Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

These New Puritans - Field Of Reeds [Infectious, 2013]


  • Please log in to reply
221 replies to this topic

#1 murphy

murphy

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1441 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 09:34

Si trova, l'ho appena preso e sto per cominciare ad ascoltarlo.
C'è sempre Sutton dei B. Psychosis, qui un'intervista a Pitchfork, interessante perché parlano delle assurdità che hanno combinato in studio
http://pitchfork.com...e-new-puritans/


Per chi non l'avesse sentito, questo è Fragment Two, il pezzo che avevano rilasciato un po' di tempo fa e che ha fatto salire ancora di più il livello d'attesa.
http://www.youtube.com/watch?v=Psg0jcVHI0c
  • 1

#2 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9947 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 17 maggio 2013 - 09:39

Immagine inserita

prime sensazioni: 10.
Diverso e uguale rispetto a Hidden. Riprende il discorso di pezzi come Hologram e Canticle (più altri momenti sparsi nell'album), ma abbandona l'elemento ritmico-marziale-musica da regime totalitario che era la cosa più incredibile del capolavoro precedente. un disco costruito su pattern minimalisti di pianoforte e folate di fiati. Barnett canta in maniera tristissima e sofferta.

alcuni riferimenti sparsi che mi vengono in mente: i Radiohead di Kid A/Amnesiac, Steve Reich, lo Scott Walker della svolta, i Bark Psychosis-più quelli di codename Dustsucker che Hex (d'altronde Sutton dovrebbe essere ancora il produttore se non sbaglio). ma sia chiaro, sono solo suggestioni. questi sono su un pianeta tutto loro.
  • 5

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#3 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4111 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 09:44

L'ho ascoltato ieri notte e mi ha inquietato: disco ostico e oscuro, non vedo l'ora di riascoltarlo per capirci qualcosa.Che band straordinaria però!
  • 0
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#4 Berserkr

Berserkr

    Roadie

  • Banned
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 882 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 10:04

Disco straordinario.
  • -1
Immagine inserita

#5 Dylan

Dylan

    Ball don't lie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6922 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 10:46

V è un brano inquieto, ricorda Sylvian nelle componenti di pianoforte e voce, quando il brano di struttura maggiormente dal punto di vista ritmico rimane comunque evocativo

a breve ascolto il resto (fine settimana tvb)
  • 0
Per sogni, per chimere
e per castelli in aria
l’anima ho milionaria.

#6 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 15:03

'zzo, uno shock, e ditelo chiaramente - alle persone semplici come me che in due parole vogliono l'informazione principale - che questo disco è più vicino alla Sinfonia dei Salmi di Stravinsky che non ai loro due precedenti dischi! asd
  • 0

#7 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21454 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 15:57

Non nascondo che la quasi totale assenza di sezione ritmica mi ha fatto arrivare un po' stanchino alla fine. Magari un quarto d'ora si poteva sfoltire ("Nothing Else" per esempio mi ha detto pochino).
Comunque nonostante le evidenti differenze con "Hidden" (quello era marzialissimo mentre in questo il ritmo lo detta al massimo un pianoforte o un vibrafono, a parte un paio di brani in cui la batteria torna e pesta), la continuità c'è eccome. E' evidente che il disco sia diretta conseguenza del suo predecessore.

L'opera dei These New Puritans ormai può abbracciare tutta la musica oscura-ma-spirituale uscita negli ultimi anni. I nomi detti da Corrigan ci stanno, ma ci sta anche "Mount Eerie" per dire, ci sta anche il David Sylvian recente. Ma non come rimandi diretti: è errato mettersi a cercare passaggi precisi in cui riscontrare somiglianze, perché è ormai chiaro che i TNP abbiano il dono dell'originalità, alla faccia dei signori che non si fa più niente di nuovo.
Si tratta più che altro di un comune intento di base: sono tutti dischi il cui ascolto sembra porti di fronte al mistero e alla grandezza dell'esistenza. Se fossero pittori sarebbero più o meno tutti figli di Friedrich (tranne Walker, lui è più Francis Bacon asd ).

Ora vediamo se riesco a ascoltarlo per bene però, perché finora l'ho sentito una volta dopodiché ho rimesso in loop perpetuo "Organ Eternal" ( :o :o ) e la title-track ( :mellow: :mellow: :mellow: ).
  • 4

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#8 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17191 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:04

mandatemi un link via pm e vi saprò dire se è un bel disco o meno
  • 0

#9 Guest_la grande illusion_*

Guest_la grande illusion_*
  • Guests

Inviato 17 maggio 2013 - 16:10

mandatemi un link via pm e vi saprò dire se è un bel disco o meno


anche io voglio il link :(

#10 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9947 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 17 maggio 2013 - 16:12

Non nascondo che la quasi totale assenza di sezione ritmica mi ha fatto arrivare un po' stanchino alla fine. Magari un quarto d'ora si poteva sfoltire ("Nothing Else" per esempio mi ha detto pochino).
Comunque nonostanti le evidenti differenze con "Hidden" (quello era marzialissimo mentre in questo il ritmo lo detta al massimo un pianoforte o un vibrafono, a parte un paio di brani in cui la batteria torna e pesta), la continuità c'è eccome. E' evidente che il disco sia diretta conseguenza del suo predecessore.

L'opera dei These New Puritans può abbracciare spiritualmente tutta la musica oscura-ma-spirituale uscita negli ultimi anni. I nomi detti da Corrigan ci stanno, ma ci sta anche "Mount Eerie" per dire, ci sta anche il David Sylvian recente. Ma non come rimandi diretti: è errato mettersi a cercare passaggi precisi in cui riscontrare somiglianze, perché è ormai chiaro che i TNP abbiano il dono dell'originalità, alla faccia dei signori che non si fa più niente di nuovo.
Si tratta più che altro di un comune intento di base: sono tutti dischi il cui ascolto sembra porti di fronte al mistero e alla grandezza dell'esistenza. Se fossero pittori sarebbero più o meno tutti figli di Friedrich (tranne Walker, lui è più Francis Bacon asd ).

Ora vediamo se riesco a ascoltarlo per bene però, perché finora l'ho sentito una volta dopodiché ho rimesso in loop perpetuo "Organ Eternal" ( :o :o ) e la title-track ( :mellow: :mellow: :mellow: ).


quoto tutto. anche per me Nothing Else è quella meno bella, mentre Organ Eternal, Field of Reeds (con quel dolente "darida..darida...") e V (l'unico momento che che sembra ricordare Hidden col canto incalzante di Barnett) sono le vette assolute.

Organ Eternal in particolare mi ricorda tantissimo la primissima versione di Arpeggi dei Radiohead (diversa da quella di in rainbows) - :wub:
https://www.youtube.com/watch?v=kUzmhztxWdc


una band enorme - ancora non ci rendiamo conto di quanto stanno innovando questi ragazzi, altro che Daft Punk...
  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#11 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9947 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 17 maggio 2013 - 16:14

mandatemi un link via pm e vi saprò dire se è un bel disco o meno


http://newalbumrelea...-of-reeds-2013/
  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#12 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:14

non è che veda poi 'sti collegamenti con Sylvian, il genere non è distante ma qui c'è una severità che sta proprio ad anni luce da qualsiasi roba di quel tipo
era una battuta ma mica tanto (nessuno ha colto), in pratica questi sono SALMI, ecco il perché di tutta questa austera oscurità, sembra musica liturgica, spero e suppongo che i testi non siano religiosi ma comunque l'aggancio è quello
  • 0

#13 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21454 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:19

io e te non riusciremo mai a comunicare temo.


ci sta anche il David Sylvian recente. Ma non come rimandi diretti: è errato mettersi a cercare passaggi precisi in cui riscontrare somiglianze.


  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#14 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9947 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 17 maggio 2013 - 16:21

non è che veda poi 'sti collegamenti con Sylvian, il genere non è distante ma qui c'è una severità che sta proprio ad anni luce da qualsiasi roba di quel tipo
era una battuta ma mica tanto (nessuno ha colto), in pratica questi sono SALMI, ecco il perché di tutta questa austera oscurità, sembra musica liturgica, spero e suppongo che i testi non siano religiosi ma comunque l'aggancio è quello


non sono d'accordo, il Sylvian di Manafon è oscuro e severo quanto questi TNP (che poi quel disco non mi piaccia è un altro discorso). certo se il termine di paragone è il Sylvian di Brilliant Trees, si non c'entra una ceppa...
  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#15 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:33

mannò Manafon è molto più sperimentale e spezzettato, qui tutta la sperimentazione o quasi è concentrata sulle voci, è un'orgia acapella di voci che accompagna quasi tutti i pezzi. E quello che sta sotto, la musica, è quasi sempre tra il neoclassico/minimale e il liturgico, non a caso ho parlato della Sinfonia dei Salmi Stravinsky
E' una roba austerissima 'sto disco, da non credere, poi lui sopra sperimenta (fortunatamente) molto altro di non collegato a quelle forme musicali, straparla pure, ma la base è quella, c'è pure l'organo
Io ho pensato anche ai Sigur Ros

sisi goz, avevo letto che era richiamato in quel senso Sylvian, capito!
  • 0

#16 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 974 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:47

L'ho ascoltato solo un paio di volte: questa quindi è un impressione parziale
Anche a me manca l'aggressività marziale di Hidden, però Fields Of Reeds ne guadagna di angoscia: l'assenza di forti strutture ritmiche fa perdere punti di riferimento e ti lascia in mezzo ai pezzi che sembrano costruirsi attorno a una logica che è tutta loro, ma è allo stesso tempo severissima. Ecco è questo l'aspetto che per'ora mi ha colpito di più: la struttura dei pezzi è ambigua. Sembra sempre che stiano lì per lasciarsi andare etereamente, ma poi si ingabbiano nella loro stesse maglie. Ok non si capisce una sega di quello che ho scritto ma è sicuramente il disco più "avventuroso" dell'anno.

Spoiler

  • 0

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#17 Dylan

Dylan

    Ball don't lie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6922 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:49

Occhio eh, io il riferimento a Sylvian l'ho fatto solo per "V" perché il resto non l'ho sentito
  • 0
Per sogni, per chimere
e per castelli in aria
l’anima ho milionaria.

#18 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21454 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:51

Io ho pensato anche ai Sigur Ros

Ecco, loro davvero non c'entrano niente per fortuna. asd

Il Sylvian recente comunque non è mica solo "Manafon" eh, così tanto per precisare. Anche questo è Sylvian recente, e venitemi a dire che non ci sia lo stesso mood: http://www.youtube.c...h?v=5cmZ9Mr_TgA
Comunque per me anche "Manafon" è inerente.
  • 1

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#19 Thælly

Thælly

    mascellona da bukkake

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6913 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:58

dev'essere un disco deprimentissimo, ma mi avete convinto a sentirlo lo stesso
  • 0

Una tua action figure che quando la schiacci ti parla degli accordi.


#20 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7165 Messaggi:

Inviato 17 maggio 2013 - 16:58

bello comunque, mi fa piacere che io li abbia sempre tenuti in grandissima considerazione, devo avere un'affinità di ascolti con il leader-cantante-polistrumentista (che ha due palle "così") perché ci ritrovo sempre una marea di roba che mi piace

Sigur Ros no? La seconda parte del pezzo che intitola il disco sembrano loro spiaccicati, lento, grave, un po' dimesso...pure anche per il tono drammatico che ha 'sto disco, c'è in giro veramente poco/niente che tocchi 'ste vette

ah ecco, mi ero dimenticato, nei momenti più neoclassici, certe "ascese" se si concludessero in modo violento con il vate in cattedra (Toby) e un'incazzatura di chitarra elettrica e del resto sarebbero i Kayo Dot, alludo ad es. a The Way I Do ma anche Spiral, se notate l'atonale sbuca spesso (di nuovo Stravinsky), atonale neoclassico+fiati impossibile non pensare ai Kayo Dot
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq