Vai al contenuto


Foto
* * * * * 2 Voti

[Monografia] John Carpenter


  • Please log in to reply
312 replies to this topic

#21 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 20 febbraio 2007 - 19:54

i migliori sono stati senza dubbio Batman Begins e Casinò Royale, quantomeno perchè hanno cercato vie diverse, in parte riuscendoci.
Ma così sono andato troppo OT.


vero, ma quelli si ispiravano a romanzi o fumetti che raccontavano già di suo le origini dei personaggi. Non sono storie inventate ex novo per cavalcare la moda dei prequel.

#22 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 20 febbraio 2007 - 19:59


i migliori sono stati senza dubbio Batman Begins e Casinò Royale, quantomeno perchè hanno cercato vie diverse, in parte riuscendoci.
Ma così sono andato troppo OT.


vero, ma quelli si ispiravano a romanzi o fumetti che raccontavano già di suo le origini dei personaggi. Non sono storie inventate ex novo per cavalcare la moda dei prequel.


Sì, hai perfettamente ragione.
Ma potevano restare fedeli ad un certo tipo di racconto (o meglio, di modo di raccontare), invece secondo me chi li ha realizzati ha avuto il coraggio di provare a re-inventarli e ci riuscito con risultati più che buoni.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#23 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14252 Messaggi:

Inviato 21 febbraio 2007 - 09:11

Rispetto al primo sono tutti filmetti ma alcuni sono tutto sommato decenti,continuando sulla scia del primo (tipo il 2, e il 4 e il 5),altri sono veramente orribili (tipo il 3 fatto per soldi,dove addirittura non c'è nè Micheal Myers


A me invece di tutti gli inutili seguiti di Halloween è piaciuto solo il terzo.
A parte la sgangherata e deludente resa dei conti finale, lo trovo un film perfettamente carpenteriano, con una notevole atmosfera, una buona dose di suspence, un finale lasciato aperto come si deve e niente attori adolescenti. Un buon fanta horror di serie B come non se ne fanno più, l??unico dei seguiti in cui Carpenter centra veramente qualcosa.
Infatti ricordo che in un' intervista di quegli anni ( che vecchio che sono :P) Carpenter diceva che era sua intenzione trasformare la serie in un ciclo di film a soggetto libero che avessero in comune solo l'ambientazione di halloween. Purtroppo dopo l'insuccesso del film non se ne fece più nulla. Ne avrebbe giovato anche il personaggio di Micheal Myers.

Rob Zombie che fa Halloween (sequel o prequel che sia) è per me una gran brutta notizia.
Non sarà la solita stanca solfa non c??è dubbio, ma cazzo Rob mi deve diventare il nuovo Peckinpah, non so che farmene di un altro Wes Craven che gioca con le serie e le convenzioni... uno basta e avanza.

  • 0

#24 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 21 febbraio 2007 - 09:17

è vero, i sequel di "Halloween" (al contrario di quelli di "Nightmare" che hanno tentato nuove strade) sono proprio inutili.

E noiosi aggiungerei. Non aggiungono assolutamente nulla alla storia o ai personaggi. Gli unici guardabili sono il secondo (che è stato scritto da Carpenter) che sa costruire una bella atmosfera inquietante, nella parte ambientata nell'ospedale, e pure il settimo "20 Anni Dopo", dal plot assolutamente banale, ma perlomeno realizzato con buona professionalità.

Stendo un velo pietoso sul 4, il 5 (che ho visto il lingua originale perchè da noi non distribuito) e il 6 (in cui addirittura si scopriva che Myers era "pilotato" da una sorta di setta satanica...alè).

Il 3 non centra nulla con gli altri, è un horror atipico, e a suo modo riuscito e davvero pauroso (la scena in cui i ragazzini indossano le maschere "letali"...brrrrr).

#25 Shane

Shane

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 105 Messaggi:

Inviato 21 febbraio 2007 - 14:02

A me invece di tutti gli inutili seguiti di Halloween è piaciuto solo il terzo.
A parte la sgangherata e deludente resa dei conti finale, lo trovo un film perfettamente carpenteriano, con una notevole atmosfera, una buona dose di suspence, un finale lasciato aperto come si deve e niente attori adolescenti. Un buon fanta horror di serie B come non se ne fanno più, l??unico dei seguiti in cui Carpenter centra veramente qualcosa.
Infatti ricordo che in un' intervista di quegli anni ( che vecchio che sono :P) Carpenter diceva che era sua intenzione trasformare la serie in un ciclo di film a soggetto libero che avessero in comune solo l'ambientazione di halloween. Purtroppo dopo l'insuccesso del film non se ne fece più nulla. Ne avrebbe giovato anche il personaggio di Micheal Myers.


Sicuramente è quello che aveva osato un pò di più rispetto ai successori.Però nello stesso tempo ne rimasi deluso dalla non-presenza di Myers.Però era colpa mia che l' ho visto senza saperlo.Sinceramente però l' idea di chiamarlo "Halloween 3" secondo me fu dettata semplicemente da ragioni puramente commerciali.
Vabbè comunque mi rendo conto che ci devono comunque essere parecchie ragioni puramente commerciali in tutta la serie se stanno per arrivarne a fare 9 episodi






  • 0

#26 Shane

Shane

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 105 Messaggi:

Inviato 21 febbraio 2007 - 14:06

è vero, i sequel di "Halloween" (al contrario di quelli di "Nightmare" che hanno tentato nuove strade) sono proprio inutili.

E noiosi aggiungerei. Non aggiungono assolutamente nulla alla storia o ai personaggi. Gli unici guardabili sono il secondo (che è stato scritto da Carpenter) che sa costruire una bella atmosfera inquietante, nella parte ambientata nell'ospedale, e pure il settimo "20 Anni Dopo", dal plot assolutamente banale, ma perlomeno realizzato con buona professionalità.

Stendo un velo pietoso sul 4, il 5 (che ho visto il lingua originale perchè da noi non distribuito) e il 6 (in cui addirittura si scopriva che Myers era "pilotato" da una sorta di setta satanica...alè).


E' vero.Nonostante tutto non avrei potuto fare a meno a vederli.Micheal Myers (insieme con Candyman) resta uno dei miei eroi negativi preferiti.La freddezza,la glacialità di quella maschera,in contrasto coi soliti cinguettanti adolescenti è una costante a suo modo affascinante.E' anche vero che i plot oltre ad essere ripetitivi sono anche assurdi.Parallelamente alle resurrezioni di Micheal Myers ci sono anche quelle del dottor Loomis.Non si capisce come un attempato psichiatra possa cavarsela con qualche semplice acciacco dopo essere stato bruciato vivo,accoltellato e fatto volare per alcuni metri.
Il 4 e il 5 comunque tutto sommato con la storia della nipotina di Micheal li salverei,soprattutto il 4.Quello veramente ridicolo è il 6,addirittura mi pare che si metta in mezzo pure qualcuno del governo in quella setta.La tristezza è poi che quell' orribile film fu dedicato a Donald Pleasance.Anche l'8 (una specie di grande fratello ambientato nella vecchia casa di Micheal) è abbastanza abominevole 

  • 0

#27 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 21 febbraio 2007 - 14:26

Anche l'8 (una specie di grande fratello ambientato nella vecchia casa di Micheal) è abbastanza abominevole 


mio dio, l'avevo rimosso! Che scemenza! E il modo in cui hanno giustificato la "resurrezione" di Myers poi...cast patetico, degno del peggior American Pie...c'era pure Busta Rhymes.

Comunque nel remake di Rob Zombie, il dottor Loomis sarà interpretato niente meno che dal grande Malcom McDowell (ma nel cast, ricchissimo, ci sono pure Udo Kier e Brad Dourif, oltre alla moglie del regista, la gnocchissima Sheri Moon).



#28 Shane

Shane

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 105 Messaggi:

Inviato 21 febbraio 2007 - 14:55

mio dio, l'avevo rimosso! Che scemenza! E il modo in cui hanno giustificato la "resurrezione" di Myers


Ah,ah!La storia della decapitazione della persona sbagliata al buio!Comunque neanche gli altri scherzano in quanto a "resurrezioni"..negli ultimi 2 prima del 7 Micheal si scopre che Micheal scampa alla morte sempre rifugiandosi sottoterra o in qualche grotta.Almeno un regista come Craven (per me molto inferiore a Carpenter) lo avrebbe fatto resuscitare e basta senza dare troppe spiegazioni.

Comunque nel remake di Rob Zombie, il dottor Loomis sarà interpretato niente meno che dal grande Malcom McDowell (ma nel cast, ricchissimo, ci sono pure Udo Kier e Brad Dourif, oltre alla moglie del regista, la gnocchissima Sheri Moon).

è uno dei film che più aspetto data soprattutto la bellezza del precedente film .Tra l' altro sarà pure impegnativo dato che verrà comunque paragonato al primo della serie.

  • 0

#29 Guest_The Man With a Movie Came_*

Guest_The Man With a Movie Came_*
  • Guests

Inviato 23 febbraio 2007 - 23:37

non mi piace, almeno i film che ho visto Essi Vivono, Halloween e forse qualcos'altro , sono assai brutti da vedere oggi, non c'è nemmeno quel pizzico di suggestione che puoi trovare anche nei film più datati, almeno ihmo

#30 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22433 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2007 - 12:15

Per te
  • 0

#31 slowmp

slowmp

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2007 - 12:19

carpenter è dio
  • 0

#32 vicious cabaret

vicious cabaret

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 24 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2007 - 17:49

Essi Vivono lo adoro, chissà perchè è così poco considerato..
  • 0

#33 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 24 febbraio 2007 - 18:18

Per te


Ma infatti ha precisato "almeno ihmo".  :)
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#34 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 25 febbraio 2007 - 19:39

Ho appena letto che verrà realizzato un remake di The Thing, finanziato dalla Universal assieme alla Strike Entertainment (le due assieme hanno prodotto anche L'alba dei morti viventi), mentre David Foster, che all'epoca aveva lavorato all'originale e che ha anche preso parte al remake di Fog, co-produrrà. Ronald D. Moore scriverà la sceneggiatura (nel 2000 è stato tra gli sceneggiatori di Mission:Impossible 2); non si sa ancora nulla sul regista.


  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#35 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 25 febbraio 2007 - 20:11

Ho appena letto che verrà realizzato un remake di The Thing, finanziato dalla Universal assieme alla Strike Entertainment (le due assieme hanno prodotto anche L'alba dei morti viventi), mentre David Foster, che all'epoca aveva lavorato all'originale e che ha anche preso parte al remake di Fog, co-produrrà. Ronald D. Moore scriverà la sceneggiatura (nel 2000 è stato tra gli sceneggiatori di Mission:Impossible 2); non si sa ancora nulla sul regista.



il remake del remake...che tristezza

#36 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22433 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2007 - 22:31

Il bello è che i remake riempiono quei cinema che non riconoscono più ospitalità ai maestri autori degli originali...e chi va a vedere tutti questi film assolutamente inutili, magari, non sa manco chi è Carpenter, o Craven, Hooper, Romero..
  • 0

#37 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 26 febbraio 2007 - 00:08

...e chi va a vedere tutti questi film assolutamente inutili, magari, non sa manco chi è Carpenter, o Craven, Hooper, Romero..


Ovvio. Poi escono film come "Il Custode", in cui sulla locandina c'è scritto "dal regista di "non aprite quella porta"...e i miei amici vanno a vederlo convinti che si tratti dell'autore del remake del 2003.

#38 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 26 febbraio 2007 - 10:19

Forse è meglio iniziare ad accettare che a molte persone frega ben poco di questi "dettagli". Se è un remake di un remake del tal regista.

  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#39 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14252 Messaggi:

Inviato 19 giugno 2007 - 10:49

Ieri sera ho rivisto per la sesta o la settima volta THE THING.
Che capolavoro!
Nonostante il diluvio di pubblicità, il TG e il meteo tra il primo e il secondo tempo, è riuscito ancora una volta ad affascinarmi, inquietarmi e  inchiodarmi alla poltrona.
Anch'io come Kurt Russel (SPOILER)voglio morire al polo dopo aver salvato il mondo, scolandomi un whisky, facendo amare battute e con una splendida barba stile ultimo Jim Morrison!  ;D

Recentemente ho rivisto anche l'originale degli anni '50.
Altro capolavoro, ma non potrei immaginare due film più diversi su un soggetto simile.
Soprattutto è completamente ribaltato il rapporto tra i personaggi: il virile cameratismo tipico di Hawks viene sostuito da una continua tensione tra i protagonisti, esistente già prima dell'arrivo della cosa.
Ecco come si fanno i remake, Cristo!     
  • 0

#40 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 19 giugno 2007 - 11:28

Ieri sera ho rivisto per la sesta o la settima volta THE THING.

Recentemente ho rivisto anche l'originale degli anni '50.
Altro capolavoro, ma non potrei immaginare due film più diversi su un soggetto simile.
Soprattutto è completamente ribaltato il rapporto tra i personaggi: il virile cameratismo tipico di Hawks viene sostuito da una continua tensione tra i protagonisti, esistente già prima dell'arrivo della cosa.
Ecco come si fanno i remake, Cristo!     


sono d'accordissimo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq