Vai al contenuto


Foto
* * - - - 1 Voti

dove metto i miei risparmi?


  • Please log in to reply
102 replies to this topic

#21 verdoux

verdoux

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2782 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2010 - 11:28


Il suo interesse non è far guadagnare il cliente


Se un promotore pensasse esclusivamente al proprio guadagno, fregandosene della soddisfazione del cliente, non credo andrebbe avanti molto nel proprio lavoro.
Se io mi affido ad un qualsiasi professionista voglio dei risultati soddisfacenti, suppongo che ogni persona dotata di raziocinio ragioni in questo modo.



Vedo che ho difficoltà a convincere, di certo non potrei fare il promotore finanziario. asd

Ultimo tentativo: il promotore non può incidere sui risultati del prodotto che vende, che dipendono non da lui ma dal gestore, che a sua volta non può incidere sull??andamento dei mercati; quindi il tuo paragone con altri professionisti non è pertinente, vale per il parrucchiere, per il piastrellista e via dicendo.
Il promotore non consiglia nel merito e non gestisce il patrimonio del cliente, non può più farlo, anche volendolo fare; promuove i suoi prodotti illustrandone le caratteristiche ed i rischi connessi, facendo bene presente che i rendimenti passati non sono indicativi di una prestazione futura. Sto facendo il profilo del promotore onesto naturalmente; ma anche un promotore onesto fino all??estremo limite, potrà mai dire al cliente che non conviene sottoscrivere uno dei prodotti che sta promuovendo? Non credo. Succede spesso invece che cambiata bandiera dica peste e corna del precedente ed induca il cliente allo switch; e mi fermo; potrei scrivere pagine di nefandezze a proposito, per non parlare di cosa succede(va) agli sportelli bancari.

  • 0

#22 sonicam

sonicam

    Melonball Bounce

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1704 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2010 - 15:03

promuove i suoi prodotti illustrandone le caratteristiche ed i rischi connessi, facendo bene presente che i rendimenti passati non sono indicativi di una prestazione futura.


Suppongo che risieda nell'abilità del promotore proporre il miglior prodotto rispetto alle esigenze del cliente; che poi ci sia il rischio di errore e di perdita siamo d'accordo, ma non è forse lo stesso discorso per una persona che decida di investire senza intermediari i propri risparmi?
Anzi i rischi sono certamente più alti per una persona comune che conosce rischi e andamenti dei mercati in maniera certamente più carente rispetto a chi ci lavora ogni santo giorno.

Chiudo qui, non è certo mia intenzione farti cambiare idea sulle tue convinzioni. ;)
  • 0
This Is a Journey Into Sound
From Their Minds To Yours

Domanda: È vero che in una delle vostre prime performances ingoiaste dei microfoni?
Ilpo: Sì, quando io e Mika ci chiamavamo "Sine", dopo gli Ultra 3. Uno di noi ingoiò i microfoni e l'altro suonò il suo corpo battendogli il torso.

warning: there is nothing wrong. all distorsions are fully intentional.

#23 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 07 febbraio 2010 - 01:15



Io li metterei in un savings account tipo IWPower o ING, meglio il primo.

Ma i savings account non hanno una soglia minima di entrata (tipo 10/15k)?
Leggevo che IWP ha un interesse annuale attorno al 2.8, possibilità di accedere quando e quanto si vuole alla somma e possibilità di lockup per un determinato periodo (con aumento di interesse su base mensile fino a 3.5 tipo). Tutte cose fighe, per carità, ma mettere 10k per un interesse di 280... Mmmh. Forse è una mia inclinazione a prendere più rischi piuttosto che variare di (quasi) nulla le carte in gioco.


Son d'accordissimo, posso solo aggingere che:

a) ho IWBank da 4 anni senza un problema, mai recatomi in banca, sito sempre up etc. etc. a differenza di fineco che e' una banca di merda. Non c'e' minimo per IWPower.


in base a cosa dici questo? io ci son passato da poco e finora non ho avuto il minimo problema.
mio fratello c'è da tempo, in passato gli è capitato di avere un problema ma risolto senza il minimo affanno(leggi, addebito sul suo conto di acquisti non effettuati per una somma abbastanza alta, carta sostituita e somma immediatamente restituita)
altri amici idem non hanno problemi.
cosa puoi riportare di negativo?
grazie
  • 0

#24 Guest_Ortodosso_*

Guest_Ortodosso_*
  • Guests

Inviato 08 febbraio 2010 - 02:35

- le spese sono piu' alte di quelle di IWPower
- l'interesse e' piu' basso
- il savings account non c'e'
- il sito e' molto peggiore
- l'assistenza in chat si aspetta sempre mezz'ora
- il numero verde non va da cellulare
- promozioni non applicate
- ti richiamano tre volte per lo stesso problema e tre volte lo devi risolvere insieme al loro operatore sardo sottopagato
- Unicredit

basta? ho avuto i due conti un anno, non c'e' neanche paragone.

#25 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8070 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 08 febbraio 2010 - 09:21



d) il 3% a rischio zero in Italia non esiste, son dei ladri maledetti



informati meglio
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#26 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80600 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 09:42

ricevo periodicamente da un vecchio amico (fa l'aiuto allenatore ora) informazioni abbastanza sicure sull'arrivo di qualche corsa; io li investo così, non gioco mai tanto perchè so che poi mi farei trascinare dentro perdendo tutto
  • 0

#27 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 08 febbraio 2010 - 10:12

- le spese sono piu' alte di quelle di IWPower
- l'interesse e' piu' basso
- il savings account non c'e'
- il sito e' molto peggiore
- l'assistenza in chat si aspetta sempre mezz'ora
- il numero verde non va da cellulare
- promozioni non applicate
- ti richiamano tre volte per lo stesso problema e tre volte lo devi risolvere insieme al loro operatore sardo sottopagato
- Unicredit

basta? ho avuto i due conti un anno, non c'e' neanche paragone.


io ci son da poco. a parte quello che già ti ho detto, posso dire che :

le spese sono 0 se accredito uno stipendio o comunque ci sono altre voci che concorrono ad azzerarle, ma questo penso già lo saprai

circa le promozioni, ti posso dire che fineco wave nel mio caso è stata applicata senza problemi

tempo fa sia mio fratello che alcuni nostri amici sii nteressarono ad iwbank ma alla fine lasciarono perdere visto che incontravano difficoltà nel ricevere informazioni e nella valutazione della fase di accettazione.

boh forse a volte è anche un caso, voglio dire a te gira bene ad un altro no ecc
  • 0

#28 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16287 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 12:01



Il suo interesse non è far guadagnare il cliente


Se un promotore pensasse esclusivamente al proprio guadagno, fregandosene della soddisfazione del cliente, non credo andrebbe avanti molto nel proprio lavoro.
Se io mi affido ad un qualsiasi professionista voglio dei risultati soddisfacenti, suppongo che ogni persona dotata di raziocinio ragioni in questo modo.



Vedo che ho difficoltà a convincere, di certo non potrei fare il promotore finanziario. asd

Ultimo tentativo: il promotore non può incidere sui risultati del prodotto che vende, che dipendono non da lui ma dal gestore, che a sua volta non può incidere sull??andamento dei mercati; quindi il tuo paragone con altri professionisti non è pertinente, vale per il parrucchiere, per il piastrellista e via dicendo.
Il promotore non consiglia nel merito e non gestisce il patrimonio del cliente, non può più farlo, anche volendolo fare; promuove i suoi prodotti illustrandone le caratteristiche ed i rischi connessi, facendo bene presente che i rendimenti passati non sono indicativi di una prestazione futura. Sto facendo il profilo del promotore onesto naturalmente; ma anche un promotore onesto fino all??estremo limite, potrà mai dire al cliente che non conviene sottoscrivere uno dei prodotti che sta promuovendo? Non credo. Succede spesso invece che cambiata bandiera dica peste e corna del precedente ed induca il cliente allo switch; e mi fermo; potrei scrivere pagine di nefandezze a proposito, per non parlare di cosa succede(va) agli sportelli bancari.


Aggiungo che i Promotori di norma ricevono dei bonus in termini di maggior ristorno commissionale (la percentuale dei nostri soldi cha va in tasca a loro) sui prodotti che la Società di Gestione intendere spingere, e quindi saranno sempre piuttosto interessati a spostare i nostri risparmi verso nuovi prodotti. E' pur vero che le perdite che subisce il cliente in termini patrimoniali incidono direttamente sui loro compensi (essendo calcolate percentualmemte sul patrimonio in gestione), ma è anche vero che un prodotto monetario che rende oggi in termini assoluti il 2% annuo (a andar bene), si traduce in un margine di commissione bassissimo per il professionista, che per questo potrebbe comunque indurvi a "rischiare" su prodotti più speculativi: in questo caso, la potenziale perdita del vostro patrimonio potrebbe persino tradursi in guadagni più alti per lui: infatti, più alto è il rischio di un investimento, più alta è la commissione pagata dal cilente e più alto il margine per il professionista. Insomma, occhio. 
  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#29 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8070 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 08 febbraio 2010 - 12:03

mi permetto umilmente di dirvi che avete un "pò" di confusione su come funziona il sistema della consulenza finanziaria.
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#30 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16287 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 12:13

mi permetto umilmente di dirvi che avete un "pò" di confusione su come funziona il sistema della consulenza finanziaria.


può darsi che sia  confuso, però lavoro in questo settore da 20 anni e sui compensi dei Promotori Finanzari/Banche Collocatrici, credo di averci capito qualcosa ;)

Ancora meglio so attraverso quali strategie le Società di Gestione (quella per cui lavoro, quella per cui lavoravo prima), fanno raccolta sui nuovi prodotti.
  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#31 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16287 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 12:29

giusto per chiarire meglio la questione con numeri reali e di mercato:

Fondo Monetario (rischio basso, guadagno sicuro, ma basso): commissione di gestione 0,40%. il compenso per un promotore è lo 0,10/0,20% sulla somma al valore di mercato dell'investimento, ad andar bene

Fondo Azionario (rischio alto, guadagno tutto da vedere :D)
commissione di gestione 1,80%, compenso per il promotore circa l'1%, ovviamente questo 1% è sempre sul valore di mercato della somma investita*.

Il promotore può essere indotto a farvi fare un investimento più rischioso proprio perchè egli ha maggiori margini di guadagno. A questo si aggiunge il fatto che, a titolo di esempio, la Società di Gestione può dire: "Ok, questo prodotto nuovo lo vendiamo all'1,80%...se tu riesci ad arrivare alla cifra X di apporti nel nuovo fondo, noi ti diamo l'1,2% anzichè l'1% per un anno"


*attenzione: se il mercato raddoppia i vostri quattrini, raddoppia pure il suo guadagno!
  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#32 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8070 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 08 febbraio 2010 - 12:34

guarda non conoscendo esattamente il tuo ruolo in questo settore nè con quali società collabori non posso avanzare ipotesi.

in ogni caso io faccio il formatore (sia tecnico che commerciale) per consulenti assicurativi e promotori finanziari da ormai 5 anni, oltre ad essere io stesso un consulente; ho due zii agenti generali di un agenzia assicurativa, mio padre è stato agente di borsa e successivamente promotore finanziario. insomma praticamente in questo mondo ci sono cresciuto, oltre ad essere attualmente la mia fonte principale di reddito.

il presupposto è che normalmente un promotore/consulente lavora per una società, quindi ha il compito di collocare sul mercato i prodotti che questa società predispone. pur essendoci questo "limite" le società mettono a disposizione una varietà di prodotti molto ampia, per soddisfare ogni tipo di esigenza che il cliente possa avere. il promotore quindi in base al profilo di rischio/prestazione che il cliente ha può collocargli il prodotto che ritiene più adatto.
come in ogni settore ovviamente esitono i professionisti e i piazzisti. cosi come trovi il bravo commercialista e quello negato, cosi come trovi il bravo avvocato e quello negato.

il sistema di pagamento di un promotore è strettamente legato al denaro raccolto e al portafoglio gestito. ogni prodotto prevede dei costi di commissione che il cliente paga, non al promotore ma alla società di gestione la quale poi retrocede una percentuale al consulente che ha procurato "l'affare". successivamente la società di gestione può pagare un managment fee (commissione di gestione) al consulente per il portafoglio gestito, ovvero se io consulente gestisco complessivamente 1 milione di euro investito avrò una percentuale su questa quota. il che vuol dire che se il portafoglio gestito diminuisce (perchè il cliente perde soldi o perchè scopre che gli hai piazzato un prodotto del cazzo e ti molla) il promotore guadagna meno soldi. già solo questo meccanismo fa si che chi voglia veramente fare questo lavoro deve sempre soddisfare il cliente nel migliore dei modi.


inoltre anche il discorso che i prodotti molto rischiosi determinano per il consulente una maggior provvigione è tendenzialmente errato. la provvigione di un consulente normalmente è proporzionale ai costi del  contratto. un contratto è maggiormente "caricato" di costi quante sono le garanzie che vi sono incluse, pertanto normalmente un prodotto ad alto rischio presenta pochi costi e qindi di conseguenza poche provvigioni, viceversa un contratto altamente garantito ha maggiori costi e quindi maggiori provvigioni, difatti il paradosso è che i "piazzisti" sono più portati ad appiopparti un prodotto molto garantito per la maggior provvigione.
tanto per dirti nell'agenzia assicurativa per cui lavoro ci sono molti promotori che utilizzano le polizze assicurative altamente garantite per costruire gran parte del loro reddito che poi vanno a rifinire con qualche prodotto ad alto rischio.
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#33 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16287 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 12:51

guarda non conoscendo esattamente il tuo ruolo in questo settore nè con quali società collabori non posso avanzare ipotesi.


Provvedo anche a pagare i collocatori (responsabile amministrativo)


il sistema di pagamento di un promotore è strettamente legato al denaro raccolto e al portafoglio gestito. ogni prodotto prevede dei costi di commissione che il cliente paga, non al promotore ma alla società di gestione la quale poi retrocede una percentuale al consulente che ha procurato "l'affare". successivamente la società di gestione può pagare un managment fee (commissione di gestione) al consulente per il portafoglio gestito, ovvero se io consulente gestisco complessivamente 1 milione di euro investito avrò una percentuale su questa quota. il che vuol dire che se il portafoglio gestito diminuisce (perchè il cliente perde soldi o perchè scopre che gli hai piazzato un prodotto del cazzo e ti molla) il promotore guadagna meno soldi. già solo questo meccanismo fa si che chi voglia veramente fare questo lavoro deve sempre soddisfare il cliente nel migliore dei modi..


Eh ma scusa, io che ho scritto? Più rischioso è l'investimento, più alta la commissione, più alto è il margine per il promotore, questo nei casi dei fondi comuni. ::) Ovvio che la commissione spetta alla Società di Gestione, e altrettanto ovvio che se il patrimonio si azzera, pure il guadagno del promotore si azzera: ma questo non esclude una oggettiva tentazione di veicolare gli investimenti su prodotti più rischiosi. Anche perchè stiamo omettendo di parlare delle commissioni di ingresso che molte SGR fanno pagare, e che finiscono anche'esse in tasca al PF (a % variabili da SGR a SGR)


inoltre anche il discorso che i prodotti molto rischiosi determinano per il consulente una maggior provvigione è tendenzialmente errato. la provvigione di un consulente normalmente è proporzionale ai costi del  contratto. un contratto è maggiormente "caricato" di costi quante sono le garanzie che vi sono incluse, pertanto normalmente un prodotto ad alto rischio presenta pochi costi e qindi di conseguenza poche provvigioni, viceversa un contratto altamente garantito ha maggiori costi e quindi maggiori provvigioni, difatti il paradosso è che i "piazzisti" sono più portati ad appiopparti un prodotto molto garantito per la maggior provvigione.


Hai introdotto delle peculiarità proprie dei prodotti assicurativi (le garanzie si pagano, ovviamente, e questo incide sui margini del PF), mentre io mi riferivo agli investimenti in fondi comuni, e però la sostanza non cambia: il promotore/consulente può  avere interesse a veicolare i risparmi dell'investitore laddove egli ha più ampi margini di guadagno.


  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#34 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8070 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 08 febbraio 2010 - 13:12


guarda non conoscendo esattamente il tuo ruolo in questo settore nè con quali società collabori non posso avanzare ipotesi.


Provvedo anche a pagare i collocatori (responsabile amministrativo)




guarda il discorso dipende molto dal metodo di pagamento della società di gestione. perchè normalmente il consulente come tu sai ha due fontidi guadagno: la provvigione di acquisto o di entrata se preferisci e la commisione di gestione. normalmente il guadagno grosso di un produttore (sopratutto alle prime armi) è nella provvigione di acquito, quindi il paradosso è che se vuole piazarti un prodotto apposta per guadagnare di più deve andare sui prodotti con maggiori garanzie.

poi io stesso ho presupposto che non esistono solo i professionisti, ma nel mercato di oggi se vuoi costruirti un portafoglio di clienti fidelizzato devi necessariamente operare nell'interesse del cliente. in primis perchè il cliente è più informato sui prodotti finanziari e, anche se magari non subito, ti viene a sgamare se gli hai appioppato qualcosa che non gli conveniva, in secundis perchè con la concorrenza del mercato odierno dal tuo cliente ci andranno tanti altri promotori pronti a fargli vedere le magagne del prodotto che tu hai scelto per convincere il cliente a mollarti e passare con loro.

insomma il succo è che chi vuole fare questo lavoro non deve pensare solo a quale prodotto conviene piazzare per guadagnare di più, ma anche esopratutto alle esigenze del cliente, altrimenti ha vita breve. e nella mia esperienza di formatore in una struttura importante su 10 consulenti 1 massimo 2 son piazzisti, gli altri cercano di fare bene il loro mestiere poi, ovvio, gli errori li possono commettere tutti.

poi sempre nella mia epserienza i promotori finanziari e i consulenti assicurativi ricevono una costante formazione tecnica, al contrario ad esempio dei dipendenti di banca che sono mandati molto più allo sbaraglio (avvantaggiati dal ricevere i clienti allo sportello e non doverseli andare a conquistare sul campo asd)
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#35 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16287 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 13:25



guarda non conoscendo esattamente il tuo ruolo in questo settore nè con quali società collabori non posso avanzare ipotesi.


Provvedo anche a pagare i collocatori (responsabile amministrativo)




guarda il discorso dipende molto dal metodo di pagamento della società di gestione. perchè normalmente il consulente come tu sai ha due fontidi guadagno: la provvigione di acquisto o di entrata se preferisci e la commisione di gestione.

poi io stesso ho presupposto che non esistono solo i professionisti, ma nel mercato di oggi se vuoi costruirti un portafoglio di clienti fidelizzato devi necessariamente operare nell'interesse del cliente. in primis perchè il cliente è più informato sui prodotti finanziari e, anche se magari non subito, ti viene a sgamare se gli hai appioppato qualcosa che non gli conveniva, in secundis perchè con la concorrenza del mercato odierno dal tuo cliente ci andranno tanti altri promotori pronti a fargli vedere le magagne del prodotto che tu hai scelto per convincere il cliente a mollarti e passare con loro.

insomma il succo è che chi vuole fare questo lavoro non deve pensare solo a quale prodotto conviene piazzare per guadagnare di più, ma anche esopratutto alle esigenze del cliente, altrimenti ha vita breve. e nella mia esperienza di formatore in una struttura importante su 10 consulenti 1 massimo 2 son piazzisti, gli altri cercano di fare bene il loro mestiere (poi, ovvio gli errori li possono commettere tutti).

E' evidente che i meccanismi concorrenziali attenuano di molto l'effetto tentazione, così come la deontolgia professionale e con essa l'obbiettivo del professionista a fidelizzare il cliente. Quello che distorce un po' questi meccanismi sono gli incentivi che i promotori hanno per indirizzare gli investimenti su certi prodotti piuttosto che su altri, ma anche i bassi margini di guadagno sui prodotti non speculativi. Una cosa che dovrebbe fare la Consob, oltre che far evidenziare i costi finali di un prodotto come già fa, sarebbe quella di obbligare le Società di Gestione a "spacchettare" il costo finale per singole voci, in modo che il cliente sappia esattamente cosa finisce in tasca alla Società, quanto al promotore/collocatore del prodotto e a quanto ammontano i costi vivi.
Solo che nè le Società, nè i Promotori hanno interesse a evidenziare un simile meccanismo, perchè spesso contiente delle oggettive storture (un esempio è l'incentivo a collocare un prodotto piuttosto che un altro) . Ora la situazione per fortuna è un po' cambiata, ma fino a dieci anni fa (soprattutto in presenza di forti rialzi di mercato), non era infrequente il promotore che zompettasse da un fondo all'altro coi soldi del cliente pur di beccarsi le commissioni di ingresso (percentuali che, come sai, sono parecchio corpose, magari il 2% qui e subito)), magari confidando nel fatto che il cliente che guadagna il 30% in un mese poco si cura degli spiccioli.
  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#36 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16287 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 13:31

poi sempre nella mia epserienza i promotori finanziari e i consulenti assicurativi ricevono una costante formazione tecnica, al contrario ad esempio dei dipendenti di banca che sono mandati molto più allo sbaraglio (avvantaggiati dal ricevere i clienti allo sportello e non doverseli andare a conquistare sul campo asd)


non c'e' dubbio, ma credo che entrambe le fattispecie (ho lavorato 10 anni con una SGR con rete di Promotori e gli ultimi 10 con una SGR con una rete bancaria) abbiano i loro pro e contro*. Ad ogni modo, giusto per sgomberare il campo da equivoci, lungi da me sconsigliare l'affidarsi a un professionista: dico solo che occorre stare  attenti a certi meccanismi, di cui però purtroppo solo una ristretta minoranza di clienti è a conoscenza.


*lo sportellista si porta a casa sempre quello stipendio, a prescindere dallo strumento che ti consiglia :P, mentre il professionista è sicuramente più preparato(a parità di tutto)
  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#37 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80600 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 13:35

ho lavorato 10 anni con una SGR con rete di Promotori e gli ultimi 10 con una SGR con una rete bancaria)


:'( :'(

pensavamo tutti che facessi il dandy nella vita
  • 0

#38 bebo

bebo

    this modern love

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8006 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 13:40


ho lavorato 10 anni con una SGR con rete di Promotori e gli ultimi 10 con una SGR con una rete bancaria)


:'( :'(

pensavamo tutti che facessi il dandy nella vita

Bercy è l'unica nota di eleganza nel sistema bancario italiano.
  • 0
Do you wanna come over and kill some time?
Tell me facts, tell me facts, tell me facts
Tell me facts
Throw your arms around me
Do you wanna come over and kill some time?
Throw your arms around me


a beast caged
u
nderwater dancehall

#39 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16287 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 13:41


ho lavorato 10 anni con una SGR con rete di Promotori e gli ultimi 10 con una SGR con una rete bancaria)


:'( :'(

pensavamo tutti che facessi il dandy nella vita


ma infatti io coordino, penso, indirizzo. A lavorare sono i miei collaboratori.




  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#40 rimbaud_oh_yeah

rimbaud_oh_yeah

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1465 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2010 - 17:26

si ma come cavolo li deve investire sti soldi sto poveraccio alla fine?
Io avevo sentito che la migliore fosse banco di santander.
Oppure un classico pronto contro termini (si dice così?) con la banca.
Altro di sicuro, senza rischi, e un minimo che ti rende, non c'è. A meno che non voglia andare sui titoli di stato ma lì cambi solo i soldi, investi 10.000 per riprendere dai 9.995 ai 10.005 ?.

Io li investo in poker, leggo, studio, gioco. Sto sopra.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq