Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Russia, Ucraina & Est Europa In Generale


  • Please log in to reply
269 replies to this topic

#1 Jet

Jet

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1825 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 dicembre 2014 - 13:05

Direi che un topic apposito ci sta tutto, anche perché la situazione in Ucraina avrà sicuramente altri risvolti in futuro e nel calderone di rassegna stampa andrebbero perse.

Eravamo rimasti qui:
 
 

su una cosa fondamentale però contesto il tuo ragionamento, quello delle oligarchie. Putin, in tempi ormai remoti per come è cambiato il quadro, andò al potere grazie ad esse, ma nel corso dei suoi mandati si è smarcato molto, anzi molti provvedimenti degli ultimi anni mirano proprio alla distruzione di certi personaggi, alcuni oligarchi sono in galera a causa di nuove leggi restrittive sul fisco, o confische di beni e rinazionalizzazioni varie, ad esempio. è un populista? sì, lo è, non ha una cultura di stampo occidentale come ho già detto, ma fondamentalmente ha cercato di fare gli interessi dell'intera nazione, non delle oligarchie.
 
ora non ho molto tempo per mettere dei link che provino questa cosa, ma nel corso degli ultimi anni ho letto molti articoli riguardanti questo cambio di rotta della politica putiniana nei confronti delle oligarchie. ad esempio questo
http://www.ilsole24o...l?uuid=ABbrqixB
 
poi c'è il caso berezovsky
http://www.ilgiornal...tin-899248.html

La questione dei rapporti con le oligarchie, per come la vedo io, è allo stesso tempo più complicata e più semplice. ha spezzato le reni agli oligarchi che non si sono piegati, da Berezovsky o Khodorkovsky, e si è tenuto stretto quelli che hanno abbassato la testa. Non volevo dire che Putin si fa comandare dagli oligarchi rimasti, ma che essi rappresentano una realtà della struttura di potere in Russia che non si può ignorare, e una delle cause principali di 1) non diversificazione dell'economia russa 2) corruzione e mancanza di trasparenza nel paese.
Che esistono ancora e sono belli potenti poi ve lo posso assicurare. Tre di loro mandano i figli nella boarding school svizzera dove lavora mio cognato. asd
 
Per finire, so che è difficile da trovare ma questo viene umanamente definito come il libro più interessante dell'ultimo anno su Putin e la Russia: Fragile Empire: How Russia Fell in and Out of Love with Vladimir Putin (Yale) di Ben Judah, costruito su centinaia di interviste con politici russi.
Io ho letto questo sunto su Newsweek: http://www.newsweek....tor-260640.html ma mi leggerò il libro perché l'abbiamo in biblioteca.


  • 0

#2 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16906 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 19 dicembre 2014 - 21:25

tutto bene!

 

http://www.ilfattoqu...ng-ccc/1289965/

 

anche loro dovranno imparare a fare i compiti a casa.


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#3 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2014 - 17:32

Dopo i ministri stranieri, adesso spunta l'ipotesi Soros per la presidenza della banca centrale ucraina
Un bello stato canaglia etero diretto stile anni 70 ma stavolta nel cuore del confine tra Europa e Russia.tutto ampiamente prevedibile fin dall'inizio,comunque.
Poi quello aggressivo in politica estera è Putin
  • 2

#4 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16906 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 24 dicembre 2014 - 02:23

Dopo i ministri stranieri, adesso spunta l'ipotesi Soros per la presidenza della banca centrale ucraina
Un bello stato canaglia etero diretto stile anni 70 ma stavolta nel cuore del confine tra Europa e Russia.tutto ampiamente prevedibile fin dall'inizio,comunque.
Poi quello aggressivo in politica estera è Putin

 

è una cosa ridicola. nel totale silenzio dei media occidentali e di mister pec, l'inutilissima mogherini.


  • 1

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#5 coltivatore di amicizie

coltivatore di amicizie

    utente rancoroso

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1465 Messaggi:

Inviato 24 dicembre 2014 - 08:51

Dopo i ministri stranieri, adesso spunta l'ipotesi Soros per la presidenza della banca centrale ucraina
Un bello stato canaglia etero diretto stile anni 70 ma stavolta nel cuore del confine tra Europa e Russia.tutto ampiamente prevedibile fin dall'inizio,comunque.
Poi quello aggressivo in politica estera è Putin

 

 

vallo a dire ai ceceni o agli osseti se putin non è aggressivo!


  • 0

panella is my co-pilot  :nod:


#6 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 24 dicembre 2014 - 09:55

Cecenia e Ossezia, oltre ad essere serbatoio di terrorismo (tu stai dalla parte di chi dai '90 fa saltare treni, stazioni ecc ecc?) sono regioni della Russia quindi la politica estera non c'entra una beata fava.
almeno wikipedia sarebbe d'uopo aprirla prima di venire qua a scrivere grossolanerie a cui poi seguono arrampicate sugli specchi da oscar del cinema
  • 0

#7 coltivatore di amicizie

coltivatore di amicizie

    utente rancoroso

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1465 Messaggi:

Inviato 24 dicembre 2014 - 10:52

qui quello che si arrampica sugli specchi sei te

 

capo primo: anche certi stati mediorientali attaccati dagli USA hanno cellule terroristiche al loro interno e presidenti indifendibili (saddam, ahmadinejad eccetera), eppure l'interventismo yankees è sempre oggetto di critica

 

capo secondo: non attaccarti alla quisquiglia della "politica estera"...qui si sta criticando l'aggressività militare di una super-potenza (USA o russia che sia)...che sia contro nazioni estere o contro stati periferici della stessa (grandissima, fra l'altro) federazione, cambia niente

 

eppoi, "tu da che parte stai" che razza di domanda è? tu stai dalla parte degli americani o dei terroristi islamici? stai dalla parte degli americani o di chi sta sgozzando la gente e facendo saltare il saltabile da decenni? davvero stai dalla parte di chi sta sgozzando la gente e facendo saltare il saltabile da decenni? non scherziamo dai...

 

come sempre, la faziosità la fa da padrona, ottundendo qualsiasi sguardo critico


  • -1

panella is my co-pilot  :nod:


#8 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 24 dicembre 2014 - 11:36

Faccio notare che si stava parlando dell'ucraina governata da soggetti con passaporti steanieri. Detto questo intervenire entro i propri confini per arginare il terrorismo (l'hanno fatto anche itslia, germania ecc ecc con leggi speciali) è un po' diverso dall'andare a migliaia di km a promuovere guerre dal dubbio risultato e contro ex amici.
ppi va be' l'intento é quello di buttare in caciara qualsiasi discussione su questo forum mettendo in mezzo il cazzo con le 40 ore. Il problema è che ve lo lasciano fare.
buon natale, rivenditore di provocazioni di scadente fattura
  • 0

#9 coltivatore di amicizie

coltivatore di amicizie

    utente rancoroso

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1465 Messaggi:

Inviato 24 dicembre 2014 - 12:07

buon natale mirror climber


  • 0

panella is my co-pilot  :nod:


#10 mueller80

mueller80

    mainstream Star

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1407 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2014 - 17:44

Putin non è uno stinco di santo, soprattutto nella gestione degli affari interni è molto "discutibile".

 

Ma nella vicenda ucraina è certamente quello che ha meno colpe di tutti.

 

un articolo sull'aereo abbattutto

 

http://rt.com/news/2...ry-mh17-report/


  • 2

#11 Tana delle Tigri

Tana delle Tigri

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2595 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 09:49

Putin mi sta sul cazzo per diversi motivi, ma nella storia con l'Ucraina é dalla parte del giusto. Visto che sta x arrivare il documentario di Oliver Stone, ecco un mio pro/contro:

 

Contro:

 

- salita al potere utilizzando guerra contro ceceni con tanto di massacri

- probabile coinvolgimento in assassini giornalisti di opposizione

- politiche fortemente omofobe e per certi versi xenofobe (ma qua ci sarebbe da discutere) sicuramente politiche poco liberali

- fissazione per estrazione gas e petrolio dal Artico

- trattamento "truppe" Greenpeace

- distruzione Soci per olimpiadi invernali inutili 

 

Pro:

 

- comunque credo abbia salvato la vita a millioni di russi dopo le politiche economice disastrose di quel imbecille di Eltsin

- nazionalizzazione risorse energetiche come Gazprom e Lukoil

- faccenda Ucraina dove fronteggia banda criminale di neonazisti (per quanto non si capisce se ad Est ci siano truppe russe o soldati volontari ucraini del est)

 

In definitiva, per quanto riguarda la politica mondiale, la mia idea é, per quanto possa odiare l'america: Obama > Putin/ Xinping > conservatori USA di turno


  • 0

#12 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 09:55

 

- distruzione Soci per olimpiadi invernali inutili 

 

scusa eh, dovevo

 

image.jpg


  • 0

#13 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2015 - 18:30

intanto in ucraina il cessate il fuoco non sta reggendo, ci sono bombardamenti e sparatorie in tutto il donbass praticamente ogni giorno.

 

incredibilmente una voce equilibrata nel campionario giornalistico italiano viene dal direttore di famiglia cristiana web (asd) Fulvio Scaglione

 

R. – Io credo che, se non ci sarà a breve una svolta decisiva, quello che possiamo aspettarci è che continui esattamente così, e cioè che ci sia questo cessate-il-fuoco dichiarato, continuamente interrotto da episodi di violenza, di cui è molto difficile l’attribuzione, perché non nascondiamoci il fatto che i nostri giornali, i nostri media tendono a prendere per buone le dichiarazioni del governo di Kiev e per cattive le dichiarazioni dei ribelli filo-russi. Non voglio dire che sia il contrario; diciamo solo: stiamo un po’ attenti. Anche nel caso dell’autobus le informazioni che noi abbiamo sono quelle di Kiev; non è necessariamente detto che in una situazione di guerra, con le opposte propagande al lavoro, sia la verità.

D. – E’ giunta la notizia che sia saltato il vertice di Astana, rinviato a data da stabilire, per la mancanza dei presupposti. E questi “presupposti”, quali sarebbero?

R. – Bè, è difficile dirlo perché questi sono incontri di diplomazia piuttosto riservati. Però è chiaro che i russi vogliono un maggior coinvolgimento nelle trattative – chiamiamole così – “di pace”, se si possono chiamare così, da parte dei rappresentanti dei ribelli filo-russi del Donbass, cosa che Kiev non vuole o che comunque fa, peraltro – da un certo punto di vista anche giustamente – molta fatica ad accettare. Naturalmente, se i rappresentanti dei ribelli filo-russi partecipassero ufficialmente a questi incontri diplomatici, avrebbero ottenuto una sorta di semi-riconoscimento ufficiale che, ovviamente, a Kiev non può andare tanto bene – per usare un eufemismo – e non può andare tanto bene neanche ai partner di Kiev, cioè agli Stati Uniti e all’Unione Europea che hanno condannato il separatismo filo-russo. Quindi, la questione è molto complicata.

D. – Veramente riesce difficile vedere non solo una possibile uscita da questa crisi, ma riesce difficile proprio vedere la buona volontà …

R. – Ma, io credo che la buona volontà nelle parti in questo momento non ci sia, non sia ancora uscita allo scoperto; credo che le ferite siano troppo fresche e poi credo anche che, parlando un po’ più in generale, sia stata fin dall’inizio male interpretata, questa crisi, e soprattutto raccontata in una maniera molto discutibile, perché comunque un problema di minoranza filo-russa in Ucraina c’è sempre stato; naturalmente – altrettanto naturalmente – Mosca ha soffiato su questo fuoco … Però, il racconto che viene fatto di questa crisi, come di una crisi artificialmente creata da Mosca, è un racconto molto parziale e, secondo me, almeno in parte fuorviante. La crisi del Donbass è una crisi che ha radici molto più profonde e complesse che non semplicemente pro-Mosca o contro Mosca. Per esempio, qualcuno dovrebbe decidersi a raccontare che sono i dirigenti politici del Donbass che hanno – non adesso, ma storicamente, da quanto l’Ucraina è uno Stato indipendente – occupato la politica di Kiev: è di fatto il Donbass che ha diretto l’Ucraina, non il contrario. Il che, naturalmente, rende tutti gli attori della crisi del Donbass particolarmente forti e particolarmente potenti e capaci di disgregare la situazione generale. Ovverosia, il Donbass non è una landa periferica dell’Ucraina dove ci sono i filo-russi e che quindi viene tranquillamente mobilitata a favore di questo o di quello; il Donbass è la regione decisiva per l’Ucraina: è l’Ucraina, in un certo senso. Quindi, questo rende particolarmente acute tutte le crisi e tutti i problemi.


  • 0

#14 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10120 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 20 gennaio 2015 - 17:52

http://www.theguardi...MP=share_btn_tw

 

They were never there: Russia's silence for families of troops killed in Ukraine

The Kremlin denies sending troops into the conflict in east Ukraine, but Russian relatives of those who have served and died across the border tell a different story

 

3668c155-3fcf-4bb3-95d6-8094c9b61b95-460


  • -1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#15 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2015 - 18:02

molto probabile che ci siano dei contractors, ma anche mezzi. difficile che si possa parlare di presenza di truppe regolari, putin non mi pare così scemo da farsi beccare con le mani nella marmellata. qualche giorno fa il governo ucraino ha intensificato i bombardamenti su donetsk, utilizzando anche l'aviazione, mentre da oggi tutti i report parlano di rapida avanzata dei filorussi nel donbass. ora che un gruppo di ribelli riesca ad avanzare sotto il fuoco di artiglieria e aviazione, è possibile solo se ben comandato e adeguatamente equipaggiato


  • 0

#16 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10120 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 20 gennaio 2015 - 18:10

ammiro la fermezza delle tue opinioni.


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#17 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2015 - 18:17

ho detto che per me ci sono dei soldati russi (e che mosca gli passa gli armamenti), ma non l'esercito russo regolare. quello magari è coinvolto nelle scaramucce che ci sono al confine della crimea (pure ieri si è sparato parecchio da quelle parti)

 

del resto anche dalla parte degli ucraini ci sono svariati contractors di altre nazionalità, ma non penso ci siano divisioni regolari degli eserciti, che ne so, della polonia


  • 0

#18 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10120 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 20 gennaio 2015 - 18:26

bisognerebbe capire in cosa consiste la distinzione tra "ci sono soldati russi" e "l'esercito russo regolare". e ormai comincia ad esserci un po' di letteratura sulla dottrina della "guerra ibrida" russa.

 

il grado di mobilitazione, la qualita' e la durata del confronto armato nel Donbass sono indizi belli forti della presenza di truppe esperte e ben comandate.


  • -1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#19 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2015 - 18:30

persone che su base volontaria partono senza dipendere direttamente dall'esercito, anche se con una lunga esperienza alle spalle.

 

sul secondo punto non c'è alcun dubbio, come ho scritto anch'io


  • 0

#20 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2015 - 18:34

intanto, in uno dei baluardi antirussi dell'occidente...

 

AP154795957981_b.jpg

 

Centinaia di migliaia di fedeli musulmani sono scesi per le strade di Grozny, capitale della Cecenia, per una manifestazione intitolata “Amore per il profeta Maometto”, protestando contro le vignette satiriche del giornale francese Charlie Hedbo (Foto: AP)


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq