Vai al contenuto


* * * * * 16 Voti

Il tunz tunz che sto ascoltando #2


  • Please log in to reply
6525 replies to this topic

#21 tabache

tabache

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6533 Messaggi:
  • LocationBologna / Cotignola (Ra)

Inviato 09 luglio 2006 - 17:06

su myspace ho conosciuto un gruppetto di ragazzi della mia zona...
ascoltatevi il primo pezzo....non è bello?
a mè piace molto...dovrebbe essere una cover dei "non voglio che clara" (il pezzo "I piani per il sabato sera")...anche se è parecchio stravolta.

ecco il link: http://profile.myspace.com/index.cfm?fuseaction=user.viewprofile&friendid=71505447

che dite?

p.s. sul loro sito poi ci sono altri 4 o 5 pezzi che meritano(come "hip82").
  • 0

#22 xtal

xtal

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1202 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2006 - 16:06

Posto qui perché non ho voglia di aprire un topic apposito.
Ieri sono andato in un negozio di dischi, e quando il padrone mi ha visto guardare tra i dischi della Tresor, mi ha proposto Live Extracts di Stewart Walker usato e me lo ha fatto ascoltare un po'. Quei pochi minuti che ho ascoltato mi sono piaciuti abbastanza, ha un sound un po' minimale, ma nel complesso molto carino. Tuttavia ho deciso di non prenderlo e di investire i soldi che mi rimanevano nei Daft Punk (ancora non so se ho fatto bene).

Facendo qualche ricerca ho appreso che è un produttore americano, che ha da poco fondato un'etichetta personale, la Persona. Qualcuno lo conosce? Vale la pena di comprare qualcosa?
  • 0

#23 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 14 luglio 2006 - 12:38

Non so se si può etichettare come tunz tunz ma ci siamo molto vicini:

Immagine inserita

Anthony Rother - Super Space Model (2006, Datapunk)

La nuova (ma anche vecchia) frontiera della musica Pop, basi electro-house e cantato algido che ricorda sia i numi tutelari Kraftwerk che il recentissimo Tiga. Un disco che sicuramente non sconvolge ne lascia troppo il segno, sicuramente però si fa ascoltare senza troppi patemi.
  • 0

the music that forced the world into future


#24 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4723 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 18 luglio 2006 - 11:49


The Dirty Criminals - Collisions Between Us and The Damned (2006, Gigolo/Audioglobe)

Ritorna la vecchia formula, ritornano i suoni acidi, ritorna sulla terra la 303 e i suoi adepti nella versione più storica e amata. Un disco che ci riporta indietro di un ventennio, back to the basics, alle radici della acid house e dei primi sperimentali usi di quella bassline mancata che tanta fortuna avrà nella scena elettronica mondiale. Suono ruvido, semplice, spigoloso, diretto, acidissimo, lisergico, diretto al cuore di chi per questa musica ha un culto, di chi la ama, un toccasana, un ora di puro delirio.


questo disco è una bomba!!
potente e profondo. semplice e diretto come hai detto te, travolgente aggiugerei io, in certi momenti oscuro e affascinante. veramente bello. da avere!
  • 0

#25 MisterX

MisterX

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 227 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2006 - 12:59

Segnalo anche qua il Natural Beat House Festival: http://www.ondarock....opic=65.new#new
  • 0

#26 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15411 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2006 - 13:23

James Holden- At the Controls

Sembra assurdo che un collage di tante perle del recente passato e dell'attuale scena techno-house, abbia una sua logica consecutiva da rendere il tutto come un (illusorio) unico lavoro. Dietro a tanta sapienza coesiva non poteva non esserci un genio come Holden; da Aphex Twin ad Apparat, dall'estro acerbo di Nathan Fake ai voli folk di Malcom Middleton, tutto senza dimenticare la matrice techno-minimal e i giochi elettronici racchiusi nella sua fantasia. L'illustre dj è in grandissima forma.
  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#27 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4723 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 18 luglio 2006 - 22:17

forse non è il posto giusto ma consiglio a tutti di dare una letta alla recensione di giuliano delli paoli (che purtroppo non conosco) sul disco dei BURIAL.

7.5 meritatissimo per un lavoro (che su BU ha preso ben 9) che ricorda dei oscurissimi massive attack.
pensavo di aprire un topic apposta su questo disco, secondo me uno dei lavori tra i più belli usciti in questo anno(questa la mia impressione a caldo dopo tre ascolti, poi si vedrà).
  • 0

#28 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15411 Messaggi:

Inviato 19 luglio 2006 - 09:13

forse non è il posto giusto ma consiglio a tutti di dare una letta alla recensione di giuliano delli paoli (che purtroppo non conosco) sul disco dei BURIAL.


Ora mi conosci... ;)
  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#29 Guest_bebo_*

Guest_bebo_*
  • Guests

Inviato 19 luglio 2006 - 13:48


forse non è il posto giusto ma consiglio a tutti di dare una letta alla recensione di giuliano delli paoli (che purtroppo non conosco) sul disco dei BURIAL.


Ora mi conosci... ;)

Bravissimo vuvu! Bella recensione per un bellissimo disco!

#30 Farzan

Farzan

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4723 Messaggi:
  • LocationPr

Inviato 19 luglio 2006 - 13:56


forse non è il posto giusto ma consiglio a tutti di dare una letta alla recensione di giuliano delli paoli (che purtroppo non conosco) sul disco dei BURIAL.


Ora mi conosci... ;)



OT piacere! (lo sospettavo ma non ne ero sicuro!) /OT
  • 0

#31 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8070 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 19 luglio 2006 - 16:32

Kate Wax - Reflections of the dark heat

mi sono fatto colpevolmente sfuggire questo piccolo gioiellino. kate wax è la voce del devin dazle di Felix da Housecat, con questo disco solista mostra di non essere solo voce, ma di avere anche un bel pò di idee che gli frullano per la testa. Fondamenta Elettroclash per un disco molto vario, che spazia dall'elettronica d'atmosfera a brani Techno, con la voce di Kate perfettamente amalgamata nella struttura sonora, a creare un continuum musicale.

il disco è un pò acerbo, risultanto a tratti un pò inconcludente, ma promette molto bene per le capacità di Kate Wax
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#32 tabache

tabache

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6533 Messaggi:
  • LocationBologna / Cotignola (Ra)

Inviato 20 luglio 2006 - 12:52

manco uno risponde al mio post? :(
  • 0

#33 incurableparanoiac

incurableparanoiac

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 11 Messaggi:

Inviato 25 luglio 2006 - 23:05

Tba - Annulé

Immagine inserita

è strepitoso sto disco, sono ormai mesi che l'ascolto!

  • 0

#34 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 luglio 2006 - 00:25

Uso questo thread come ultima spiaggia.

Martedì sera Richard Dorfmeister ha messo un brano decisamente potente che conteneva in bella evidenza un campione tratto da Jazz Carnival degli Azimuth (da noi conosciuto perlopiù per essere stata la sigla del programma Mixer condotto da Minoli), ho scandagliato ogni fonte possibile per cercare di risalire al titolo senza purtroppo riuscirci. Qualcuno per caso la conosce?
  • 0

the music that forced the world into future


#35 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 29 luglio 2006 - 19:39

Immagine inserita

Boom Bass & Philippe Zdar are back

Immagine inserita

Cassius - Toop Toop 2 [Vinyl] (2006, Virgin)

Vinile contenente il singolo che preannuncia la prossima uscita (28/06) di 15 Again terzo album del duo francese salito alla ribalta con il disco 1999 (1999, Virgin). Niente da dire oltre al fatto che questo è l'ennesimo singolo potentissimo sfornato dai due prodigi francesi qui impreziosito da ben quattro remix confezionati da Oliver Koletski, Mr Oizo, Martin Eyerer e due rifacimenti operati dalli stessi Cassius.

Ma grazie alla forza del File Sharing sono riuscito ad ascoltarmi anche il disco in uscita fra poco meno di un mese:

Cassius - 15 Again (2006, Virgin)

Lo dico subito: per me questo è il migliore lavoro di Cassius. Oltre al singolo trascinantissimo ed estremamente catchy (Toop Toop) la proposta di Cassius varia ancora di più raggiungendo ottime vette Pop non dimenticando le venature Lounge che avevano caratterizzato i primi due lavori e strizzando più di un occhio al dancefloor lasciandoci più di una perla fertile terreno per i remixer. Disco che è bello tutto e sembra aver abbandonato la tradizione dei grandi singoli e dei riempitivi a contornare due o tre perle, ottimo lavoro.

Il brano con la collaborazione di Pharrell (Eye Water) apre i culi alla grandissima.


  • 0

the music that forced the world into future


#36 evol

evol

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 54 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2006 - 20:10

Non so se si può etichettare come tunz tunz ma ci siamo molto vicini:

Immagine inserita

Anthony Rother - Super Space Model (2006, Datapunk)

La nuova (ma anche vecchia) frontiera della musica Pop, basi electro-house e cantato algido che ricorda sia i numi tutelari Kraftwerk che il recentissimo Tiga. Un disco che sicuramente non sconvolge ne lascia troppo il segno, sicuramente però si fa ascoltare senza troppi patemi.


Se 'sto disco è ai livelli del precedente Popkiller è una figata. Graditissima sorpresa, me lo procurerò inunmenchenonsidica.
  • 0

#37 Val

Val

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 553 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 14:52

Non so se si può etichettare come tunz tunz ma ci siamo molto vicini:

Immagine inserita

Anthony Rother - Super Space Model (2006, Datapunk)

La nuova (ma anche vecchia) frontiera della musica Pop, basi electro-house e cantato algido che ricorda sia i numi tutelari Kraftwerk che il recentissimo Tiga. Un disco che sicuramente non sconvolge ne lascia troppo il segno, sicuramente però si fa ascoltare senza troppi patemi.


Sempre grande Rother, che fa uscire degli album che vanno dal buono all'eccellente. Quest'ultimo non è il migliore ma è sempre gustosissimo. A me piace molto l'incarnazione rotheriana di Little Computer People, che consiglio a grandi e piccini.
  • 0

#38 Val

Val

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 553 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 14:59

forse non è il posto giusto ma consiglio a tutti di dare una letta alla recensione di giuliano delli paoli (che purtroppo non conosco) sul disco dei BURIAL.

7.5 meritatissimo per un lavoro (che su BU ha preso ben 9) che ricorda dei oscurissimi massive attack.
pensavo di aprire un topic apposta su questo disco, secondo me uno dei lavori tra i più belli usciti in questo anno(questa la mia impressione a caldo dopo tre ascolti, poi si vedrà).


davvero 'ccezzionale Burial, tipo the dark side of Massive Attack e the dub side of Closer di Plastikman. Lo sto ascoltando per bene proprio in questi giorni e ha un'atmosfera strepitosa...
  • 0

#39 xtal

xtal

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1202 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 15:06

Drax - Amphetamine
Uno dei pezzi simbolo del mondo dei rave, Amphetamine (già il titolo dice tutto ;D) ha un tema tanto semplice quanto geniale, al quale vengono sovrapposti una miriade di effetti stranianti e psichedelici, mentre la cassa martella a 140 bpm... Un must per gli amanti del genere.
  • 0

#40 Val

Val

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 553 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 15:12

In questi giorni di caldo estivo mi sto sollazzando con
Immagine inserita
ovvero la raccolta dei singoli del Dj olandese, electro e italo disco sopraffina. Davvero irresistibile, provatelo.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq