Vai al contenuto


- - - - -

Grizzly Bear - Shields (Warp, 2012)


  • Please log in to reply
123 replies to this topic

#1 Guest_Tyvek_*

Guest_Tyvek_*
  • Guests

Inviato 09 settembre 2012 - 21:27

...



#2 Paz

Paz

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 869 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 09 settembre 2012 - 21:50

Il disco ha deluso un po' anche me. Ai primi ascolti mi suona più piatto e prevedibile del precedente. Ma sono decisamente più cauto del recensore nel pronunciare un giudizio, ancora l'ho ascoltato troppo poco.
  • 0
« Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum » (F. Nietzsche, Götzen-Dämmerung, 1888, cap. I, af. 33).

#3 Psychonaut

Psychonaut

    Psiconauta

  • Validating
  • StellettaStellettaStelletta
  • 334 Messaggi:
  • LocationPapua Nuova Guinea

Inviato 09 settembre 2012 - 22:22

l'ho ascoltato poco, mi son piaciuti i suoni e in generale mi è parso un buon cd, ma non conosco i predecessori :/
  • 0

#4 Scott Pilgrim

Scott Pilgrim

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 841 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2012 - 07:45

ascoltato un paio di volte, certo non è Veckatimest, ma non mi sembra così malaccio
  • 0

#5 Dylan

Dylan

    Ball don't lie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6922 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2012 - 07:47

di chi è la rece? intendo il nick del recensore, magari ci specifica lui le sue considerazioni

io lo sento in questi giorni il disco
  • 0
Per sogni, per chimere
e per castelli in aria
l’anima ho milionaria.

#6 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9946 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 10 settembre 2012 - 08:13

per me è molto buono ma Veckatimest era su un altro livello. mi sono piaciute molto le ultime due e What's Wrong.
  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#7 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4111 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2012 - 08:24

Sì, la magia di Veckatimest si è un po' perduta (lo riascoltavo l'altro giorno, che disco, un florilegio baroque-pop con attitudine prog), ma non capisco molto questo modo di liquidare Shields con una sufficienza risicata, visto che per me si tratta comunque di un ottimo lavoro che sposta sensibilmente le coordinate musicali della band. Concordo solo su un passaggio della recensione, quando viene detto che i ritmi sono diventati pura percussività, mentre Veckatimest era molto più preciso e spigoloso. Lo ascolto un altro po' per decidere il suo reale valore. Intanto Gun Shy è un pezzo troppo figo.
  • 1
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#8 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10724 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 10:30

lo dico senza tanti giri di parole: per me i Grizzly Bear sono una band assolutamente sopravvalutata, tutto il resto viene da questa semplice considerazione. mi dispiace ma è così
  • 1

Immagine inserita


#9 Dylan

Dylan

    Ball don't lie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6922 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2012 - 11:16

lo dico senza tanti giri di parole: per me i Grizzly Bear sono una band assolutamente sopravvalutata, tutto il resto viene da questa semplice considerazione. mi dispiace ma è così


grazie per l'intervento qui lorenzo (senza ironia eh)
  • 0
Per sogni, per chimere
e per castelli in aria
l’anima ho milionaria.

#10 Barto

Barto

    Fissato con le melodie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 11:23

Ma allora li hai voluti recensire per il puro piacere di stroncarli? Visto che non ci sono altre motivazioni mi pare...


Da questa domanda sembra che chiunque debba recensire solo band che apprezza o ha apprezzato.
  • 0
"Io l'ho sempre detto che quelli che scrivono per Ondarock devono avere una vita di merda come pochi"

#11 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11639 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2012 - 11:32



Ma allora li hai voluti recensire per il puro piacere di stroncarli? Visto che non ci sono altre motivazioni mi pare...


Da questa domanda sembra che chiunque debba recensire solo band che apprezza o ha apprezzato.


E allora scusami come funziona? Fammi recensire i Grizzly Bear che già mi fanno cagare?


I Deerhunter hanno fatto scuola asd

E' una questione che era già venuta fuori in modo ben più esplicito appunto con la band di Bradford Cox.
  • 2
A chemistry of commotion and style

#12 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10724 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 11:40


lo dico senza tanti giri di parole: per me i Grizzly Bear sono una band assolutamente sopravvalutata, tutto il resto viene da questa semplice considerazione. mi dispiace ma è così


E ce ne faremo una ragione.....aspetta un po'.....................si me la sono fatta una ragione :) .

Ma allora li hai voluti recensire per il puro piacere di stroncarli? Visto che non ci sono altre motivazioni mi pare...


No perché Sleeping Ute e Yet Again (e l'Ep di Rossen) mi avevano fatto sperare in una svolta più canzonettara, che non è avvenuta.
  • 0

Immagine inserita


#13 Barto

Barto

    Fissato con le melodie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 12:14



Ma allora li hai voluti recensire per il puro piacere di stroncarli? Visto che non ci sono altre motivazioni mi pare...


Da questa domanda sembra che chiunque debba recensire solo band che apprezza o ha apprezzato.

E allora scusami come funziona?


Funziona che chi ha la competenza in una determinata macro area stilistica ha il diritto di recensire quello che gli pare e dire, se lo ritiene, che si tratta di una band sopravvalutata e il suo parere è tanto credibile come quello di colui che ha la stessa competenza ma la band la apprezza. Se io mi mettessi a recensire la dubstep o l'r&b sarei ridicolo, ma se un giorno vorrò recensire - primo nome che mi viene in mente - i Cats On Fire, band che, almeno su disco (perchè dal vivo invece mi sono piaciuti quando li ho visti), ritengo sopravvalutata allo stesso modo in cui Lorenzo ritiene i Grizzly Bear, il mio parere sarebbe credibile. Anche perchè il pregiudizio mica ce l'ha solo quello che non li ha mai apprezzati, ma anche quello che li apprezza/apprezzava.
  • 2
"Io l'ho sempre detto che quelli che scrivono per Ondarock devono avere una vita di merda come pochi"

#14 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11639 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2012 - 12:17

Beh, i dischi precedenti dei Grizzly erano stati recensiti con un 8 e un 7,5 da recensori diversi. Il 6 di un altro recensore ancora ci può stare, se c'è un minimo di condivisione a livello redazionale...

A me la cosa che ha sempre fatto ridere è il criterio l'ho recensito io perché l'ho prenotato prima. Non per dire che sia questo il caso, ma mi era rimasta impressa come motivazione.
  • 0
A chemistry of commotion and style

#15 Barto

Barto

    Fissato con le melodie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 12:26

Beh, i dischi precedenti dei Grizzly erano stati recensiti con un 8 e un 7,5 da recensori diversi. Il 6 di un altro recensore ancora ci può stare, se c'è un minimo di condivisione a livello redazionale...

A me la cosa che ha sempre fatto ridere è il criterio l'ho recensito io perché l'ho prenotato prima.


Quindi aspetta, giusto per capire, secondo te, quando i dischi di una band sono stati recensiti precedentemente da chi li ha apprezzati, nel momento in cui esce il disco nuovo, le persone che hanno recensito i dischi precedenti non fanno più parte della redazione e questo disco nuovo si offre di recensirlo una persona che ha le competenze per farlo, bisognerebbe assicurarsi che questa persona apprezzi o abbia apprezzato la band, altrimenti non c'è continuità a livello redazionale?

Il criterio che esponi, da come la metti giù, sembra che significhi che se qualcun altro va da chi ha prenotato il disco e gli dice "guarda, lo so che l'hai prenotato tu, ma davvero, ci terrei tantissimo io a recensire il disco", si sente rispondere "e no, cavoli tuoi, io l'ho prenotato prima". beh, sappi che non è affatto così. Se nessuno redattore che dovesse apprezzare eventualmente i Grizzly Bear non ha contattato Lorenzo per fargli questa proposta, evidentemente o non volevano recensirlo comunque o si saranno detti che il disco era nelle mani di qualcuno che fosse in grado di dare un parere credibile.
  • 1
"Io l'ho sempre detto che quelli che scrivono per Ondarock devono avere una vita di merda come pochi"

#16 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10724 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 12:27

Beh, i dischi precedenti dei Grizzly erano stati recensiti con un 8 e un 7,5 da recensori diversi. Il 6 di un altro recensore ancora ci può stare, se c'è un minimo di condivisione a livello redazionale...

A me la cosa che ha sempre fatto ridere è il criterio l'ho recensito io perché l'ho prenotato prima.


ma a cosa servirebbe tale condivisione, per imporre la famosa linea editoriale o per dare un'aura di rispettabilità alla recensione?
  • 0

Immagine inserita


#17 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11639 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2012 - 12:31


Beh, i dischi precedenti dei Grizzly erano stati recensiti con un 8 e un 7,5 da recensori diversi. Il 6 di un altro recensore ancora ci può stare, se c'è un minimo di condivisione a livello redazionale...

A me la cosa che ha sempre fatto ridere è il criterio l'ho recensito io perché l'ho prenotato prima.


Quindi aspetta, giusto per capire, secondo te, quando i dischi di una band sono stati recensiti precedentemente da chi li ha apprezzati, nel momento in cui esce il disco nuovo, le persone che hanno recensito i dischi precedenti non fanno più parte della redazione e questo disco nuovo si offre di recensirlo una persona che ha le competenze per farlo, bisognerebbe assicurarsi che questa persona apprezzi o abbia apprezzato la band, altrimenti non c'è continuità a livello redazionale?

Il criterio che esponi, da come la metti giù, sembra che significhi che se qualcun altro va da chi ha prenotato il disco e gli dice "guarda, lo so che l'hai prenotato tu, ma davvero, ci terrei tantissimo io a recensire il disco", si sente rispondere "e no, cavoli tuoi, io l'ho prenotato prima". beh, sappi che non è affatto così. Se nessuno redattore che dovesse apprezzare eventualmente i Grizzly Bear non ha contattato Lorenzo per fargli questa proposta, evidentemente o non volevano recensirlo comunque o si saranno detti che il disco era nelle mani di qualcuno che fosse in grado di dare un parere credibile.


Aspe', la cosa del prenotare era ovviamente una battutina, però è vero che come modalità mi lascia un po' perplesso.

Sulla prima parte: non ho detto che il nuovo dei Grizzly l'avrebbe dovuto recensire per forza uno cui piace il disco nuovo, per questioni di continuità redazionale (sarebbe ovviamente una noia mortale). Ben venga il 6 se è per questo. Però nel momento in cui vai a fare una recensione deludente di una band un po' quotata come possono essere (mi pare) i Grizzly, almeno secondo me ci dovrebbe essere un confronto per evitare di mezzo-stroncare un disco che magari piace alla maggioranza dei redattori di OR. E ancora una volta non dico sia questo il caso (magari fa cagare a tutti questo disco), però per me dovrebbe valere come prassi redazionale.

Credo di aver risposto anche a Bandit che ha scritto dopo. Ora non mi voglio infognare sulle dinamiche redazionali eh asd
  • 1
A chemistry of commotion and style

#18 Barto

Barto

    Fissato con le melodie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3631 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 12:44

Aspe', la cosa del prenotare era ovviamente una battutina, però è vero che come modalità mi lascia un po' perplesso.

Sulla prima parte: non ho detto che il nuovo dei Grizzly l'avrebbe dovuto recensire per forza uno che li apprezza per questioni di continuità redazionale (sarebbe ovviamente una noia mortale). Ben venga il 6 se è per questo. Però nel momento in cui vai a fare una recensione deludente di una band un po' quotata come possono essere (mi pare) i Grizzly, almeno secondo me ci dovrebbe essere un confronto per evitare di mezzo-stroncare un disco che magari piace alla maggioranza dei redattori di OR. E ancora una volta non dico sia questo il caso (magari fa cagare a tutti questo disco), però per me dovrebbe valere come prassi redazionale.

Credo di aver risposto anche a Bandit che ha scritto dopo. Ora non mi voglio infognare sulle dinamiche redazionali eh asd


Perdonami ma se per ogni disco importante che esce si dovesse fare un confronto redazionale per capire qual è l'opinione della maggioranza e quindi assegnare la recensione solo a chi è allineato alla suddetta opinione, non la finiremmo più. Fosse il nostro lavoro ci potrebbe stare, ma non essendolo è molto più pratico così. Il coordinatore redazionale segna il disco sul documento condiviso dove si prenotano le recensioni, e quando è un disco importante scrive anche sull'apposito topic dell'area redazionale una cosa del tipo "a qualcuno va di recensire il tal disco?". Nel momento in cui qualcuno prenota e non gli viene detto niente da nessun altro, i casi sono 3: o tutti gli altri sanno di non avere tempo e/o voglia di recensire il tal disco, o non lo apprezzano quindi meno male che qualcun altro lo fa che sai che palle parlare di qualcosa che non piace, oppure leggono il nome di chi l'ha prenotato e pensano "beh, se l'ha prenotato lui lo farà senz'altro con competenza e se anche non dovesse parlarne bene amen".
  • 0
"Io l'ho sempre detto che quelli che scrivono per Ondarock devono avere una vita di merda come pochi"

#19 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10724 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 12:50

sì dato che si parla dei segreti di pulcinella, nel caso dei grizzly bear non credo si possa parlare di beniamino della redazione che ha subito un infelice ratto a opera di un solitario detrattore... ;)
  • 0

Immagine inserita


#20 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10724 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 settembre 2012 - 13:07

Beh ma penso che l'atteggiamento coi National fosse totalmente diverso, e non dettato da riverenza. Semplicemente chi ha recensito i National parlava di una band in fase calante, che aveva fino a quel momento amato e che ancora si difendeva (lo immagino dalla monografia); in questo caso tutto il contrario.
  • 0

Immagine inserita





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq