Vai al contenuto


Foto
* * * * * 2 Voti

Clint Eastwood


  • Please log in to reply
358 replies to this topic

#1 MisterX

MisterX

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 227 Messaggi:

Inviato 11 ottobre 2006 - 17:45

Il 10 novembre uscirà il suo nuovo film, "Flags Of Our Fathers", ovvero la battaglia tra americani e giapponesi combattuta nel '45 sull'isola di Iwo Jima (quella della famosissima foto di Joe Rosenthal, per intendersi).

Seppure di norma i film di guerra non mi piacciano, andrò sicuramente a vedere questa nuova fatica di Clint, che sono sicuro ci risparmierà un polpettone patriottico. A prova della sua non-banalità, il fatto che nel 2007 uscirà poi "Letters From Iwo Jima", la stessa vicenda dal punto di vista giapponese.

Il direttore della fotografia sarà ancora Tom Stern, come in Mystic River e Million Dollar Baby. Motivo in più per ben sperare in questo film, visto che la fotografia è uno degli elementi che preferisco nei film di Eastwood.
  • 0

#2 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 11 ottobre 2006 - 17:49

Il 10 novembre uscirà il suo nuovo film, "Flags Of Our Fathers", ovvero la battaglia tra americani e giapponesi combattuta nel '45 sull'isola di Iwo Jima (quella della famosissima foto di Joe Rosenthal, per intendersi).

Seppure di norma i film di guerra non mi piacciano, andrò sicuramente a vedere questa nuova fatica di Clint, che sono sicuro ci risparmierà un polpettone patriottico. A prova della sua non-banalità, il fatto che nel 2007 uscirà poi "Letters From Iwo Jima", la stessa vicenda dal punto di vista giapponese.

Il direttore della fotografia sarà ancora Tom Stern, come in Mystic River e Million Dollar Baby. Motivo in più per ben sperare in questo film, visto che la fotografia è uno degli elementi che preferisco nei film di Eastwood.


incredibile. oramai clint si concede tutte le libertà che vuole.

è tanto che lo aspetto questo doppio film
sarà sicuramente un doppio capolavoro.
p.s. di grandi film di guerra ce ne sono parecchi (La sottile linea rossa, il grande uno rosso, etc.)

#3 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 11 ottobre 2006 - 19:14

assieme a "Marie Antoinette" il film che più attendevo quest'anno.

Giù il cappello a Clint Eastwood, che a oltre 70 anni si conferma il miglior regista americano contemporaneo (e non la sto sparando grossa), nonchè il più lucido e disilluso osservatore del suo paese.

#4 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 11 ottobre 2006 - 19:33

assieme a "Marie Antoinette" il film che più attendevo quest'anno.

Giù il cappello a Clint Eastwood, che a oltre 70 anni si conferma il miglior regista americano contemporaneo (e non la sto sparando grossa), nonchè il più lucido e disilluso osservatore del suo paese.


sean penn ha detto di lui "l'unica icona americana che non delude".
è anche secondo me il migliore autore americano, l'unico a credere, nonostante il suo cinismo e la sua disillusione, nelle storie. un autore neoclassico, anzi inattuale (nel senso nietzchiano)

#5 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 11 ottobre 2006 - 19:35


assieme a "Marie Antoinette" il film che più attendevo quest'anno.

Giù il cappello a Clint Eastwood, che a oltre 70 anni si conferma il miglior regista americano contemporaneo (e non la sto sparando grossa), nonchè il più lucido e disilluso osservatore del suo paese.


sean penn ha detto di lui "l'unica icona americana che non delude".
è anche secondo me il migliore autore americano, l'unico a credere, nonostante il suo cinismo e la sua disillusione, nelle storie. un autore neoclassico, anzi inattuale (nel senso nietzchiano)


neoclassico mi pare che gli calzi a pennello.

Comunque è, senza dubbio, assieme a Michael Mann e Tim Burton, il regista vivente americano che prediligo.

#6 Guest_spacemen_*

Guest_spacemen_*
  • Guests

Inviato 11 ottobre 2006 - 20:02

Ecco il regista più sopravvalutato degli ultimi tempi.
Giornalisti e politici a destra e a manca che confessano la loro ammirazione per il regista Clint.
I suoi film mi lasciano davvero poco.Insomma non ho la sensazione di aver visto qualcosa di speciale e unico.Con tutto che li visiono con il dovuto impegno.
Forse saranno limiti miei ma se questo è il cinema migliore che circola oggi faccio proprio bene a non seguirlo e piuttosto a fare qualche salto indietro nel tempo.
Poi vabbè nei film di Clint ci sarà pure una bella fotografia.
Ma della sola fotografia non sò che farmene.

#7 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 11 ottobre 2006 - 20:06

Ecco il regista più sopravvalutato degli ultimi tempi.
Giornalisti e politici a destra e a manca che confessano la loro ammirazione per il regista Clint.
I suoi film mi lasciano davvero poco.Insomma non ho la sensazione di aver visto qualcosa di speciale e unico.Con tutto che li visiono con il dovuto impegno.
Forse saranno limiti miei ma se questo è il cinema migliore che circola oggi faccio proprio bene a non seguirlo e piuttosto a fare qualche salto indietro nel tempo.
Poi vabbè nei film di Clint ci sarà pure una bella fotografia.
Ma della sola fotografia non sò che farmene.


direi che la fotografia è l'ultimo elemento del cinema di eastwood che mi attrae (pur essendo sempre molto curata e sobria come la regia).

#8 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22624 Messaggi:

Inviato 11 ottobre 2006 - 21:42

Lo attendo anche io questo nuovo lavoro: primo perchè l'idea di affrontare lo stesso tema con due film gemelli separati all'uscita da pochi mesi mi conferma che Clint Eastwood ha una creatività ed un'intelligenza che non hanno paragoni nella Hollywood attuale...e secondo perchè se pure alle prese con un film di guerra, perchè proprio di genere stretto si tratta almeno dalla mezz'ora che ho avuto il piacere di vedere già, si confermerà nello stato di grazia che continua a durare da 15 anni ormai, posso veramente dire che ci troviamo di fronte ad un campione assoluto...

Non sarà forse il migliore autore contemporaneo americano come diceva vegeta, ma è innegabile che con 3 o 4 film negli ultimi tempi si è assicurato un posto tra i più bravi..
  • 0

#9 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 11 ottobre 2006 - 23:19


Non sarà forse il migliore autore contemporaneo americano come diceva vegeta, ma è innegabile che con 3 o 4 film negli ultimi tempi si è assicurato un posto tra i più bravi..


bè si, io per americano contemporaneo intendevo "in attività". Certo negli USA c'è sempre Coppola...e altri che non lavorano più...c'è Scorsese, ma dopo i suoi ultimi 2-3 film non esaltanti non mi sento di inserirli tra i "migliori"...ma è un discorso riferito al "momento", ovviamente sono conscio che in America ci sono decine di grandissimi autori.

Comunque che dire...sono 15 anni che Eastwood infila un capolavoro dietro l'altro: "Gli Spietati", "Un Mondo Perfetto", "Mystic River", "Million Dollar Baby"...sono già classici.

A parte un paio di parentesi "minori" (ma comunque godibili) come "Space Cowboys", "Debito di Sangue" e "Fino a prova contraria", ha poi diretto pellicole a mio parere grandiose come "Potere Assoluto" e "I ponti di Madison County" (uno dei pochi film che mi fa piangere a manetta :'()...ma pure il sottovalutatissimo, e quasi Lynchiano "Mezzanotte nel giardino del bene e del male".

Vogliamo fare un passo indietro negli anni '80? Che mi dite di "Bird"? Non è forse uno dei più grandi film sul mondo della musica mai realizzati?

e "Gunny"? Ogni dialogo di quel film merita di essere incorniciato!

Va bè, sono di parte. Adoro Eastwood...è una vera icona....mitico Dirty Harry.

#10 Hollywood

Hollywood

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 95 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2006 - 18:48

uno delle icone del cinema in tutti i sensi sia come attore(parlasi di leone's film)che come regista(mystic river) lo adoro e penso che sia addirittura meglio dei famigerati Wayne e Newman naturalmente nulla togliendo a queste 2 leggende
  • 0

#11 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2006 - 21:06

Insomma non ho la sensazione di aver visto qualcosa di speciale e unico.


Allora cerchi qualcosa che non troverai mai, il classico non cerca e non ha mai cercato l'unicità.L'unicità è una cosa molto pericolosa per l'enterteiment.
  • 0

#12 Guest_Oyuki_*

Guest_Oyuki_*
  • Guests

Inviato 12 ottobre 2006 - 21:19

Cos'è l'enterteiment?!

#13 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 12 ottobre 2006 - 21:24

La mia prima firma su OR, nel giugno dell'anno scorso, fu una frase tratta da IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO pronunciata da lui, tanto per intenderci... Ma lo adoro più come regista che come attore (meno monocorde di quanto dicano certi d'uni).

ha poi diretto pellicole a mio parere grandiose come "Potere Assoluto"


Purtroppo non riuscito del tutto per colpa di un pessimo storyboard.

PS Spaceman, non provocare, ti prego.

#14 Pickpocket

Pickpocket

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2006 - 21:39

Cos'è l'enterteiment?!


Oh credo un parente dell'entertainment. ;D
  • 0

#15 Guest_eustache_*

Guest_eustache_*
  • Guests

Inviato 12 ottobre 2006 - 21:41

inizia ora, tra poco su rete 4 (ahimè) space cowboys

#16 Guest_Oyuki_*

Guest_Oyuki_*
  • Guests

Inviato 12 ottobre 2006 - 21:42


Cos'è l'enterteiment?!


Oh credo un parente dell'entertainment. ;D


Ahhhh...ecco, sì, ora ho capito.  :P

#17 musicista contabile

musicista contabile

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1095 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2006 - 22:52

Tra il Clint attore e il Clint regista non so qual'è quello che amo di più.

Comunque sono curioso di vedere questo doppio film, sono convinto che non deluderà; inoltre l'idea dei due punti di vista mi sembra a dir poco geniale, segno di umiltà e passione per il suo lavoro, oltre che di enorme intelligenza,  c'era da aspettarselo da  un grande come Clint.
  • 0

#18 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 12 ottobre 2006 - 23:55

La mia prima firma su OR, nel giugno dell'anno scorso, fu una frase tratta da IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO pronunciata da lui, tanto per intenderci... Ma lo adoro più come regista che come attore (meno monocorde di quanto dicano certi d'uni).

ha poi diretto pellicole a mio parere grandiose come "Potere Assoluto"


Purtroppo non riuscito del tutto per colpa di un pessimo storyboard.

PS Spaceman, non provocare, ti prego.


che intendi per pessimo storyboard?

Io ho trovato qualche falla nella sceneggiatura, questo si (i passaggi finali sono troppo macchinosi e improbabili), ma per tre quarti il film è tesissimo e diretto con grande raffinatezza (la sequenza dell'omicidio all'inizio). E poi c'è Gene Hackman, che è il mio attore preferito...



#19 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14691 Messaggi:

Inviato 14 ottobre 2006 - 17:35

Di Eastwood in genere si sottolinea sempre lo stile classico e senza tempo, ma non si guarda mai ad un aspetto secondo me essenziale dei suoi film: la sottile follia, la bizzarria, una specie di tocco malsano da cui sono spesso attraversati i suoi film migliori.

Si pensi ai suoi quattro western: Lo straniero senza nome, Il texano dagli occhi di ghiaccio, Il cavaliere pallido, Gli spietati. Nessuno dei quattro rispetta minimamente le regole del genere, e sono ricolmi di personaggi quantomeno strambi, situazioni fuorvianti e atmosfere spesso allucinate (e parlo anche del livido ??Gli spietati? ?? si pensi solo all??episodio con Richard Harris).

Varie forme di ossessione, follia e stramberie assortite permeano film come Brivido nella notte, L'uomo nel mirino, Coraggio... fatti ammazzare, Bronco Billy, Bird, Cacciatore bianco cuore nero (uno dei suoi film più sottovalutati), Potere assoluto, Mezzanotte nel giardino del bene e del male.
Più in generale tutti i suoi film contengono in modo più o meno esplicito deviazioni, ambiguità e situazioni stranianti.

In questo senso il suo capolavoro è Gunny, un film quasi altmaniano per come ad ogni cambio di tono della storia mette in crisi lo spettatore (sia pacifista, che militarista). L??ultima mezz??ora di Gunny è quanto di più assurdo (in senso positivo) Eastwood abbia volutamente mai filmato.

Non a caso i pochi suoi film che mi hanno deluso sono quelli a cui manca questa scintilla di follia, a cominciare dal tedioso Space Cowboys, che pure sulla carta aveva tutte le credenziali per essere un altro capolavoro.


  • 0

#20 Guest_verdoux_*

Guest_verdoux_*
  • Guests

Inviato 10 novembre 2006 - 18:25

"Mi piace Clint Eastwood perché è un attore che ha solo due espressioni: una con il cappello e una senza" (Sergio Leone)

questa mi ha fatto morire dal ridere




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq