Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Beat Italiano


  • Please log in to reply
89 replies to this topic

Sondaggio: Beat Italiano (10 utente(i) votanti)

ROKKO?

  1. certo (3 voti [30.00%])

    Percentuale di voti: 30.00%

  2. no, sono merda (7 voti [70.00%])

    Percentuale di voti: 70.00%

Voto I visitatori non possono votare

#21 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 06 ottobre 2006 - 18:01

Beppe, alcune cose che dici fanno acqua... ricordati degli esordi di Battisti e Dalla o, nel caso della Francia, di un certo Gainsbourg...

Saluti,
Ascia beat

#22 Panfilo Maria Lippi

Panfilo Maria Lippi

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3091 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2006 - 19:49

ASTRALI


Mi dici qualcosina di questi? Se sono quelli che penso ho avuto modo di conoscerne l'ex bassista, una persona squisita che per altro adesso suona in un cover di Frank Sinatra.
  • 0

#23 beppecozza

beppecozza

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 450 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2006 - 08:05

Beppe, alcune cose che dici fanno acqua... ricordati degli esordi di Battisti e Dalla o, nel caso della Francia, di un certo Gainsbourg...


Perchè secondo te agli esordi Battisti, Dalla o Gainsbourg facevano rock?
  • 0

#24 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2165 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2006 - 12:32

La colpa è della miopia delle case discografiche: gruppi come i FANTOMS o gli ASTRALI si son visti pubblicare tutto o quasi quello che avevano inciso decenni dopo. Però dal beat italiano son partiti anche un certo Lucio Battisti, un certo Lucio Dalla, un certo Guccini...


Ascia qui si parla di beat, cioè il corrispettivo italiano della musica rock/pop e magari anche psichedelica. I nomi che citi fanno parte della canzone italiana, del cantautorato, che, come dicevo nel mio intervento, sono un altra cosa.

Però, di fronte a gruppi come Cccp/Csi, Area, Pfm, primi Litfiba o Diaframma non vedo come non poter usare (e più che degnamente) la parola "rock".


Sugli Area avrei qualche dubbio ad usre la parola rock, mi sembrerebbe limitativa (non userei nemmeno prog, ma comunque questo non è il nocciolo del discorso).
Diaframma, Litfiba e PFM sono definibili rock, su questo non ci piove sopra, però restano pur sempre piuttosto provinciali e derivativi, questo non vuol dire che non si possano apprezzare o che facciano schifo tout court.
  • 0

#25 Zarathustra

Zarathustra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 183 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2006 - 12:36


La colpa è della miopia delle case discografiche: gruppi come i FANTOMS o gli ASTRALI si son visti pubblicare tutto o quasi quello che avevano inciso decenni dopo. Però dal beat italiano son partiti anche un certo Lucio Battisti, un certo Lucio Dalla, un certo Guccini...


Ascia qui si parla di beat, cioè il corrispettivo italiano della musica rock/pop e magari anche psichedelica. I nomi che citi fanno parte della canzone italiana, del cantautorato, che, come dicevo nel mio intervento, sono un altra cosa.

Però, di fronte a gruppi come Cccp/Csi, Area, Pfm, primi Litfiba o Diaframma non vedo come non poter usare (e più che degnamente) la parola "rock".


Sugli Area avrei qualche dubbio ad usre la parola rock, mi sembrerebbe limitativa (non userei nemmeno prog, ma comunque questo non è il nocciolo del discorso).
Diaframma, Litfiba e PFM sono definibili rock, su questo non ci piove sopra, però restano pur sempre piuttosto provinciali e derivativi, questo non vuol dire che non si possano apprezzare o che facciano schifo tout court.

E dei cccp cosa ne pensi?
Secondo me hanno inventato qualcosa di davvero originale, ma al tempo stesso peculiare e conforme al loro contesto culturale. Anche di loro si possono citare influenze di altri paesi, ma con questo metodo non c'è più niente di originale dopo il blues del delta^^
  • 0

#26 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2165 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2006 - 16:42

I CCCP mi sono sempre piaciuti e mi piacciono tutt' ora, credo abbiano trovato una formula piuttosto personale per esprimersi, di sicuro più della PFM (che mi piace), dei primi Litfiba (che si fanno ascoltare) e dei primi Diaframma che comunque conosco poco.
Tuttavia non riesco mai ad ascoltarmi un loro album per intero, ma questa sarà un idiosincrasia mia probabilmente.
  • 0

#27 Guest_Eugenetic Axe_*

Guest_Eugenetic Axe_*
  • Guests

Inviato 07 ottobre 2006 - 16:45


ASTRALI


Mi dici qualcosina di questi? Se sono quelli che penso ho avuto modo di conoscerne l'ex bassista, una persona squisita che per altro adesso suona in un cover di Frank Sinatra.


Da

http://www.musicaeme...overs_lista.htm

Esponenti del ristretto gruppo della psichedelia italiana (con i Fantom's, Le Stelle di Mario Schifano, i Chewing Gum, Chetro & Co.)  Gli Astrali  di Torino non pubblicarono alcun disco nel loto periodo di attività  tra il '67 e il '68. Le registrazioni fatte all'epoca sono però state recuperate nel 1995 dalla etichetta Destination X e pubblicate su CD.
Oltre che per le cover dei noti brani degli Yardbirds e dei Byrds, sono ricordati per la suite strumentale "Un Altro Viaggio Allucinogeno", ispirata allo stile Pink Floyd di Interstellar Overdrive.


#28 Panfilo Maria Lippi

Panfilo Maria Lippi

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3091 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2006 - 18:00

Da

http://www.musicaeme...overs_lista.htm

Esponenti del ristretto gruppo della psichedelia italiana (con i Fantom's, Le Stelle di Mario Schifano, i Chewing Gum, Chetro & Co.)  Gli Astrali  di Torino non pubblicarono alcun disco nel loto periodo di attività  tra il '67 e il '68. Le registrazioni fatte all'epoca sono però state recuperate nel 1995 dalla etichetta Destination X e pubblicate su CD.
Oltre che per le cover dei noti brani degli Yardbirds e dei Byrds, sono ricordati per la suite strumentale "Un Altro Viaggio Allucinogeno", ispirata allo stile Pink Floyd di Interstellar Overdrive.


Decisamente non sono quelli a cui pensavo io allora, che erano originari di Salerno... gli concederò comunque più che volentieri un ascolto.
  • 0

#29 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5392 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2009 - 08:43

Ecco, per esempio a me i discorsi su imitazione, scimmiottamento e originalità non interessano affatto. Mi interessa invece approfondire un filone che, nella sua estrema ingenuità, offriva tentativi di anticonformismo e, a suo modo, vista la ristrettezza dei mezzi e degli orizzonti, di sperimentazione lirica e musicale. Questa settimana, fra tanta fuffa, ho ascoltato un pugno di singoli davvero interessanti:

I Fantom's - Le insegne pubblicitarie
Ritmo acido ma rilassato, umore paranoico/apocalittico, rara combinazione di testo efficace e musica e arrangiamento validi. Per approfondire, qui.

I Balordi - Buona fortuna
Altro originale fra beat e freakbeat: metrica azzeccata, bei suoni, stile fra primi Kinks ed Electric Prunes con voce molto tirata. Scopriteli qui.

Liars - Estremo Oriente
Su questi non ho trovato nessuna informazione, se non un brano letteralmente incredibile: non so se fosse sarcasmo o ironia, ma penso si tratti dell'unico esempio di canzone che parla della guerra in Vietnam facendo il tifo PER gli americani.

Trippers - Corruzione
Anche qui dominano paranoia e disperazione in rima baciata ("giustizia più non c'è/per gente come me") su ritmo soul-beat. Nella sua ingenuità, incantevole. Anche qui informazioni assenti.

  • 0

Whatever you do, don't


#30 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 14716 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2009 - 09:02

a cavallo tra beat e prog
ma con i piedi più di qua che di là
canzoni micidiali
puro distillato beat appenappena arricchito da chitarre hendrixiane

il balletto di bronzo - sirio 2222 (1970)

dagli un orecchio, erano fenomenali ;D ;D
  • 0

#31 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5392 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2009 - 09:24

Sapevo che avessero inciso dei pezzi più beat, ma con il Balletto di Bronzo mi ero scottato comprando (a cinque euro) "Ys" che ho rivenduto (a 3,99) due giorni dopo. Provo ad ascoltarli, ma il 1970 mi sembra già un po' troppo in là rispetto all'arco temporale che sto esplorando.
  • 0

Whatever you do, don't


#32 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5392 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2009 - 08:47

Qui ho caricato una compilation con la crema della crema (secondo me).
  • 0

Whatever you do, don't


#33 Guest_ThomasMiller_*

Guest_ThomasMiller_*
  • Guests

Inviato 25 febbraio 2009 - 13:12

Vabè..(riprendendo da alcuni post in prima pag)La via più battuta dal rock italiano è sempre stata quella imitativa, ma ci sono ovviamente eccezioni.

#34 tupelo

tupelo

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2711 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2009 - 14:43

Qui ho caricato una compilation con la crema della crema (secondo me).


Un grazie dal cuore.
  • 0

#35 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11372 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2010 - 19:02

Non mi intendo molto di beat italiota, anzi a dire il vero il cantato in italiano spesso mi innervosisce, ma ultimamente mi stanno molto incuriosendo alcune cose.

Vorrei quindi qualche consiglio su cose incazzate, punk, quasi garage (no roba pulitina da "Canzonissima"). La compilation di plozzer si muove sui giusti binari.

Per intenderci cose così:

I Tipi - La Ragazza Bruttina (http://www.youtube.c...h?v=pVoWkDY-S_Q)

The Ranger Sound - Ricordami
(http://www.youtube.c...h?v=tX0yPuHf76I)

The Primitives - Johnny No
(http://www.youtube.c...h?v=0H72Bio1h6U)
  • 0

#36 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5392 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2010 - 08:24

Qui trovi almeno una dozzina di compilation piene, strapiene di roba. A occhio direi che le cose para-garage esistono in una proporzione di 1/15 rispetto al resto, ma se spulci un po' qualcosa trovi di sicuro.
  • 0

Whatever you do, don't


#37 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2165 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2010 - 22:50


I Fantom's - Le insegne pubblicitarie
Ritmo acido ma rilassato, umore paranoico/apocalittico, rara combinazione di testo efficace e musica e arrangiamento validi. Per approfondire, qui.




Sai che questa ha un giro che assomiglia moltissimo a Pushing 30 di Peter Hammill dell'album The Future Now?
Quando la postasti ascoltai la tua compilation, scelte interessanti vista la bassa qualità media dei prodotti italiani dell'epoca.

  • 0

#38 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2165 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2010 - 22:56

Sugli Astrali comunque gira una leggenda di un concerto a base di LSD con annessa ragazza che verso la fine sale sul palco e fa sesso con uno della band. Alle fine venne fuori che la tipa aveva 17 anni e arrestarono tutti. Fine della carriera degli Astrali, pare anche che adesso siano dei vecchietti scoppiati senza tetto.
Una volta trovai un blog che narrava piuttosto accuratamente questa storia, è il blog di un tipo che suonava in gruppo psichedelico italiano primi anni 80 e appassionato di garage/beat italico con un sito piuttosto curato, ma al momento non mi sovviene il nome.

  • 0

#39 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2010 - 11:01

Visto che è ritornato su, io continuo a dire che secondo me i Giganti sono stati un gruppo con qualcosa da dire, penalizzato oltremodo dai suoni scadenti di tutta la musica leggera italiana anni '60 e fatti fuori dal cicuito dopo un coraggioso (e bellissimo) album a tema sulla mafia (Terra in bocca).
Mi fa piacere poi che qualcuno abbia scoperto Sirio 2222, il testo della title track mi ha sempre ricordato Space Oddity.
  • 0

#40 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5392 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2010 - 17:22

NOI NON ABBIAMO PAURA DELLA BOMBA
NOI NON ABBIAMO PAURA DELLA BOMBA
NOI NON ABBIAMO PAURA DELLA BOMBA

atomica ATOMICA ATOMICAAAA
atomica ATOMICA ATOMICAAAA

UAUUUUU


Mi sono perso quest'estate in montagna la presentazione di un libro sui Giganti e nello specifico su "Terra in bocca".
  • 0

Whatever you do, don't





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq