Vai al contenuto


Foto
- - - - -

I No Global Si Sbagliavano?


  • Please log in to reply
113 replies to this topic

#21 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34527 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 07 maggio 2018 - 09:04

Io comunque, al di là delle battute, non lo schifo. Anzi, per come sono fatto, lo leggerei più volentieri oggi. Più che altro mi interrogo su come sia potuto accadere che un movimento così vasto si sia potuto prosciugare così negli ultimi anni: non mi pare che i crimini della globalizzazione siano diminuiti.


  • 1

#22 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5899 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:09

Io comunque, al di là delle battute, non lo schifo. Anzi, per come sono fatto, lo leggerei più volentieri oggi. Più che altro mi interrogo su come sia potuto accadere che un movimento così vasto si sia potuto prosciugare così negli ultimi anni: non mi pare che i crimini della globalizzazione siano diminuiti.

 

Sentimento d'impotenza, apparente inarrestabilità del processo e disparità di risorse avranno prosciugato le energie dei più razionali.

Il next step (crosstopic "dove andremo quando") toglierà l'ultima possibilità di contrasto.


  • 1

#23 Mr Repetto

Mr Repetto

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5353 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:10

Io comunque, al di là delle battute, non lo schifo. Anzi, per come sono fatto, lo leggerei più volentieri oggi. Più che altro mi interrogo su come sia potuto accadere che un movimento così vasto si sia potuto prosciugare così negli ultimi anni: non mi pare che i crimini della globalizzazione siano diminuiti.

Direi che più che prosciugarsi ha preso altre forme più facili e popolari. Tsipras, Iglesias e Dibba (per citare tre personaggi dal più credibile, al più coglione) mi sembrano figli anche, se non soprattutto, di quel movimento lì. 

 

Io non ho mai capito il fascino di questo libro quando l'ho leggiucchiato ai tempi. MI è sembrato come il classico caso della band indie normalissima che capita al posto giusto e al momento giusto e fa il botto. Forse kristofferson ce lo può spiegare. 


  • 0

#24 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82663 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:11

 
 
Penso che nel 1999 ogni persona di cultura medio alta abbia letto questo libro.
Cosa ne rimane però quasi vent'anni dopo? Le sue tesi hanno ancora valore?
Vogliamo andarlo a chiedere ai cinesi?
 
L'ora mattutina non mi permette argomentazioni più articolati, ad ogni modo... discuss.


io neanche ho idea di cosa sia, deve essere allora nel 1999 (l'anno di Varenne al GP delle Nazioni e di Zambesi Bi al Derby) che ho iniziato a prendere le distanze dalla cultura medio alta; provo a leggerlo ora per rifarmi, lo compro, o forse per un libro no global è meglio andare in biblio a chiedere il prestito --- dei cinesi (in particolar modo quelli in Italia che ho visto crescere) ho sempre avuto massima stima, i fatti mi stanno dando ragione

 

guardate che le Birkenstock, rispetto a altri modelli simili altrettanto orrendi, costano un occhio della testa, secondo me la vera ragazza no global usa delle marche più econom., a meno che non sia una no global sinistrella


  • 1

#25 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5488 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:13

le, però sarebbe interessante capire che fine hanno fatto i no global nell'era del protezionismo trumpiano.

 

 

Credo che a Genova nel luglio del 2001 abbiano chiuso la questione no global. All'epoca era un movimento abbastanza trasversale e "caldo". Poi ognuno ci può far le battute ammiccanti.

A un certo punto si è deciso che quel sentimento lì non doveva più manifestarsi in piazza. E ce l'hanno fatta senza troppi problemi.

 

Il libro non l'ho mai letto, e pure io ne prenderei comunque le distanze a già a livello di pregiudizio.


  • 1

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#26 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82663 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:17

 

deragliamo subito sull'OT
qualcuno ha letto capitalismo realista di fisher?
Fisher-copertina-alta-250x386.jpg
la traduzione di valerio mattioli e l'utilizzo di rimandi pop all'interno di un saggio socio-politico-economico hanno alimentato un bell'hype (IT: potrebbe essere l'erede di quello lì sopra?)
ma sarei curioso di capire se l'argomentazione è valida oppure se è tutto un po' boostato dal fatto di essere finito soprattutto sul comodino di milioni di dummies (vedi come maneggio lo slang dei GDO? :cool: )

La so (per caso): lettura facile e semicolta per gioventù e pseudotale smart e multitasking. Stronzata al cubo.

 

 
ma quello che postava anche nel forum? Il redattore di Blow Up insomma? Dalle schede sui Dark Day è finito così? Tempi duri per i giornalisti eh

 

 


 
Io non ho mai capito il fascino di questo libro quando l'ho leggiucchiato ai tempi. MI è sembrato come il classico caso della band indie normalissima che capita al posto giusto e al momento giusto e fa il botto. Forse kristofferson ce lo può spiegare.

 

un po' un Radiohead dei libri?

ammazza che brutta pubblicità, lo leggo comunque, non mi fido di te


  • 0

#27 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27761 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 07 maggio 2018 - 09:35

Sarebbe interessante arrivare all'origine di questo sentimento. 

 

Sarebbe oltremodo interessante se chi l'ha letto e apprezzato invece di fare del contro-sarcasmo barricadero a là Ravel contribuisse a smontare il pre-giudizio (che comunque, trattandosi di un libro, ha tutto il diritto di esistere: ask Piersa); ma forse non sono convinti nemmeno loro.


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#28 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82663 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:38

Basta vedere chi sposa le tesi no global al giorno d'oggi (Salvini, Fusaro, Le Pen, etc.) per capire quanto quelle idee fossero ridicole allora come lo sono adesso.


e Dibba (per citare tre personaggi dal più credibile, al più coglione) mi sembrano figli anche, se non soprattutto, di quel movimento lì.


questa è l'evoluzione del movimento no global?
chiedo eh


  • 0

#29 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20392 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 07 maggio 2018 - 09:54

Lassi, non so se è lui ma potrebbe, l'ambiente era molto musichic.
Ah, neoliberal e salotti buoni tutti per le vostre sorelle.
  • 0

#30 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15005 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:56

 

 

deragliamo subito sull'OT
qualcuno ha letto capitalismo realista di fisher?
Fisher-copertina-alta-250x386.jpg
la traduzione di valerio mattioli e l'utilizzo di rimandi pop all'interno di un saggio socio-politico-economico hanno alimentato un bell'hype (IT: potrebbe essere l'erede di quello lì sopra?)
ma sarei curioso di capire se l'argomentazione è valida oppure se è tutto un po' boostato dal fatto di essere finito soprattutto sul comodino di milioni di dummies (vedi come maneggio lo slang dei GDO? :cool: )

La so (per caso): lettura facile e semicolta per gioventù e pseudotale smart e multitasking. Stronzata al cubo.

 

 
ma quello che postava anche nel forum? Il redattore di Blow Up insomma? Dalle schede sui Dark Day è finito così? Tempi duri per i giornalisti eh

 

 

 

 

sì, v., quello che suona con gli heroin in tahiti, adesso lo trovi qua (tra le altre cose), però non fare pure tu il qualunquista

del libro ne ho sentito parlare da più parti e volevo capire, scansato tutto il fumo, quanto arrosto ci fosse (domanda senza pregiudizi)


  • 0

#31 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82663 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 09:59

però non fare pure tu il qualunquista
del libro ne ho sentito parlare da più parti e volevo capire, scansato tutto il fumo, quanto arrosto ci fosse (domanda senza pregiudizi)


non faccio il qualunq, ho detto che intanto leggo quello del titolo di questo topic, poi vediamo

sì, è lui dai, ne ero quasi certo, si è occupato anche di
 

41U%2B38p0OJL._SR600%2C315_PIWhiteStrip%

 

(poveri Dark Day)


  • 0

#32 bELLE ELLEish

bELLE ELLEish

    TOPAZIO

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10792 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 07 maggio 2018 - 10:02

Sarebbe interessante arrivare all'origine di questo sentimento.


Sarebbe oltremodo interessante se chi l'ha letto e apprezzato invece di fare del contro-sarcasmo barricadero a là Ravel contribuisse a smontare il pre-giudizio (che comunque, trattandosi di un libro, ha tutto il diritto di esistere: ask Piersa); ma forse non sono convinti nemmeno loro.
Ma chi l'ha letto ha commentato, solo che l'hanno letto solo due utenti [kristofferson pro, corrigan contro, 2 righe cad.].
Io non l'ho letto e di Naomi Klein mi è stato consigliato altro che non ricordo; invece ho letto Realismo Capitalista (e l'ho commentato o ho risposto ad altri cari utenti lettori), non c'entra molto e sono contento di rientrare nel target descritto a caso/naso, anche perché ho altro da fare.

Quanto a global sì/no, nonostante i caveat da realismo capitalista rimango della diffusa opinione che il processo sia inarrestabile ma dirigibile, e che sia stato diretto un po' a cazzo; credo anche che sia ancora poco globale il concetto di ceto medio ed in generale il sentire dell'uomo comune, per cui adesso Life is insignificant cita Salvini, Fusaro, Le Pen come "no global" [sintomi della "precarietà" del ceto medio e del tramonto dell'Occidente (per vari motivi ashd), mentre di gente uscita dalla povertà o comunque assestatasi più su ce n'è a milioni, magari "dove sorge il sole"].

Ma vediamo un po' se bisogna parlare del libro

Messaggio modificato da AxolotLFT il 07 maggio 2018 - 10:11

  • 1

A proposito del Maurizio Costanzo show, a me l'ospitata del Joker al programma del personaggio di De Niro ha ricordato una di Aldo Busi, ma proprio uguale, compreso il balletto con cui si presenta al pubblico. Dubito che Phoenix si sia ispirato a quella, ma in certe parti, quando si mette a checcheggiare, la somiglianza era impressionante.

il primo maggiorenne che vedrò vestito da joker a carnevale, halloween o similia lo prendo per il culo di brutto
minimo un A STRONZOOOO, ANCORA STU JOKER? STRONZOOOO, vieni a casa mia che ho bisogno di una mano a sgomberare la mansarda, STRONZOOOO

There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you


#33 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10035 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 07 maggio 2018 - 10:06

Disclaimer per i piagnoni, almeno la Klein l'ho letta (entrambi i libri che ho citato), è proprio robaccia, soprattutto Shock Doctrine.* Su Fisher era solo una boutade, mi dà semplicemente fastidio il micro hype creatosi attorno.

* per dare un'esempio, l'incidente di Tiananmen dell'89 in Cina viene spiegato praticamente come un piano premeditato per attuare riforme neoliberali.
  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#34 Stephen

Stephen

    Wannabe the Night Meister

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3449 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 07 maggio 2018 - 10:08

Ma il libro dei no global non era Impero?

 

9788817107037_0_0_767_75.jpg

 

Evidentemente no. Mark Fisher l'ha letto e discusso tutto il forum nel topico delle letture in corso.


  • 0

E un passo di quella danza era costituito dal tocco più leggero che si potesse immaginare sull'interruttore, quel tanto che bastava a cambiare...

... adesso

e la sua voce il grido di un uccello

sconosciuto,

3Jane che rispondeva con una canzone, tre

note, alte e pure.

Un vero nome.


#35 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 10:10

Disclaimer per i piagnoni, almeno la Klein l'ho letta (entrambi i libri che ho citato), è proprio robaccia, soprattutto Shock Doctrine. Su Fisher era solo una boutade, mi dà semplicemente fastidio il micro hype creatosi attorno.

 

Non sono un piagnone - ed evidentemente non ce l'avevo con te, ci mancherebbe.


  • 2

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#36 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82663 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 10:11

Ma il libro dei no global non era Impero?

 

 

 

ho capito, se l'altro, come dice repetto, è il classico indie che non fa male a nessuno, questo libro forse è più da snob, magari inizio con questo per poi bullarmi; vediamo quanti lo conoscono


  • 0

#37 Stephen

Stephen

    Wannabe the Night Meister

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3449 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 07 maggio 2018 - 10:12

vediamo quanti lo conoscono

Pure il cane del pignataro - l'ha letto anche Tremonti, come dimostra la nota apostrofe da Santovo recuperabile sul tubo.


  • 1

E un passo di quella danza era costituito dal tocco più leggero che si potesse immaginare sull'interruttore, quel tanto che bastava a cambiare...

... adesso

e la sua voce il grido di un uccello

sconosciuto,

3Jane che rispondeva con una canzone, tre

note, alte e pure.

Un vero nome.


#38 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27761 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 07 maggio 2018 - 10:15

 

 

Sarebbe interessante arrivare all'origine di questo sentimento.


Sarebbe oltremodo interessante se chi l'ha letto e apprezzato invece di fare del contro-sarcasmo barricadero a là Ravel contribuisse a smontare il pre-giudizio (che comunque, trattandosi di un libro, ha tutto il diritto di esistere: ask Piersa); ma forse non sono convinti nemmeno loro.
Ma chi l'ha letto ha commentato, solo che l'hanno letto solo due utenti [kristofferson pro, corrigan contro, 2 righe cad.].
Io non l'ho letto e di Naomi Klein mi è stato consigliato altro che non ricordo; invece ho letto Realismo Capitalista (e l'ho commentato o ho risposto ad altri cari utenti lettori), non c'entra molto e sono contento di rientrare nel target descritto a caso/naso, anche perché ho altro da fare.

Quanto a global sì/no, nonostante i caveat da realismo capitalista rimango della diffusa opinione che il processo sia inarrestabile ma dirigibile, e che sia stato diretto un po' a cazzo; credo anche che sia ancora poco globale il concetto di ceto medio ed in generale il sentire dell'uomo comune, per cui adesso Life is insignificant cita Salvini, Fusaro, Le Pen come "no global" [sintomi della "precarietà" del ceto medio e del tramonto dell'Occidente (per vari motivi ashd), mentre di gente uscita dalla povertà o comunque assestatasi più su ce n'è a milioni, magari "dove sorge il sole"].

Ma vediamo un po' se bisogna parlare del libro

 

 

comunque scendete (si fa per dire, è un voi global) dal pero, anche. come si può pretendere che un libro argomento del genere non susciti (almeno) un po' di polemica? in ogni caso Corri more solito si è esposto, da quelli a favore solo calcetti negli stinchi (e non mi sorprende). 


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#39 dendrite

dendrite

    un tempo any01

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1922 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 10:15

Un paio di pensieri al volo:

- non ho letto il libro per cui non saprei che dirne, però il personaggio Klein (non quello che scrive, ma come lei si pone) non mi ha convinto più di tanto. Perlomeno in Italia è stata cooptata da certa sinistra dell'asse Repubblica-Espresso che le ha dato quella patina molto chic e molto de sinistra ideale per essere fucilata dai liberal. Ricordo, ma è un aneddoto ai livelli de Il Giornale, che si diceva che con li sordi del suo libro si fosse comprata una borsa Prada cui aveva molto opportunamente staccato il brand.

- di Realismo capitalista ho letto la non recensione di SIB su Blow Up, che un po' ha smontato l'interesse che potevo avere.

 

Trump, Slavini e co. secondo me non hanno nulla a che fare con le istanze originarie no global, perché in primis si parla di affrancarsi dal discorso delle multinazionali che sono il vero fulcro del problema, e quel genere di politica è pappa e ciccia con le multinazionali.


  • 0
La mia vita in vantablack

#40 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15005 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2018 - 10:20

 

 

ho letto Realismo Capitalista (e l'ho commentato o ho risposto ad altri cari utenti lettori)

 

dimmi dove che son curioso


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq