenomeno politico, quello delle piazze piene, che fino a pochi anni fa li ha visti protagonisti. Roberto Fico ha apprezzato l’evento di Bologna postando un eloquente «Piazza Grande» di Lucio Dalla, c’è chi dice con spirito nostalgico. Molti — a partire da Nicola Morra — hanno guardato con interesse le sardine bolognesi e modenesi. E con qualche perplessità.

Nuovi interlocutori

«Sono piazze meravigliose, non sono piazze politiche, ma piazze culturali — dice Massimo Bugani —. Sono un segnale forte di persone che non accettano la barbarie che sta avanzando». Il socio di Rousseau vede le sardine come «un mondo che si è affidato al M5S e che oggi cerca nuovi interlocutori e se non saremo noi Cinque Stelle saranno sicuramente altri». Un’analisi che trova la sponda, più critica, di Gianluigi Paragone. «In piazza ci vai se hai delle cose da dire. Quella delle sardine è una piazza viva, mi piace, ha quella coralità, quella densità che non si ferma nemmeno davanti alla pioggia». Poi il senatore lancia la sua stoccata: «A me dispiace che il Movimento non riesca a fare altrettanto, ma è impossibile finché non capiamo che cosa vogliamo essere. Io non voterò questa manovra perché non riusciamo a incidere nella vita delle persone. Diamo dei fondi ad Alcoa ma non riusciamo ad aiutare le famiglie come con il caro bollette».

«Alla fine vince Razzi»

C’è anche chi ammette candidamente: «Le sardine sono noi dieci anni fa: che cosa abbiamo perso? L’identità». C’è chi sottolinea che «a loro basta Facebook, non servono piattaforme: dobbiamo riflettere», ma tra i big pentastellati prevale l’amarezza per il presente. Un parlamentare di peso sottolinea: «Bisogna tornare nelle piazze, ma bisogna anche sapere che cosa dire, avere un’idea di Paese senza aver paura di dire dei no, ma con proposte e valori da difendere». E lancia anche una stilettata sui cambiamenti in atto. «Il team del futuro? — commenta — è una perdita di tempo o temo lo sia. Servirà per scaricare il peso delle sconfitte». L’ex sottosegretario Michele Dell’Orco, invece, traccia la sua parabola: «Prima le #SardinecontroSalvini, poi quello risponde con i #gattiniconSalvini, poi qualcuno twittera’ #DuduperSilvio. La politica trasformata nella fiera dell’Est... Se la filastrocca dura ancora molto, forse alla fine vince Razzi».

 

https://www.corriere...7e0a03cd5.shtml


  • 0

#11 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4940 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 13:51

Qui una recente intervista al principale fondatore, Mattia Santori

 

«Vivevamo insieme ora siamo le Sardine. Siamo nati con un messaggino»

Dopo il successo di Bologna tutti vi vogliono.

«Siamo subissati di richieste — spiega Mattia Santori, 32 anni, il portavoce dei quattro ragazzi che hanno lanciato il flash mob delle «sardine» —. Come prima cosa, abbiamo deciso di registrare il marchio e depositare il dominio per evitare che altri se ne approprino a nostra insaputa».

Le «sardine» tornano già domani sera a Modena.

"Sì, e le previsioni di afflusso sono tali che si sta pensando di passare da piazza Mazzini a piazza Matteotti, un luogo molto più ampio. Domani faremo un altro passo avanti».

In che senso?

«Non ripeteremo le ingenuità di Bologna. L’altra sera, per esempio, avevamo preparato 500 “sardine” che in tre minuti sono andate a ruba. Ne avessimo preparate 5.000 sai che immagine avremmo dato... Poi ci sarà un palco, una organizzazione più strutturata. Siamo più pronti».

Ci saranno altri appuntamenti?

«Sì, a Firenze il 30 novembre, ma si sta lavorando per flash mob nelle altre città dell’Emilia-Romagna».

Perché qui è il vostro terreno d’azione, per ora?

«Le “sardine” sono l’argine alla deriva populista che in questo momento cerca di conquistare la nostra regione. Il nostro orizzonte per ora non va oltre».

Ma come vi è venuto in mente di impegnarvi?

«Io, Andrea, Roberto e Giulia abbiamo convissuto a Bologna per tre anni. Siamo diventati molto amici e continuiamo a frequentarci. Una sera di una decina di giorni fa, ho mandato loro un sms: “devo parlarvi”. Il giorno dopo ho spiegato cosa avevo in testa e ho chiesto se ci stavano. Così siamo partiti».

Il simbolo delle «sardine» come nasce?

«Volevamo battere Salvini in un luogo simbolo. Abbiamo scelto il Crescentone di Piazza Maggiore. Fossimo stati in tanti, avremmo dovuto stare stretti stretti. Come le sardine, appunto».

Siete i nuovi «girotondi»?

"Un amico mi ha detto: sei come Nanni Moretti ma in positivo. Non siamo contro nessuno, abbiamo provato a risvegliare un popolo che è stanco di vedere calpestati i propri valori».

Siete di centrosinistra?

«Non so cosa votano i miei amici ma in piazza l’altra sera c’era un pezzo di sinistra».

Lei sembra già stanco.

«Ci è caduta addosso un’enorme responsabilità. Ora dobbiamo dare continuità senza però diventare personaggi. Volevamo lanciare un messaggio, non fare gli eroi».


  • 0

#12 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2352 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 13:52

Un interessante articolo sul come alcuni big del M5S vedono la nascita di questo movimento

 

M5S, nostalgia per le piazze: quando le sardine eravamo noi

 

Bugani: un mondo che si era affidato al Movimento e ora cerca nuovi interlocutori. Paragone: «Quella delle sardine è una piazza viva, mi piace»

Rammarico e speranza. Nostalgia del V-day o dello Tsunami Tour da centinaia di migliaia di persone assiepate in ascolto e allo stesso tempo voglia di rilancio dai palazzi romani: i Cinque Stelle guardano alle «sardine» come spettatori indecisi di fronte a una fenomeno politico, quello delle piazze piene, che fino a pochi anni fa li ha visti protagonisti. Roberto Fico ha apprezzato l’evento di Bologna postando un eloquente «Piazza Grande» di Lucio Dalla, c’è chi dice con spirito nostalgico. Molti — a partire da Nicola Morra — hanno guardato con interesse le sardine bolognesi e modenesi. E con qualche perplessità.

Nuovi interlocutori

«Sono piazze meravigliose, non sono piazze politiche, ma piazze culturali — dice Massimo Bugani —. Sono un segnale forte di persone che non accettano la barbarie che sta avanzando». Il socio di Rousseau vede le sardine come «un mondo che si è affidato al M5S e che oggi cerca nuovi interlocutori e se non saremo noi Cinque Stelle saranno sicuramente altri». Un’analisi che trova la sponda, più critica, di Gianluigi Paragone. «In piazza ci vai se hai delle cose da dire. Quella delle sardine è una piazza viva, mi piace, ha quella coralità, quella densità che non si ferma nemmeno davanti alla pioggia». Poi il senatore lancia la sua stoccata: «A me dispiace che il Movimento non riesca a fare altrettanto, ma è impossibile finché non capiamo che cosa vogliamo essere. Io non voterò questa manovra perché non riusciamo a incidere nella vita delle persone. Diamo dei fondi ad Alcoa ma non riusciamo ad aiutare le famiglie come con il caro bollette».

«Alla fine vince Razzi»

C’è anche chi ammette candidamente: «Le sardine sono noi dieci anni fa: che cosa abbiamo perso? L’identità». C’è chi sottolinea che «a loro basta Facebook, non servono piattaforme: dobbiamo riflettere», ma tra i big pentastellati prevale l’amarezza per il presente. Un parlamentare di peso sottolinea: «Bisogna tornare nelle piazze, ma bisogna anche sapere che cosa dire, avere un’idea di Paese senza aver paura di dire dei no, ma con proposte e valori da difendere». E lancia anche una stilettata sui cambiamenti in atto. «Il team del futuro? — commenta — è una perdita di tempo o temo lo sia. Servirà per scaricare il peso delle sconfitte». L’ex sottosegretario Michele Dell’Orco, invece, traccia la sua parabola: «Prima le #SardinecontroSalvini, poi quello risponde con i #gattiniconSalvini, poi qualcuno twittera’ #DuduperSilvio. La politica trasformata nella fiera dell’Est... Se la filastrocca dura ancora molto, forse alla fine vince Razzi».

 

https://www.corriere...7e0a03cd5.shtml

 

Su come le sardine vedono il M5S invece c'è il manifesto che hai postato tu stesso; tentativo pietoso di ingraziarsi una piazza che se non ha bandiere di partito di sicuro è all'opposizione di quello che i 5s hanno significato in questi anni.


  • 1

#13 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4940 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 13:56

 

 

Su come le sardine vedono il M5S invece c'è manifesto che hai postato tu stesso; tentativo pietoso di ingraziarsi una piazza che se non ha bandiere di partito di sicuro è all'opposizione di quello che i 5s hanno significato questi anni.

 

 

Mi sembra una conclusione un po' assolutista, finora non ho notato posizioni critiche dirette esplicitamente contro i 5S, comunque mi sono iscritto al gruppo pubblico della mia regione (anche per vedere che aria tira verso i grillini) e ti saprò dire meglio.


  • 0

#14 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2352 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 14:05

Cari populisti

Avete scelto di affogare i vostri contenuti politici sotto un oceano di comunicazione vuota*

Per troppo tempo avete ridicolizzato argomenti serissimi per proteggervi buttando tutto in caciara.

Per troppo tempo avete spinto i vostri più fedeli seguaci a insultare e distruggere la vita delle persone sulla rete.

 

Populisti non è solo "destre populiste", eh, tanto più che un governo dichiaratamente populista l'abbiamo avuto sino a qualche mese fa.

 

*Qui vabbe', piccola ingenuità nel pensare che la comunicazione sia arrivata a nascondere i contenuti politici e non a prenderne il posto (cifra peculiarmente grillina).


  • 0

#15 unkle

unkle

    you fucking people make me sick

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2648 Messaggi:
  • Locationfrom the hill

Inviato 21 novembre 2019 - 14:17

Sulla carta tutto (più o meno) molto interessante ma nel mare ci sono anche i pescecani, le orche, le balene, attenzione.


  • 2

#16 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6837 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 14:23

Mi stavano quasi muovendo un moto di simpatia poi ho visto i tizi con i cartelli "io sono Greg, sono un sardino, vivo in Emilia vicino al Trentino", "io sono Giacomo, sono un sardino che nuota nel nuovo mare che Lucia ci vuol dare..."

 

GlamorousTeemingBabirusa-small.gif


  • 0

#17 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4823 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 21 novembre 2019 - 15:30

A me del movimento non interessa nulla, se non il sintomo. E, come sintomo, sono un gran brutto segnale per PD e M5S che oggi rappresentano davvero solo la minoranza di una enorme prateria di voti, più un'altra quota di persone che li votano per disperazione (ma se ne vergognano e non lo ammettono).

P.s. per mera pietà, non ho citato LeU, che è l'esperimento più grottesco da tanti anni a questa parte.
  • 3

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#18 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5523 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 15:34

Sono segnali di vita "civica" necessari, ma non riesco a pensare possa diventare qualcosa in più.
Vi ricordate il POPOLO VIOLA?

 

 

e i girotondi

 

 

e il vaffa day

 

e i forconi?

io farei una battle


  • 3

#19 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16904 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 21 novembre 2019 - 15:47

Mi sembra un movimento assolutamente salutare e benvenuto. Era ora che qualcuno scendesse in piazza. Ovviamente i soliti soloni professoroni diranno che è tutto inutile e che tutti diventano vecchi.

E' vero. Però dalla reazione di Salvini il nostro numero 10, il capitano, insomma quel barile di merda, sono sulla strada giusta. Riflettevo poi sulla battaglia di questi giorni del Movimento Cinque stelle

sulla prescrizione che tanto è tutto una moda. Perchè le stesse battaglie che ti portano in piazza poi ti lasciano solo nell'indifferenza totale. Però è bene ricordare alla nostra becera destra che le piazze

non sono sue. Tutto qua, poi è evidente che ci saranno ambizioni personali, carriere, confusione, come sempre. E' normale. 


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#20 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 83973 Messaggi:

Inviato 21 novembre 2019 - 15:55

filippo posso chiedere una cosa? perché il possibile cambiamento deve passare sempre per il sistema che c'è ora? 


  • 0
Tanti amici mi chiamano e mi dicono peppe ma tu non ti lamenti mai a stare in quarantena forzata
Amici miei vi rammento che zio peppuzzo nazionale come mi chiama fraternamente Claudio ferri in arte bassino. Che mi sono fatto quasi 7 anni al 41 bis sotterrato isolato dal mondo altro che quarantena. Qua per me e hotel a 5 stelle. Pertanto non scendete e spero che conte vada quanto prima un decreto che chi viene preso in strada va in quarantena forzata. Alla fine dobbiamo salvaguardare noi e milioni di italiani. Pensate se venivate chiamati per andare in guerra. Buona serata peppuzzo vi vuole bene
Tanto bene.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq