Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

Moonrise Kingdom (Wes Anderson, 2012)


  • Please log in to reply
117 replies to this topic

#41 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21456 Messaggi:

Inviato 29 novembre 2012 - 12:03

Ragazzi ale si è suicidato, non scherziamo su queste cose.

Comunque non mi toccate davidep che è simpaticissimo!
  • 0

#42 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21856 Messaggi:

Inviato 29 novembre 2012 - 12:18

in effetti ti rivedo un po' in lui asd
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#43 davidep

davidep

    attendente

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 217 Messaggi:

Inviato 29 novembre 2012 - 13:04

che cosa debbo pensare dopo queste attestazioni di simpatia?? :-[
  • 0

#44 angiolina

angiolina

    Sardangel Of Death

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 571 Messaggi:

Inviato 30 novembre 2012 - 15:42

Meraviglioso.Ho sempre desiderato che qualcuno mi regalasse degli orecchini/insetto :rolleyes:
E poi...."I love you,but you don't know what you're talking about " :'(
  • 2

#45 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33922 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 04 dicembre 2012 - 23:09

Sono riuscito a fare su Leggo una pagina interamente dedicata a "Moonrise Kingdom". Una tale soddisfazione personale che alla fine quasi mi sentivo in colpa ;D
  • 1

#46 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15412 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 09:30

aggiornamento, vista l'uscita nelle italiche sale:

Immagine inserita

La recensione di OndaCinema
  • 2
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#47 davidep

davidep

    attendente

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 217 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 13:41

intervista al regista di Moonrise Kingdome: http://trovacinema.r...a-realta/424919

Wes Anderson: "Non sono eccessivo io, lo è la realtà"

(è PAZZO. anzi no: è solo texano.. asd)


«Non mi chiedo mai quale sia il tema che voglio raccontare» spiega mentre organizza i sopralluoghi per il suo nuovo film, intitolato “Grand Budapest Hotel”, «parto sempre dalla storia e dai personaggi»

(e si vede asd )
  • 0

#48 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21856 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 14:23

Non vedo che ci sia di male nella seconda affermazione ?_?
Uno dovrebbe partire dicendo: "voglio fare un film per far vedere quant'è brutta la pena di morte?"
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#49 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20003 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 05 dicembre 2012 - 18:58

molto bello, colonna sonora splendidà mo' me la scarico. Un po' godard (pierrot le fou) un po' un tranquillo week end di paura.
Il nome dice tutto, Anderson, e se tanto mi dà tanto, se riesce a fare un film con l'altro anderson avremmo i fratelli anderson e magari anche finalmente il lupo cattivo. sarebbe un capolavoro.
  • 3

#50 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12067 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 19:16

Io sono un po’ perplesso. Vidi “I Tenenbaum” al cinema e poco prima o poco dopo “Rushmore”. Anderson mi sembrava un regista che, già da giovane, aveva un proprio stile. Però questi due film (“Un colpo da dilettanti” lo vidi solo successivamente) erano molto ben distinguibili. Il problema è che Wes si è adagiato su “I Tenenbaum” – che mi era piaciuto da subito, anche se non senza un distacco che non me l’ha mai fatto amare quanto avrei voluto - e se non sei un genio della settima arte non puoi ripeterti con puntualità. Quello di Anderson è un catalogo di bella maniera. Condivisibile e azzeccato il post di Brucaliffa sulla sua opera terza: ma non solo le trovate di regia tendono a ripetersi: le tematiche e i personaggi sono sempre uguali.
“Moonrise Kingdom” è un film perfett(in)o, impeccabile, certamente non brutto o mediocre, ma le sorprese sono assenti.
Mi sembra giusta la parte di recensione che tira in ballo il fumetto, ma concordo meno con il rimando ai “Peanuts”. Le vignette di Schulz sono capolavori scarni straripanti di umanità. Le inquadrature di Anderson, invece, sono strapiene di dettagli. Se togli quelli resta una materia che abbiamo già visto nei “Tenenbaum”.
Paradossalmente c’era più volontà di voltare pagina ne “Il treno per il Darjeeling”, comunque non più bello di “Moonrise Kingdom”.
  • 0

#51 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15412 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 19:47

ma concordo meno con il rimando ai “Peanuts”. Le vignette di Schulz sono capolavori scarni straripanti di umanità. Le inquadrature di Anderson, invece, sono strapiene di dettagli.


al di là delle contingenze del medium (i Peanuts avevano gag costruite sulle stripes, a volte con 4 vignette a disposizione, mentre Anderson lavora col minutaggio di un lungo, 90'), concettualmente mi pare che Anderson costruisca un mondo, così come Schulz, in cui i propri protagonisti riflettono condizioni umane universali, reiterate nel tempo e nei luoghi (le "scenografie" dei Peanuts saranno scarne ma sono sempre le stesse, così come la saturazione feticista di Anderson), portando idiosincrasie e nevrosi come costanti. il calcolo quasi matematico nella composizione di "Moonrise Kingdom" che viene assemblato per parti che consuonano mi pare uno dei punti più alti raggiunti dal regista texano: proprio con questo film, inoltre, condivide con Schulz la messa in quadro di bambini che reagiscono e riflettono come adulti, ponendosi questioni esistenziali dirimenti (e torno a quanto detto prima).
  • 1
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#52 angiolina

angiolina

    Sardangel Of Death

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 571 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 19:56

Su dai :dance: :dance:
  • 2

#53 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12067 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 20:27

Non dico che tu abbia torto: d'altra parte Snoopy è citato esplicitamente e, quindi, gli intenti di Anderson sono dichiarati. Però non so, i "contenitori" sono talmente agli antipodi che non ce la faccio proprio ad associarli. La spontaneità dell'insieme, poi, mi sembra ampiamente in dislivello... a sfavore del film, ovviamente.

Poi sarà anche un buon film ma io, senza nemmeno starci a riflettere troppo, avevo dei déjà vu quasi per ogni sequenza e a tratti non nascondo un vago fastidio per questa cosa.
  • 0

#54 davidep

davidep

    attendente

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 217 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 20:28

Non vedo che ci sia di male nella seconda affermazione ?_?
Uno dovrebbe partire dicendo: "voglio fare un film per far vedere quant'è brutta la pena di morte?"



Bhe.. Diciamo che anche in questa discussione era saltata fuori la critica , estesa un po' a tutti i film di Wes , che a fine visione , al di la della soddisfazione personale, non lasciano poi un granché..
  • 0

#55 Fitzcarraldo

Fitzcarraldo

    Conquistatore delle cose inutili

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4144 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2012 - 20:33


Non vedo che ci sia di male nella seconda affermazione ?_?
Uno dovrebbe partire dicendo: "voglio fare un film per far vedere quant'è brutta la pena di morte?"



Bhe.. Diciamo che anche in questa discussione era saltata fuori la critica , estesa un po' a tutti i film di Wes , che a fine visione , al di la della soddisfazione personale, non lasciano poi un granché..


e che ti deve lasciare? 10 euro per il disturbo?
  • 3

I'm too old for this shit


#56 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20003 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 05 dicembre 2012 - 20:38



Non vedo che ci sia di male nella seconda affermazione ?_?
Uno dovrebbe partire dicendo: "voglio fare un film per far vedere quant'è brutta la pena di morte?"



Bhe.. Diciamo che anche in questa discussione era saltata fuori la critica , estesa un po' a tutti i film di Wes , che a fine visione , al di la della soddisfazione personale, non lasciano poi un granché..


e che ti deve lasciare? 10 euro per il disturbo?

asd
  • 0

#57 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3875 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2012 - 09:11

non so, a me è sembrato il suo film peggiore:

tutte le cose a suo posto, "carinerìe" a non finire, scelte estetiche azzeccate, ma in fondo non mi è rimasto niente: Wes sembra sempre più autocompiacersi nelle sue opere. ok, lo ha sempre fatto, ma una volta questo autocompiacimento mi sembrava essere la colonna portante del film, ora invece è proprio tutto il film.

mi sembra semplicemente manchino i sentimenti, quelli liofilizzati ma intensissimi, presenti nei suoi film precedenti. ora prepara il palcoscenico con un sacco di macchiette (servivano veramente attori di quel calibro per interpretare quei personaggi che sembrano disegnati?), ma poco altro.

la stupenda musica salva il film in corner (soprattutto il fantastico crescendo della tempesta) ma per me è troppo poco per strapparmi un applauso.

e poi non mi ha fatto ridere, a parte quando Bill Murray sdraiato a letto dice a sua moglie "vorrei il tetto si scoperchiasse e lo spazio mi inghiottisse, forse tu staresti meglio senza di me".

preferisco i barocchismi+ingenuità+lacrime dolciamare di Steve Zissou rispetto a questo teatrino corale.
  • 0

#58 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33922 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 06 dicembre 2012 - 10:14

Pensare che per me è invece l'unico che mi ha lasciato dentro tante emozioni, oltre allo splendore estetico-visivo.
In generale, a me il cinema di Wes Anderson lascia piuttosto indifferente, proprio perché spesso si sostanzia in un "teatrino corale". Stavolta proprio no.
  • 0

#59 Giubbo

Giubbo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3875 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2012 - 10:26

Pensare che per me è invece l'unico che mi ha lasciato dentro tante emozioni, oltre allo splendore estetico-visivo.
In generale, a me il cinema di Wes Anderson lascia piuttosto indifferente, proprio perché spesso si sostanzia in un "teatrino corale". Stavolta proprio no.


riguardo alle emozioni non posso dire niente, ognuno indipendentemente viene colpito in modo non prevedibile e non descrivibile (per fortuna).

le scelte estetiche però non sono una novità dai, anzi, mi sembravano più riuscite altrove.

il teatrino corale ok c'è sempre stato, ma qui c'è veramente solo quello e nient'altro (per me eh).

e poi uno dei punti di forza di Wes è sempre stato la comicità unica dei suoi film, così criptica che o non la capisci e quindi ti va in odio, o fa parte di te e quindi la ami con tutto te stesso. ecco, qui mi sembra manchi completamente, il film sembra più puntare sulle gag da nerd dei vari scout (soprattuto del caposcout) che a me sinceramente non fanno ridere.
  • 0

#60 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21456 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2012 - 00:33

Nessuno dice niente del personaggio di Bruce Willis? Indimenticabile nella sua andersoniana malinconia cosmica.

Comunque quando un regista di 40 anni diventa riconoscibile da poche inquadrature (qui basta l'introduzione) io non lo trovo un difetto, ma un incredibile dimostrazione di talento e di classe. E poi, fosse solo fumo e stile fine a se stesso, capirei. Ma Anderson ha una dote che, presi tutti dai suoi tic e dai suoi vezzi registici, spesso dimentichiamo: è un RE della narrazione.

Cosa resta dopo un film? Storia e personaggi, per banalizzare. E Anderson, con tutti i suoi autoreferenziali cliché, sa raccontare delle gran belle storie. Moonrise è l'apice del suo percorso narrativo. Una vera e propria avventura di 90 minuti, dove succede di tutto e tutto ha una consequenzialità impressionante e commovente. E poi i personaggi sono molto più asciugati nella loro veste surreale rispetto al passato, sembra quasi uno sforzo per andare incontro alla Hollywood classica.

Per me è il capolavoro di Wes, il più grande film americano dell'anno e consegna di diritto il suo regista al podio dei grandi narratori di questo decennio.
  • 6




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq