Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Cure - 4:13 Dream


  • Please log in to reply
937 replies to this topic

#1 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15164 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 07 dicembre 2006 - 23:54

Da www.chainofflowers.com


uscirà a maggio, il nuovo disco dei Cure.
Non si sa ancora il titolo, ma vi dò alcune informazioni che mi hanno lasciato un pò cosi, perpluto ecco. Soprattutto il fatto che sia un doppio, non ne vedo la necessità dopo tutti questi anni è quasi impossibile che uno scriva più di 10 canzoni all'altezza. Ad ogni modo:

- Hanno registrato 33 canzoni.
- Il disco sarà appunto un doppio.
- Robert Smith ha ammesso che ha un "blocco", cioè non sa più che cazzo scrivere (negli ultimi due dischi la quantità di at all, over, again, nothing left to say,burn, do etc erano diventati inquietanti..).
- Non ci saranno tastiere, gli effetti verranno realizzati tutti con la chitarra dato il ritorno di Porl Thompson.
- sarà vario come kiss me.
- il tour comincia in america, a marzo.



  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#2 RogerCrimson

RogerCrimson

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1071 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 03:04

Veramente??
E' l'ennesimo ultimo disco dei Cure.
Condivido le tue perplessità sulla loro capacità di scrivere tanti brani all'altezza.
Sentiremo. Ma il tour passerà per l'Italia?

  • 0

#3 Guest_Julian_*

Guest_Julian_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2006 - 08:27

Da amante "tradito" dei Cure non mi aspetto proprio nulla....del resto il disco del 2004 mi aveva fatto abbastanza cagare, e non credo questo possa essere molto meglio, considerata anche la mole.

#4 aatman

aatman

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 113 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 08:30

i cure sono uno dei miei gruppi preferiti in assoluto, ma da dopo wish non mi dicono più nulla :(
ascolterò l'album ma non mi aspetto nulla ... spero di sbagliarmi però
  • 0

#5 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2006 - 09:34

- Robert Smith ha ammesso che ha un "blocco", cioè non sa più che cazzo scrivere (negli ultimi due dischi la quantità di at all, over, again, nothing left to say,burn, do etc erano diventati inquietanti..).


Almeno lui, rispetto a molti suoi colleghi, è stato onesto ad ammetterlo.
Ma ha quasi 50 anni, perché deve rovinare un glorioso marchio con canzoni che non hanno un cacchio a che vedere col disagio giovanile delle opere migliori?

#6 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2006 - 09:36

perchè lui stesso ha ammesso di essere un grasso signore di mezza età che quei disagi non li avverte più.
forse farebbero meglio a fare solo i concerti (che sono sempre bellissimi) e lasciar stare il resto, comunque aspettiamo prima di giudicare.

#7 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15400 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 09:40

.Ma ha quasi 50 anni, perché deve rovinare un glorioso marchio con canzoni che non hanno un cacchio a che vedere col disagio giovanile delle opere migliori?


Eh ma poverino! Se fa canzoni tristi e depresse gli si rimprovera che non sono all'altezza, se le fa più allegre gli si rimprovera che è un venduto che vuole fa soldi, se le fa pop diventa imbarazzante...ma 'sto povero Robert che deve fare!?  ;D
Robert non ti preoccupare che il tuo disco almeno io lo comprerò!

P.S.: però 'sti doppi album ad età avanzata cominciano davvero a rompere, è diventata una moda ormai!
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#8 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2006 - 09:46

Nel rock bisogna morire giovani, porcoggiuda!!!





;D

#9 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15164 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 08 dicembre 2006 - 10:04

- Robert Smith ha ammesso che ha un "blocco", cioè non sa più che cazzo scrivere (negli ultimi due dischi la quantità di at all, over, again, nothing left to say,burn, do etc erano diventati inquietanti..).


Almeno lui, rispetto a molti suoi colleghi, è stato onesto ad ammetterlo.
Ma ha quasi 50 anni, perché deve rovinare un glorioso marchio con canzoni che non hanno un cacchio a che vedere col disagio giovanile delle opere migliori?


Smith asserisce che continua a fare musica, anche perchè ha deciso di non avere figli.
Quindi scarica tutto se stesso sulle canzoni, personalmente lo capisco perchè faccio lo stesso con i quadri. Sulla qualità direi che dopo wish è finito il fenomeno Cure, a livello commerciale, ed è cominciato un periodo in cui hanno cercato disperatamente di tornare indietro nel tempo. Prima Bloodflowers, concepito come la terza parte della trilogia (Pornography, Disintegration) poi The Cure, in cui hanno riassunto tutti gli aspetti dei Cure tanto che se "non amavi quello non amavi i Cure", e ora anche un doppio. Mi sermbrano tutti progetti troppo ambiziosi, dettati dall'insicurezza.
A livello di testi la crisi di Smith mi sembra irreversibile, a meno che non si compri un dizionario dei sinomini e contrari, oppure faccia come la Frazier e si metta a cantare cose non intelligibili. Può essere una soluzione, tra l'altro l'aveva già fatto con Forever in passato (1983). A livello musicale e di qualità della voce soprattutto, mi sembrano ancora in forma..nell'ultimo ci sono 4-5 pezzi all'altezza, The Promise e Lost secondo me sono le cose migliori che hanno fatto negli ultimi 15 anni.
Ma ecco dovrebbero decidersi a fare solo dischi minori, proprio come idea di partenza, in modo da liberarsi da quest'angoscia di un passato invadente.
  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#10 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2006 - 11:19

Mah...uno di quei gruppi che avrebbero dovuto sciogliersi 15 anni fa e lasciare un bel ricordo di se.

#11 Guest_Stipe_*

Guest_Stipe_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2006 - 11:26

Mah...uno di quei gruppi che avrebbero dovuto sciogliersi 15 anni fa e lasciare un bel ricordo di se.


Più o meno la penso come te, anche se penso di essere uno dei pochi che ama Bloodflowers, album IMO molto sottovalutato.

#12 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6665 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 11:29

dunque...
sono d'accordo con chi dice che un disco doppio ora è inutile, oltre che pretenzioso.
sono d'accordo con chi dice che almeno Robert Smith è onesto.
sono d'accordo anche con chi dice che The Promise è una delle cose migliori degli ultimi 15 anni dei cure.

insomma, secondo me i Cure che sono (stati) uno dei miei gruppi preferiti in assoluto sono finiti tempo fa. tuttavia, con le dovute proporzioni e tenendo conto che lo stesso Smith ammette i suoi limiti ora, secondo me sono capaci di fare cose apprezzabili. io un pochino lo difendo...

sapendo che il loro tempo d'oro è finito (Faith, Seventeen Seconds, Pornography e anche Disintegration sono livelli irraggiungibili) sono d'accordo con ucca quando dice che dovrebbero realizzare di poter fare solo dischi "minori".
L'omonimo del 2004 poteva essere completo con 3 o 4 canzoni a mio giudizio. La sola Promise racchiude tutto ciò che Robert Smith aveva da dire e tutta la bellezza del disco, a mio giudizio...in più Lost, Labirinth e forse Going Nowhere sono le altre mie preferite del cd...
  • 0

#13 Diamond_Sea

Diamond_Sea

    Glooming in the wind

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2469 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 11:43

L'ononimo del 2004 e' un gran bel disco, forse il migliore dei Cure dai tempi di Disintegration, ma anche Bloodflower non era da buttare.

Non vedo questa mostruosa parabola discendente nei Cure, anzi lo trovo uno dei gruppi meglio invecchiati della loro generazione.
  • 0

#14 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15400 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 12:10

A me gli ultimi dischi dei Cure piacciono (chi più chi meno) tutti, anche quello che nessuno vuole nominare...va bene che io non sono un grande amante della musica dark, quindi posso "capirmi"  ;D.
Comunque il loro passato è davvero troppo ingombrante, ma soprattutto ad essere ingombrante è quello che i fans, o gli appassionati, vogliono da loro e il fatto che Smith non riesca a fregarsene di ciò.
Smith è un bravissimo songwriter, il problema è che potrebbe fare (ipotizzando eh?) un bellissimo album totalmente acustico, o uno belissimo totalmente "pop" è tutti storecerebbero comunque il naso perchè non è la stessa cosa di Pornography ecc ecc...insomma li si vorrebbe cristalizzati in quel genere e in quel periodo peccato che poi che quando cercano di riavvicinarsi sembrano ovviamente, per forza di cose, la copia sbiadita.
Troverei molto più ridicolo ormai uno Smith che a cinquant'anni vuole ancora parlare agli adolescenti depressi rispetto ad uno che si diverte con insoliti ritmi alla The 13th (sacrilegio!) che poi però in bocca ad altri (i Guillemots!?) vengono accolti più che positivamente...
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#15 forced_to_smile

forced_to_smile

    mi piace Elena.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 626 Messaggi:
  • Location3viso

Inviato 08 dicembre 2006 - 12:19

ho sempre preferito i Joy Division... non so perchè ma non sono mai riuscito a farmi prendere dai Cure.... ritenterò... magari NON cominciando dall'ultimo disco.

Solo un'osservazione. Perchè se uno dice che non ha più niente da dire DEVE fare un disco (doppio addirittura)??? La musica non è forse una forma di comunicazione??? Se non si sa che dire non è forse meglio tacere??

Maledetto Dio Denaro e chi ti ha inventato...
  • 0

#16 Guest_Stipe_*

Guest_Stipe_*
  • Guests

Inviato 08 dicembre 2006 - 12:20

anche quello che nessuno vuole nominare


Stè intendi "Wild mood swings"?




#17 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15400 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 12:22


anche quello che nessuno vuole nominare

Stè intendi "Wild mood swings"?


Shhhhhhh qualcuno potrebbe sentrti!!!  ;D
  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#18 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15164 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 08 dicembre 2006 - 13:31

ho sempre preferito i Joy Division... non so perchè ma non sono mai riuscito a farmi prendere dai Cure.... ritenterò... magari NON cominciando dall'ultimo disco.

Solo un'osservazione. Perchè se uno dice che non ha più niente da dire DEVE fare un disco (doppio addirittura)??? La musica non è forse una forma di comunicazione??? Se non si sa che dire non è forse meglio tacere??

Maledetto Dio Denaro e chi ti ha inventato...



Tutto si può dire di Smith tranne che faccia musica per soldi. E' ormai miliardario, e non è Bono Vox che ha ambizioni di conquista dell'universo.
Il fatto è che lui ha sempre scritto prima la musica e poi le parole, ad eccezione di Disintegration credo, perchè non è un "songwriter", ma un musicista.
Ora si trova nella condizione di aver finito tutti e 33 i pezzi nuovi, ma di non aver ancora scritto le parole da cantare. E si è accorto di non avere niente di nuovo
da dire.
  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#19 Diamond_Sea

Diamond_Sea

    Glooming in the wind

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2469 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 14:33

Solo un'osservazione. Perchè se uno dice che non ha più niente da dire DEVE fare un disco (doppio addirittura)??? La musica non è forse una forma di comunicazione??? Se non si sa che dire non è forse meglio tacere??

Maledetto Dio Denaro e chi ti ha inventato...


Ma l'hai sentito l'ultimo dei Cure (quello del 2004)!?

E' un disco intenso e sofferto, oltre che musicalmente ottimo con canzoni eccellenti. Non mi sembra certo realizzato da una band che non ha niente da dire e che si trascina avanti in nome del dio denaro. La parabola dei Cure non ha niente a che vedere con quella degli U2, Smith e' ancora un musicista e un songwriter in grado di comunicare alla grande i suoi demoni interiori, e gli ultimi lavori lo confermano appieno.
  • 0

#20 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6665 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2006 - 14:43

io ho sempre visto la discografia dei cure come un parallelismo della vita e dell'invecchiare di Robert Smith.
non sputo sopra agli ultimi album, e anche l'omonimo del 2004 disprezzato dai molti ha ottime cose e concordo con Diamond_Sea quando dice che è sofferto...ma solo in parte. Ci sono brani come la splendida Promise che sono più che intensi a livello emozionale, poi ci sono ballatine semplici che ci stanno anche, scherzi di mezza età per Smith e soci. Ma ci sono anche riempitivi che non posso di sicuro elogiare.
Comunque, per quanto mi riguarda "ci sta", come molti altri album dei Cure magari non molto apprezzati, e rispecchia bene il momento della vita di Robert Smith.

attenderò con curiosità (anche se non con ansia) e speranza (forse vana) questo doppio...anche se non sono sicuro della sua necessità...
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq