Vai al contenuto


Foto
* * * * * 2 Voti

Bud Spencer e Terence Hill


  • Please log in to reply
358 replies to this topic

#41 gigiriva

gigiriva

    ï͂͑̉͆ͧͮͩ̓ͧ̒͒̉̎̂̊͆͑͐̊̓̊̅ͭ͗̐̄̏̾̄͊

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17725 Messaggi:

Inviato 01 aprile 2014 - 15:59

1972 Torino nera regia di Carlo Lizzani
Melodrammone poliziottesco diretto con la mano sinistra da Lizzani, dove Spencer fa un ruolo drammatico dove le prende pure. Mai visto sinceramente.
Tasso nostalgia nullo.


ho visto un film che Tom non ha visto!
  • 0

rym |


#42 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7095 Messaggi:

Inviato 01 aprile 2014 - 16:01


1972 Torino nera regia di Carlo Lizzani
Melodrammone poliziottesco diretto con la mano sinistra da Lizzani, dove Spencer fa un ruolo drammatico dove le prende pure. Mai visto sinceramente.
Tasso nostalgia nullo.


ho visto un film che Tom non ha visto!


è successo anche me con A ovest di Paperino, è una sensazione unica. ashd
  • 0

#43 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19317 Messaggi:

Inviato 01 aprile 2014 - 16:03

posso bullarmi anch'io di aver visto i Trinità al cinema?
  • 2

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#44 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14252 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 10:00

Che fighi.

Immagine inserita
  • 6

#45 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23802 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 11:24

mi stavo chiedenso se la coppia fosse famosa pure in USA e nel resto del mondo...
intanto leggo che Time pubblicò una classifica degli attori italiani più famosi del mondo dove primo risulta Bud e secondo Terence
a me piaceva tantissimo anche "dectective extralarge"
Immagine inserita

impressionante come cambiò aspetto con gli anni
Immagine inserita
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#46 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22292 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 11:57

che io sappia sono molto famosi in Germania
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#47 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7585 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 13:12

Sono molto famosi ovunque, America compresa.
Ricordo un intervista di Altman degli anni 70 in cui diceva che Gene Hackman si era proposto per interpretare Buffalo Bill e gli Indiani ma che lui per il ruolo voleva un grande divo oltre che un grande attore, gente del calibro di Paul Newman, Steve McQueen, Marlon Brando, Alain Delon e.....Terence Hill. asd
Tra l'altro è interessante notare come su IMDB i voti dei loro film sono (giustamente :nod:) spesso più alti di quelli del sedicente grande autore Nanni Moretti.
  • 0

#48 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7095 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 14:53

Tra l'altro è interessante notare come su IMDB i voti dei loro film sono (giustamente :nod:) spesso più alti di quelli del sedicente grande autore Nanni Moretti.


Beh ma è giusto dai, tranne che in quel quel breve ed infausto periodo adolescenziale in cui si tende a credere che i prodotti intellettualoidi, di rottura o sedicenti tali siano sempre necessariamente più belli (o comunque preferibili) e più blablabla dell'intrattenimento puro, per il resto della vita di un essere umano Bud e Terence > Nanni Moretti (anche se molti non lo ammetteranno mai asd).
Non che Moretti faccia schifo eh, ma parliamoci chiaro, oggi a 40 anni suonati, guardo molto più volentieri un loro film dovendo scegliere, ma senza pensarci un attimo, come facevo da bambino. Di recente ho rivisto in tv Ecce Bombo e pochi giorni dopo Altrimenti ci arrabbiamo, non c'è stata storia. Ma anche da un punto di vista di mera tecnica cinematografica.
  • 4

#49 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13123 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 08 maggio 2014 - 15:16

Tra l'altro è interessante notare come su IMDB i voti dei loro film sono (giustamente :nod:) spesso più alti di quelli del sedicente grande autore Nanni Moretti.


Ma che cazzo centra?
  • 1
Adescatore equino dal 2005

#50 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7585 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 15:19

Uno straquotone a bluetrain. :ossequi: :ossequi:
Ma proprio di cuore eh.
  • 0

#51 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10058 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 08 maggio 2014 - 15:24


Tra l'altro è interessante notare come su IMDB i voti dei loro film sono (giustamente :nod:) spesso più alti di quelli del sedicente grande autore Nanni Moretti.


Beh ma è giusto dai, tranne che in quel quel breve ed infausto periodo adolescenziale in cui si tende a credere che i prodotti intellettualoidi, di rottura o sedicenti tali siano sempre necessariamente più belli (o comunque preferibili) e più blablabla dell'intrattenimento puro, per il resto della vita di un essere umano Bud e Terence > Nanni Moretti (anche se molti non lo ammetteranno mai asd).
Non che Moretti faccia schifo eh, ma parliamoci chiaro, oggi a 40 anni suonati, guardo molto più volentieri un loro film dovendo scegliere, ma senza pensarci un attimo, come facevo da bambino. Di recente ho rivisto in tv Ecce Bombo e pochi giorni dopo Altrimenti ci arrabbiamo, non c'è stata storia. Ma anche da un punto di vista di mera tecnica cinematografica.

A me sembra che adolescenziale sia proprio la contrapposizione binaria tra prodotto intellettualoide-prodotto d'intrattenimento con relativo schieramento da una parte o dall'altra. Indipendentemente dalla parte in cui ci si mette. Le distinzioni importanti nel cinema passano altrove, secondo me.

Detto questo, lunga vita a Spencer e Hill.
  • 5
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#52 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7095 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 15:31



Tra l'altro è interessante notare come su IMDB i voti dei loro film sono (giustamente :nod:) spesso più alti di quelli del sedicente grande autore Nanni Moretti.


Beh ma è giusto dai, tranne che in quel quel breve ed infausto periodo adolescenziale in cui si tende a credere che i prodotti intellettualoidi, di rottura o sedicenti tali siano sempre necessariamente più belli (o comunque preferibili) e più blablabla dell'intrattenimento puro, per il resto della vita di un essere umano Bud e Terence > Nanni Moretti (anche se molti non lo ammetteranno mai asd).
Non che Moretti faccia schifo eh, ma parliamoci chiaro, oggi a 40 anni suonati, guardo molto più volentieri un loro film dovendo scegliere, ma senza pensarci un attimo, come facevo da bambino. Di recente ho rivisto in tv Ecce Bombo e pochi giorni dopo Altrimenti ci arrabbiamo, non c'è stata storia. Ma anche da un punto di vista di mera tecnica cinematografica.

A me sembra che adolescenziale sia proprio la contrapposizione binaria tra prodotto intellettualoide-prodotto d'intrattenimento con relativo schieramento da una parte o dall'altra. Indipendentemente dalla parte in cui ci si mette. Le distinzioni importanti nel cinema passano altrove, secondo me.

Detto questo, lunga vita a Spencer e Hill.


Ma nessuno contrappone proprio niente eh e soprattutto non ci si schiera (o meglio nello specifico ci si schiera con Bud e Terence preferedoli a Moretti, ma appunto, nello specifico), Guarda la mia firma, c'è Herzog per dire (che di certo non è intrattenimento puro), mi sa che non hai capito il senso del mio post che è proprio il contrario di quanto dici.
  • 0

#53 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10058 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 08 maggio 2014 - 15:35




Tra l'altro è interessante notare come su IMDB i voti dei loro film sono (giustamente :nod:) spesso più alti di quelli del sedicente grande autore Nanni Moretti.


Beh ma è giusto dai, tranne che in quel quel breve ed infausto periodo adolescenziale in cui si tende a credere che i prodotti intellettualoidi, di rottura o sedicenti tali siano sempre necessariamente più belli (o comunque preferibili) e più blablabla dell'intrattenimento puro, per il resto della vita di un essere umano Bud e Terence > Nanni Moretti (anche se molti non lo ammetteranno mai asd).
Non che Moretti faccia schifo eh, ma parliamoci chiaro, oggi a 40 anni suonati, guardo molto più volentieri un loro film dovendo scegliere, ma senza pensarci un attimo, come facevo da bambino. Di recente ho rivisto in tv Ecce Bombo e pochi giorni dopo Altrimenti ci arrabbiamo, non c'è stata storia. Ma anche da un punto di vista di mera tecnica cinematografica.

A me sembra che adolescenziale sia proprio la contrapposizione binaria tra prodotto intellettualoide-prodotto d'intrattenimento con relativo schieramento da una parte o dall'altra. Indipendentemente dalla parte in cui ci si mette. Le distinzioni importanti nel cinema passano altrove, secondo me.

Detto questo, lunga vita a Spencer e Hill.


Ma nessuno contrappone proprio niente eh e soprattutto non ci si schiera, Guarda la mia firma, c'è Herzog per dire (che di certo non è intrattenimento puro), mi sa che non hai capito il senso del mio post che è proprio il contrario di quanto dici.

Si, può essere che abbia capito male.

Comunque ho solo preso spunto per un discorso generale (in realtà volevo scrivere di più ma sono al lavoro e mi interrompono di continuo)...
  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#54 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7585 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 15:41

E' una contrapposizione che volenti o nolenti comunque esiste e soprattutto esisteva e che ha portato a sottovalutare grandi registi e a sopravalutare parecchie ciofeche.
Poi va da se che solitamente il tempo rende giustizia a chi se la merita davvero e le distinzioni non sono ovviamente mai così nette come sembrano.
Diciamo che c'è parecchia gente che non sapeva neanche dove piazzare una macchina da presa che sulla favoletta del cinema d'autore ci ha costruito una carriera. ;)
  • 1

#55 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 854 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 15:45

Immagine inserita

Bud Spencer solista


Grande post che per qualche motivo mi ero perso. Ora però vogliamo anche quello di Terence Hill solista, eh? ;D
  • 0

#56 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7095 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 15:47





Tra l'altro è interessante notare come su IMDB i voti dei loro film sono (giustamente :nod:) spesso più alti di quelli del sedicente grande autore Nanni Moretti.


Beh ma è giusto dai, tranne che in quel quel breve ed infausto periodo adolescenziale in cui si tende a credere che i prodotti intellettualoidi, di rottura o sedicenti tali siano sempre necessariamente più belli (o comunque preferibili) e più blablabla dell'intrattenimento puro, per il resto della vita di un essere umano Bud e Terence > Nanni Moretti (anche se molti non lo ammetteranno mai asd).
Non che Moretti faccia schifo eh, ma parliamoci chiaro, oggi a 40 anni suonati, guardo molto più volentieri un loro film dovendo scegliere, ma senza pensarci un attimo, come facevo da bambino. Di recente ho rivisto in tv Ecce Bombo e pochi giorni dopo Altrimenti ci arrabbiamo, non c'è stata storia. Ma anche da un punto di vista di mera tecnica cinematografica.

A me sembra che adolescenziale sia proprio la contrapposizione binaria tra prodotto intellettualoide-prodotto d'intrattenimento con relativo schieramento da una parte o dall'altra. Indipendentemente dalla parte in cui ci si mette. Le distinzioni importanti nel cinema passano altrove, secondo me.

Detto questo, lunga vita a Spencer e Hill.


Ma nessuno contrappone proprio niente eh e soprattutto non ci si schiera, Guarda la mia firma, c'è Herzog per dire (che di certo non è intrattenimento puro), mi sa che non hai capito il senso del mio post che è proprio il contrario di quanto dici.

Si, può essere che abbia capito male.

Comunque ho solo preso spunto per un discorso generale (in realtà volevo scrivere di più ma sono al lavoro e mi interrompono di continuo)...


Provo a spiegarmi meglio. Normalmente Moretti è considerato autore, Spencer e Hill intrattenimento puro e - ti sfido a dimostrarmi il contrario - già solo per questo la critica tende a considerare i film di Moretti di maggior qualità, a prescindere. Tale atteggiamento ammetto di averlo avuto pure io, anni addietro, ma nel momento in cui mi sono liberato da quelli che ho poi capito essere sovrastrutture mentali e condizionamenti e ho provato a ragionare con la mia testa, a farmi guidare dalle mie emozioni e ad essere sincero (con me stesso innanzi tutto) sono arrivato alle conclusui di cui sopra, e cioè che ad oggi preferisco guaradrmi un film con Bud e Terence che non uno di Moretti (che ripeto, non è mi faccia schifo, solo l'ho ridimensionato).
Il che non vuol dire che l'intrattenimento sia superiore o contrapposto al cinema c.d. d'autore, ci mancherebbe altro, vuol semplicemente dire che non è affatto detto che sia vero il contrario (e cioè ce il cinema d'autore sia sempre > dell'intrattenimento). La contrapposizione dogmatica semmai cerco di abbatterla col mio ragionamento...
  • 4

#57 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10058 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 08 maggio 2014 - 16:10

Provo a spiegarmi meglio. Normalmente Moretti è considerato autore, Spencer e Hill intrattenimento puro e - ti sfido a dimostrarmi il contrario - già solo per questo la critica tende a considerare i film di Moretti di maggior qualità, a prescindere. Tale atteggiamento ammetto di averlo avuto pure io, anni addietro, ma nel momento in cui mi sono liberato da quelli che ho poi capito essere sovrastrutture mentali e condizionamenti e ho provato a ragionare con la mia testa, a farmi guidare dalle mie emozioni e ad essere sincero (con me stesso innanzi tutto) sono arrivato alle conclusui di cui sopra, e cioè che ad oggi preferisco guaradrmi un film con Bud e Terence che non uno di Moretti (che ripeto, non è mi faccia schifo, solo l'ho ridimensionato).
Il che non vuol dire che l'intrattenimento sia superiore o contrapposto al cinema c.d. d'autore, ci mancherebbe altro, vuol semplicemente dire che non è affatto detto che sia vero il contrario (e cioè ce il cinema d'autore sia sempre > dell'intrattenimento). La contrapposizione dogmatica semmai cerco di abbatterla col mio ragionamento...


Fin qui niente da obiettare.

E' che a sto punto farei un passetto ulteriore (è qui il discorso lunghetto che avrei voluto fare se non mi avessero interrotto), e cioè sul senso di quel benedetto "cinema d'autore".
Cioè, non chiedersi se valga di più o di meno o dipende ma se si sta parlando di un 'qualcosa'.
Che quando vedo (come spesso capita su OR, non parlo di te ma in altri casi l'ho visto) che nel calderone del 'cinema d'autore' può rientrarci (in ordine sparso): film sperimentali e/o di grande raffinatezza formale (che a loro volta possono essere 'solo' sperimentali/formali o anche qualcos'altro); film 'socio-politico-impegnati' a volte girati davvero col culo (ma a volte no); 'classici' che sono né più né meno che film di intrattenimento, solo 'vecchi'; esche da oscar ecc., mi chiedo di che si sta parlando.

E lo stesso vale per l'etichetta 'film di intrattenimento'.

Poi penso che questo porti acqua al tuo mulino e sta bene. Solo dicevo che una volta abbattuti i dogmi non cadiamo nella trappola di reiterarli con il continuare ad abbatterli.
  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#58 Cliff

Cliff

    utente col favore delle tenebre

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10810 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 08 maggio 2014 - 16:23

In tutto ciò si può anche preferire Moretti, anche senza sovrastrutture o semplice snobismo.
Comunque la contrapposizione mi fa un po' senso asd
  • 1
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]


Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


non vorrei sembrare pedante


#59 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7095 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 16:36

Secondo me ha un senso parlare si "autori" nel mondo del cinema (non contrapponendo necessariamente l'autorialità all'intrattenimento, su questo sono d'accordo), convengo sul fatto che spessissimo tale etichetta sia affibbiata a casaccio.

Cioè, se un regista riesce a portare avanti con coerenza un suo discorso sia contenutistico che stilistico, in modo da rendersi riconoscibile, non trovo aberrante usare il termine "autore". Esempio: Fellini, potrà piacere o no - non è questo i punto - ma di sicuro è uno che si eleva dal cinema magari fatto bene ma "didascalico", mettendoci la sua impronta inconfondibile. Al contempo, non è detto che un film "impegnato" sia autoriale, magari perché girato in maniera tecnicamente ineccepibile ma non personale.
Mi sa che mi sto addentrando in un vicolo cieco, meglio piantarla lì. ashd

In tutto ciò si può anche preferire Moretti, anche senza sovrastrutture o semplice snobismo.


Certamente, lì subentrano i gusti personali: sono tutti giusti per definizione. Il problema (va beh, i problemi sono altri, mi rendo conto) è quando il giudizio è condizionato e non è "puro".
  • 0

#60 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22292 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2014 - 16:46

bluetrain, è inutile che ti arrampichi: sei sempre l'utente peggiore asd
  • 1

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq